New Orleans: tutto l'upside dei vecchi Lakers

Solo qui trovate i topic "contenitore" in cui parlare delle specifiche squadre NBA!
Rispondi
Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 7933
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da franzis » 20/11/2018, 22:20

Brian_di_Nazareth ha scritto:
20/11/2018, 21:47
Noodles ha scritto:
20/11/2018, 9:52
:piango: :piango: :piango:

Con la futura dipartita di Fultz, questa estate abbiamo giusto quei 25M di cap libero per farlo giocare tra Butler ed Embiid...l'ultimo pezzo del Process :forza:  

Tu scherzi, ma sai perfettamente quale è l'ex lakers a cui dovreste pensare seriamente di offrire quei soldi  :biggrin:


“What's popular isn't always right, and what's right isn't always popular.” - Jerry West

Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 24395
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 20/11/2018, 22:21

franzis ha scritto:
20/11/2018, 22:20
Brian_di_Nazareth ha scritto:
20/11/2018, 21:47


Con la futura dipartita di Fultz, questa estate abbiamo giusto quei 25M di cap libero per farlo giocare tra Butler ed Embiid...l'ultimo pezzo del Process :forza:  

Tu scherzi, ma sai perfettamente quale è l'ex lakers a cui dovreste pensare seriamente di offrire quei soldi  :biggrin:

Deng?

Scherzo, sì ci ho pensato ma Marks se lo tiene. Ne ha 70 di M da spendere :forza:



Avatar utente
Steve Nash
Rookie
Rookie
Messaggi: 867
Iscritto il: 10/05/2005, 18:24
Località: Vicenza
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da Steve Nash » 22/11/2018, 10:49

Oltretutto Moore sta facendo una stagione della madonna!



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 7933
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da franzis » 04/12/2018, 9:03

L'anno scorso ci sono state partite con ciglione e boogie entrambi sopra 30?


“What's popular isn't always right, and what's right isn't always popular.” - Jerry West

Avatar utente
T-wolves
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 11817
Iscritto il: 20/10/2011, 18:22
MLB Team: Minnesota Twins
NFL Team: Minnesota Vikings
NBA Team: Minnesota Timberwolves
NHL Team: Minnesota Wild

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da T-wolves » 04/12/2018, 11:18

franzis ha scritto:
04/12/2018, 9:03
L'anno scorso ci sono state partite con ciglione e boogie entrambi sopra 30?
Mi pare 4 volte in totale se non ho contato male. 
Contro Denver e Oklahoma il primo anno, contro Dallas e Golden State l'anno scorso. 
 



Avatar utente
Steve Nash
Rookie
Rookie
Messaggi: 867
Iscritto il: 10/05/2005, 18:24
Località: Vicenza
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da Steve Nash » 11/12/2018, 12:37

30 min di Frazier a partita comunque non si possono vedere eh..



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4886
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: Godopoli, Godistan
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da GecGreek » 21/12/2018, 20:53

E' arrivato il momento. Gestire questa transizione è da sempre quello che dirigenza e proprietà non vogliono affrontare, ma l'inevitabile è sempre più vicino. AD va tradato il prima possibile. Anche quest'anno paghiamo la stessa cosa da SEMPRE: non abbiamo un 3&D fisico che tolga un pò di pressione dalle spalle del monociglio. Bisogna prendere esempio da Utah e i Kings che tradano Deron Williams e Boogie prima che sia troppo tardi invece che i Cavs e le Minnesota (penso a KG) di questo mondo che vanno sempre più a strozzarsi fino a trovarsi in una situazione insostenibile quando la Star li lascia. La speranza è che Demps sia arrivato fin qui con un piano d'emergenza o delle idee generali su cosa fare.



Avatar utente
T-wolves
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 11817
Iscritto il: 20/10/2011, 18:22
MLB Team: Minnesota Twins
NFL Team: Minnesota Vikings
NBA Team: Minnesota Timberwolves
NHL Team: Minnesota Wild

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da T-wolves » 21/12/2018, 21:22

Il piano d'emergenza di Demps lo abbiamo già visto e rivisto, impacchetterà il re salomone o/e Wes Johnson (con una scelta presumibilmente) e prenderà altro. Bazemore, Lee, JR, Carroll, Matthews, J.Johnson, J.Holiday, S.Johnson questa gente qua. 



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 7933
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da franzis » 21/12/2018, 21:24

Dai che stanotte ve li vedete bene da bordocampo e scegliete quali 3 prendere  :thumbup:


“What's popular isn't always right, and what's right isn't always popular.” - Jerry West

Avatar utente
evil_schuldiner
Rookie
Rookie
Messaggi: 588
Iscritto il: 02/05/2006, 18:27
NBA Team: Brooklyn Nets
Località: Roma

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da evil_schuldiner » 21/12/2018, 21:27

franzis ha scritto:
21/12/2018, 21:24
Dai che stanotte ve li vedete bene da bordocampo e scegliete quali 3 prendere  :thumbup:

In dubbio per la gara entrambi i due futuri migliori amici...cena e cinema per conoscersi meglio? :penso:


"We battled hard" - Avery Johnson
The Fro-Jam! - Ian  Eagle

Avatar utente
Radiofreccia
Pro
Pro
Messaggi: 9758
Iscritto il: 12/08/2009, 22:39
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Napoli

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da Radiofreccia » 25/12/2018, 13:01

Quando dovrebbe tornare Nikola Mirotic? Sul web non trovo info utili..


