La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Avatar utente
lele_warriors
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 25021
Iscritto il: 05/07/2007, 7:48

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da lele_warriors » 04/10/2018, 12:54

BruceSmith ha scritto:
04/10/2018, 12:49
Si affronta una discussione del genere (da sobri) solo per portarsi a letto l'interlocutore\trice.

 

aggiungo in ogni caso, vista la totale inutilità dell'argomento, roba di max 2 minuti, salvo non parliamo di fighe clamorose, in caso posso arrivare a 5.


.“Odio gli Shilton. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli Shilton.

(lelewarriors-Indifferenti-8.9.16) (by lebronpepps :appl: :appl: )

lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 18441
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da lebronpepps » 04/10/2018, 13:02

per molto meno (a livello di figaggine) ho discusso di argomenti anche peggiori :forza:



Avatar utente
Paperone
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 12565
Iscritto il: 16/10/2006, 17:35
NFL Team: Denver Broncos
Località: Castel Maggiore [Bologna], far east from Denver, CO

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Paperone » 04/10/2018, 13:33

BruceSmith ha scritto:
04/10/2018, 12:49
Si affronta una discussione del genere (da sobri) solo per portarsi a letto l'interlocutore\trice.

 

 

Il 99% delle persone sì
L'1% delle persone, fra le quali mi fregio di appartenere, no :biggrin:
Il portarsi a letto la persona, che ovviamente nel mio caso non accade, è meno piacevole della conversazione


Giordan ha scritto: Menzione onorevole per Pap, che si è distinto per avere la stessa voce di Battiato e la peggior pronuncia anglo-americana ogni epoca!!!

Avatar utente
Bonaz
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15791
Iscritto il: 22/12/2005, 10:28
NFL Team: Cincinnati Bengals
NBA Team: Portland Trail Blazers
NHL Team: New York Rangers
Squadra di calcio: Inter
Località: Mantua - Brixia a/r

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Bonaz » 04/10/2018, 13:35

Dario, io ho sempre definito quello che tutti chiamano Destino come l'insieme di tutte le scelte fatte da ognuno di noi, anche le piu' piccole. La nostra vita e' decisa in buona parte dalle nostre scelte e da quelle degli altri. In minima parte, perche' non sappiamo ancora dargli una spiegazione scientifica, da alcune malattie.

Il giorno della caduta del ponte Morandi, per esempio, ho sentito molti dire " era il loro Destino". In realta', volendo o no, le scelte di chi e' morto, di chi ha progettato, costruito, non controllato il ponte, di chi ha prenotato la vacanza, di chi, come dici tu, ha scelto di prendere una strada e non un'altra, ha portato a quello che definiamo Destino di 43 persone. Senza contare quelli che han perso una persona cara o la propria casa.
Tante volte piccolissime scelte, nel tempo, possono provocare cambi di vita impressionanti.
Esiste poi un Dio burattinaio delle nostre vite? Un Dio che decide che mentre sei in vacanza in Indonesia arrivi uno tsunami? Puo' essere, ma sei li' per una tua decisione o per un insieme di scelte fatte da te, da chi ti circonda, ma magari da chi ha deciso che in quella data il biglietto aereo sarebbe costato la meta' invogliandoti a partire per quella vacanza e non per un'altra.
Attualmente, ed in base alle conoscenze che abbiamo, non posso invece dare risposte sul tuo dubbio in base al luogo in cui nasciamo o al fatto che ad un bambino di 4 anni possa venire la leucemia. Magari le scelte dei genitori possono aver influito, chissa'. ma se avessimo gia' tutte le risposte...


rodmanalbe82 ha scritto:Bonaz ridefinisce il concetto di "come lavorare a fine luglio" :truzzo:
ripper23 ha scritto:Bonaz porta la voglia di non fare un cazzo in ufficio a livelli ineguagliabili :notworthy:
Bluto Blutarsky ha scritto:Annuntio vobis gaudium magnum, habemus Bonaz

:appl: :appl: :appl:

Avatar utente
lele_warriors
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 25021
Iscritto il: 05/07/2007, 7:48

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da lele_warriors » 04/10/2018, 13:46

Bonaz ha scritto:
04/10/2018, 13:35
Dario, io ho sempre definito quello che tutti chiamano Destino come l'insieme di tutte le scelte fatte da ognuno di noi, anche le piu' piccole. La nostra vita e' decisa in buona parte dalle nostre scelte e da quelle degli altri. In minima parte, perche' non sappiamo ancora dargli una spiegazione scientifica, da alcune malattie.

