Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30505
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2595
7111
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 17:54

Ma perché non li hanno pubblicati lo scorso anno?


Immagine

Jack
Pro
Pro
Messaggi: 3500
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15
93
347

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Jack » 30/09/2020, 17:58

L'esempio di Portland e Lillard calza a pennello. Tanti primi turni, qualche secondo, una finale di conference in cui non avevano nessuna possibilità e sono stati spazzati via spendendo sempre parecchio, credo anche in luxury e non avendo in tutti questi anni nessuna possibilità concreta di giocarsi il titolo e in futuro difficile credere andrà meglio o diversamente vista la situazione salariale. 

Non dico che per forza avrebbero dovuto cedere Lillard, se hai uno forte provi a costruirci attorno ma è anche vero che nonostante sia clutch e abbia fatto grandi partite ai playoff qualche dubbio che sia uno che ti fa vincere può esserci. Difficile credere che potesse diventare più forte di così e hanno pescato bene alla 10 quando non hanno fatto i playoff. Il loro modello fa parte di quelli che provano a restare sempre competitivi ma free agent forti non riescono a prenderli, il coaching staff a me sembra buono, la dirigenza ha dato brutti contratti stile Miami, McCollum non sposta quanto Adebayo e uno che vuole a tutti i costi andare a vivere a Portland non l'hanno trovato. 

Non per questo il loro modo di fare, più simile di quanto si pensi a Toronto e Miami, non funziona ma di sicuro non li porterà a niente e ripeto hanno anche speso più di quanto tante franchigie possano permettersi credo. L'idea di fondo di Hinkie, oltre ad avere tanti assett, era scegliere parecchie volte in alto così che diventi probabile avere un paio di fenomeni in squadra e non mi sembra sbagliata, questo non vuol dire che basta quello ma è più probabile fare bene così che come ha fatto Portland perchè anche dovessero implodere a Phila potrebbero sempre scambiare Embiid e/o Simmons ancora nel prime.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30505
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2595
7111
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 17:59

PS: Brand, l'uomo che ha usato il cap e le picks rpodotte dal Process per firmare Harris, Horford e noleggiare JRich due anni dice che il Process è fallito :notworthy:


Il vero fallimento è che è ancora il nostro GM :forza:



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13785
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1759
4947

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 18:01

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 17:54 Ma perché non li hanno pubblicati lo scorso anno?

ma infatti per me è un'esagerazione, non c'è alcun fallimento finora.

alla fine il roster è molto buono e con potenziale.

però ecco, all'inizio del lavoro non credo nessuno parlasse di una finestra di tempo di 8-10 anni.
che è per forza di cose questo il miglior scenario.

poi vero che sono subentrati degli errori (ma devo dire anche delle cose giuste, per esempio ricordo la trade di Butler con minnesota osteggiata da parecchi nel tuo topic, invece era davvero il giocatore giusto) ma quando le finestre temporali sono così lunghe è molto difficile tenere tutti i pezzi insieme.
 



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30505
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2595
7111
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 18:05

https://www.nbcsports.com/philadelphia/philadelphia-sixers/dr-j-ownership-had-7-year-timeline-be-formidable

No, Doc J parlava di 7 years nel 2015.
Quindi nel 18 o 19 se leggi le sue parole.

Nel '19 eravamo conteder, altro che .
Poi questa estate s'è cagato fuori dal vaso ma nonostante tutto non mi pare che siamo ancora fottuti.
Grazie al Process.



lelomb
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15064
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils
13751
4626

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da lelomb » 30/09/2020, 18:06

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 17:59 PS: Brand, l'uomo che ha usato il cap e le picks rpodotte dal Process per firmare Harris, Horford e noleggiare JRich due anni dice che il Process è fallito :notworthy:


Il vero fallimento è che è ancora il nostro GM :forza:

Impredittibile



lelomb
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15064
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils
13751
4626

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da lelomb » 30/09/2020, 18:08

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 18:01
Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 17:54 Ma perché non li hanno pubblicati lo scorso anno?

