Moderatamente sensati - Il topic della politica

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Rasheed
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14228
Iscritto il: 10/01/2007, 12:06
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Rasheed » 12/10/2018, 12:25

Fai pure.

Ciò non toglie che occupazioni e autogestioni non servono a un tubo.

E anche io, come Bruce, quando vedrò robe del genere con gente che va a manifestare rischiando di ripetere l'anno, cambierò opinione.

Tu non rinneghi occupazioni e autogestioni ad esempio.

Io non rinnego i grandi tempi in cui andavano tutti a manifestare ed entravo a scuola con altri 2-3 fessi. Non si faceva un tubo, ovviamente.



dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12654
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 12/10/2018, 12:31

Beh il 68' era fatto da chi manifestava e da chi entrava lo stesso, al netto delle esagerazioni e del classici luoghi comuni sugli studenti, siamo in un paese dove se ci sono leader come questi.
Li tutto ok, se scende in piazza uno studente è buono a nulla.

Vai a dire a un francese che uno studente che manifesta è una cosa brutta.
Restiamo davvero un paese complesso da leggere.

 



Rasheed
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14228
Iscritto il: 10/01/2007, 12:06
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Rasheed » 12/10/2018, 12:37

Per me non è una cosa bella o brutta. Non discuto di quello.
Discuto dell'utilità e dell'opportunità. Ma soprattutto di chi lo fa.

Ti faccio questo paragone:due anni fa,durante le primarie Democratiche in USA,si dava grande risalto al fatto che gli universitari votavano per Sanders e non per la Clinton. E che alcuni di quelli (potenzialmente decisivi alle elezioni generali), se avesse vinto la Clinton poi sarebbero stati a casa alle Presidenziali.
Per carità,dato interessante. Il problema, poi, è capire dove porta 'sta cosa. Perchè se come penso io a 40 anni questi studenti si trasformano in elettori della Clinton che ci sarà è un dato abbastanza inutile.

a 18-20 anni tutti incendiari. Da manifestazioni, occupazioni, autogestioni non ho imparato nulla. La grande maggioranza di chi diceva certe cose allora oggi dice l'opposto.

Nel mentre,'ste robe sempre entro Natale. Sia mai che si rischia di perdere l'anno.



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15798
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da BruceSmith » 12/10/2018, 12:39

dreamtim ha scritto:
12/10/2018, 12:31
se scende in piazza uno studente è buono a nulla.

non è questione di essere un buono a nulla.
ma se la gran parte degli studenti non hanno il diritto di votare (perchè non sono stati ritenuti adeguatamente maturi) ci sarà pure un motivo.
e, avendo fatto anche io le superiori, ho bene idea di come andavano le cose...

se le questioni sollevate ti sembrano interessanti, fai pure. sono le solite robe di 30 anni fa. inutili.



Avatar utente
Bluto Blutarsky
Pro
Pro
Messaggi: 6041
Iscritto il: 07/12/2011, 15:05
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Bluto Blutarsky » 12/10/2018, 12:40

Sul governo:

Non va bene criticarli sul metodo, non va bene criticarli sul merito, non va bene criticarli sulla forma, non va bene criticarli sulla coerenza, non va bene criticarli sulle idee. A sentire qualcuno, ogni cosa che succede "porta acqua al loro mulino", comprese bocciature eccellenti, fact checking e il fatto che il sole sorga ad est. Io ci ho rinunciato da un pezzo a criticarli, sinceramente. Ormai mi limito ad andare in giro per la strada e sul web con aria di superiorità.

Sul Def tutto il mondo li sta criticando nel merito.
Poi senti che la risposta è "Candidati e vediamo se ti votano" e capisci che è proprio inutile provarci.

Almeno lo dicessero, i tifosi grillo-leghisti: "Non ce ne frega un caxxo di quello che fanno o non fanno o dicono o non dicono. Noi li votiamo a prescindere punto e stop, così come andiamo allo stadio a tifare per la nostra squadra punto e stop". Sai quanto tempo libero in più avremmo tutti noi? Tempo che potremmo impiegare passeggiando per la strada, andando a una mostra, guardando un film.

L'immagine dei ministri sul balcone che esultano come al gol di Tardelli è veramente un punto di non ritorno. Quando gli chiedevano cos'era stato il fascismo, Pasolini – che era capace di analisi ben più profonde – si limitava a dire: "Un gruppo di criminali che si è ritrovato al potere". Da oggi in poi, quando ci chiedono cos'è il m5s, possiamo citare Pasolini e rispondere: "Un gruppo di bimbiminkia che si è ritrovato al potere".


"La verità è come l'acqua: una piccola quantità ti disseta e ti tiene pulito, ma se è troppa può farti affogare"

Immagine

dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12654
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 12/10/2018, 12:45

Rasheed ha scritto:
12/10/2018, 12:37
Per me non è una cosa bella o brutta. Non discuto di quello.
Discuto dell'utilità e dell'opportunità. Ma soprattutto di chi lo fa.

