Si vota per decidere quale editor dei post utilizzare sul Forum:
Sondaggio qui

Musica - Volume III

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Rispondi
DOMA
Rookie
Rookie
Messaggi: 264
Iscritto il: 29/10/2008, 11:59
Località: VR

Re: Musica - Volume III

Messaggio da DOMA » 07/05/2018, 8:52

Io è da un po' che ci provo a capire sta trap (che qui da noi è "ondalunga" - fenomeno che negli USA esiste da mo') e ne ho parlato anche con chi ne "capisce".

Al di là del fatto che non possa piacere a noi "babbioni" è innegabile la bontà delle produzioni che ci stan sotto al blaterare.

I ragazzini al campetto han la loro cassetta JBL e pompano sta roba giocando a basket (sia italiana che estera) e si inserisce nel contesto della nuova fruizione della musica, a cui magari facciamo fatica ad adattarci:Sfera o Young o sarcazzo non han bisogno di far IL DISCO come oggetto/prodotto, oggi ascoltano tutto su youtube spotify e lì bisogna far "marketing", esserci e spaccare. Chi ne "capisce" mi sottolineava che oltretutto è musica prodotta in modo da suonar bene con le cassette/sul pc perchè lì viene fruita e non nei nostri hi-fi in vinile da 12904u0mile euri.

La cosa più positiva a livello extramusicale è che i ragazzini, come succedeva nei 90 dove c'era l'esplosione di gruppetti casalinghi punk/grunge/rock, hanno uno strumento accessibile, divertente e abbastanza semplice/divertente per esprimersi.

Poi sull'etica dei testi non mi sento di dir nulla..nel punk c'eran gli adverts ma c'era anche GG Allin



Honkytonk
Rookie
Rookie
Messaggi: 735
Iscritto il: 05/10/2016, 11:58
MLB Team: Blue Jays
NFL Team: 49ers
NBA Team: Raptors

Re: Musica - Volume III

Messaggio da Honkytonk » 07/05/2018, 10:55

Grande GG, coprofago anni e anni prima di Morandi


Immagine

Avatar utente
rowiz
MVP of the year
MVP of the year
Messaggi: 10310
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Musica - Volume III

Messaggio da rowiz » 07/05/2018, 11:34

DOMA ha scritto:
07/05/2018, 8:52
Io è da un po' che ci provo a capire sta trap (che qui da noi è "ondalunga" - fenomeno che negli USA esiste da mo') e ne ho parlato anche con chi ne "capisce".

Al di là del fatto che non possa piacere a noi "babbioni" è innegabile la bontà delle produzioni che ci stan sotto al blaterare.

I ragazzini al campetto han la loro cassetta JBL e pompano sta roba giocando a basket (sia italiana che estera) e si inserisce nel contesto della nuova fruizione della musica, a cui magari facciamo fatica ad adattarci:Sfera o Young o sarcazzo non han bisogno di far IL DISCO come oggetto/prodotto, oggi ascoltano tutto su youtube spotify e lì bisogna far "marketing", esserci e spaccare. Chi ne "capisce" mi sottolineava che oltretutto è musica prodotta in modo da suonar bene con le cassette/sul pc perchè lì viene fruita e non nei nostri hi-fi in vinile da 12904u0mile euri.

La cosa più positiva a livello extramusicale è che i ragazzini, come succedeva nei 90 dove c'era l'esplosione di gruppetti casalinghi punk/grunge/rock, hanno uno strumento accessibile, divertente e abbastanza semplice/divertente per esprimersi.

Poi sull'etica dei testi non mi sento di dir nulla..nel punk c'eran gli adverts ma c'era anche GG Allin
for the win, per come la vedo io. Daje Doma


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Re: Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 13:32

DOMA ha scritto:
07/05/2018, 8:52
Io è da un po' che ci provo a capire sta trap (che qui da noi è "ondalunga" - fenomeno che negli USA esiste da mo') e ne ho parlato anche con chi ne "capisce".

Al di là del fatto che non possa piacere a noi "babbioni" è innegabile la bontà delle produzioni che ci stan sotto al blaterare.

