C'era una volta il Cinema

Rispondi
Avatar utente
ripper23
Pro
Pro
Messaggi: 4097
Iscritto il: 09/05/2004, 22:16
NBA Team: New York Knicks

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da ripper23 » 16/08/2019, 11:00

Immagine

Un Tarantino maturo, nel suo modo di fare cinema e nelle tematiche. Al suo nono film il buon Quentin si sente forse un po' lontano dal cinema attuale, forse incapace di partecipare da protagonista ai movimenti culturali contemporanei. Per me c'e' anche tanto di se' stesso nel personaggio di Rick Dalton (Leo), un attore che si rende conto che i suoi migliori giorni sono probabilmente alle spalle, ed e' contemporaneamente nostalgico e terrorizzato dal cambiamento. Gli fa da contraltare la giovane e stupenda Sharon Tate (Margot Robbie), che sta appena iniziando la sua carriera da attrice ed e' entusiasta e piena di vita. Un fantastico Brad Pitt (tra le sue migliori interpretazioni di sempre), conclude il terzetto di protagonisti, a cui fa da contorno il solito ensemble di nomi altisonanti, spesso solo per una singola scena (Al Pacino, Kurt Russell, Damian Lewis, Bruce Der, ecc...). Sullo sfondo, la LA a cavallo tra i gli anni 60 e i 70, quella degli hippies e di Charles Manson, ma soprattuto quella dell'infanzia di Tarantino, e anche per questo stupenda come solo i posti della propria gioventu' possono sembrare decenni dopo.

Come fatto in Inglorious Basterds, Tarantino cambia la storia, lascia che Tate sopravviva e ammazza i membri della Manson Family in una scena tra lo splatter e la parodia come suo stile.

E' Tarantino al 100%, eppure piu' contenuto. La sua solita vena nostalgica sembra meno autoreferenziale del solito e piu' onesta, la violenza e' ridotta a quello che per Tarantino deve essere sembrato il minimo indispensabile. E poi ci son quelle scene, quei 15-20 minuti che, che tu sia un fan oppure no, ti ricordano perche' ogni suo film e' atteso come pochi.

Ho bisogno di rivederlo e non escludo di farlo ancora sul grande schermo, ma per me qui siamo sicuramente al livello dei suoi migliori lavori.



Rispondi