Libri

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2111
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Libri

Messaggio da RashardLewis » 02/09/2018, 11:10

pinopao ha scritto:
11/07/2017, 8:46
qualcuno è appassionato di fantascienza?
Ho visto in edicola l'ultimo Urania Jumbo: "La città del cratere" di Reynolds che a quanto ho capito dovrebbe essere uno dei maggiori esponenti della fantascienza anglofona dell'ultimo ventennio
mi sa che lo prendo per l'estate e lo alterno a McBain...


Dopo più di un anno, io ho letto il primo della serie...

Immagine
Rivelazione - Alastair Reynolds, 2001
"Perchè l'antica razza degli Amarantini si è estinta? Sylveste, l'archeologo, crede che quegli alieni simili ad uccelli abbiano causato da soli la propria rovina, come potrebbe accadere oggi all'umanità. Ma le sue idee sono pericolose e Sylveste ha già rischiato la vita una volta: qualcuno ha incaricato una mano omicida di ucciderlo. Ora che il mistero degli antichi alieni sta per essere svelato, le tensioni della società umana non sono mai state così spaventosamente vicine alla prova della verità o, se preferite, all'olocausto......"

Ammetto che ho inizialmente avuto difficoltà ad appassionarmi alla storia. Le tre linee narrative sono portate avanti da personaggi poco gradevoli e la trama appariva più intricata di quanto in realtà non fosse con tanti argomenti che da soli in altri romanzi sarebbero stati il fulcro come il transumanesimo, l'archeologia, la space opera. Ho terminato comunque la prima parte speranzoso dopo aver colto guizzi che mi hanno stimolato. La seconda metà di Rivelazione (romanzo unico spezzato in due da Urania) ha uno dei migliori crescendo che abbia mai letto in ambito fantascientifico. Questo da una parte significa che per certi versi globalmente lo ho trovato lunghetto, qualche capitolo poteva essere sforbiciato qui e là per alleggerirlo un po' (sono più di 600 pagine) ma a poco a poco la storia diventa spettacolare. Verso la fine ci sono un paio di spiegoni clamorosi che generalmente mi infastidiscono, stavolta sono abbastanza visionari da farmici passare sopra :) La visione cupa e fredda dell'universo, in antitesi al tipo star trekkiano, mi è piaciuta parecchio. Qualche concetto in comune con i lavori più celebri di Saberhagen con i suoi Berserker ma alla fine da 5 stellette.


We bleed green & gold
Go Sonics!

Non ti dimenticherò mai mamma... :piango:

Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2111
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Libri

Messaggio da RashardLewis » 02/09/2018, 11:13

Whatarush ha scritto:
16/04/2018, 21:08
Immagine

Io invece sto leggendo questo mattoncino (750 pagg. circa), sono alla fine del secondo libro.
Dopo le prime 100 mi sono accorto che c'era anche un film su Netflix, tratto da.
Consiglio innanzi tutto di tener duro all'inizio, quando il racconto è abbastanza sincopato e, ad esempio, il solo fatto di non definire i personaggi per nome ma per "funzione" può creare qualche difficoltà. La mia impressione è che questo VanderMeer, oltre ad essere una bella mente contorta, sappia anche scrivere, il che non si può dire di tantissimi autori di genere.

Ho letto il primo, Annientamento anche io finalmente ;) Avevo acquistato l'ebook pochi giorni prima che Netflix annunciasse la data di uscita del film ma ho aspettato che il chiacchiericcio si fosse calmato prima di iniziarlo.
La lettura è stata come me l'aspettavo, man mano che leggevo mi venivano in mente i film "The descent" e "Stalker" di Tarkovsky (prossimamente leggerò il libro dal quale è tratto). Una spedizione tutta femminile si addentra in un'area misteriosa, mutata forse da qualcosa di alieno. Nonostante la mia mente facesse costantemente un incrocio delle due pellicole, ho sempre trovato originale la narrazione, grazie anche alla caratterizzazione dei personaggi, in particolar modo quella dellla poco sociale biologa. Il ritmo è lento ma nel mio dizionario questo non ha una valenza negativa. Misterioso e sinistro, forse per la prima volta capisco cosa sia il fantomatico genere "new weird".
A margine... dopo poche ore dal termine della lettura, ho visto il film. Non entro nel dettaglio perchè non è la sede giusta, ma ha poco a che vedere col romanzo. C'è uno scheletro comune ma per il resto, molto diversi.


We bleed green & gold
Go Sonics!