ma infatti per me è un'esagerazione, non c'è alcun fallimento finora.

alla fine il roster è molto buono e con potenziale.

però ecco, all'inizio del lavoro non credo nessuno parlasse di una finestra di tempo di 8-10 anni.
che è per forza di cose questo il miglior scenario.

poi vero che sono subentrati degli errori (ma devo dire anche delle cose giuste, per esempio ricordo la trade di Butler con minnesota osteggiata da parecchi nel tuo topic, invece era davvero il giocatore giusto) ma quando le finestre temporali sono così lunghe è molto difficile tenere tutti i pezzi insieme.


Non esiste che la finestra sia inferiore ai 9 anni che è il rookie contract + il rinnovo. Uno dei motivi per cui è meglio prendeseli al draft, perchè li trovi giovani, in teoria sani e hai la possibilità di arrivare a 2 lustri se proprio sei stronzo e fallisci tutto a 7 anni di contratto garantito



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13785
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1759
4947

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 18:09

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 18:05 https://www.nbcsports.com/philadelphia/ ... formidable

No, Doc J parlava di 7 years nel 2015.
Quindi nel 18 o 19 se leggi le sue parole.

Nel '19 eravamo conteder, altro che .
Poi questa estate s'è cagato fuori dal vaso ma nonostante tutto non mi pare che siamo ancora fottuti.
Grazie al Process.


nel 2019 non eri contender.

eri nella fascia subito dopo.

poi magari con un pò di culo giochi tu le finals rispetto ai raptors, ma mica sono così sicuro facevi fuori i bucks.
così come dopo il tiro eventualmente sbagliato di leonard c'era tutto un supplementare da giocare, in trasferta.

avete giocato un'ottima serie contro di loro, ma è finita lì.
per essere contender ci vuole un pò di più.


 



Avatar utente
nolian
Pro
Pro
Messaggi: 9331
Iscritto il: 27/08/2006, 17:31
7
465

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da nolian » 30/09/2020, 18:11

Jack ha scritto: 30/09/2020, 17:58 L'esempio di Portland e Lillard calza a pennello. Tanti primi turni, qualche secondo, una finale di conference in cui non avevano nessuna possibilità e sono stati spazzati via spendendo sempre parecchio, credo anche in luxury e non avendo in tutti questi anni nessuna possibilità concreta di giocarsi il titolo e in futuro difficile credere andrà meglio o diversamente vista la situazione salariale. 
meglio 5 anni a fare stagioni intorno alle 50W, giocare primo o secondo turno, sperando che un giovane cresca, o ci scappi la trade fortunata, o il big che vuol accasarsi...
o svendere Lillard e farsi 5 anni a 20-35W e poi ritrovarsi con un team del livello degli Orlando Magic?

questa è la domanda da farsi

(Ma tutto ciò non prescinde il concetto che non puoi basarti solo sul tanking come tanti emulatori volevano e/o hanno fatto)

PS: e attenzione, che sul discorso che faccio, il fatto che i Blazers non siano arrivati in finale conta zero, perchè focalizzarsi su questo vorrebbe dire che han fatto il massimo possibile, senza mai sbagliare nulla
Invece si potrebbe benissimo dire che pur essere un team virtuoso, in questi ultimi 5-6 anni han peccato di immobilismo
Morey quante volte avrebbe risvoltato questo roster? e Riley? e pure uno che non ama stravolgimenti come Ainge, sarebbe rimasto cosi immobile?
Ma "muoversi" non significa necessariamente "svendere Lillard per vincerne meno di 25 all'anno"
Ultima modifica di nolian il 30/09/2020, 18:15, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30505
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2595
7111
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 18:14

Nel 19 eravamo contender e il qualcosa in più era fare giocare assieme quel gruppo una stagione intera


Immagine

Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13785
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1759
4947