Pensa con leggerezza di te stesso e con profondità del mondo - Miyamoto Musashi
I legami sono il motivo per cui siamo qui. Sono ciò che danno uno scopo e un senso alle nostre vite - Brené Brown

Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4886
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: Godopoli, Godistan
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da GecGreek » 26/12/2018, 10:55

Notavo con piacere che siamo penultimi ad ovest. Ripartire da Zion Williamson non sarebbe male.



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4886
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: Godopoli, Godistan
Contatta:

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da GecGreek » 07/01/2019, 13:23

Visto che più o meno la stessa stampa che fino a qualche mese fa ci incensava ora tratta la stessa squadra dell'anno scorso + Randle come un completo fallimento (penso a causa di un articolo di recente che riportava alla luce qualche old news o grazie alla nuova agenzia a cui è affiliato Davis), mi è toccato leggere di tutto e di più su quali sarebbero le cause del nostro odierno declino e vorrei fare un pò di chiarezza:

1) non sono i piccoli e mediopiccoli contratti sbagliati ad averci condannato: il contrattino che abbiamo che regalammo ad Ajinca, per quanto poco comprensibile, era a tutti gli effetti ininfluente. Contratti minuscoli sbagliati se ne vedono tanti in giro per il mondo e hanno un impatto minimale se tanto poi sbagli altre cose fondamentali. Anzi quelli a Rondo, Randle e la trade-miracolo per Mirotic si sono rivelati la forza del nostro front office.
Tantomeno il problema furono i contratti di Moore e Solomon Hill. Li metto assieme, perchè prima che si facesse male Solomone, quello massacrato in ogni podcast che sentivo era Moore. Poi dopo l'infortunio tutti parlano male di Hill, nonostante prima che gli partisse il ginocchio era uno dei nostri migliori per +/- dietro al monociglio, prestazione che rimaneva positiva anche con la panchina e davanti anche a Jrue Holiday. Poi siccome si parla comunque di un mestierante NBA, con fisico solo accettabile per il ruolo di esterno difensivo intelligente e pure efficace che ricopriva, playmaking utile ma minimo, mani buone per un 35% da 3 e poco altro. Una volta successo il patatrak, alcuni degli stessi outlet americani che davano le colpe delle nostre disfatte a Moore hanno fatto una indefessa transizione a massacrare il contratto di Hill, grazie del vostro input... Non continuo per non sembrare Donald Trump.
La realtà è che non puoi aver paura che si rompano giocatori sani da sempre o non firmeresti nessuno, che quei due contratti sono stati, incredibilmente, tra i meno peggio della lega data l'estate in cui li abbiamo dovuti firmare (quella del contratto di Mozgov e Evan Turner, per intendersi), che 12 all'anno per un giocatore di quintetto sono più che accettabili e il contratto sarebbe stato accettabile nel caso Hill fosse rimasto sano e fosse riuscito a rimanere al 35% da 3 o addiritura buono se avesse migliorato ulteriomente fino ad un 37. O magari solo se tutte le serie di PO dei Warriors non finissero 4 a 0 e non si sapesse chi vince già da agosto, con tutto il mondo che si è disinteressato della RS. Il cap un pò più alto non guasterebbe.

2) Il problema dello staff medico e di preparatori è la nostra piaga da letteralmente da quasi un decennio.

3) Un'altra cosa che sento spesso è che la dirigenza ha sempre pensato troppo al breve termine. La critica è vera ma è vaga e poi non si riesce mai a capire a cosa ci si riferisca. Per far si che sia accurata bisogna riferirci soprattutto alla prima iterazione della squadra: quella con i Ryan Anderson e gli Eric Gordon di questo mondo (di Gordon non entro neanche nello specifico perchè è dura rimanere obbiettivi.. Da una parte non sai fino a che punto si continuasse a rompere per colpa nostra, dall'altra i report della sua professionalità e come si comportasse in rehab lasciavano perplessi...), in cui si son tradate prime scelte (anche per arrivare a Jrue, per carità) e si è provato ad essere una squadra da 50% da subito fallendo così nell'accumulare un pò di talento.
Ma una volta che rimani con Holiday e AD in squadra non puoi tankare ma non puoi nemmeno aspettarti che arrivi un grande nome a New Orleans da una squadra che ha fatto i PO una volta. Senza contare che Jrue si è mostrato come una forza della natura per la prima volta solo l'anno scorso.

