REGOLAMENTO

Rispondi
Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 8324
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia
1579
630

REGOLAMENTO

Messaggio da aeroplane_flies_high » 27/06/2020, 16:47

CAPITOLO 1: LA LEGA

A) CAMPO DI GIOCO
La DI-NASTY è una Lega di fantabasket NBA composta da 20 franchigie (i nomi sono di città statunitensi o canadesi, il nickname è a scelta), ciascuna gestita da uno o due forumisti. Le squadre sono divise in due Conference (Eastern e Western) e quattro Division (Atlantic e Central per la Eastern Conference, Midwest e Pacific per la Western Conference).
Il primo proprietario di ciascuna franchigia è chiamato Owner, l’eventuale secondo è chiamato GM, ma entrambi hanno pari diritti e doveri. In comune accordo, Owner e GM hanno la possibilità di nominare un cosidetto Collaboratore Ufficiale. E’ fortemente suggerita la gestione a due giocatori per ridurre al minimo i momenti durante la stagione in cui la franchigia si trovi sguarnita.

B) LA COMMISSIONE
L’organizzazione del gioco è affidata ad una Commissione composta da tre partecipanti scelti tra tutti attraverso una votazione. Ogni anno prima dell’inizio del draft i membri della Commissione vengono rinnovati o confermati anche a seconda delle disponibilità personali.
Il compito della Commissione è quello di organizzare le varie fasi del gioco per facilitare e rendere più fruibile la partecipazione da parte di tutti. I commissioners esercitano il proprio ruolo in nome e per conto del gruppo dei partecipanti e si avvalgono in ogni occasione possibile del supporto dei partecipanti per restituire il massimo grado possibile di partecipazione e responsabilizzazione tra i giocatori.
B.1) La Commissione svolge un ruolo di moderazione tra i partecipanti con l’obiettivo di mantenere un clima di condivisione e rispetto reciproco. Le decisioni della Commissione sono solitamente prese partendo dalle opinioni dei partecipanti, fatte salve le situazioni in cui per motivi di tempo o opportunità si renda necessario una presa di posizione.
B.2) Viene istituito un account Commissione che si esprimerà attraverso questo account per evitare fraintendimenti di ruoli per chi ricopre la doppia funzione di giocatore/commish. Ogni comunicazione privata (private message) rivolta alla commissione dovrà necessariamente coinvolgere gli indirizzi privati dei commissioners oltre a quello ufficiale della Commissione.
B.3) Qualsiasi disputa su eventuali diverse interpretazioni del Regolamento ed eventuali penalità per violazione del presente regolamento saranno risolte ed applicate esclusivamente dai Commish. Ogni decisione della Commissione sarà irrevocabile.
B.4) In caso di necessità il Regolamento può essere parzialmente modificato o integrato dalla Commissione. Ogni variazione sarà comunicata attraverso l'apposito topic di “Comunicazioni Ufficiali dei Commish”.
B.5) PENALITA'
In caso di situazioni non contemplate dal Regolamento, ma ritenute dalla Commissione gravi e lesive del normale svolgimento e/o dello spirito del gioco, la Commissione stessa si riserva il diritto di applicare una sanzione alle franchigie ritenute responsabili pari allo 0.7%.
B.6) Ogni partecipante alla Dinasty è tenuto a leggere e conoscere il Regolamento. Inoltre dovrà leggere ed essere a conoscenza di ogni comunicazione pubblicata dai Commish negli appositi topic.
B.7) Per tutte le situazioni in cui data ed orario svolgono un ruolo determinante ed attivo, farà fede unicamente e tassativamente l'orologio del forum.

C) LE FRANCHIGIE
Owner e GM si organizzano e dividono i compiti di gestione della franchigia che vanno comunicati sugli appositi topics del forum (Trade, Free Agency, RFA, Draft, etc). Questo compito può essere svolto solo da Owner e/o GM.
C.1) Owner e GM non possono cambiare squadra durante la Season a meno di casi e richieste particolari, ma solo dopo l’intervento e l’autorizzazione della Commissione.
C.2) In caso di abbandono di uno dei due partecipanti sarà compito dei Commish vagliare le eventuali richieste di successione o ricercare un altro giocatore. Nel frattempo la squadra sarà gestita dal componente rimasto con la supervisione dei Commish.
In caso di abbandono di entrambi i partecipanti la squadra verrà traghettata dai Commish sino alla selezione di due nuovi partecipanti. La Commissione si occuperà della gestione ordinaria, senza fare operazioni di mercato con il roster della squadra rimasta senza dirigenza.

