Moderatamente sensati - Il topic della politica

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Rispondi
dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12251
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 09/08/2018, 15:05

Sono il governo del nulla, bastava dirlo prima.
i pezzi della taverna/barillari sui vaccini mi ricordano le invettive di grillo negli spettacoli. Gli stessi in cui insultava la montalcini per intenderci e
infilava una serie di bufale commoventi. D'altronde sulle fake news è stato precursore.
insultiamo i luminari (che ce frega) e via senza contraddittorio.
Ora ha creato a sua immagine e somiglianza un gruppo di miracolati che ne replicano le gesta. stesso schema. Immobili, impermeabili al cambiamento e poltronari.

un paese che aspetta le politiche industriali da uno in amaca in messico.

oggi come oggi un paese del genere non risucirebbe a descriverlo nemmeno alberto sordi.



Avatar utente
Leviathan
Pro
Pro
Messaggi: 9109
Iscritto il: 30/12/2004, 19:35
MLB Team: New York Yankees
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: Brianza

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Leviathan » 09/08/2018, 15:08

doc G ha scritto:
09/08/2018, 14:11
rowiz ha scritto:
mai smesso
Craxi, Forlani ed Andreotti da mo' che li rimpiango, per lo meno c'era sempre la sensazione che sapessero quel che stavano facendo e che ne capissero più di noi di quel che facevano.
Poi magari accadeva quel che è emerso nel 1992, ma l'impressione è che non avrebbero mai mandato tutto in vacca.
Ecco, invece a rimpiangere di avere re porco (soprannome reale) o un corista di San Remo al posto di Mattarella non sono ancora pronto

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Giusto per pignoleria, i pro-monarchici indicano Aimone Duca d'Aosta come Re virtuale e Olga di Grecia Duchessa del Piemonte come Regina.

In pratica avremmo l'ex ad Pirelli come Re. Sicuro che non sia meglio lui di Giggino e il Capitano come guida del Paese? :biggrin:



Avatar utente
rowiz
MVP of the year
MVP of the year
Messaggi: 10329
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da rowiz » 09/08/2018, 16:11

Leviathan ha scritto:
09/08/2018, 15:08
doc G ha scritto:
09/08/2018, 14:11
Craxi, Forlani ed Andreotti da mo' che li rimpiango, per lo meno c'era sempre la sensazione che sapessero quel che stavano facendo e che ne capissero più di noi di quel che facevano.
Poi magari accadeva quel che è emerso nel 1992, ma l'impressione è che non avrebbero mai mandato tutto in vacca.
Ecco, invece a rimpiangere di avere re porco (soprannome reale) o un corista di San Remo al posto di Mattarella non sono ancora pronto

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

Giusto per pignoleria, i pro-monarchici indicano Aimone Duca d'Aosta come Re virtuale e Olga di Grecia Duchessa del Piemonte come Regina.

In pratica avremmo l'ex ad Pirelli come Re. Sicuro che non sia meglio lui di Giggino e il Capitano come guida del Paese? :biggrin:

Unico figlio maschio di Amedeo di Savoia Aosta e di Claudia d'Orléans, è nato a Firenze nel 1967. Alla nascita, secondo l'uso del ramo Savoia Aosta, ricevette il titolo di duca delle Puglie (titolo giuridicamente non riconosciuto dalla Repubblica Italiana). Battezzato con l'acqua dei fiumi Giordano e Piave, ebbe per padrini di battesimo l'allora principe Juan Carlos di Borbone, poi re di Spagna, e il re Costantino II di Grecia.

Nel 1982, quando era ancora minorenne, Umberto II di Savoia gli conferì, avvenimento unico della sua generazione in Casa Savoia, il collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata.

Dopo aver conseguito la maturità classica presso il collegio navale Francesco Morosini di Venezia, Aimone frequentò i corsi dell'Accademia navale, conseguendo il grado di guardiamarina. In seguito, con l'incarico di ufficiale di stato maggiore, venne imbarcato per un anno prendendo parte ad alcune esercitazioni NATO nell'Atlantico e nel Mediterraneo.