Il giorno della caduta del ponte Morandi, per esempio, ho sentito molti dire " era il loro Destino". In realta', volendo o no, le scelte di chi e' morto, di chi ha progettato, costruito, non controllato il ponte, di chi ha prenotato la vacanza, di chi, come dici tu, ha scelto di prendere una strada e non un'altra, ha portato a quello che definiamo Destino di 43 persone. Senza contare quelli che han perso una persona cara o la propria casa.
Tante volte piccolissime scelte, nel tempo, possono provocare cambi di vita impressionanti.
Esiste poi un Dio burattinaio delle nostre vite? Un Dio che decide che mentre sei in vacanza in Indonesia arrivi uno tsunami? Puo' essere, ma sei li' per una tua decisione o per un insieme di scelte fatte da te, da chi ti circonda, ma magari da chi ha deciso che in quella data il biglietto aereo sarebbe costato la meta' invogliandoti a partire per quella vacanza e non per un'altra.
Attualmente, ed in base alle conoscenze che abbiamo, non posso invece dare risposte sul tuo dubbio in base al luogo in cui nasciamo o al fatto che ad un bambino di 4 anni possa venire la leucemia. Magari le scelte dei genitori possono aver influito, chissa'. ma se avessimo gia' tutte le risposte...
bonaz, ovviamente è tutto giusto, ma bisogna pure scriverle e spiegarle ste robe? cioè all'asilo, o alle elementari è necessaria un roba del genere. non a 30-40-50 anni porca troia.
non ti sto criticando a te sia chiaro, ma al fatto che c'è gente che si pone pure il dubbio...


.“Odio gli Shilton. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli Shilton.

(lelewarriors-Indifferenti-8.9.16) (by lebronpepps :appl: :appl: )

BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15823
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da BruceSmith » 04/10/2018, 13:47

Paperone ha scritto:
04/10/2018, 13:33
Il portarsi a letto la persona, che ovviamente nel mio caso non accade


non volevo sottintendere che si portassero a casa i 3 punti con facilità. infatti non è il mio caso.



Avatar utente
Bonaz
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15791
Iscritto il: 22/12/2005, 10:28
NFL Team: Cincinnati Bengals
NBA Team: Portland Trail Blazers
NHL Team: New York Rangers
Squadra di calcio: Inter
Località: Mantua - Brixia a/r

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Bonaz » 04/10/2018, 13:50

lele_warriors ha scritto:
04/10/2018, 13:46
Bonaz ha scritto:
04/10/2018, 13:35
Dario, io ho sempre definito quello che tutti chiamano Destino come l'insieme di tutte le scelte fatte da ognuno di noi, anche le piu' piccole. La nostra vita e' decisa in buona parte dalle nostre scelte e da quelle degli altri. In minima parte, perche' non sappiamo ancora dargli una spiegazione scientifica, da alcune malattie.

Il giorno della caduta del ponte Morandi, per esempio, ho sentito molti dire " era il loro Destino". In realta', volendo o no, le scelte di chi e' morto, di chi ha progettato, costruito, non controllato il ponte, di chi ha prenotato la vacanza, di chi, come dici tu, ha scelto di prendere una strada e non un'altra, ha portato a quello che definiamo Destino di 43 persone. Senza contare quelli che han perso una persona cara o la propria casa.
Tante volte piccolissime scelte, nel tempo, possono provocare cambi di vita impressionanti.
Esiste poi un Dio burattinaio delle nostre vite? Un Dio che decide che mentre sei in vacanza in Indonesia arrivi uno tsunami? Puo' essere, ma sei li' per una tua decisione o per un insieme di scelte fatte da te, da chi ti circonda, ma magari da chi ha deciso che in quella data il biglietto aereo sarebbe costato la meta' invogliandoti a partire per quella vacanza e non per un'altra.
Attualmente, ed in base alle conoscenze che abbiamo, non posso invece dare risposte sul tuo dubbio in base al luogo in cui nasciamo o al fatto che ad un bambino di 4 anni possa venire la leucemia. Magari le scelte dei genitori possono aver influito, chissa'. ma se avessimo gia' tutte le risposte...
bonaz, ovviamente è tutto giusto, ma bisogna pure scriverle e spiegarle ste robe? cioè all'asilo, o alle elementari è necessaria un roba del genere. non a 30-40-50 anni porca troia.
non ti sto criticando a te sia chiaro, ma al fatto che c'è gente che si pone pure il dubbio...

