Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

La gente vuole solo il goal
Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 6152
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda aeroplane_flies_high » 13/07/2018, 15:04

sostanzialmente Berlusconi ha ceduto il Milan ad un fantoccio che l'ha lasciato ad un fondo di investimento che ora dovrà rivenderlo

quindi oltre ad un decennio di bolliti misti (intervallato dalla gestione Allegri) ora ci tocca pure sta purga di 1-2...3 anni?



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5175
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda anto » 13/07/2018, 15:33

aeroplane_flies_high ha scritto:
13/07/2018, 15:04
sostanzialmente Berlusconi ha ceduto il Milan ad un fantoccio che l'ha lasciato ad un fondo di investimento che ora dovrà rivenderlo

quindi oltre ad un decennio di bolliti misti (intervallato dalla gestione Allegri) ora ci tocca pure sta purga di 1-2...3 anni?
Non avremo mai prove in merito, ma l'acquirente vero è sempre stato Elliott.
Solo così si potevano travasare i capitali dall'estero.
Come dicevo ieri la storia di Elliott parla chiaro...
Non si vede perché improvvisamente dovrebbero cominciare da noi per interessarsi allo sviluppo di una società di calcio.
Sì punterà al risanamento, che comunque per noi è già qualcosa.
In realtà, nelle mani di gente competente e coraggiosa, la situazione non sarebbe così grave. I giocatori con cui fare cassa ci sono.
Io penso anche che si possa sostituirli in modo relativamente indolore.
Mirabelli è stato lasciato al suo posto.
Lo scorso anno ha dimostrato di sapersela cavare quando deve vendere.
Non ha dimostrato quasi niente, per non dire che ha fatto un paio di cazzate, in sede acquisti.
Vedremo quest'anno.
Da un certo punto di vista è una stagione cruciale.
Bisogna essere coraggiosi e non sbagliare niente.



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 6152
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda aeroplane_flies_high » 13/07/2018, 22:39

Oggi Lucci 4 ore a colloquio con Mirabelli&Fassone

è l'agente di Suso, Bonucci e Bertolacci

quello che trapela è che Bertolacci potrebbe rimanere in rossonero... che mi sembra una vaccata clamorosa... cioè stai 4 ore a parlare di Bertolacci?
da circa un mese sembra destinato alla cessione al Genoa, un paio di giorni fa sembrava concreto l'interesse dell'Everton, oggi sembra che Gattuso sbavi dopo averlo visto nei primi allenamenti... tempo due giorni e ci sono le firme col Grifone (my opinion), stanno solo tirando sul prezzo/ingaggio.

io vedo Bonucci necessariamente lontano da Milano... è il giocatore con l'ingaggio più pesante, ha già la sua età ma ha ancora mercato... oltre al fatto che Musacchio come sostituto non sarebbe certo un rincalzo



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5175
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda anto » 14/07/2018, 3:45

aeroplane_flies_high ha scritto:
13/07/2018, 22:39
Oggi Lucci 4 ore a colloquio con Mirabelli&Fassone

è l'agente di Suso, Bonucci e Bertolacci

quello che trapela è che Bertolacci potrebbe rimanere in rossonero... che mi sembra una vaccata clamorosa... cioè stai 4 ore a parlare di Bertolacci?
da circa un mese sembra destinato alla cessione al Genoa, un paio di giorni fa sembrava concreto l'interesse dell'Everton, oggi sembra che Gattuso sbavi dopo averlo visto nei primi allenamenti... tempo due giorni e ci sono le firme col Grifone (my opinion), stanno solo tirando sul prezzo/ingaggio.

io vedo Bonucci necessariamente lontano da Milano... è il giocatore con l'ingaggio più pesante, ha già la sua età ma ha ancora mercato... oltre al fatto che Musacchio come sostituto non sarebbe certo un rincalzo
Appunto...
Uno si sforza di vedere gli elementi positivi di una situazione complicata, ma ecco che salta fuori che "Bertolacci ha stupito Gattuso".
Per me potrebbero andare a casa tutti e due, a stupirsi a vicenda.
Altra buona notizia che si incrina: Locatelli già ceduto al Sassulo, probabilmente con clausola di riacquisto(per me inutile, tanto vale prendere 2-3 milioni in più subito: non ho nessuna fiducia nel giocatore), ma ecco che ogni operazione è rallentata dalla necessità del placet della nuova proprietà, cosa molto più ridicola e grave delle due precedenti notizie.
Delle due, l'una: o vi fidate di Mirabelli, quindi gli lasciate piena autonomia, oppure non vi fidate, quindi lo sostituite.
Il mercato non può andare avanti in questo modo.
Sacrosanto cedere Bonucci: quell'ingaggio, in rapporto ad età e soprattutto rendimento, non ha minimamente senso.
Ed ecco che si crea una situazione che si ripeterà a paradigma almeno altre 3-4 volte.
Ci sta benissimo la cessione del giocatore x(la mia lista è lunga, non sto a ripeterla), ma lo Skriniar della situazione dobbiamo essere bravi noi, una volta tanto, a trovarlo.
Se cedi e prendi Birgahi(per dire...), allora cedere è un danno.