A bordo della fregata Maestrale ha partecipato alla Guerra del Golfo. Nel 2001 ha affiancato il padre Amedeo nella replica dell'impresa del raggiungimento del Polo nord, compiuta un secolo prima dal prozio Luigi Amedeo, duca degli Abruzzi.

Nel 2006, in virtù del riconoscimento come capo di Casa Savoia, il padre Amedeo gli ha ceduto il titolo di duca d'Aosta, assumendo quello di duca di Savoia. Per i sostenitori del padre è così diventato Aimone, sesto duca d'Aosta.

Aimone ha patrocinato o collaborato ad attività di diffusione della cultura e della storia italiana, dal centenario del volo,[3] alle celebrazioni carducciane,[4] alle vicissitudini della comunità italiana in Crimea.[5] È imparentato con le famiglie reali di Grecia, Danimarca, Bulgaria, Romania, Regno Unito, Spagna, Francia e Russia. Oltre all'italiano, parla inglese, francese, spagnolo e russo.

Aimone di Savoia Aosta, a causa di una profezia di Padre Pio da Pietrelcina,[6][7][8] che avrebbe previsto la fine del Regno d'Italia, l'estinzione del ramo principale dei Savoia-Carignano e il successivo ritorno della monarchia con il ramo collaterale Savoia-Aosta, sarebbe rappresentato in un bassorilievo nella cripta dove riposano i resti mortali del frate francescano.[9] Il bassorilievo, commissionato nel 1968 da Gian Paolo Quinto e modellato dallo scultore Cesarino Vincenti quando Aimone aveva appena un anno, è intitolato Maestà e Bellezza ti stanno intorno e raffigura la Sacra Famiglia attorniata da un gruppo di persone. Fra loro è visibile un adulto che sarebbe Aimone di Savoia Aosta con il collare dell'Annunziata fra le mani.[10]


[cut]

Dopo la laurea, conseguita presso l'Università commerciale Luigi Bocconi di Milano, ha svolto un periodo di specializzazione presso la J.P. Morgan & Co. Successivamente ha lavorato nel settore marketing del Gruppo Rinascente, del Gruppo Merloni e di Fata Engineering. Nel 1994 si trasferisce a Mosca, in Russia, per lavorare con la Tripcovich Trading Company

Aimone :novotny: x 1000

Ah, almeno è molto laureato


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12251
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 09/08/2018, 16:22

ao' ma oggi era la festa, a sapello n' pensierinoo





Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9661
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da doc G » 09/08/2018, 16:26

lele_warriors ha scritto:
mario61 ha scritto:
09/08/2018, 14:20

beh oddio, la differenza tra noi e gli altri paesi Europei nel deficit sono proprio Craxi Forlani e Andreotti. L'Italia non era governata, la si è lasciata andare a rotoli
  
esattamente. ora ok che quelli attuali sono dei casi subumani, ma andare a rimpiangere chi ha contribuito a portarci in questa situazione anche no.
sarà stata di sicuro gente più scafata (anche chiaramente in senso negativo) e intelligente, ma ora ci cucchiamo sto debito soprattutto grazie a quei fenomeni là, con tutte le conseguenze del caso.
e che sia doc  scrivere una roba del genere è abbastanza inquietante.
non è che se oggi siamo nella merda fino al collo dobbiamo cambiare opinione su chi ha governato 20 o 30 anni fa.
 
Non ho certo un giudizio buono della classe politica degli anni '70 ed '80, il mio non è un giudizio assoluto (siamo stati governati male in quegli anni), è un giudizio relativo, in paragone alla classe politica attuale, anzi, se vogliamo una battuta, come a dire che preferirei essere governato da Lupin.
Fra l'altro, proprio a fagiolo, le condanne son piovute fitte come la grandine.
Potrei dire che siamo caduti dalla padella nella brace, non che allora stessimo una meraviglia, spero di aver chiarito.
Per quanto riguarda il debito pubblico italiano, in assoluto cresce da oltre 50 anni più del dovuto, in rapporto al PIL è calato solo con Prodi.
Ecco, chi dice che dovremmo far deficit per far calare il debito in rapporto al pil dovrebbe avere come idolo Prodi, l'unico che c'è riuscito.

