Grasse risate. Il topic dei comici

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Rispondi
Avatar utente
Luca79
Pro
Pro
Messaggi: 6823
Iscritto il: 03/02/2007, 22:03
NFL Team: Tampa Bay Buccaneers
NBA Team: Chicago Bulls
Squadra di calcio: Milan Crystal Palace

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Luca79 » 14/06/2017, 19:15

Urge di Bergonzoni, disponibile su Sky Arte. Un capolavoro :notworthy:


19.12.11:26.01.12 - An incredible journey from Saint Jean Pied de Port to Fisterra

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 6023
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da PENNY » 15/06/2017, 10:17

Luca79 ha scritto:
14/06/2017, 19:15
Urge di Bergonzoni, disponibile su Sky Arte. Un capolavoro :notworthy:
Quoto, visto anche dal vivo. Capolavoro enorme :notworthy: :notworthy: :notworthy:



Avatar utente
Cholo
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 3123
Iscritto il: 07/12/2005, 10:43
NFL Team: Minnesota Vikings
Località: Roma
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Cholo » 24/06/2017, 10:27

Rory Scovel tries Stand-up for the first time, su Netflix.

Umorismo abbastanza semplice, non un grandissimo repertorio per forza di cose, ma a me ha fatto ridere. Gli do un bel 7. :biggrin:



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4387
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da GecGreek » 08/12/2017, 0:49

Segnalo i due specials dove Jim Ross va prima in una prigione e poi in una caserma.
Lo stile è quello dello sfottò con la vittima conscia a quello a cui va incontro, aldilà del tipo di comicità però c'è anche il fatto che mette in mostra quei due lati dell'america in modo che ho trovato abbastanza genuino, dall'interno, dato anche che quel modo di far ridere ti mette anche a nudo, in vari modi, visto che di fronte a battute con cui ti puoi sentire a disagio ma che sai non essere malevole negli intenti tendi ad avere reazioni sincere.
Nel primo (jim ross roasts inmates) c'è un chiaro tentativo di dare alla risata un senso pedagogico, non nel senso di volerti insegnare qualcosa di specifico ma più filosofico e come approccio alla vita, usando il suo stile per far abbassare la guardia ai presenti e quindi pure come strumento di crescita emozionale.
Nel secondo (J R roasts cops) invece il veicolo dello sberleffo viene usato per dare un po di genuinità all'immagine delle forze dell'ordine, riuscendo meno nell'intento a mio parere, e poi anche per fare gruppo tra Ross stesso e i poliziotti che incontra. Quantomeno risultano momenti evidenti in cui capisci perché in america le forze dell'ordine non sono esattamente capaci di far connettere il loro messaggio e che la frizione con gli strati più bassi della società americana è anche culturale.

Aldilà di queste mie elugubrazioni, io ho riso parecchio perché faceva per me (a pagina uno consigliavo Frankie Boyle).
E il fatto che non siano solo battute per una fottuta ora a fila l'ho trovato rilassante e coinvolgente, invece di avere i soliti momenti all'interno di uno stand up dove il tono diventa un po stressato e in generale sa un poco di tour de force, qui si spazia nei modi di cui sopra per avere più respiro.

Insomma consiglio entrambi. Su youtube trovate facilmente due sneak peek per farvi un'idea veloce nel caso.



Avatar utente
Mr. Sloan
Pro
Pro
Messaggi: 6530
Iscritto il: 30/05/2004, 16:29
NBA Team: Utah Jazz
Località: Zuid-Holland

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Mr. Sloan » 10/12/2017, 23:30

Jim Ross roasts cops l'ho visto (non tutto, ma una buona meta') un po' di tempo fa. Mi ha lasciato una sensazione di "finzione", nel senso che sembrava non affondare veramente il colpo per fare in modo che i poliziotti si mettessero in buona luce, senza che fosse ovvio che si trattasse di una mezza marchetta. Magari mi sbaglio, ma mi ha dato quella sensazione. Comunque non malissimo, alcuni spunti interessanti ci sono.

Di recente invece ho visto Bill Burr: walk your way out. Questo non e' tutto a posto di testa ma fa ridere assai e tanto mi basta :forza:



Avatar utente
ripper23
Pro
Pro
Messaggi: 3910
Iscritto il: 09/05/2004, 22:16
NBA Team: New York Knicks

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da ripper23 » 13/12/2017, 12:25

Mr. Sloan ha scritto:
10/12/2017, 23:30
Jim Ross roasts cops l'ho visto (non tutto, ma una buona meta') un po' di tempo fa. Mi ha lasciato una sensazione di "finzione", nel senso che sembrava non affondare veramente il colpo per fare in modo che i poliziotti si mettessero in buona luce, senza che fosse ovvio che si trattasse di una mezza marchetta. Magari mi sbaglio, ma mi ha dato quella sensazione. Comunque non malissimo, alcuni spunti interessanti ci sono.

Di recente invece ho visto Bill Burr: walk your way out. Questo non e' tutto a posto di testa ma fa ridere assai e tanto mi basta :forza:
Walk your way out e' il suo ultimo special che ho visto anche dal vivo e' tra quelli che mi e' piaciuto di meno. Ti straconsiglio Let it Go, Why do I do This e I'm sorry you feel that way su tutti gli altri. Anche You people are all the same e' grandioso, sono tutti molto meglio dell'ultimo. Bill Burr e' il capo.