D) LA STAGIONE
Ogni anno, al termine del draft la Commissione pubblicherà il calendario ufficiale con le date relative alle varie sessioni di mercato ed il calendario ufficiale delle gare della stagione successiva.
Il gioco consiste in due fasi principali:
1) Season: inizia con la Regular Season NBA e termina con la finale dei Playoffs DI-NASTY.
2) Off Season: comincia dalla fine dei Playoffs DI-NASTY sino all’inizio della Regular Season, e comprende il Draft e le operazioni di mercato relative ai Restricted Free Agents e alla Free Agency.

D.1) I topic di “servizio” della DI-NASTY saranno in evidenza nella omonima sezione. In tali topic sarà vietato ogni post che non sia strettamente necessario alla gestione della Lega o della propria squadra. In caso di infrazione di questa regola i Commish potranno cancellare i post in questione e/o applicare penalità sul Salary Cap.
I topic in questione sono:
• Comunicazioni ufficiali dei commish - Comunicazioni dai commish ai giocatori
• Comunicazioni ufficiali dei giocatori - Comunicazioni dai giocatori ai commish
• Gestione disciplinare - Lista di penalità presenti sul cap delle franchigie per la stagione in corso o penalità legate al singolo giocatore



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 8324
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia
1579
630

Re: REGOLAMENTO

Messaggio da aeroplane_flies_high » 02/07/2020, 22:04

CAPITOLO 2: LE SQUADRE

Ogni squadra sarà composta da un minimo di 12 a un massimo di 15 giocatori.
Tutti i giocatori a roster sono “attivi”, mentre i primi 10 giocatori schierati in cima al line-up andranno a referto (vedi paragrafo sui punteggi)
PENALITA’
Al fine di evitare comportamenti fraudolenti contro lo spirito e la linearità del gioco, in caso di palese e prolungata trascuratezza del line-up (eccessiva discrepanza tra punti "dimenticati" in fondo al line-up e punti attivi oppure perdurante conferma di un giocatore infortunato in lineup a discapito di un giocatore produttivo in panchina) la Commissione ha piena discrezionalità nel vigilare e sollecitare la franchigia "distratta" a sanare la negligenza, arrivando anche all'estrema soluzione di rimuovere dall'incarico i responsabili della stessa dopo l'ennesimo richiamo non accolto.
A) ROSTER/LINE-UP
Il roster sarà così composto:
- 5 Guardie
- 5 Ali
- 2 Centri
- più, al massimo, altri 3 giocatori (senza limitazioni di ruolo)

Il line-up può composta da due strutturazioni:
CLASSICA:
- 2 Guardie
- 2 Ali
- 1 Centro

SMALLBALL:
- 3 Guardie
- 2 Ali

La panchina ordinata per importanza (in caso di DNP nel quintetto iniziale, entra in quintetto il primo pariruolo dalla panchina, in caso di due DNP i primi due, etc.)
I partecipanti possono in qualsiasi momento ed autonomamente modificare la lineup tramite la piattaforma di supporto fantanba.com. Possono anche adoperare il topic delle Comunicazioni Ufficiali per qualsiasi modifica allo schieramento, che sarà fatta prevalere su ciò che appare in fantanba.com.

A.1) Per la determinazione dei ruoli farà fede quanto riportato da NBA.com. Prima dell’inizio del mercato RFA (approssimativamente durante il Draft), il ruolo di tutti i giocatori (a roster, potenziali RFA, e FA) sarà congelato sino all’inizio della stagione Di-NASTY successiva.
Ogni anno sarà pubblicato un topic per la verifica/variazione dei ruoli che verrà aperto orientativamente ad inizio giugno per 3 settimane, entro le quali ogni team potrà segnalare eventuali inasattezze; alla chiusura del periodo di verifica dei ruoli, questi verranno congelati per tutta la stagione DI-NASTY successiva.
A.2) Alla fine di ogni operazione di mercato il roster dovrà essere composto in quantità (massimo 15 giocatori) e qualità (distribuzione ruoli) sempre dalla medesima formazione elencata nel paragrafo A) di questo Capitolo. Ogni operazione di mercato che non rispetta la strutturazione del roster come indicato nel paragrafo A) verrà annullata.
B) Durante ogni Off Season sarà possibile, per i proprietari di una franchigia, cambiare la città e/o il nome della stessa. Il nuovo nome dovrà essere approvato dalla Commissione, in quanto dovrà essere “generico” e non legato a situazioni “a breve termine” in modo da poter durare senza diventare “obsoleto”. Il cambio di nome non potrà in alcun caso causare il cambio di Conference della franchigia, mentre quello di città potrebbe causarlo.
Inoltre il cambio di nome dovrà essere “pagato” con una riduzione sul Salary Cap iniziale della stagione successiva. Le riduzioni sono quantificate in 2% del cap per il cambio di uno solo tra “città” e “nickname” e nel 3% del cap per il cambio di entrambi.
Per i nuovi giocatori sarà possibile cambiare gratuitamente nome e città ma quest’ultima deve cadere comunque nella conference di appartenenza della squadra rilevata.