Lele, probabilmente qua la pensano tutti come me, ma la' fuori sai quante chiacchierate ed esempi per cercar di far capire il mio punto di vista? Molti credono che sia gia' tutto prestabilito, che tu ci possa fare poco per cambiare il tuo Destino. :ok:


rodmanalbe82 ha scritto:Bonaz ridefinisce il concetto di "come lavorare a fine luglio" :truzzo:
ripper23 ha scritto:Bonaz porta la voglia di non fare un cazzo in ufficio a livelli ineguagliabili :notworthy:
Bluto Blutarsky ha scritto:Annuntio vobis gaudium magnum, habemus Bonaz

:appl: :appl: :appl:

Avatar utente
T-Time
Pro
Pro
Messaggi: 9654
Iscritto il: 24/02/2008, 17:53
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: New York Rangers
Squadra di calcio: Southampton
Località: Milano

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da T-Time » 04/10/2018, 15:26

darioambro ha scritto:
04/10/2018, 12:44
La verità è che in settimana ho preso una piacevole quanto complicata discussione con un amica che non vedevo da 5 anni, la domanda è:

Secondo voi ognuno di noi ha un destino predeterminato? da chi o da cosa apre un ventaglio di possibili disquisizioni filosofico-religiose che per me sono argomenti troppo complicati

Dario, non dare retta a questi zoticoni.
L'argomento è molto affascinante e - maneggiato con cura e con le giuste persone - certamente molto più stimolante rispetto a parlare per ore di automobili, cellulari, vestiti, ecc...

Io personalmente non credo nell'ultraterreno, ma in qualche modo nel destino sì.
O meglio, mi definisco "un ammiratore delle coincidenze"
Per cui se casualmente accade qualcosa, inciampo in un argomento o in una persona o in un'informazione, tendenzialmente seguo volentieri la corrente degli eventi.

Un esempio a caso:
qualche anno fa ritrovo una mia compagna delle medie, che non vedevo tipo da 15 anni. La trovo in un luogo in cui io avevo deciso di andare all'ultimo momento, e lei normalmente non frequentava mai
Ammirato dalla coincidenza astrale, ho deciso di provarci (nel frattempo devo dire che era migliorata) e siamo poi usciti assieme per un annetto
Ci fossimo ritrovati che so, a una cena di classe concordata e pianificata, sono pressochè sicuro che l'avrei lasciata perdere
 


23/06/2017: "Worst culture in the league. I met drug dealers with better morals than their GM"
(Travelle Gaines) :enchante:

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5959
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da PENNY » 04/10/2018, 16:04

Per un buon 70% - 80% è solo fortuna, o caso, o destino cinico e baro, chiamatelo come volete.
Abbiamo pochissimo controllo sugli eventi che ci circondando e una fottuta paura ad ammetterlo.

Sulla roba ultraterrena e varie entità superiori son poco malleabile, not my cup of tea da sempre

Solo ieri sera mi son ritrovato un camion dei pompieri a sirene spiegate che sorpassando la coda invadeva la mia corsia in contromano a tutta velocità, non avessi avuto la prontezza di riflessi, ma soprattutto il culo di poter sterzare di fianco perchè la corsia era sgombra oggi avreste un forumista in meno probabilmente  :forza:



Avatar utente
Bonaz
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 15791
Iscritto il: 22/12/2005, 10:28
NFL Team: Cincinnati Bengals
NBA Team: Portland Trail Blazers
NHL Team: New York Rangers
Squadra di calcio: Inter
Località: Mantua - Brixia a/r

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Bonaz » 04/10/2018, 16:30

PENNY ha scritto:
04/10/2018, 16:04
Per un buon 70% - 80% è solo fortuna, o caso, o destino cinico e baro, chiamatelo come volete.
Abbiamo pochissimo controllo sugli eventi che ci circondando e una fottuta paura ad ammetterlo.