Dovrebbero essere su netflix, altrimenti li trovi interi anche se youtube.



Avatar utente
ripper23
Pro
Pro
Messaggi: 3910
Iscritto il: 09/05/2004, 22:16
NBA Team: New York Knicks

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da ripper23 » 07/01/2018, 15:28

Segnalo su Netflix doppio special di Dave Chappelle. Uno Chappelle molto diverso da quello di tanti anni fa, molto piu' riflessivo, cupo, come se non sapesse bene dove collocarsi come comico nella societa' ipersensibile del 2018. Il materiale forse non e' dei migliori, ma il suo talento da story-teller e i tempi comici sono sempre quelli di un maestro assoluto. Per me da vedere.

A proposito di maestri, sempre su Netflix hanno aggiunto Comedians in cars getting coffe di Jerry Seinfeld. Non e' uno show nuovo ma netflix e' piu' comodo di youtube. Il format e' abbastanza inusuale, con Jerry che passa a prendere un comico (grandi ospiti) in macchine d'epoca e li porta a prendere un caffe' per conversazioni libere di circa 15 minuti.



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4387
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da GecGreek » 13/01/2018, 12:32

Io davvero non posso reiterare abbastanza quanto perdiate dalla vita se non avete mai visto would i lie to you. Ci sono tutte le clip su youtube ma solo in inglese. In queste settimane stanno uscendo le puntate nuove e ogni volta qualsiasi cosa stia facendo la interrompo e mi metto a guardarla pieno di aspettative, ed ogni volta mi piegano in due. Portentoso.



Avatar utente
Cholo
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 3123
Iscritto il: 07/12/2005, 10:43
NFL Team: Minnesota Vikings
Località: Roma
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Cholo » 15/03/2018, 13:47

Hanno caricato su Netflix l'ultimo spettacolo di Ricky Gervais, Humanity. 🤘



Avatar utente
Luca79
Pro
Pro
Messaggi: 6823
Iscritto il: 03/02/2007, 22:03
NFL Team: Tampa Bay Buccaneers
NBA Team: Chicago Bulls
Squadra di calcio: Milan Crystal Palace

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Luca79 » 13/06/2018, 12:35



19.12.11:26.01.12 - An incredible journey from Saint Jean Pied de Port to Fisterra

Avatar utente
Mr. Sloan
Pro
Pro
Messaggi: 6530
Iscritto il: 30/05/2004, 16:29
NBA Team: Utah Jazz
Località: Zuid-Holland

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Mr. Sloan » 13/06/2018, 19:40

Cholo ha scritto:
15/03/2018, 13:47
Hanno caricato su Netflix l'ultimo spettacolo di Ricky Gervais, Humanity. 🤘
Ricky Gervais che non e’ altro che la versione sfigata di Louis CK. Non e’ neanche male, ma all’originale gli fa una sega ( :naughty: )



Wolviesix
Trash talker of the year
Trash talker of the year
Messaggi: 8413
Iscritto il: 09/11/2006, 14:40
MLB Team: New York Yankees
NFL Team: St. Louis Rams
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Brianza

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Wolviesix » 14/06/2018, 8:30

Mr. Sloan ha scritto:
13/06/2018, 19:40
Ricky Gervais che non e’ altro che la versione sfigata di Louis CK.
Nel senso che non è riuscito a molestare nessuna dipendente?

Comunque un paio di settimane fa ho visto il secondo speciale di Netflix di Ali Wong, "Hard Knock Wife". Mi ammazza sempre. :notworthy:



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15994
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da BruceSmith » 14/06/2018, 9:54

Mr. Sloan ha scritto:
13/06/2018, 19:40
ma all’originale gli fa una sega ( :naughty: )
Sloan > Louis CK > Gervais :forza:



Avatar utente
Cholo
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 3123
Iscritto il: 07/12/2005, 10:43
NFL Team: Minnesota Vikings
Località: Roma
Contatta:

Re: Grasse risate. Il topic dei comici

Messaggio da Cholo » 14/06/2018, 10:42

Al di là della spiccata propensione al cinismo hardcore (che comunque ormai è il pane di qualsiasi stand up comedian), per me Gervais e Louis CK sono abbastanza diversi.

Sul palco è una bella sfida. Louis CK chiaramente è esploso in una manciata di anni. Gervais è all'apice da una vita.
Louis sembra studiare un attimo di più gli sketch, Gervais è uno che improvvisa parecchio.
Lo spettacolo di Gervais che segnalavo, l'ha incentrato praticamente su un paio di Tweet, e pure così è stato gradevole direi.
L'unica cosa è che comincia a trasparire anche negli show quell'irritante integralismo vegano/animalista che me l'ha fatto "unfollow-are" un paio di volte da twitter, e che cozza decisamente col tipo di umorismo che fa.

Come produttori/sceneggiatori, bene entrambe. Louis ha fatto una serie che ha dato ispirazione anche ad altri comici (anche se ha me ha un po' stufato dopo la prima stagione).
D'altro canto Gervais è il papà di The Office, e con quello per quanto mi riguarda, vince tutto.



Rispondi