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk





dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12251
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 09/08/2018, 16:45

Su Prodi c'è fare un mea culpa generale, molti a sinistra della sinistra (alzo le mani) non lo hanno debitamente apprezzato, in parte anche per la narrazione dei tempi che lo dipingeva come uno sprovveduto capitato li per caso per fare da mediatore tra d'alema (invero dipinto come un genio incompreso) e il resto del mondo emerso. E invece lui e un altro manipolo di eroi pur non essendo de gasperi o moro qualcosa di decente l'hanno tirata su.
i guzzanti del caso perfino non lo hanno mai capito.

Meanwhile ma landini e camusso che stavano minacciando di fare follie e decretavano la fine dello stato civile con job acts e che a rimettere l'articolo 18 era un attimo?
landini a fare il simpatico con emiliano ha smesso?
tutto a posto con di maio?
un altro gaudioso mistero dell'italia moderna: il sindacato. Nascono incendiari e finiscono come bertinotti.







 



frog
Pro
Pro
Messaggi: 6488
Iscritto il: 08/09/2002, 20:28
NBA Team: l.a. Lakers
Località: Trento

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da frog » 09/08/2018, 20:04

Ma quanto era goliardico il buon Adolf ? 



Porsche 928
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13495
Iscritto il: 01/07/2006, 15:43
MLB Team: Texas Rangers
NFL Team: Houston Texans
NBA Team: Houston Rockets
NHL Team: Dallas Stars

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Porsche 928 » 09/08/2018, 21:37

Io però ho una teoria sul discorso "i politici di una volta" (che ho gia fatto con miei colleghi/in compagnia), prendiamo QUALSIASI governo dal 1950 ad oggi e trasportiamolo nel 2018, con la mediaticita del 2018 però, vorrei vedere quanto durava un Andreotti, una DC, un PSI, un PCI con scandali(ma non solo scandali eh, anche notizie di vari sperperi) IN TEMPO REALE, comprensivi di foto, video di telefonini, lazzi e mazzi...

Secondo me moltissime volte si tende a non considerare quanto sia cambiato il mondo nell'ultimo ventennio.

Berlusconi negli anni 60 probabilmente avrebbe governato 30 anni con la maggioranza assoluta senza scandali(taciuti per il "bene del paese") o notizie che venivano fuori di settimana in settimana o letti dal giornale "di partito"(moltissime volte) quindi edulcorata e/o riscritta con penna favorevole o contraria.

Diciamo che la politica del terzo millennio non è paragonabile a nessun'altra precedente ANCHE sotto questo punto di vista.

Avrei voluto vedere la guerra fredda con internet... 



Avatar utente
Paperone
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 12475
Iscritto il: 16/10/2006, 17:35
NFL Team: Denver Broncos
Località: Castel Maggiore [Bologna], far east from Denver, CO

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da Paperone » 09/08/2018, 23:53

Tra l'altro oggi è anche il compleanno di Prodi
:notworthy: :piango:


Giordan ha scritto: Menzione onorevole per Pap, che si è distinto per avere la stessa voce di Battiato e la peggior pronuncia anglo-americana ogni epoca!!!

Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9661
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da doc G » 10/08/2018, 10:07

frog ha scritto:Ma quanto era goliardico il buon Adolf ? 
Matte risate.
E probabilmente anche lui non era razzista ma si era rotto i coglioni.

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk




Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9661
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da doc G » 10/08/2018, 10:35