I ragazzini al campetto han la loro cassetta JBL e pompano sta roba giocando a basket (sia italiana che estera) e si inserisce nel contesto della nuova fruizione della musica, a cui magari facciamo fatica ad adattarci:Sfera o Young o sarcazzo non han bisogno di far IL DISCO come oggetto/prodotto, oggi ascoltano tutto su youtube spotify e lì bisogna far "marketing", esserci e spaccare. Chi ne "capisce" mi sottolineava che oltretutto è musica prodotta in modo da suonar bene con le cassette/sul pc perchè lì viene fruita e non nei nostri hi-fi in vinile da 12904u0mile euri.

La cosa più positiva a livello extramusicale è che i ragazzini, come succedeva nei 90 dove c'era l'esplosione di gruppetti casalinghi punk/grunge/rock, hanno uno strumento accessibile, divertente e abbastanza semplice/divertente per esprimersi.

Poi sull'etica dei testi non mi sento di dir nulla..nel punk c'eran gli adverts ma c'era anche GG Allin
ho solo due robe da capire.. cosa significa parlarne con chi ne capisce? cioè.. chi ne capisce cosa potrà mai sapere più di te in merito a questa esplosione ritardata di questo genere? :penso:
o meglio.. cosa c'è da capire :forza:
sul resto sono anche d'accordo.. fino a quando non arrivo a questo punto del post oggi ascoltano tutto su youtube spotify e lì bisogna far "marketing", esserci e spaccare..
essenzialmente non capisco con questa cosa (unità a quella delle produzioni) il tuo amico che ne capisce cosa ti vorrebbe dire.
cioè.. in quale ambito musicale non si ragiona allo stesso modo?
mi spiego meglio:
il cosiddetto lofi è meno curato sia nel marketing che nella produzione?
Lo-fi sappiamo tutti cosa significa ma non vuol dire che non deve spaccare su ogni canale mediatico eh..
Il punk è lo stesso.
Il rock o il pop idem.
cioè.. non esiste prodotto che non sia studiato nei minimi particolari.. anche quello che ti viene venduto come 'lascivo'.. è una scelta anche quella.
Poi.. ultima roba che non ho mica capito tanto.. perchè mi sta a cuore, ma davvero.. quando il tuo amico che ne capisce ti dice ciò oltretutto è musica prodotta in modo da suonar bene con le cassette/sul pc perchè lì viene fruita e non nei nostri hi-fi in vinile da 12904u0mile euri. cosa intende?
che un produttore di trap registra a cazzo? non mixa? mixa alla cazzo? esegue un mastering a metà?
taglia frequenze particolari? ne aggiunge altre?
sono curioso eh.. ho suonato in una marea di dischi, tra quelli con la mia band e le cagatine di comparsate qua e la.
Ho avuto l'incredibile culo di lavorare con gente abbastanza putente (favero, colliva, greg norman e steve albini, canova etc.. etc..) nel mondo musicale, ma sta roba mi è davvero nuova.
E allora vorrei capire come si fa a far un prodotto che suona male.. o che suona per le casse del mac o le cuffiette dell'iphone.

Concludo 'sto pippone di post in cui ti faccio il terzo grado :gogogo: facendoti novantaduemilaminutid'applausi per questa frase:

La cosa più positiva a livello extramusicale è che i ragazzini, come succedeva nei 90 dove c'era l'esplosione di gruppetti casalinghi punk/grunge/rock, hanno uno strumento accessibile, divertente e abbastanza semplice/divertente per esprimersi.

questa è davvero una delle robe più significative e giuste che ho letto ultimamente.
che si sia ampliata la libertà d'espressione è solo una cosa giusta.
senza alcun dubbio.

Ecco io personalmente, come poi ho scritto alcuni post fa, trovo troppo forzato il dover per forza avvicinare questo fenomeno trappistico con robe nate e sviluppatesi anni fa, perchè i contesti sociali sono completamente diversi.



Honkytonk
Rookie
Rookie
Messaggi: 735
Iscritto il: 05/10/2016, 11:58
MLB Team: Blue Jays
NFL Team: 49ers
NBA Team: Raptors

Re: Musica - Volume III

Messaggio da Honkytonk » 07/05/2018, 13:47

Steve Albini è davvero così stronzo come dicono?