Ti faccio questo paragone:due anni fa,durante le primarie Democratiche in USA,si dava grande risalto al fatto che gli universitari votavano per Sanders e non per la Clinton. E che alcuni di quelli (potenzialmente decisivi alle elezioni generali), se avesse vinto la Clinton poi sarebbero stati a casa alle Presidenziali.
Per carità,dato interessante. Il problema, poi, è capire dove porta 'sta cosa. Perchè se come penso io a 40 anni questi studenti si trasformano in elettori della Clinton che ci sarà è un dato abbastanza inutile.

a 18-20 anni tutti incendiari. Da manifestazioni, occupazioni, autogestioni non ho imparato nulla. La grande maggioranza di chi diceva certe cose allora oggi dice l'opposto.

Nel mentre,'ste robe sempre entro Natale. Sia mai che si rischia di perdere l'anno.



Ma io a uno di 18 o 20 anni non chiedo mica una sintesi politica, chiedo solo che come ogni democrazia accendano e tengano viva una scintilla, sopratutto se oggi (a differenza di quando ero in età scolare io) la scala sociale si è bloccata, studiare è molto più problematico e abbiamo due supremi leader che giocano con lo spread e se ne fregano del paese reale e della sostenibilità del paese tra 10 o 20 anni, dato che l'abolizione della fornero la pagano loro più che io e te in linea di massima.
Non ho idea di come evolveranno la loro idea politica, sono pure convinto che molti di quelli refrattari a questo tipo di sentimento della mia classe di liceo siano felicemente pentastellati, cosi come tu presumi che gli studenti usa poi evolvano in clintoniani.

io ne faccio propio una questione di sensibilità politica.
Se non la sviluppi da ragazzo, dopo non lo fai di certo. E sono felice che se costruiscano una a prescindere dallo schieramento.

Se poi saltano due lezioni pazienza. La scuola forma anche le persone e ti educa al mondo.









 



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15798
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da BruceSmith » 12/10/2018, 12:49

Bluto Blutarsky ha scritto:
12/10/2018, 12:40
Sul governo:

Non va bene criticarli sul metodo, non va bene criticarli sul merito, non va bene criticarli sulla forma, non va bene criticarli sulla coerenza, non va bene criticarli sulle idee. A sentire qualcuno, ogni cosa che succede "porta acqua al loro mulino",


vabbè, questa obiezione però comincia ad essere ripetitiva. :biggrin:

in questi giorni mi han fatto notare che se devi fare debito, usare i soldi per  aiutare la parte più povera della popolazione è il modo migliore.
e se questa è la posizione di un NON elettore dell'attuale governo, figurarsi chi li ha votati o chi aspetta quei soldi. 

direi che è una obiezione difficilmente superabile.

 
Ultima modifica di BruceSmith il 12/10/2018, 12:51, modificato 2 volte in totale.



Rasheed
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14228
Iscritto il: 10/01/2007, 12:06
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Rasheed » 12/10/2018, 12:49

Non so a quale generazione tu appartenga.
La mia è quella la cui la sensibilità politica acquisita negli anni scolastici ha portato poi a 30-35 anni a votare in massa Movimento 5 Stelle.
Quindi a te come hanno acquisito sensibilità politica all'epoca forse piace poco.

Per il resto,la sensibilità politica in Italia non esiste.
E hai fatto un esempio perfetto prima del perchè citando il corpo insegnanti, che chiaramente andava contro la "buona scuola" e poi si preoccupano se i nuovi tagli portano un -100 in busta paga.

In Italia molti votano così. Poi scegli la categoria di cui fanno parte e proietti come andranno a votare.
Vediamo ad esempio dove voteranno quelli delle pensioni alte ora che hanno minacciato di tagliargliele.

Altro che sensibilità politica.



dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12654
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 12/10/2018, 12:52

BruceSmith ha scritto:
12/10/2018, 12:39
dreamtim ha scritto:
12/10/2018, 12:31
se scende in piazza uno studente è buono a nulla.

non è questione di essere un buono a nulla.
ma se la gran parte degli studenti non hanno il diritto di votare (perchè non sono stati ritenuti adeguatamente maturi) ci sarà pure un motivo.
e, avendo fatto anche io le superiori, ho bene idea di come andavano le cose...

se le questioni sollevate ti sembrano interessanti, fai pure. sono le solite robe di 30 anni fa. inutili.  


Non è importante la questione (anche se li stanno fregando su tutta la linea adesso)
è importante la formazione della persona, della sensibilità sociale, della partecipazione alla vita democratica che non si riduca a un clic, alla sperimentazione, se vuoi anche a una pacifica disubbidienza. Se vai a dire ste robe a un olandese, un francese, a qualsiasi cittadino di un paese "antico" e non di recente formazione come il nostro ti guardano tutti come un alieno.
Non è importante che votino, è importante si formino a 360gradi.