Ps Berlusconi è disceso in campo, per usare le sue parole, nel 1994, adesso siamo nel 2018, non mi pare sia durato tanto meno di 30 anni.
Col maggioritario corretto di Mattarella o col premio di maggioranza di Berlusconi c'era per forza un bipolarismo e con esso è sempre accaduto, anche prima di internet, che la coalizione al governo perdesse le elezioni successive.
Ed anche ai tempi della DC, governava la DC, vero, ma fra le correnti di destra, di centro e di sinistra c'era un rimescolamento continuo. Nel boom economico ci fu il periodo prima di De Gasperi e poi di Fanfani, ma poi fra lo stesso Fanfani prima, Forlani poi, Moro, Zaccagnini, Andreotti ed infine De Mita, tutti leaders di correnti diverse, c'erano continue modifiche dei rapporti di forza, come l'importanza degli alleati. Partiti laici (con un PSDI che aveva un potere enorme per i voti che otteneva), PSI di Nenni, di De Martino o di Craxi (e la differenza era notevole), compromesso storico col PCI, anche questo cambiava.
Se il record di governo più duraturo ce l'ha Berlusconi e Renzi è terzo un motivo c'è.
Se poi qualcuno si domanda di governi, scandali e notizie false prima di Internet, le vicende di Giovanni Leone potrebbero interessare.
Come la parabola di De Mita, molto simile a quella di Renzi, astro nascente della sinistra DC dopo l'assassinio di Moro, prende la segreteria DC nei primi anni '80, pompatissimo da Repubblica ed Espresso, seguito da stuoli di giornalisti, appoggiato da Comunione e liberazione e dalle principali associazioni cattoliche, usa la possibilità di un accordo col PCI come arma contro Craxi, si accorda con lui per un difficile governo in una legislatura contrastata, parte Craxi al governo, poi De Mita riesce a prenderne il posto dopo oltre metà legislatura. Alle elezioni successive da astro nascente, segretario intoccabile ed accorto gestore degli accordi di corridoio per i media diventa una barzelletta, si parla solo della pronuncia avellinese, diventa il bersaglio preferito di comici ed imitatori e la sua parabola politica ad alto livello finisce miseramente.
Tanto è vero che nel 1992, quando si trattava di fondare il partito popolare partendo dalla sinistra DC, i fautori furono Martinazzoli, Bianco, Bindi e nessuno chiamò in causa quel De Mita che 10 anni prima pareva un genio della politica.
E non fu poi tanto migliore o peggiore degli altri, la parabola di De Mita fu tutta mediatica.
In parte fu simile anche a quella di Zaccagnini, ma quella fu influenzata dal difficile clima degli anni '70.

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk




dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12251
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 10/08/2018, 11:53

finchè facciamo paragoni tra passato e presente puo' valere tutto, diciamo che c'è una sensibilità mediatica pre-tangentopoli e una dopo ma l'impressione che ho è che la forza della vecchia generazioni di politici fosse la capacità di analisi. Craxi che spinge in una certe direzione per la scala mobile, moro che rema contro a mezzo partito per il compromesso storico, berlinguer che seppure in ritardo si stacca definitivamente dalla casa russia e parla di eurocomunismo, eccetera. Sono tutti piccoli esempi della capcità di fare letture rischiose per il bene del paese e non sono scelte comode per restare al 3% di tizio e caio. E tutti questi hanno fatto la gavetta, superato fronde interne, studiato o accumulato esperienza, passato un rigido sistema di valutazione interno e superato le scuole per quadri interne. Superata la concorrenza, schifato il populismo.
Se mi spiegate con l'introduzione dell'antipolitica i vantaggi, leggo volentieri.
Sono arrivati i bossi, il figlio di bossi, la corte dei miracoli di berlusconi, i salvini, e tutta la clamorosa classe non dirigente dei 5 stelle. Una classe vera nel senso che li porta a scuola grillo che da comico diventa ideologo politico.

abbiamo tria che dice che aumentano iva e aboliscono gli 80 euro, loro che smentiscono e parlano di fake news (ah), campagne antivaccini degne del 1800, xenofobia di ritorno, il presidente del consiglio (edito quello del lavoro, lapsus freudiano) che dopo la battuta su marcinelle ha spiegato ancora una volta i suoi limiti dirigenziali (agghiaccianti), nessuna politica ecomomica, blocco delle grandi opere, volont di sospendere aiuti al tessile e continua serie di promesse che non hanno coperture. Oggi si viene a sapere che sulla cartà d'identità ci mettiamo "papà e mamma" e che andiamo a premiare le famiglie ad altà natalita'.

non siamo su scherzi a parte.

no ma 3 anni di #lettastaisereno e #mailreferendum
ora muti.