Non ti dimenticherò mai mamma... :piango:

Avatar utente
pinopao
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13917
Iscritto il: 12/03/2008, 17:02
MLB Team: Toronto Blue Jays
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Libri

Messaggio da pinopao » 02/09/2018, 13:05

RashardLewis ha scritto:
pinopao ha scritto:
11/07/2017, 8:46
qualcuno è appassionato di fantascienza?
Ho visto in edicola l'ultimo Urania Jumbo: "La città del cratere" di Reynolds che a quanto ho capito dovrebbe essere uno dei maggiori esponenti della fantascienza anglofona dell'ultimo ventennio
mi sa che lo prendo per l'estate e lo alterno a McBain...


Dopo più di un anno, io ho letto il primo della serie...

Immagine
Rivelazione - Alastair Reynolds, 2001
"Perchè l'antica razza degli Amarantini si è estinta? Sylveste, l'archeologo, crede che quegli alieni simili ad uccelli abbiano causato da soli la propria rovina, come potrebbe accadere oggi all'umanità. Ma le sue idee sono pericolose e Sylveste ha già rischiato la vita una volta: qualcuno ha incaricato una mano omicida di ucciderlo. Ora che il mistero degli antichi alieni sta per essere svelato, le tensioni della società umana non sono mai state così spaventosamente vicine alla prova della verità o, se preferite, all'olocausto......"

Ammetto che ho inizialmente avuto difficoltà ad appassionarmi alla storia. Le tre linee narrative sono portate avanti da personaggi poco gradevoli e la trama appariva più intricata di quanto in realtà non fosse con tanti argomenti che da soli in altri romanzi sarebbero stati il fulcro come il transumanesimo, l'archeologia, la space opera. Ho terminato comunque la prima parte speranzoso dopo aver colto guizzi che mi hanno stimolato. La seconda metà di Rivelazione (romanzo unico spezzato in due da Urania) ha uno dei migliori crescendo che abbia mai letto in ambito fantascientifico. Questo da una parte significa che per certi versi globalmente lo ho trovato lunghetto, qualche capitolo poteva essere sforbiciato qui e là per alleggerirlo un po' (sono più di 600 pagine) ma a poco a poco la storia diventa spettacolare. Verso la fine ci sono un paio di spiegoni clamorosi che generalmente mi infastidiscono, stavolta sono abbastanza visionari da farmici passare sopra :) La visione cupa e fredda dell'universo, in antitesi al tipo star trekkiano, mi è piaciuta parecchio. Qualche concetto in comune con i lavori più celebri di Saberhagen con i suoi Berserker ma alla fine da 5 stellette.
Caspita è passata già un'estate da quella richiesta di consiglio su Reynolds :o

Alla fine poi mi sono fermato solo alla Città del Cratere, ma non escludo di riprendere in mano i romanzi ambientati nello stesso universo narrativo!



Avatar utente
Bonaz
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 16034
Iscritto il: 22/12/2005, 10:28
NFL Team: Cincinnati Bengals
NBA Team: Portland Trail Blazers
NHL Team: New York Rangers
Squadra di calcio: Inter
Località: Mantua - Brixia a/r

Re: Libri

Messaggio da Bonaz » 26/09/2018, 17:34

Mini-meeting a Rovato il 12 ottobre?  :biggrin:

"Cambiare", al via la XV edizione di Un libro, per piacere!Prende il via il 18 luglio a Ospitaletto la quindicesima edizione di Un libro, per piacere!, la rassegna di letture spettacolari e incontri con l’autore organizzata dal Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano. Il filo conduttore che accomunerà i ventisette eventi di quest'anno sarà Cambiare, parola che irrompe quotidianamente nelle nostre vite, in modo forse anche abusato, ma che racchiude in sé molte suggestioni e narrazioni: dalle metamorfosi narrate nei miti, alle trasformazioni della Storia, dall'evoluzione interiore ai cambiamenti del pianeta. Anche quest'anno, quindi, la rassegna è un invito a sviluppare riflessioni, perché il tema è vicino alla vita di ognuno. Ma, in linea con il clima estivo (e il desiderio di non prendersi troppo sul serio), il tema Cambiare sarà anche declinato in humor e leggerezza. Come sempre l'obbiettivo dell'intera manifestazione è quello di trasmettere un'idea di lettura come momento di piacere e di emozione, oltre che di crescita personale, con lo sguardo focalizzato sulle storie (da leggere, da ascoltare, da raccontare), perché ascoltare storie è un piacere e un nutrimento, per anima e cervello.Quanto mai articolate le serate, nei temi e nelle formule: dai reading focalizzati su un'unica opera letteraria, o un unico autore (Marquéz, Bennet, Erri De Luca) ai concerti-lettura, dai reading-cabaret fino agli incontri con l'autore. Un insieme di parole, musica e immagini che ha sempre al centro i libri e le storie.Un libro, per piacere! accompagnerà gli spettatori per la parte finale del mese di luglio, riprenderà, dopo una pausa, il 31 agosto e proseguirà sino al termine di ottobre. Gli eventi estivi offriranno al pubblico location particolarmente suggestive per godere appieno della piacevolezza delle serate al chiaro di luna. La serata inaugurale sarà a Ospitaletto, il 18 luglio, nel bel cortile della Biblioteca Civica, con l'attore Alessandro Pazzi che presenterà "Troppo caro mi fu quell'ermo colle" rivisitazione in chiave umoristica dei classici della poesia italiana. La rassegna prosegue a Berlingo, il 19 luglio, nella piacevole cornice dell'Azienda Agricola Il Berlinghetto con "Todo Cambia" di Michele D'Aquila e Valentina Soster, per poi spostarsi a Lograto, il 20 luglio, negli splendidi giardini di Villa Morando con la "Beat Generation" di Filippo Garlanda e Davide Bonetti.
Ma queste sono solo le prime di numerose serate imperdibili in cornici d'eccezione.Dopo le felici collaborazioni nate le scorse edizioni con realtà d'eccellenza presenti nei Comuni del Sistema Bibliotecario, si ripropongono alcune serate che alla lettura faranno seguire (o precedere) un momento conviviale, assaggi e degustazioni offerti da alcune aziende del territorio. Sarà questo il caso, ad esempio, della già citata serata di Berlingo, della serata di Castegnato - presso l'Azienda Agricola F.lli Esposto - e dell'appuntamento di Passirano nella bellissima cornice del giardino storico dell'Azienda Vinicola Mosnel.
Gli incontri con l'autore prenderanno il via il 27 settembre con Domenico Quirico, giornalista di punta del quotidiano La Stampa, ospite a Cazzago San Martino; il 16 ottobre sarà la volta di Simona Vinci (premio Campiello 2016) a Castel Mella; il 18 ottobre toccherà a Luigi Ballerini, psicologo, saggista e autore di numerosi libri per ragazzi, a Travagliato, per terminare in bellezza con l'amatissimo Maurizio De Giovanni - autore dei Bastardi di Pizzofalcone e del Commissario Ricciardi - il 26 ottobre presso l'Auditorium S. Salvatore di Rodengo Saiano.Anche in questa quindicesima edizione si rinnova il felice legame tra Un libro, per piacere! e la Rassegna della Microeditoria che porterà a Rovato, nell'Auditorium dell'Istituto Scolastico "Lorenzo Gigli", Luigi Sorrenti, il vincitore dell’ultima edizione del concorso Premio Microeditoria di Qualità (12 ottobre). Sarà Paolo Festa, curatore del Premio Microeditoria di Qualità, a dialogare con Domenico Quirico, Luigi Sorrenti, Simona Vinci e Luigi Ballerini. Con Maurizio De Giovanni dialogherà invece Claudio Baroni.Prosegue la partnership con Fondazione Cogeme, in particolare sulla scia del progetto comune avviato nel 2016: Biblioteca chiama Terra, un complesso di iniziative che, a partire dalla Giornata della Terra (22 aprile), sta mobilitando le biblioteche del Sud Ovest e del sistema limitrofo, l’Ovest Bresciano, intorno ai temi della sostenibilità, del riciclo e dell’economia circolare. Tra le serate organizzate con la Fondazione da evidenziare quella del 3 ottobre, quando a Ospitaletto ospiteremo Alessandro Russo, Presidente Gruppo Cap, che dialogherà con Gianluca Delbarba, Presidente di Acque Bresciane. Una serata particolarmente interessante in vista del referendum sull'acqua pubblica del prossimo autunno.“
 


rodmanalbe82 ha scritto:Bonaz ridefinisce il concetto di "come lavorare a fine luglio" :truzzo:
ripper23 ha scritto:Bonaz porta la voglia di non fare un cazzo in ufficio a livelli ineguagliabili :notworthy:
Bluto Blutarsky ha scritto:Annuntio vobis gaudium magnum, habemus Bonaz

:appl: :appl: :appl:

Avatar utente
rowiz
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 10784
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Libri

Messaggio da rowiz » 27/09/2018, 10:53

no.

@The goat


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

Kratòs
Senior
Senior
Messaggi: 1269
Iscritto il: 06/02/2008, 18:53
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Libri

Messaggio da Kratòs » 27/09/2018, 16:13

Whatarush ha scritto:
16/04/2018, 21:08
Immagine

Io invece sto leggendo questo mattoncino (750 pagg. circa), sono alla fine del secondo libro.
Dopo le prime 100 mi sono accorto che c'era anche un film su Netflix, tratto da.
Consiglio innanzi tutto di tener duro all'inizio, quando il racconto è abbastanza sincopato e, ad esempio, il solo fatto di non definire i personaggi per nome ma per "funzione" può creare qualche difficoltà. La mia impressione è che questo VanderMeer, oltre ad essere una bella mente contorta, sappia anche scrivere, il che non si può dire di tantissimi autori di genere.
A me il primo era piaciuto molto, ma il secondo mi ha fracassato i coglioni in parti così piccole che dopo 3 anni devo ancora trovare il coraggio di iniziare il terzo, nonostante il finale che (andando a memoria, potrei ricordare male) sembrava scritto solo per farti correre a comprare l'ultimo volume.
Se hai finito il terzo, come ti è sembrato, più simile al primo o al secondo?