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 6152
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda aeroplane_flies_high » 14/07/2018, 8:51

Le dinamiche tra Fassone-Mirabelli & Elliott sono ovviamente precarie al momento

i due dirigenti non sono stati scelti dagli americani e non hanno condiviso con la nuova proprietà principi e obiettivi
quindi ci sono differenze di vedute che creeranno ulteriori sconquassi

addirittura è uscita la notizia che la firma di Halilovic sia stata contestata perchè avvenuta in un momento di passaggio tra una proprietà e l'altra, quando Elliott aveva già versato i 32 mln di aumento di capitale e Li (che fine ha fatto? è tornato nel suo campo? a far lo spaventapasseri?) stava goliardicamente cercando un socio di minoranza che fosse di maggioranza.

io veramente non so se ci rendiamo conto del livello di figure di merda galattiche cui stiamo assistendo
sono anche un pò stupito nel vedere un sostanziale silenzio in questo topic riguardo a quanto accaduto...

probabilmente è la mortificazione che sta dilagando

p.s.
https://www.milannews.it/rassegna-stamp ... ile-301356



Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9492
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda doc G » 14/07/2018, 13:47

Quel che mi sfugge è se moriremo tutti o moriremo tutti fra atroci sofferenze...
:forza: :forza: :forza:



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 6152
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda aeroplane_flies_high » 14/07/2018, 14:54

doc G ha scritto:
14/07/2018, 13:47
Quel che mi sfugge è se moriremo tutti o moriremo tutti fra atroci sofferenze...
:forza: :forza: :forza:
:thumbup:



alecs
Rookie
Rookie
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2010, 16:06

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda alecs » 14/07/2018, 23:30


"Vogliamo con queste righe chiarire la nostra posizione a fronte degli avvenimenti delle ultime settimane. Non siamo economisti o esperti di finanza, noi siamo ultras e in quanto tali, abbiamo a cuore le vicende del nostro Milan. Chiediamo solo rispetto e impegno verso questa Maglia. Abbiamo avuto già modo di ribadire al raduno tutto il nostro appoggio alla squadra (chi vuole andarsene è bene che lo faccia al più presto), al nostro grande Mister ed a Mirabelli per i quali nutriamo la massima stima e fiducia, per la trasparenza e la professionalità. Proprio la scelta di Rino è stata la felice intuizione del nostro DS. E' inconfutabile che da quando hanno iniziato a lavorare in coppia Mirabelli e Gattuso, si è rivista quella mentalità vincente che fa aumentare ancor di più i rimpianti per la prima parte della passata stagione. Stravolgere tutto ora, con l'inizio del campionato alle porte, sarebbe una mossa controproducente. Entrambi hanno il merito non secondario di avere fatto “pulizia”, il Mister all’interno dello spogliatoio, mentre al DS va riconosciuto di avere liberato la società da quei giochi di potere, che da anni eravamo abituati a vedere a causa di certi procuratori ed ex dirigenti. Una battaglia che, se si dovesse ripetere, ci vedrebbe sicuramente al suo fianco. Per quel che riguarda i nuovi proprietari possiamo solo chieder loro di guardare alla storia rossonera, non dimenticando quanto fatto da persone come Leonardo che ha saputo solo sputare su questi colori, come già ribadito nella nostra famosa coreografia durante il derby, abbiamo bisogno di grandi uomini di comprovata fede milanista e Leonardo non è tra questi, avendo scelto di tradire il popolo rossonero. Come tutte le rifondazioni sappiamo che occorrerà tempo e per una crescita che sia più rapida possibile serve continuità, rinnovando la fiducia a chi ha fatto bene fino ad oggi, come la coppia Gattuso/Mirabelli. Confidiamo che gli altri incarichi chiave vengano affidati a persone competenti, che siano possibilmente legati all'amore per il nostro Milan.
Sempre al fianco dei nostri colori"
Motivo in più per cui spero che Leonardo torni in società.