CAPITOLO 3: I PUNTEGGI

A) Ogni giocatore consegue un punteggio quando scende in campo (può essere anche negativo o nullo), mentre si calcola DNP (Did Not Play) se non gioca.
Per ciascun giocatore quindi il punteggio P sarà dato da:
P = punti segnati + rimbalzi + assist + palle recuperate + stoppate - palle perse.

Il punteggio della singola partita si basa sulla somma dei punteggi dei primi 10 giocatori in line-up così calcolati:
- starting five: 100% di P
- sesto uomo: 90% di P
- settimo-ottavo 75% di P
- nono-decimo 60% di P

NB: I giocatori che non giocano nemmeno 1 minuto nella partita contano come DNP. Il loro punteggio non esiste, NON è uguale a 0.
Quando uno dei primi 10 giocatori in line-up gioca ed ottiene un punteggio qualsiasi, questo viene computato per determinare il punteggio finale per la gara in questione.
Quando invece un giocatore tra i primi 10 in line-up fa DNP, il suo posto viene preso:
- se in quintetto dal primo pariruolo in line-up
- se in panchina dal primo degli esclusi tra chi va a referto
esempio:
line-up SMALLBALL/score
G Trae Young 40
G Kemba Walker 33
G Spencer Dinwiddie DNP
F Miles Bridges 25
F Lauri Markkanen 20
C Andre Drummond (sesto uomo 30fp*90%=) 27
G Avery Bradley (entra in quintetto al posto di Dinwiddie) 20 (rimane al 100% di fp)
G Louis Williams (settimo 25fp*75%=) 18,75
GF Joe Ingles (ottavo 23fp*75%=) 17,25
G Marco Belinelli (nono 15fp*60%=) 9
C Willy Hernangomez (decimo -1fp*60%=) -0,6
G Josh Okogie 12fp non a referto
G Tyus Jones 10 fp non a referto
F Keita Bates-Diop DNP
15esimo spot libero
Totale 209,4fp


B) La franchigia che gioca la partita in casa avrà un bonus di +5 punti durante la Regular Season e di +10 durante i Playoffs, che verranno sommati al totale ottenuto sommando le prestazioni dei giocatori.
C) Ogni franchigia ha il diritto/dovere di controllare i punteggi della propria squadra e segnalare eventuali incongruenze.



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 8324
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia
1579
630

Re: REGOLAMENTO

Messaggio da aeroplane_flies_high » 03/07/2020, 16:46

CAPITOLO 4: LA REGULAR SEASON ED I PLAYOFFS

A) Il campionato della DI-NASTY si articola in due fasi: la Regular Season e i Playoffs. Le giornate da giocare per ogni squadra durante la Regular Season saranno 56: 28 in casa (Home) e 28 in trasferta (Away).
B) Al termine della stagione regolare si qualificheranno ai Playoffs le due squadre con miglior record per conference (teste di serie 1,2,3,4), che si qualificano automaticamente per la prima serie di playoffs al meglio delle 5 gare per le partite di Regular Season NBA da 57 a 61.
Le squadre con record da quinto a dodicesimo (a prescindere dalle conference) giocano un turno preliminare alla meglio delle 3 gare per le partite di Regular Season NBA da 57 a 59, secondo un tabellone a 8 squadre:
- 5vs12
- 6vs11
- 7vs10
- 8vs9
la vincitrice della mini serie riporterà i punteggi delle gare 57-58-59 nel tabellone definitivo dei playoffs che si compone in questo modo

1 vs (8vs9) –--------- --–----2 vs (7vs10)

4 vs (5vs12)--------- --–----3 vs (6vs11)