Sulla roba ultraterrena e varie entità superiori son poco malleabile, not my cup of tea da sempre

Solo ieri sera mi son ritrovato un camion dei pompieri a sirene spiegate che sorpassando la coda invadeva la mia corsia in contromano a tutta velocità, non avessi avuto la prontezza di riflessi, ma soprattutto il culo di poter sterzare di fianco perchè la corsia era sgombra oggi avreste un forumista in meno probabilmente  :forza:

Hai avuto prontezza di riflessi, magari sei uscito dall'ufficio 30 secondi dopo a causa di una telefonata o perche' non trovavi il giubbino. Scelte, anche involontarie, ma scelte. Gli stessi vigili del fuoco non sarebbero stati su quella strada se qualcuno non avesse causato un incendio, magari un elettricista che 20 anni prima ha fatto di fretta un lavoro per andare a vedere la partita di coppa della propria squadra che se non si fosse qualificata non lo avrebbe indotto a lavorare di fretta, etc etc etc etc etc


rodmanalbe82 ha scritto:Bonaz ridefinisce il concetto di "come lavorare a fine luglio" :truzzo:
ripper23 ha scritto:Bonaz porta la voglia di non fare un cazzo in ufficio a livelli ineguagliabili :notworthy:
Bluto Blutarsky ha scritto:Annuntio vobis gaudium magnum, habemus Bonaz

:appl: :appl: :appl:

Avatar utente
Spree
Pro
Pro
Messaggi: 3034
Iscritto il: 20/01/2005, 18:32
Località: Padova

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Spree » 04/10/2018, 16:44

Ma qui chi è che volete scoparvi, visto che la discussione impazza :D?



lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 18441
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da lebronpepps » 04/10/2018, 16:46

Spree ha scritto:
04/10/2018, 16:44
Ma qui chi è che volete scoparvi, visto che la discussione impazza :D?

d'altronde è un forum di ricchioni (cit.) :forza:



Avatar utente
Staralfur
Pro
Pro
Messaggi: 3901
Iscritto il: 18/10/2011, 14:48
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Chicago Bears
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: Chicago Blackhawks
Località: Grosseto

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Staralfur » 04/10/2018, 16:51

Bonaz ha scritto:
04/10/2018, 16:30
PENNY ha scritto:
04/10/2018, 16:04
Per un buon 70% - 80% è solo fortuna, o caso, o destino cinico e baro, chiamatelo come volete.
Abbiamo pochissimo controllo sugli eventi che ci circondando e una fottuta paura ad ammetterlo.

Sulla roba ultraterrena e varie entità superiori son poco malleabile, not my cup of tea da sempre

Solo ieri sera mi son ritrovato un camion dei pompieri a sirene spiegate che sorpassando la coda invadeva la mia corsia in contromano a tutta velocità, non avessi avuto la prontezza di riflessi, ma soprattutto il culo di poter sterzare di fianco perchè la corsia era sgombra oggi avreste un forumista in meno probabilmente  :forza:

Hai avuto prontezza di riflessi, magari sei uscito dall'ufficio 30 secondi dopo a causa di una telefonata o perche' non trovavi il giubbino. Scelte, anche involontarie, ma scelte. Gli stessi vigili del fuoco non sarebbero stati su quella strada se qualcuno non avesse causato un incendio, magari un elettricista che 20 anni prima ha fatto di fretta un lavoro per andare a vedere la partita di coppa della propria squadra che se non si fosse qualificata non lo avrebbe indotto a lavorare di fretta, etc etc etc etc etc