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5175
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda anto » 15/07/2018, 1:24

alecs ha scritto:
14/07/2018, 23:30

"Vogliamo con queste righe chiarire la nostra posizione a fronte degli avvenimenti delle ultime settimane. Non siamo economisti o esperti di finanza, noi siamo ultras e in quanto tali, abbiamo a cuore le vicende del nostro Milan. Chiediamo solo rispetto e impegno verso questa Maglia. Abbiamo avuto già modo di ribadire al raduno tutto il nostro appoggio alla squadra (chi vuole andarsene è bene che lo faccia al più presto), al nostro grande Mister ed a Mirabelli per i quali nutriamo la massima stima e fiducia, per la trasparenza e la professionalità. Proprio la scelta di Rino è stata la felice intuizione del nostro DS. E' inconfutabile che da quando hanno iniziato a lavorare in coppia Mirabelli e Gattuso, si è rivista quella mentalità vincente che fa aumentare ancor di più i rimpianti per la prima parte della passata stagione. Stravolgere tutto ora, con l'inizio del campionato alle porte, sarebbe una mossa controproducente. Entrambi hanno il merito non secondario di avere fatto “pulizia”, il Mister all’interno dello spogliatoio, mentre al DS va riconosciuto di avere liberato la società da quei giochi di potere, che da anni eravamo abituati a vedere a causa di certi procuratori ed ex dirigenti. Una battaglia che, se si dovesse ripetere, ci vedrebbe sicuramente al suo fianco. Per quel che riguarda i nuovi proprietari possiamo solo chieder loro di guardare alla storia rossonera, non dimenticando quanto fatto da persone come Leonardo che ha saputo solo sputare su questi colori, come già ribadito nella nostra famosa coreografia durante il derby, abbiamo bisogno di grandi uomini di comprovata fede milanista e Leonardo non è tra questi, avendo scelto di tradire il popolo rossonero. Come tutte le rifondazioni sappiamo che occorrerà tempo e per una crescita che sia più rapida possibile serve continuità, rinnovando la fiducia a chi ha fatto bene fino ad oggi, come la coppia Gattuso/Mirabelli. Confidiamo che gli altri incarichi chiave vengano affidati a persone competenti, che siano possibilmente legati all'amore per il nostro Milan.
Sempre al fianco dei nostri colori"
Motivo in più per cui spero che Leonardo torni in società.
Ovvviamente non conosco Leonardo.
L'averlo incocciato una volta con un amico, occasione in cui si è dimostrato di una gentilezza clamorosa fermandosi a chiaccherare con noi, non lo rende persona nota.
SInceramente non mi convince al 100% come persona.
Soprattutto, però, non si capisce quali sarebbero le sue clamorose competenze, tali da preferirlo a Mirabelli.
Non che io ritenga MIrabelli intoccabile poi, ma lo sostituirei solo con un elmento di solida esperienza.
Non fosse andato alla Sampdoria avrei preso di corsa Sabatini.
Dal Milan, comunque, Leonardo è stato trattato come una merda, in quanto usato prima come uomo immagine da mettere in panchina solo perchè gradito ai tifosi, quando non si voleva pagare un allenatore vero di grido, poi come scarcabarile per la stagione negativa e fatto fuori in malomodo, perchè si era rifiutato di prendere ordini dall'alto e si era ribellato appunto, caso unico, al giochetto di Berlusconi di attribuire a lui le colpe della stagione andata male.
Visto come è stato trattato, è comprensibilissimo abbia accettato l'Inter.
Il lavoro di Mirabelli, per quanto mi riguarda, è difficile da giudicare: penso sia andato in una direzione che condivido solo in parte, direzione che però ha portato avanti decentemente, mentre per quanto riguarda le cessioni se l'è cavata bene.
Ha fatto qualche errore importante: tendenzialmente lo sostituirei, senza pensare abbia fatto un disastro totale.
Il mistero vero è la mentalità vincente che hanno visto in Gattuso...
Non bastano grinta, voglia di lavorare e attaccamento ai colori.
Sono le competenze ad essere fondamentali.
La capacità, unita alla mentalità, di costruire qualcosa, una filosofia di gioco, di fare calcio, che vada al di là degli interpreti.
Anche in questo caso...
Se non si ha il coraggio o la possibilità di andare da un Sarri(ormai andato), oppure da un De Zerbi, tanto vale tenere lui, ma la direzione dovrebbe essere un'altra.



albizup
Senior
Senior
Messaggi: 1150
Iscritto il: 18/03/2012, 19:10
NFL Team: Pittsburgh Steelers
NBA Team: NY Knicks

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda albizup » 15/07/2018, 4:42

De Zerbi però che mentalità vincente avrebbe dimostrato?