Il secondo turno sarà al meglio delle 5 gare e seguirà le partite di Regular Season NBA da 62 a 66.
Le Finals saranno al meglio delle 7 gare e seguiranno le partite di Regular Season NBA da 67 a 73.
E) In ogni serie il fattore campo sarà a vantaggio della squadra meglio classificata in Regular Season (ovvero con più vittorie).
F) In caso di parità alla fine della Regular Season, l’accesso ai Playoff sarà deciso dalle vittorie negli scontri diretti e, in caso di ulteriore parità, dalla media punteggi più alta sempre negli scontri diretti.
G) La classifica della Regular Season determinerà dei premi per la stagione successiva sotto forma di eccezioni salariali (in caso di pari record vedi punto F):
- Le migliori quattro squadre qualificate ai playoffs per il titolo avranno un premio in denaro pari al 4.5% del cap e sarà valido solamente per la stagione successiva.
- dalla quinta alla ventesima secondo la seguente scansione:
V – VI – VII – VIII: 4%
IX: 3,4%
X: 3,1%
XI: 2,8%
XII: 2,5%
XIII: 0,8%
XIV: 0,5%
XV – XVI – XVII – XVIII – XIX – XX: nessun bonus

CAPITOLO 5: IL SALARY CAP/FLOOR

A) Ogni squadra per completare il roster, contenente almeno 12 e massimo 15 giocatori, ha a disposizione le stesse cifre del cap NBA arrotondato per difetto al milione (per la stagione 2019-20 sono 109 mln)

Alle cifre di cui sopra si possono aggiungere e sottrarre gli eventuali:
- contratti di giocatori tagliati (-)
- premi Playoff (+)
- penalità (-)
- diritti su giocatori (-)

Il Salary Cap non potrà mai essere superato, pena l’annullamento della specifica operazione di mercato che ha portato allo sforamento, sia essa una trade o la potenziale firma di un giocatore. Nel caso di un’offerta multipla di giocatori che fa sforare il salary cap, l’offerta viene annullata nel suo complesso, per cui tutti i giocatori coinvolti tornano al rispettivo status pre-offerta, fossero essi free agents puri o già sottoposti ad altra offerta. In quest’ultimo caso se il giocatore si trovava già in asta da parte di un’altra squadra, l’asta verrà prolungata per permettere eventuali contro-offerte (vedi capitolo 9.H).

B) Dopo la Free Agency, il Salary Cap di una squadra non potrà essere inferiore alla soglia minima del 90% del cap previsto per la stagione. [Per il 2019/20 il cap è di 109.000.000$, quindi il salary floor è pari a 98.100.000$].
Nel caso in cui, al termine della free agency, il salary cap di una squadra non sia almeno pari al 90% del cap previsto per la stagione, verrà inflitta una multa pari al suddetto 90% meno il cap raggiunto dalla squadra al termine del mercato free agent. La multa conta contro il cap fino al termine della stagione.
Nel caso in cui, nel corso della stagione, una squadra dovesse scendere sotto il salary floor (per via di una trade o di un taglio con recupero parziale del salario), avrà sette giorni di tempo per tornare sopra o in pari alla soglia prefissata. Passati i sette giorni sarà comminata una multa pari al 90% del cap previsto per la stagione meno il salary cap attuale della squadra. La multa conta contro il cap fino al termine della stagione.

CAPITOLO 6: IL DRAFT

A) Il Draft si svolge con tre giri di scelte 1-20 / 21-40 / 41-60.
B) Per il primo giro l’ordine di chiamata è stabilito nel seguente modo:
Le 8 squadre DI-NASTY che non partecipano ai Playoffs verranno abbinate rispettivamente alle squadre con gli 8 peggiori record NBA. Le posizioni (anche non consecutive) delle 8 peggiori squadre dopo la lottery NBA determinerà l'ordine di scelta 1-8 del Draft DI-NASTY; le chiamate 9-20 seguiranno l'ordine inverso dei rankings della Regular Season dal peggiore al migliore.
C) Per il secondo e terzo giro fa fede invece solo la classifica finale di Regular Season, dal record peggiore al migliore.
D.1) È possibile firmare un Rookie scelto al Draft DI-NASTY secondo uno dei seguenti contratti, con o senza clausola di Team Option:
- annuale
- annuale + TO
- biennale
- biennale + TO
- triennale
Al termine degli anni di contratto garantiti, all’inizio della stagione successiva la squadra può decidere se applicare o meno la Team Option al giocatore.
Se l'opzione Team Option viene fatta valere, il salario dell’anno opzionale sarà aumentato del 20% rispetto al valore riportato nella Scala Salariale Rookie per quell’anno (secondo anno in caso di 1+TO, terzo anno in caso di 2+TO).
Solo un contratto senza TO dà diritto all'eleggibilità del giocatore come RFA alla scadenza del contratto Rookie (vedere Capitolo 8.H).
D.2) I proprietari possono decidere di rinunciare ai diritti sui giocatori selezionati dopo il primo giro di scelte senza alcun costo a cap. Ogni franchigia può firmare un solo rookie chiamato dopo il primo giro con contratto “two way” come extra roster (non viene contato nel limite dei 15 canonici) che non può andare a referto. I diritti sul giocatore seguono la disciplina dei giocatori draftati ma non sotto contratto NBA (Stash players, vedi punto H, esclusi i sottopunti H.1, H.2). In caso si decida di attivare il two-way player è possibile farlo solamente rispettando il limite dei 15 giocatori a roster e per un massimo di 15 partite durante la prima stagione regolare, mantenendo il semplice costo dei diritti di protezione; durante questo periodo il two-way player entra di fatto nel conteggio del roster a 15. È altresì possibile attivare il two-way player oltre le 15 partite a salario ridotto, trasformando il suo contratto secondo il salario corrispettivo al suo ordine di scelta.
Esempio
I San Antonio Boys hanno 15 giocatori a roster ed inoltre hanno John Reds come two-way contract (sedicesimo giocatore sotto contratto ma che non può andare a referto); durante la stagione tagliano un giocatore (in via definitiva o mantenendone i diritti).
Possono attivare per 15 gare John Reds mantenendo solo il costo della protezione;