Avatar utente
darioambro
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13575
Iscritto il: 13/07/2005, 15:57
MLB Team: Boston Red Sox
NFL Team: New York Jets
NBA Team: New York Knicks
NHL Team: Detroit Red Wings
Località: Pistoia, ma Fiorentino di nascita
Contatta:

Re: Libri

Messaggio da darioambro » 27/09/2018, 20:15

Qualcuno di voi ha letto i Libri di Sangue di Clive Barker? meritano?


IGNOTO SEPARATISTA NFL
if you don't believe in yourself, nobody's will.
"All the way from Tampa, Florida, ....Obituary"

https://www.youtube.com/watch?v=k5aNq2fjdEw
let me tell you something, I don't need no doctor, all I need is my L.O.V.E machine (WASP)

Avatar utente
rodmanalbe82
Pro
Pro
Messaggi: 6430
Iscritto il: 28/07/2003, 18:31
Contatta:

Re: Libri

Messaggio da rodmanalbe82 » 28/09/2018, 7:13

Ragazzi, ho sempre letto libri cartacei, ma considerati i vari movimenti geografici, sono quasi pronto ad arrendermi al Kindle.

Quale consigliate? Thanks!


- Never underestimate the heart of a champion -

Avatar utente
pinopao
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13917
Iscritto il: 12/03/2008, 17:02
MLB Team: Toronto Blue Jays
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Libri

Messaggio da pinopao » 28/09/2018, 7:53

io ho ancora il vecchio kindle con tastiera e va benissimo
personalmente prenderei quello che costa meno (70€), anche se per alcuni la luce e la maggior definizione del paperwhite valgono la spesa quasi doppia (130€)
L'Oasis invece costa davvero troppo per essere un ereader, nonostante tutte le migliorie (250€)



Avatar utente
Teo
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14880
Iscritto il: 09/09/2002, 8:57
MLB Team: Atlanta Braves
NFL Team: Buffalo Bills
NBA Team: Utah Jazz
NHL Team: Colorado Avalanche
Località: padova
Contatta:

Re: Libri

Messaggio da Teo » 28/09/2018, 9:14

Paperwhite tutta la vita. Miglior Kindle possibile.


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
FedeBoddah
Senior
Senior
Messaggi: 1678
Iscritto il: 07/07/2014, 15:26
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Cleveland Cavs
NHL Team: Philadelphia Flyers

Re: Libri

Messaggio da FedeBoddah » 28/09/2018, 9:52

rodmanalbe82 ha scritto:
28/09/2018, 7:13
Ragazzi, ho sempre letto libri cartacei, ma considerati i vari movimenti geografici, sono quasi pronto ad arrendermi al Kindle.

Quale consigliate? Thanks!
Io consiglio il KOBO, ce l'ho dal 6 anni, zero problemi.
Per me è stata una rivoluzione passare all'e-book.
 


La squadra apprezzerà sempre una grande individualità se si sacrifica per il gruppo – Kareem Abdul Jabbar

Avatar utente
BomberDede
Pro
Pro
Messaggi: 3520
Iscritto il: 01/06/2008, 13:27

Re: Libri

Messaggio da BomberDede » 28/09/2018, 9:56

Idem, Kobo uber alles. Il sistema chiuso di Kindle non mi piace.
mi sto leggendo tutta la saga della torre nera tranquillamente in metro con un device minuscolo e portabilissimo.

 



Avatar utente
rodmanalbe82
Pro
Pro
Messaggi: 6430
Iscritto il: 28/07/2003, 18:31
Contatta:

Re: Libri

Messaggio da rodmanalbe82 » 28/09/2018, 15:31

Scusate quale sarebbe la differenza tra Kobo e Kindle? 


- Never underestimate the heart of a champion -

Avatar utente
pinopao
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13917
Iscritto il: 12/03/2008, 17:02
MLB Team: Toronto Blue Jays
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Libri

Messaggio da pinopao » 28/09/2018, 16:58

Col Kindle compri solo da Amazon, mentre col kobo compro da tutti gli altri negozi online
Il formato degli ebook è. mobi per Kindle ed. epub per kobo, ma ci sono programmi che li convertono da un formato all'altro, quindi questo non è un problema



Avatar utente
rowiz
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 10784
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Libri

Messaggio da rowiz » 01/10/2018, 22:49

"il sistema chiuso del kindle"


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

Rispondi