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 18:18

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 18:14 Nel 19 eravamo contender e il qualcosa in più era fare giocare assieme quel gruppo una stagione intera

certe cose non è che se le ripeti più volte diventano vere eh  :biggrin:

sei arrivato terzo ad est in RS (ben distante dalle prime due) e settimo come record totale.
squadra molto giovane e con poca esperienza nei playoff (e si è visto).

no Brian non eri contender, eri subito dopo le pretendenti.

magari quest'anno, con lo stesso nucleo di giocatori si poteva pretendere di esserlo.
ma andava comunque dimostrato.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30505
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2595
7111
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 18:20

Noodles ha scritto:
Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 18:14 Nel 19 eravamo contender e il qualcosa in più era fare giocare assieme quel gruppo una stagione intera

certe cose non è che se le ripeti più volte diventano vere eh  Immagine

sei arrivato terzo ad est in RS (ben distante dalle prime due) e settimo come record totale.
squadra molto giovane e con poca esperienza nei playoff (e si è visto).

no Brian non eri contender, eri subito dopo le pretendenti.

magari quest'anno, con lo stesso nucleo di giocatori si poteva pretendere di esserlo.
ma andava comunque dimostrato.
Ma la strada era quella: 7 anni


Immagine

lelomb
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15064
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils
13751
4626

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da lelomb » 30/09/2020, 18:20

Ma perchè deve sempre andare male? per dire negli ultimi 15 anni di tankatori "pluriennali" dichiarati ci sono stati solo 3 team, poi ci sono gli incompetenti tipo Kings e wolves gente che non fa i PO dal 200X, ma non certo per scelta, Thunder Magice e Sixers. 

Uno ha vinto la lotteria uno sta ancora in camera di giudizio uno ha fatto merda, perchè per altro ha accelerato ulteriormente, sbagliandole pure,certe mosse che hanno portato in camera di giudizio i sixers rispetto ai Thunder

errata corrige 4 team mi scordai i Lakers che per altro han vinto la lotteria pure loro. 2-1-1 il record



Avatar utente
nolian
Pro
Pro
Messaggi: 9331
Iscritto il: 27/08/2006, 17:31
7
465

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da nolian » 30/09/2020, 18:35

lelomb ha scritto: 30/09/2020, 18:20 Ma perchè deve sempre andare male? per dire negli ultimi 15 anni di tankatori "pluriennali" dichiarati ci sono stati solo 3 team, poi ci sono gli incompetenti tipo Kings e wolves gente che non fa i PO dal 200X, ma non certo per scelta, Thunder Magice e Sixers. 

Uno ha vinto la lotteria uno sta ancora in camera di giudizio uno ha fatto merda, perchè per altro ha accelerato ulteriormente, sbagliandole pure,certe mosse che hanno portato in camera di giudizio i sixers rispetto ai Thunder

errata corrige 4 team mi scordai i Lakers che per altro han vinto la lotteria pure loro. 2-1-1 il record

ricordi male un bel pò..........

tra l'altro il fallimento del tanking non sta nello scegliere Milicic piuttosto che Wade, quanto alla mancanza di tutto il resto che non sia il tanking
se vuoi un paragone la differenza tra il crescere (favore-all'agente-di...)-Ben-Gordon piuttosto che Covington, oppure tra l'investire annuali su JeffGreen piuttosto che Tyler Johnson
la differenza tra l'allevare TylerJohnosn/DuncanRobinson/Nunn/D.Jones -undrafted- in un ambiente/sistema che li esalta, oppure allegare le tue picks più alte (2 e 4) facendoli giocare 3 anni fuori ruolo (Oladipo), o firmando a ripetizione veterani che giocano nel medesimo ruolo (Gordon)
Vi siete dimenticati del perchè i TW post Kahn non riuscivano a vincere? vi ricordate Rubio e Love (quando Love era con LMA la prima PF NBA) con Adelman fare 0-13 sulle partite decise negli ultimi 3 minuti?
Vi siete dimenticati di quell'uomo tutto d'un pezzo come Scott Skiles rinunciare a 4 anni di contratto -unico nella storia- ben sapendo che non avrebbe piu avuto chance, perchè quel roster di giovani allevati senza chioccia e veterani senza ambizione (firmati con annuali senza senso solo per raggiungere il minimo del cap) erano "incapaci di vincere"...