 



dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12654
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 12/10/2018, 12:56

Rasheed ha scritto:
12/10/2018, 12:49
Non so a quale generazione tu appartenga.
La mia è quella la cui la sensibilità politica acquisita negli anni scolastici ha portato poi a 30-35 anni a votare in massa Movimento 5 Stelle.
Quindi a te come hanno acquisito sensibilità politica all'epoca forse piace poco.

Per il resto,la sensibilità politica in Italia non esiste.
E hai fatto un esempio perfetto prima del perchè citando il corpo insegnanti, che chiaramente andava contro la "buona scuola" e poi si preoccupano se i nuovi tagli portano un -100 in busta paga.

In Italia molti votano così. Poi scegli la categoria di cui fanno parte e proietti come andranno a votare.
Vediamo ad esempio dove voteranno quelli delle pensioni alte ora che hanno minacciato di tagliargliele.

Altro che sensibilità politica.
Io vengo da una quartiere con un centro sociale occupato, sono del 79, sono convinto che la sensbilità politica esista. Quando non c'è, non è formata, repressa, non incentivata e via dicendo nasce il populismo. Faccio un rapido calcolo grazie a facebook e chi di destra o sinistra che fosse aveva idee politiche abbastanza radicate e convinte non è pentastellato. Quelli che dicevano "sono tutti uguali" lo sono.

poi hai anche ragione nel merito, ma sono convinto che un minimo di identità politica resista.







 



Rasheed
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14228
Iscritto il: 10/01/2007, 12:06
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Rasheed » 12/10/2018, 13:00

la tua generazione è ancora "relativamente fortunata"

dai alla generazione di fine anni '70 le percentuali di disoccupazione ancora valutata "giovanile" dei 30-35enni(quindi nati grosso modo negli '80)e vediamo come votano



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15798
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da BruceSmith » 12/10/2018, 13:00

dreamtim ha scritto:
12/10/2018, 12:52
Non è importante la questione (anche se li stanno fregando su tutta la linea adesso)
è importante la formazione della persona, della sensibilità sociale, della partecipazione alla vita democratica che non si riduca a un clic, alla sperimentazione, se vuoi anche a una pacifica disubbidienza. Se vai a dire ste robe a un olandese, un francese, a qualsiasi cittadino di un paese "antico" e non di recente formazione come il nostro ti guardano tutti come un alieno.
Non è importante che votino, è importante si formino a 360gradi. 


ripeto (e poi chiudo): questa è la tua esperienza.
l'esperienza di rasheed è diversa, la mia (cioè la situazione scolastica anteposta alla situazione politica, quindi entravo\restavo fuori in base a interrogazioni , voti, cazzi e mazzi) è ancora diversa.
io ricorod che la maggior parte della gente non aveva voglia di andare a scuola. tutto qui.

le autogestioni, per quel che mi riguarda, hanno inciso zero nella mia crescita :biggrin:
 



Avatar utente
lele_warriors
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 25013
Iscritto il: 05/07/2007, 7:48

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da lele_warriors » 12/10/2018, 13:06

a 16-18 anni (quelli con meno di 16 manco li considero) il 99% degli studenti:
- non sono in grado di capire nulla di politica scolastica o similari (incluso il sottoscritto), e quasi sempre manco si interessano
- punto primario era scioperare, o saltare giorni di scuola (presente).
- qquei pochi che si interessavano di politica (che non significa capirci qualcosa) erano tutti schierati solo da una parte
- i motivi di sti scioperi erano fondamentalmente sempre ridicoli, perchè se fai una riforma scolastica seria, i primi a pagare sono appunti quelli che non hanno voglia di fare un cazzo, e questi che vogliono manifestare. non sti 4 ragazzini che volevano non si cosa, riforme come gli garba a loro, altro che richieste sensate e al passo con i tempi.


.“Odio gli Shilton. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli Shilton.

(lelewarriors-Indifferenti-8.9.16) (by lebronpepps :appl: :appl: )

Avatar utente
Cholo
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 3087
Iscritto il: 07/12/2005, 10:43
NFL Team: Minnesota Vikings
Località: Roma
Contatta:

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Cholo » 12/10/2018, 13:15

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... i/4688113/
Sono i dati dell’annuale rapporto dell’Istat sul nero e l’illegalità, da cui emerge anche che i lavoratori irregolari sono 3,7 milioni (in lievissimo calo rispetto al 2015) contro i 20 milioni in regola.

Fanno 2.8 miliardi al mese di reddito di cittadinanza. :)



dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12654
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 12/10/2018, 13:19

Diciamo che sulla materia studentisono molto più nordeuropeo di voi. Rispetto alla massa ho dubbi che un 17enne informato del 2018 ne capisca meno di un refrattario di 46 che vota per il condono.

Uno studente che manifesta era e resta un gronchi rosa e un segnale di vitalità democratica. Confonderlo con chi non vuole fare un cazzo è offensivo.
Ci saranno pure quelli.

Ma trovo limitante fare di tutta l'erba il classico fascio.



Rispondi