E) E’ obbligatorio firmare i Rookies scelti al primo giro, offrendo loro uno dei contratti elencati al paragrafo precedente. La firma dei Rookies scelti al secondo e terzo giro è opzionale. Ogni squadra deve comunicare i contratti offerti alle proprie matricole prima dell’inizio della fase di mercato dei RFA.
PENALITA’
Nel caso una franchigia non comunichi entro il termine specificato dalla Commissione la tipologia di contratto offerto ai giocatori scelti al primo giro, i giocatori in questione saranno considerati firmati per 1 anno senza clausola di Team Option.
Relativamente ai giocatori scelti al secondo giro, in caso di mancata comunicazione del contratto offerto la franchigia Dinasty perde ogni diritto sul giocatore, che diventa ufficialmente Free Agent.
F) I ruoli dei giocatori disponibili per il Draft saranno fissati prima dell’inizio del Draft DI-NASTY.
G) Non potranno essere scelti o firmati giocatori non selezionati nel Draft NBA.
H) Le squadre hanno la possibilità di proteggere i giocatori scelti nel Draft DI-NASTY e non firmati dalla squadra NBA che li ha draftati.
La possibilità di proteggere avrà una durata massima di 3 anni ed il giocatore non occuperà un posto a roster a meno che non firmi un contratto NBA.
La protezione del giocatore ha un costo calcolato sul salario da Rookie del primo anno, pari a:
- il 60% per il primo anno
- il 40% per il secondo anno
- il 20% per il terzo anno
Se al termine della off-season successiva alla terza stagione di protezione il giocatore in questione non dovesse ancora avere un contratto NBA, la franchigia che ne detiene i diritti perderà ogni protezione sul giocatore che diventerà automaticamente free agent qualora dovesse in seguito entrare in NBA.
Una volta che il giocatore firmerà un contratto NBA la franchigia DI-NASTY potrà dichiarare la volontä di firmarlo o meno e la tipologia di contratto che vuole applicare, per la firma verrà applicata la scala salariale in vigore.
La dichiarazione dovrà avvenire prima dell'inizio del mercato degli RFA (in generale del primo mercato stagionale)
Esempio
Wichita drafta Dragan Bender nel 2016 e lo firma con un triennale, il giocatore arriva in NBA un anno dopo (2016/17), Wichita avrà la possibilità di firmarlo per 3 anni con o senza TO

H.1) Se il giocatore firma con la squadra NBA prima dell’inizio della Regular Season DI-NASTY, la squadra DI-NASTY dovrà decidere se firmare il giocatore entro la fine della free agency; il suo salario seguirà la scala salariale rookie della stagione in corso. Nel caso non lo firmi perderà ogni diritto sul giocatore che diventerà free agent.
H.2) Se il giocatore firma con la squadra NBA durante la Regular Season DI-NASTY, la squadra proprietaria può scegliere se integrarlo entro 14 giorni dalla suddetta firma, oppure mantenere i diritti e integrarlo a roster prima del termine della free agency successiva indicando la tipologia del contratto Rookie (vedi paragrafo D.1), oppure perdendo ogni diritto sul giocatore.



Rispondi