C'era una volta il Cinema

Rispondi
Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4484
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da GecGreek » 14/01/2019, 2:05

YOUR NAME, animazione romantico del 2016 giappo. Bellissimo, coinvolgente, imprevedibile per lunghi tratti, dolce, ti fa tornare un ragazzo senza banalizzare troppo i sentimenti, spazia tra generi con grazia, ha la capacità rara di vendere la parte più mistica pure a un bastardo dentro come me. Un film che ti lava il cinismo di dosso e coglie nel segno con una delicatezza stupenda. L'inizio un pò lento ma resistete, perchè ne vale la pena. Purtroppo non si posson tirare sagrati sul forum ma fate conto che ne abbia tirato uno rafforzativo al posto di ogni virgola e punto (compreso questo). Consigliatissimo (cit.)



Avatar utente
Staralfur
Pro
Pro
Messaggi: 4051
Iscritto il: 18/10/2011, 14:48
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Chicago Bears
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: Chicago Blackhawks

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da Staralfur » 14/01/2019, 2:08

GecGreek ha scritto:YOUR NAME, animazione romantico del 2016 giappo. Bellissimo, coinvolgente, imprevedibile per lunghi tratti, dolce, ti fa tornare un ragazzo senza banalizzare troppo i sentimenti, spazia tra generi con grazia, ha la capacità rara di vendere la parte più mistica pure a un bastardo dentro come me. Un film che ti lava il cinismo di dosso e coglie nel segno con una delicatezza stupenda. L'inizio un pò lento ma resistete, perchè ne vale la pena. Purtroppo non si posson tirare sagrati sul forum ma fate conto che ne abbia tirato uno rafforzativo al posto di ogni virgola e punto (compreso questo). Consigliatissimo (cit.)
Grande!
Bellissimo anime concordo

Ne parlai nel topic asiatico
viewtopic.php?p=3387725#p3387725



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4484
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da GecGreek » 14/01/2019, 2:23

Staralfur ha scritto:
14/01/2019, 2:08
GecGreek ha scritto:YOUR NAME, animazione romantico del 2016 giappo. Bellissimo, coinvolgente, imprevedibile per lunghi tratti, dolce, ti fa tornare un ragazzo senza banalizzare troppo i sentimenti, spazia tra generi con grazia, ha la capacità rara di vendere la parte più mistica pure a un bastardo dentro come me. Un film che ti lava il cinismo di dosso e coglie nel segno con una delicatezza stupenda. L'inizio un pò lento ma resistete, perchè ne vale la pena. Purtroppo non si posson tirare sagrati sul forum ma fate conto che ne abbia tirato uno rafforzativo al posto di ogni virgola e punto (compreso questo). Consigliatissimo (cit.)
Grande!
Bellissimo anime concordo

Ne parlai nel topic asiatico
viewtopic.php?p=3387725#p3387725 

Mi sono anche scordato di dire che le animazioni sono assolutamente di livello, non un portento inspiegabile tipo in Howl ma certamente bellissime, la scena in cui lui va nella cavernina, cade all'indietro e c'è quel gioco di luci nel soffitto è un gran modo per valorizzare quelle che sono è l'unicità e la magia dell'animazione. Anche solo quella iniziale in cui si intravede per un paio di secondi il sole sopra lo nuvole mi ricorda un piccolo quadro romantico. Disegni belli e assolutamente al servizio della trama e del film visto che mi ero pure scordato di guardarli. :laughing:



Avatar utente
Bluto Blutarsky
Pro
Pro
Messaggi: 6164
Iscritto il: 07/12/2011, 15:05
Contatta:

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da Bluto Blutarsky » 14/01/2019, 10:49

Arrivo per ultimo su Bohemian Rhapsody.