Io sto con Penny.
Affascinante il discorso di Bonaz sulle scelte, alla Butterfly effect, ma è inesatto imho.
In alcuni casi si può parlare di scelte ma nella stragrande maggioranza dei casi non abbiamo controllo sugli eventi.
L'uscire da lavoro 30 secondi prima o dopo per una telefonata non è una scelta di Penny, ma il caso, l'imponderabile che ha fatto sì che lui perdesse quei 30 secondi che poi lo hanno salvato, perdere 30 secondi perchè il giubbino che aveva messo sulla sedia è cascato sotto il tavolo non è una sua scelta, è quella componente di "destino" che non puoi controllare, scegliere, valutare, capita e basta.
Qualche anno fa a me è successa una cosa molto simile a Penny, stavo tornando a casa dal lavoro quando in una strada tutta rettilinea a circa 300 metri da me vedo un furgone invadere completamente la mia corsia, io avevo appena superato un'altra macchina, il furgone a circa 100 metri da me si è rimesso sulla sua carreggiata. Tu mi dirai hai scelto tu di sorpassare, giusto, ma sorpassando non ho accettato il rischio di scontrarmi con il furgone ho fatto una cosa normalissima che avrebbe fatto chiunque. Il caso ha "deciso", "voluto" che io fossi quei 100 metri indietro rispetto al furgone, ma io non ho fatto nessuna scelta razionale per essere 100 metri indietro.
La scelta è quando valuti ed accetti il rischio di quello che può accadere dalle tue scelte, se io decido di passare al semaforo con il rosso accettando il rischio di investire un pedone, prendere la multa o scontrarmi con un'altra macchina quella è una scelta, fermarmi al giallo e venire tamponato dal rincoglionito dietro di me è destino.
Per me il caso esiste. Fa paura certo, perchè ti fa capire di non avere per nulla il controllo degli eventi e di quello che ti capita intorno, ma è così.



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5959
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da PENNY » 04/10/2018, 16:53

Bonaz ha scritto:
04/10/2018, 16:30
PENNY ha scritto:
04/10/2018, 16:04
Per un buon 70% - 80% è solo fortuna, o caso, o destino cinico e baro, chiamatelo come volete.
Abbiamo pochissimo controllo sugli eventi che ci circondando e una fottuta paura ad ammetterlo.

Sulla roba ultraterrena e varie entità superiori son poco malleabile, not my cup of tea da sempre

Solo ieri sera mi son ritrovato un camion dei pompieri a sirene spiegate che sorpassando la coda invadeva la mia corsia in contromano a tutta velocità, non avessi avuto la prontezza di riflessi, ma soprattutto il culo di poter sterzare di fianco perchè la corsia era sgombra oggi avreste un forumista in meno probabilmente  :forza:

Hai avuto prontezza di riflessi, magari sei uscito dall'ufficio 30 secondi dopo a causa di una telefonata o perche' non trovavi il giubbino. Scelte, anche involontarie, ma scelte. Gli stessi vigili del fuoco non sarebbero stati su quella strada se qualcuno non avesse causato un incendio, magari un elettricista che 20 anni prima ha fatto di fretta un lavoro per andare a vedere la partita di coppa della propria squadra che se non si fosse qualificata non lo avrebbe indotto a lavorare di fretta, etc etc etc etc etc   
Scelte certo, ma dovute totalmente al caso, a niente che io possa pensare di controllare o prevedere.
Poi stiamo dicendo la stessa cosa, solo la chiamiamo in modo diverso, per me le "scelte involontarie" che citi non sono altro che il caso, destino, fortuna etc..
Spree ha scritto:
04/10/2018, 16:44
Ma qui chi è che volete scoparvi, visto che la discussione impazza :D?


Se posso mi prenoterei per l'avatar di Lele, che poi magari è lei veramente, ha una faccia un po' da stronza, quindi in linea col carattere del forumista, risulterebbe più credibile del fake della Leotta dovesse essere vero  :forza:
 



Avatar utente
Cassa
Senior
Senior
Messaggi: 1650
Iscritto il: 31/08/2008, 19:49
Località: Pordenone

Re: La verità è una coperta che lascia scoperti i piedi

Messaggio da Cassa » 04/10/2018, 17:07

Causa -> Effetto

rispondere alla telefonata ed uscire 30 secondi dopo dall'ufficio non è un caso, ma l'effetto di una scelta ponderata di un'altra persona che ha deciso di chiamarti in quel momento. 
per me non esiste nessun destino, tutto ciò che accade non è altro che l'insieme di scelte di 7miliardi di persone contemporaneamente...poi che le scelte di queste persone siano prese con coscienza o senza, sempre scelte sono

ricordo una puntata di BBT dove sheldon prendeva le decisioni lanciando un dado, anche in quel caso è una scelta ponderata di affidarsi al caso (io comunque ritengo anche il risultato di un tiro di dadi una conseguenza di come tu lo hai mischiato e successivamente lanciato, una conseguenza su cui tu non avevi un controllo consapevole)
 



Rispondi