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5175
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda anto » 15/07/2018, 8:51

albizup ha scritto:
15/07/2018, 4:42
De Zerbi però che mentalità vincente avrebbe dimostrato?
Le sue squadre giocano a calcio e non rinunciano mai a farlo.
Se non ripartiamo da questo, vista anche la situazione a livelli dirigenziali, sarà molto difficile e sicuramente molto più lungo risollevarsi.
Abbiamo bisogno di un allenatore che valorizzi i giocatori grazie ad un'idea di gioco ben precisa, fondata sul proporre calcio.
Ovviamente abbiamo anche bisogno di una costruzione di squadra funzionale.
Esempio...
Se tutti esaltano la coppia Bonucci-Romagnoli, vuol dire che si è capito abbastanza poco.
Sono due giocatori che in coppia ti costringono a tenere bassa la difesa, cosa grave, a maggior ragione se hai pochi giocatori(o nessuno) in grado di ripartire coprendo grandi zone di campo.
Se molti(sempre meno, per fortuna) esaltano Suso, idem.
Alla lunga, se non ci si fa abbagliare dalle sporadiche giocate spettacolari, il suo rallentare continuamente il gioco, ti toglie più di quanto ti dà.
Se praticamente tutti danno colpe enormi ai vari centravanti che si sono succeduti negli anni, stessa cosa.
Bacca, Kalinc e Cutrone non sono tre fenomeni, ma la loro situazione è stata chiaramente aggravata dall'atteggiamento tattico tenuto da Gattuso(se è per questo anche dal serbo e da Inzaghi prima di lui).
Ecco...
Secondo me Gattuso non è niente più che un mestierante, che si porta in dote solo aspetti legati alla capacità di motivare.
Non basta, e alla lunga oltretutto, i motivatori, se hanno solo questo da offrire, finiscono con l'essere abbandonati dal gruppo.



Avatar utente
pinopao
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 12745
Iscritto il: 12/03/2008, 17:02
MLB Team: Toronto Blue Jays
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda pinopao » 15/07/2018, 10:24

Ma adesso che Conte è libero, il MIlan un pensiero non ce lo fa secondo voi?



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5175
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda anto » 15/07/2018, 10:51

pinopao ha scritto:
15/07/2018, 10:24
Ma adesso che Conte è libero, il MIlan un pensiero non ce lo fa secondo voi?
A livello personale mi fa schifo.
Come allenatore lo prenderei subito.
Purtroppo pretenderebbe una fortuna, e poi c'è 'sto attaccamento nei confronti di Gattuso, comprensibile a livello emotivo, del tutto insensato a livello tecnico, che credo non spingerà chiunque gestisca le cose a fare mosse impopolari.



Avatar utente
Luca79
Pro
Pro
Messaggi: 6328
Iscritto il: 03/02/2007, 22:03
NFL Team: Tampa Bay Buccaneers
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda Luca79 » 15/07/2018, 11:16

L'allenatore lo sceglie la dirigenza, quindi, non avendone una, non mi preoccuperei...


19.12.11:26.01.12 - An incredible journey from Saint Jean Pied de Port to Fisterra

Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9492
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggioda doc G » 15/07/2018, 14:15

Luca79 ha scritto:
15/07/2018, 11:16
L'allenatore lo sceglie la dirigenza, quindi, non avendone una, non mi preoccuperei...
Beh, sabato la dirigenza ci sarà.
Unica cosa: dopo anni di allenatori delegittimati a metà campionato mi auguro che la decisione si prenda subito e sia definitiva (naturalmente per la stagione, mica a vita).

Intanto il fatto che ci possano essere modifiche dirigenziali è testimoniato dal fatto che i movimenti di mercato siano totalmente bloccati. Se, per avventura, dovessero restare Fassone e Mirabelli allora non avrebbe senso perdere queste due settimane.

Dato che si parla espressamente di sistemare i conti, visto che per aumentare i ricavi la strada non è breve, per ora mi aspetto una diminuzione del montesalari.
RIduzione che temo avvenga mediante la cessione dei due giocatori col salario più elevato, Bonucci e Donnarumma, mi auguro tramite la rescissione con Abate e Montolivo, a costo di pagare una buonuscita, ed una razionalizzazione generale.
Per esempio: non ha senso avere due terzini sinistri esperti, Stinic e Rodriguez, via uno per prendere un giovane.
Fra i centravanti ci sarà la situazione più spinosa, col solo Cutrone nei programmi, e poi i vari Kalinic, Bacca e Silva da cedere senza rimetterci troppo per prendere un centravanti buono che non prenda un salario troppo elevato, una impresa davvero difficile.




Torna a “Calcio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Mike e 5 ospiti