4) Il nostro princpale problema è stato il seguente: non siamo stati capaci completare il roster con talentini e anzi ne abbiamo lasciati andare PER NIENTE IN CAMBIO. Perdere talento e asset per niente è la cosa peggiore che può succedere nella lega.
-Non ci siamo riusciti "alla thunder" o "alla phila", draftando giovani di talento finchè non riesci a tirar fuori qualcosa che sta in campo. Anzi in momenti chiave abbiamo tradato le nostre pick o draftato cani sciolti alla Austin Rivers alla 10, uno talmente apertamente inadatto e senza futuro che non mi capacito come non sia stato licenziato sul colpo quello che ha preso la decisione di draftarlo. Infatti poi l'abbiamo semplicemente tagliato e perso per niente (1), una decima scelta eh!, e lui ha avuto bisogno di anni da privilegiato nella squadra del padre per diventare quello che è oggi (ovvero non granchè). Non entro nel dettagli di quanto penso un GM o uno Scout debba essere incapace tecnicamente per vedere Rivers al college e pensare fosse qualcuno su cui puntare, perchè risulterei oltremodo sgradevole. Comunque faccio riferimento a giocatori come Jerami Grant (Phi e poi OKC) e Robert Covington o l'Andre Roberson preinfortunio. Trovare giocatori del genere è fonadmentale.
-Non siamo nemmeno riusciti a tirare fuori un mestierante alla Pacers o Jazz, che da anni riciclano giocatori inserendoli in un sistema dove possono rendere di più e ritagliano uno spazio grazie ad olio di gomito. L'unico che ci si è avvicinato è Quincy Pondexter... Che è stato il nostro segreto di pulcinella per arrivare ai PO l'anno in cui ci sweepparono i Warriors. E poi ovviamente si è rotto e lo abbiamo perso per niente (2). Per essere più esplicito, penso a giocatori tipo gli Ingles, i Collison, gli O'Neale... Neanche quello.
-Abbiamo rinunciato ad Aminu (3) per niente invece di pagarlo letteralmente una miseria (mi pare fosse 4.5 milioni) e poi averlo come restricted free-agent l'anno dopo. Anche questa una mossa che avrebbe dovuto comportare immediata ghigliottina per chi l'ha presa: si trattava di un investimento a basso costo per un giocatore con chiaro potenziale difensivo e da 4 tattico fisicato con AD da 5 (incredibile davvero che degli addetti ai lavori non vedano una cosa così basilare nel basket moderno...). Per di più per un giocatore che non si rompeva mai ed è chiaramente uno che lavora in palestra per migliorarsi e se arriva alla decenza dall'arco diventa immediatamente un eccellente role-player che è positivo sia in attacco che in difesa. E difatti è successo. Immediatamente appena abbiamo rinunciato a lui. E agli scorsi playoffs Aminu è stato l'unico role-player di Portland ad aver avuto impatto positivo.
-La trade Buddy per Cousins si è rivelata un'astrale inculata, ed è il asset importante che abbiamo perso per niente e uno degli ultimi chiodi sulla bara.

Insomma ci è mancata quella cultura di basket e expertise che è fondamentale per ritoccare un roster NBA, riconoscere talento dove sembra non ce ne sia e formare dei giocatori durante gli anni. E rimarremo in questa condizione aspettando o una botta di culo disumana o che AD se ne vada, perchè tempo non ce n'è più.

P.S. dimenticavo tra i nostri peccati capitali il contratto a Asik... Altra mossa veramente senza senso nella pallacanestro moderna e che ha tradito una così profonda ignoranza nel capire dove la lega si stava muovendo che anche quella, da sola, sarebbe dovuta risultare in licenziamenti, rivolte in piazza, dare fuoco ad auto ribaltate, impiccagione dei colpevoli tramite giustizia popolare, eccetera.
 
Radiofreccia ha scritto:
25/12/2018, 13:01
Quando dovrebbe tornare Nikola Mirotic? Sul web non trovo info utili..

Si continuano a non avere le tempistiche



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 7933
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da franzis » 17/01/2019, 22:34

io sotto sotto dai playoff dell'anno scorso ci credevo ai pelicans come anti warriors a sorpresa, col fatto di gentry, holiday su KD, monociglio unico lungo della lega in grado di giocare al ritmo a cui vuole giocare GSW senza perdere di efficacia sui due lati del campo, ecc ecc

poi ieri ho visto miller e moore a chiudere la partita e ho vacillato.


“What's popular isn't always right, and what's right isn't always popular.” - Jerry West

Avatar utente
Mich
Senior
Senior
Messaggi: 1324
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: New Orleans: chiamate il numero in sovraimpressione

Messaggio da Mich » 27/01/2019, 12:15

Ma Okafor che improvvisamente nelle ultime quattro viaggia a 20 punti di media? :forza:



Rispondi