 



Avatar utente
esba
Senior
Senior
Messaggi: 2479
Iscritto il: 26/01/2012, 14:49
Squadra di calcio: ACMilan

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da esba » 10/08/2018, 12:28

Prima c'era la nebbia, soprattutto al Nord, adesso con i cambiamenti climatici e la tropicalizzazione del clima non esiste piu' e nessuno puo' più imboscarsi.... :biggrin:


Io ci sono ancora, Moggi no. Cit. ZZ

Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9661
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da doc G » 10/08/2018, 15:06

dreamtim ha scritto:finchè facciamo paragoni tra passato e presente puo' valere tutto, diciamo che c'è una sensibilità mediatica pre-tangentopoli e una dopo ma l'impressione che ho è che la forza della vecchia generazioni di politici fosse la capacità di analisi. Craxi che spinge in una certe direzione per la scala mobile, moro che rema contro a mezzo partito per il compromesso storico, berlinguer che seppure in ritardo si stacca definitivamente dalla casa russia e parla di eurocomunismo, eccetera. Sono tutti piccoli esempi della capcità di fare letture rischiose per il bene del paese e non sono scelte comode per restare al 3% di tizio e caio. E tutti questi hanno fatto la gavetta, superato fronde interne, studiato o accumulato esperienza, passato un rigido sistema di valutazione interno e superato le scuole per quadri interne. Superata la concorrenza, schifato il populismo.
Se mi spiegate con l'introduzione dell'antipolitica i vantaggi, leggo volentieri.
Sono arrivati i bossi, il figlio di bossi, la corte dei miracoli di berlusconi, i salvini, e tutta la clamorosa classe non dirigente dei 5 stelle. Una classe vera nel senso che li porta a scuola grillo che da comico diventa ideologo politico.

abbiamo tria che dice che aumentano iva e aboliscono gli 80 euro, loro che smentiscono e parlano di fake news (ah), campagne antivaccini degne del 1800, xenofobia di ritorno, il presidente del consiglio (edito quello del lavoro, lapsus freudiano) che dopo la battuta su marcinelle ha spiegato ancora una volta i suoi limiti dirigenziali (agghiaccianti), nessuna politica ecomomica, blocco delle grandi opere, volont di sospendere aiuti al tessile e continua serie di promesse che non hanno coperture. Oggi si viene a sapere che sulla cartà d'identità ci mettiamo "papà e mamma" e che andiamo a premiare le famiglie ad altà natalita'.

non siamo su scherzi a parte.

no ma 3 anni di #lettastaisereno e #mailreferendum
ora muti.











 
A parte il discorso Tria, ovviamente non è un genio da premio Nobel ma si barcamena come può in una situazione oggettivamente difficile e prova a tenere la poltrona permettendo che siano fatti meno danni possibili, il resto è esattamente il motivo per cui sopra scrivevo che siamo caduti dalla padella nella brace.
Anzi, dalla padella nella brace ci siamo caduti fra il 1992 ed il 1996, adesso siamo caduti dalla brace alla canna del gas.

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk




dreamtim
Miglior Scazzo dell'anno
Miglior Scazzo dell'anno
Messaggi: 12251
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Moderatamente sensati - Il topic della politica

Messaggio da dreamtim » 10/08/2018, 15:20

tanto giriamo in tondo, hanno costruito questo consenso demolendo l'unica classe dirigente normale (per modus operandi e proattività) trattandola come la peggiore della repubblica, disegnato scenari fantasy con le lobby cattive, europa maligna, confindustria come il peggiore dei mali e tratteggiato soluzioni senza senso, senza coperture in cui fioriscono terrapiattisti, no vax (dice che il messico abbiamo riportato noi il morbillo), notutto, razzisti,  si a niente a parte i problemi che devono risolvere gli altri. Ora, premesso che questo quadro era prevedibilissimo, io torno a dire, ma gente che ha fatto 3 anni di analisi sugli hastag e scritto le tesi di guttemberg sugli sbadigli di renzi, che dice?
anzi quelli che "io voto pap che sono di sinistra" veramente geniali.
dice che è contenta la gente, doc.

lo scenario più probabile sul def è che prima o poi abbasseranno la capoccia e dirano "oh la ue non ci concede dilazioni, l'iva aumenta per blabla, colpa del pd pure"
Oggi il sole 24 ore ha sostanzialmente sbugiardato di maio che aveva messo in dubbio la bontà delle interviste.

e poi il def parte la campagna elettorale lega vs 5stelle alle europee.

e li volano gli stracci.




 



Rispondi