Immagine

Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 13:56

Legge il giornale. Fa tutto Norman. Quindi non so.
Cioè.. é cordiale, ma sul lavoro non mette becco. Almeno quel giorno ha spinto rec e stop e accennava che il take era buono.
Altro non ha fatto :gogo:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



DOMA
Rookie
Rookie
Messaggi: 264
Iscritto il: 29/10/2008, 11:59
Località: VR

Re: Musica - Volume III

Messaggio da DOMA » 07/05/2018, 14:08

MarkoJaric ha scritto:
07/05/2018, 13:32
Ero qui che mi aspettavo proprio questi appunti, da te.

"Ne capisce" è per dire ragazzi che seguono/apprezzano il genere e hanno anche una carriera/hobby di produttori, fonici etc. (no ok, non steve albini, ma pareri più autorevoli e tecnici del mio, di sicuro)

Per la prima parte sul "marketing": era un sottolineare/ribadire lo scarto tra io (noi?!) babbioni ultra30enni (BU30+) abituati a spender le paghette in cd vinili e gli adolescenti che seguono la trap. Chiaro che tutti ragionino nell'ottica di far un buon prodotto, ma i MEZZI e i METODI che stanno usando sono, diciamo, non tradizionali, perchè chiaramente devono rivolgersi ad una clientela che non son i BU30+, e li usano probabilmente meglio delle Major.

APPROPO': leggevo un intervista a qualcuno di queste niù sensseciòn un paio d'anni fà che sostanzialmente diceva che non poteva far live perchè la sua fan-base..beh era abbondantemente minorenne e non aveva modo di uscire/far tardi/ spostarsi per partecipare...

Per la seconda, senza entrar troppo nel tecnico che non è il mio campo: far suonare male un disco si può chiaramente :biggrin: .
Immagino che la cosa volesse appunto dire gestire i suoni, le compressioni, le frequenze/equalizzazioni, il mastering per massimizzare la resa sulle casse del pc-sostanzialmente ascolto per casual user;
Queste sono molto differenti a livello fisico dalle casse da impianto (impedenze, litraggio della cassa etc) e anche ai mastering per stampare su cd/vinile - magari, anzi sicuramente, le produzioni suonano decentemente anche in questo caso; ma ho forti dubbi sul contrario = album prodotti con la prospettiva di esser stampati in vinile, ascoltati in streaming o cloud sulle casse del pc.



Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Re: Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 14:59

DOMA ha scritto:
07/05/2018, 14:08
Ero qui che mi aspettavo proprio questi appunti, da te.

"Ne capisce" è per dire ragazzi che seguono/apprezzano il genere e hanno anche una carriera/hobby di produttori, fonici etc. (no ok, non steve albini, ma pareri più autorevoli e tecnici del mio, di sicuro)

Per la prima parte sul "marketing": era un sottolineare/ribadire lo scarto tra io (noi?!) babbioni ultra30enni (BU30+) abituati a spender le paghette in cd vinili e gli adolescenti che seguono la trap. Chiaro che tutti ragionino nell'ottica di far un buon prodotto, ma i MEZZI e i METODI che stanno usando sono, diciamo, non tradizionali, perchè chiaramente devono rivolgersi ad una clientela che non son i BU30+, e li usano probabilmente meglio delle Major.

APPROPO': leggevo un intervista a qualcuno di queste niù sensseciòn un paio d'anni fà che sostanzialmente diceva che non poteva far live perchè la sua fan-base..beh era abbondantemente minorenne e non aveva modo di uscire/far tardi/ spostarsi per partecipare...
Ellamadonna mi aspettavi? :forza:

Premesso: non mi intendo di un cazzo generalmente. Quindi non sono proprio il tipo che fa il saputo.
Solo che in questo mondo mi ci nuovo da quando ho sette anni.
Quindi per forza di cose, qualcosina di tecnico o di diverso rispetto solo all’emotivitá la musica mi ha lasciato.
Senza volere nulla in cambio.
Detto questo, che le major si stiano buttando a capofitto in queste nuove situazioni è lapalissiano.
Basta vedere che ora tutto é indie.
O lo è stato (e grazie al caiser).
Del resto i dischi non si vendono più e i manager qualcosa dovevano pur inventarsi.
O meglio: reinventarsi.
Ahimè però la cosa che ne sta venendo fuori é solo un insieme di roba tutta uguale che tolti un paio di casi finirà presto nel dimenticatoio.
Solo che avrà conseguenze drastiche su molta gente.
Perché far successo a 16 anni e poi ritornare nell’anonimato è una cosa pesante da gestire.
E alla lunga sta cosa la si pagherà.
Per il resto non avevo letto quel l’intervista ma ho visto un live di Ghali e tra pubblico tredicenne con genitore a seguito e performance live abbastanza discutibile ho capito che sta roba mi basta.
Ah.. anticipo tutti dicendo che pure ad un I-Days di mille anni fa in quel di Bologna c’erano genitori che accompagnavano i figli a vedere i blink ma almeno in quel caso l’esibizione era tosta. Poi potevano far schifo o meno loro.
Però senza dubbio era/è gente che sa distinguere un riff in dropd o da un bit a 125bpm.
DOMA ha scritto:
07/05/2018, 14:08
Per la seconda, senza entrar troppo nel tecnico che non è il mio campo: far suonare male un disco si può chiaramente :biggrin: .
Immagino che la cosa volesse appunto dire gestire i suoni, le compressioni, le frequenze/equalizzazioni, il mastering per massimizzare la resa sulle casse del pc-sostanzialmente ascolto per casual user;
Queste sono molto differenti a livello fisico dalle casse da impianto (impedenze, litraggio della cassa etc) e anche ai mastering per stampare su cd/vinile - magari, anzi sicuramente, le produzioni suonano decentemente anche in questo caso; ma ho forti dubbi sul contrario = album prodotti con la prospettiva di esser stampati in vinile, ascoltati in streaming o cloud sulle casse del pc.
Qui invece mi trovi proprio in disaccordo.
Non esiste un disco che ha fatto milioni che suona male.
Al massimo esiste un disco che non può piacere nei suoni.
Ma quello é soggettivo.
Perché gli standard minimi sono quelli.
E non puoi fare diversamente SE vieni pubblicato da una major.
Chiaro che se ti fai là demo da solo può uscire di merda, ci mancherebbe :forza:
Non esistono versioni di mastering fatte per suoanare male perché tanto vanno su YouTube.
Tant’è che se il tuo amico si intende davvero ti avrà fatto notare che in ogni studio in cui si registra alla fine del mix si prova il tutto in due casse di merda proprio perché il tutto deve comunque essere bilanciato anche per scarse qualità.
Perché poi è quello al limite che cambia il suono di una produzione.
La faccio più facile possibile.. il vinile è fighissimo eh.. ma un wav suonerà per forza meglio.
Quindi va da se che un cd sia più esaltante che ascoltare la medesima cosa in qualità mp3.
Ma non é che lo fai apposta.
Non lo decidi prima perché ‘tanto lo ascoltano i cinni nelle cuffiette dell’iphone’.
È così e basta :biggrin:
L’unica cosa che in fase di mix o master puoi indirizzare è la radio edit.
Ma per una questione di libreria di quest’ultime.
(Alle radio, generalmente, i brani vanno mandati suddivisi.
Take basso. Take chitarra. Take voce. Etc)
Non per altro.



DOMA
Rookie
Rookie
Messaggi: 264
Iscritto il: 29/10/2008, 11:59
Località: VR

Re: Musica - Volume III

Messaggio da DOMA » 07/05/2018, 15:59

MarkoJaric ha scritto:
07/05/2018, 14:59
ok forse non ci capiamo nell'uso dei termini.
L'ho anche detto sù che questa "roba" è comunque prodotta benissimo e tantissimo eh.
Capisco che parli della qualità del supporto (wav, vinile mp3 etc), ma secondo me non ci capiamo qui.
Esempio:
pezzo di young signorino su youtube con le cuffiette vs pezzo di young signorino su un cd-hifi - suona probabilmente uguale
strawberry fields forever su yuotube con le cuffiette (lo so che non c'è :forza: ) vs strawberry fields forever su cd hifi- beh immagino sappiate che non è proprio la stessa cosa

Per dire: qualche anno fà ascoltai un disco mi sembra di Raime su bandcamp o simili..quando mi arrivò il disco fisico i bassi avevano una forza e una profondità inimmaginabili (grazie sia al supporto che all'impianto-ma anche avessi ascoltato un lossless sul pc la differenza sarebbe stata abissale).

Diciamo che, la differenza di qualità fisica che si può avere dal miglior supporto in queste produzioni non interessa, perchè non avranno probabilmente un miglior supporto su cui finire. Le informazioni perse con la compressione mp3 non son prorpio perse, non ci sono mai state.

Bon basta.



Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Re: Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 16:15

DOMA ha scritto:
07/05/2018, 15:59

ok forse non ci capiamo nell'uso dei termini.
L'ho anche detto sù che questa "roba" è comunque prodotta benissimo e tantissimo eh.
Capisco che parli della qualità del supporto (wav, vinile mp3 etc), ma secondo me non ci capiamo qui.
Esempio:
pezzo di young signorino su youtube con le cuffiette vs pezzo di young signorino su un cd-hifi - suona probabilmente uguale
Eh.. invece credo proprio che avevo ben capito quello che dici.
È proprio questo l’esempio.
In realtà suonano per forza diversi.
Perché YouTube riproduce in mono.
E l’altro è stereo.
Quindi il file wave che universal produce perde per forza la qualità.
Per chiuderti il discorso.. un mastering non viene diviso.
Non lo fai uno perché tanto il brano che andrà su YouTube vale un mp3 quindi sticazzi.
E poi ne fai uno che pompa per il cd.
Ne fai uno che vale per tutto.
Che sia bilanciato per ogni uso.
Poi che a te risulti scarico sulle basse o con suoni di merda ci può stare ma é una scelta produttiva.
Data dal genere e dal gusto di chi produce.
Perché è vero che ora si viaggia a singoli e non a dischi ma se vai a vedere ghali puoi tranquillamente acquistare il cd o il vinile di Cara Italia.
Che é un singolo.

Esempio finale.
Ho fatto dei pezzi per l’ultimo album della amoruso.
Li hanno registrati con dei suoni che a me fanno cagare.
Ma é il suono giusto per quella roba.
Su cd suonano a bomba. Pur facendo cagare.
Se ascolti il video su YouTube ti cascano i coglioni perché la metà dei dettagli non esiste.



DOMA
Rookie
Rookie
Messaggi: 264
Iscritto il: 29/10/2008, 11:59
Località: VR

Re: Musica - Volume III

Messaggio da DOMA » 07/05/2018, 16:28

MarkoJaric ha scritto:
07/05/2018, 16:15
DOMA ha scritto:
07/05/2018, 15:59

ok forse non ci capiamo nell'uso dei termini.
L'ho anche detto sù che questa "roba" è comunque prodotta benissimo e tantissimo eh.
Capisco che parli della qualità del supporto (wav, vinile mp3 etc), ma secondo me non ci capiamo qui.
Esempio:
pezzo di young signorino su youtube con le cuffiette vs pezzo di young signorino su un cd-hifi - suona probabilmente uguale
Eh.. invece credo proprio che avevo ben capito quello che dici.
È proprio questo l’esempio.
In realtà suonano per forza diversi.
Perché YouTube riproduce in mono.
E l’altro è stereo.
Quindi il file wave che universal produce perde per forza la qualità.
Per chiuderti il discorso.. un mastering non viene diviso.
Non lo fai uno perché tanto il brano che andrà su YouTube vale un mp3 quindi sticazzi.
E poi ne fai uno che pompa per il cd.
Ne fai uno che vale per tutto.
Che sia bilanciato per ogni uso.
Poi che a te risulti scarico sulle basse o con suoni di merda ci può stare ma é una scelta produttiva.
Data dal genere e dal gusto di chi produce.
Perché è vero che ora si viaggia a singoli e non a dischi ma se vai a vedere ghali puoi tranquillamente acquistare il cd o il vinile di Cara Italia.
Che é un singolo.
secondo me stiam dicendo la stessa cosa.
Tutto corretto -> la scelta produttiva è che sia scarico di basse perchè le cuffiette non le reggono e tanto vengon tagliate dalla compressione del file.

GHALI fa il vinile con lo stesso master con cui ha caricato il video su YT. Ma non ne trae giovamento perchè le basse e la profondità e ricchezza del suono che il supporto vinile esalta..semplicemente non ci son mai state!



Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Re: Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 16:34

DOMA ha scritto:
MarkoJaric ha scritto:
07/05/2018, 16:15
Eh.. invece credo proprio che avevo ben capito quello che dici.
È proprio questo l’esempio.
In realtà suonano per forza diversi.
Perché YouTube riproduce in mono.
E l’altro è stereo.
Quindi il file wave che universal produce perde per forza la qualità.
Per chiuderti il discorso.. un mastering non viene diviso.
Non lo fai uno perché tanto il brano che andrà su YouTube vale un mp3 quindi sticazzi.
E poi ne fai uno che pompa per il cd.
Ne fai uno che vale per tutto.
Che sia bilanciato per ogni uso.
Poi che a te risulti scarico sulle basse o con suoni di merda ci può stare ma é una scelta produttiva.
Data dal genere e dal gusto di chi produce.
Perché è vero che ora si viaggia a singoli e non a dischi ma se vai a vedere ghali puoi tranquillamente acquistare il cd o il vinile di Cara Italia.
Che é un singolo.
secondo me stiam dicendo la stessa cosa.
Tutto corretto -> la scelta produttiva è che sia scarico di basse perchè le cuffiette non le reggono e tanto vengon tagliate dalla compressione del file.

GHALI fa il vinile con lo stesso master con cui ha caricato il video su YT. Ma non ne trae giovamento perchè le basse e la profondità e ricchezza del suono che il supporto vinile esalta..semplicemente non ci son mai state!
Doma ti voglio bene.
Pensala come vuoi che a me va bene lo stesso ma non stiamo dicendo la stessa roba :forza:
Per te tenerlo scarico é una scelta dettata dal supporto sul quale la ascolteranno i ragazzini.
Per me no.
Per me il cartone del bit nella drummachine che senti su YouTube non é lo stesso suono che esce se ascolti ghali dal cd.
Perché ha dettaglio e profondità.
Anche se a mio gusto può far cagare.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



DOMA
Rookie
Rookie
Messaggi: 264
Iscritto il: 29/10/2008, 11:59
Località: VR

Re: Musica - Volume III

Messaggio da DOMA » 07/05/2018, 16:36

MarkoJaric ha scritto:
07/05/2018, 16:15
Esempio finale.
Ho fatto dei pezzi per l’ultimo album della amoruso.
Li hanno registrati con dei suoni che a me fanno cagare.
Ma é il suono giusto per quella roba.
Su cd suonano a bomba. Pur facendo cagare.
Se ascolti il video su YouTube ti cascano i coglioni perché la metà dei dettagli non esiste.
APPUNTO! quei tuoi dettagli persi sul video youtube nelle produzioni trap NON CI SONO e non hanno senso di esserci perchè il 99% degli ascolti sarà fatto su YT o spotify o soundreef con speaker demmerda.

Fine dei pipponi
Forza Hellas!



Avatar utente
MarkoJaric
Pro
Pro
Messaggi: 4878
Iscritto il: 07/07/2004, 7:53
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Los Angeles Clippers
NHL Team: Detroit Red Wings

Re: Musica - Volume III

Messaggio da MarkoJaric » 07/05/2018, 16:47

Ma appunto che?!
Vabbeh.
Meglio finirla qui.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
FedeBoddah
Senior
Senior
Messaggi: 1439
Iscritto il: 07/07/2014, 15:26
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Cleveland Cavs
NHL Team: Philadelphia Flyers

Re: Musica - Volume III

Messaggio da FedeBoddah » 07/05/2018, 17:02

Il dibattito sulla trap è interessante, ho un collega ccciovane con cui ne abbiamo spesso parlato.
La cosa allucinante è che per loro Sferaebbbbbasta è una specie di poeta moderno, mi sono preso la briga di leggere i suoi "testi" e ascoltare qualche pezzo, la sintesi è il trittico: donnabitch, droga, soldi.
Alla faccia della poesia.
Dai 25-23 in giù ascoltano tutti trap, ma proprio tutti, manca una differenziazione di gusti imho.
Quando andavo al liceo c'erano i punk, i discotecari, la robetta pop, persino gli emo, ora si è tutto appiattito.
Oltre a ciò la qualità non è più ricercata (c'è perchè comunque chi produce le basi alla fine ha delle competenze, infatti sono i soliti due o tre) ma ormai la fonte primaria per ascoltare musica è Youtube o peggio scaricare l'audio da Youtube (io sarò fissato con la resa, ma ascoltare una canzone rippata dal tubo fa sanguinare i timpani).

Ad ogni modo vi invito ad ascoltare la """"canzone"""" di Young Signorino dal titolo Mhh Ha Ha Ha.
Poi ne parliamo.


La squadra apprezzerà sempre una grande individualità se si sacrifica per il gruppo – Kareem Abdul Jabbar

Rispondi