poi dimentichi che se un anno 5 team puntano al draft altissimo, almeno 3 rimarranno delusi, se la sorte ci mette la sua parte, anche piu di 3 (vedi i draft vinti dai Cavs che avrebbero dovuto scegliere dopo la 10)



Jack
Pro
Pro
Messaggi: 3500
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15
93
347

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Jack » 30/09/2020, 18:42

nolian ha scritto: 30/09/2020, 18:11
Jack ha scritto: 30/09/2020, 17:58 L'esempio di Portland e Lillard calza a pennello. Tanti primi turni, qualche secondo, una finale di conference in cui non avevano nessuna possibilità e sono stati spazzati via spendendo sempre parecchio, credo anche in luxury e non avendo in tutti questi anni nessuna possibilità concreta di giocarsi il titolo e in futuro difficile credere andrà meglio o diversamente vista la situazione salariale. 
meglio 5 anni a fare stagioni intorno alle 50W, giocare primo o secondo turno, sperando che un giovane cresca, o ci scappi la trade fortunata, o il big che vuol accasarsi...
o svendere Lillard e farsi 5 anni a 20-35W e poi ritrovarsi con un team del livello degli Orlando Magic?

questa è la domanda da farsi

(Ma tutto ciò non prescinde il concetto che non puoi basarti solo sul tanking come tanti emulatori volevano e/o hanno fatto)

PS: e attenzione, che sul discorso che faccio, il fatto che i Blazers non siano arrivati in finale conta zero, perchè focalizzarsi su questo vorrebbe dire che han fatto il massimo possibile, senza mai sbagliare nulla
Invece si potrebbe benissimo dire che pur essere un team virtuoso, in questi ultimi 5-6 anni han peccato di immobilismo
Morey quante volte avrebbe risvoltato questo roster? e Riley? e pure uno che non ama stravolgimenti come Ainge, sarebbe rimasto cosi immobile?
Ma "muoversi" non significa necessariamente "svendere Lillard per vincerne meno di 25 all'anno"



La trade fortunata però non capita mai. E anche quando capita vedi Leonard - e sono dell'idea che sia una volta ogni tanto e devi trovare tutte le condizioni come quelle con Kawhi mezzo infortunato mezzo in sciopero e uno come Pop dall'altra parte perchè di solito nessuno si prende solo DeRozan - va a finire che non vinci e perdi il big che hai preso a fine anno. E' andata diversamente ma questo non vuol dire che sia una cosa da cui si può imparare più di tanto perchè occasioni come Leonard per quanto detto sopra non capitano mai e non sempre in finale arriva una squadra senza il suo giocatore più forte che torna, si rompe e nel frattempo ci sono anche altri infortunati.

Comunque sono d'accordo che non è l'unico sistema e il cambio delle percentuali tra l'altro sembra una cosa da poco ma invece sfavorisce il tanking estremo come quello visto in passato però personalmente tra le ultime sette stagioni di Portland e le ultime dieci di Phila da tifoso preferirei quelle dei Sixers perchè vai alla ricerca di due big dal draft e poi hai parecchi anni per giocartela e anche se va male sono giovani e scambiabili. Come è vero che i Blazers hanno sbagliato tante cose ma per molte franchigie la partenza deve essere dal draft e avere più scelte e più in alto possibile è meglio perchè via free agency non riescono a costruire niente finendo solo per strapagare giocatori. Detto questo un gran gm può anche fare benissimo il suo lavoro dando contratti giusti, scambiando spesso se l'occasione è buona e restare in zona playoff ma per l'ultimo step servono i big e la miglior organizzazione degli ultimi 25 anni anni giusto uno è riuscito a prendere e non uno dei primi dieci della lega.



Rispondi

Torna a “NBA”