Non vi nascondo che l'ho trovato modesto. Non credo sia un caso che gli unici momenti di vera emozione arrivino in corrispondenza delle canzoni dei Queen, per esempio alla prima esecuzione al piano di Bohemian Rhapsody o nella lunga sequenza del Live Aid. Per il resto la parte biografica va dallo scontato al fastidioso ( l'abbraccio col padre prima del live Aid? Lui che si ravvede sotto la pioggia? Veramente?)

Non sono un esperto dei Queen e non so dire quanto sia fedele ai fatti, leggo in giro di parecchie forzature, resta il fatto che il risultato è un film dallo schema narrativo abbastanza banale. Resta la splendida ricreazione del Live Aid, ma da una produzione di questo livello, se mi passate il paradosso, è il minimo che mi aspetto.


"La verità è come l'acqua: una piccola quantità ti disseta e ti tiene pulito, ma se è troppa può farti affogare"

Immagine

albizup
Senior
Senior
Messaggi: 1633
Iscritto il: 18/03/2012, 19:10
NFL Team: Pittsburgh Steelers
NBA Team: NY Knicks

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da albizup » 14/01/2019, 23:56

GecGreek ha scritto:
14/01/2019, 2:05
YOUR NAME, animazione romantico del 2016 giappo. Bellissimo, coinvolgente, imprevedibile per lunghi tratti, dolce, ti fa tornare un ragazzo senza banalizzare troppo i sentimenti, spazia tra generi con grazia, ha la capacità rara di vendere la parte più mistica pure a un bastardo dentro come me. Un film che ti lava il cinismo di dosso e coglie nel segno con una delicatezza stupenda. L'inizio un pò lento ma resistete, perchè ne vale la pena. Purtroppo non si posson tirare sagrati sul forum ma fate conto che ne abbia tirato uno rafforzativo al posto di ogni virgola e punto (compreso questo). Consigliatissimo (cit.)

Grazie del consiglio. Visto stamattina, a letto causa febbre, e mi è piaciuto moltissimo!!



francilive
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 16807
Iscritto il: 06/09/2002, 21:52
MLB Team: Florida Marlins
NFL Team: Buffalo Bills
NBA Team: Brooklyn Nets
NHL Team: New Jersey Devils
Località: Torino
Contatta:

Re: C'era una volta il Cinema

Messaggio da francilive » 17/01/2019, 14:07

CITY OF LIES

La vicenda dell'omicidio di Biggie Smalls (e 2PAC). Oggi si sa perfettamente come sono andate le cose, ma gli imputati scampati al fuoco rivale/fortuito hanno pagato per crimini depistanti o ne sono usciti totalmente puliti dopo aver collaborato, anche in questo caso depistando la realtà dei fatti: un sistema colluso che sfruttava gli agenti infiltrati per commettere ogni genere di crimine al soldo di alcuni personaggi che, nel proprio business, avevano anche quello della scena rap angelina.
Ben peggiori le conseguenze per coloro che hanno provato a cercare la verità, come il detective Russell Poole (Johnny Deep), che ha visto la sua carriera (e la sua vita personale) praticamente distrutta dagli effetti della propria indagine, che sarebbe rimasta negli scaffali inaccessibili della LAPD se non ci fosse stato un giornalista per bene (Forest Whitaker) disposto a ritrattare la versione con cui aveva vinto anche diversi premi, una volta venuto a sapere che corrispondeva soltanto ad una verità di comodo.
Se volevi lavorare seriamente e andavi a toccare certi personaggi i casi erano due: o lasciavi perdere o ti toglievano dai piedi (sospensioni senza stipendio, trasferimenti, pensionamenti forzati, ecc.).
Il valore del film è più nel documento che nella fattura artistica, ma il cinema è anche far conoscere al mondo quelle storie che meritano di essere scolpite nella memoria, per riabilitare la figura di un uomo giusto.
Quanto al cinema, il piacere è nell'aver rivisto Deep e Whitaker recitare pensando anche a quello che stavano facendo...
Consigliato.



Rispondi