Tu Morirai Lassù...

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5375
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 09/11/2015, 14:44

RashardLewis ha scritto:Black Water (Traucki/Nerlich, 2007) Immagine Promosso da RasharLewis
Immagine
"Grace, insieme al suo ragazzo Adam e a sua sorella minore Lee, decide di fare un giro turistico dell'Australia del Nord, una zona ricca di paludi di mangrovie. I tre passano il tempo fra parchi dove si possono ammirare i feroci coccodrilli della zona e un giorno si avventurano per tour dei corsi d'acqua a bordo di una piccola barca, con una guida locale...."

Si tratta di un film australiano a basso budget (poco più di un milione di dollari) e fa parte del filone di pellicole stile Open Water, o Frozen (quello del 2010, non il cartone animato :gogogo: ). Se in quelle pellicole, pochi umani se la vedevano con squali e lupi, qui c'è di mezzo un coccodrillo, piuttosto "mefistofelico". Per esperienza mi pare di aver capito che questo genere o piace molto o piace zero... io sto nel primo gruppo, questo Black Water ha un cast minuscolo però ha una discreta tensione e sospetto sia uno dei primi film usciti su questo tenore dopo il seminale Open Water. Uno dei due registi ha poi diretto, da solo, The Reef di cui ho letto assai bene e che dalla trama si direbbe uno pseudo Open Water più adrenalinico... quindi è rimasto sullo stesso tema.
Se vi sono piaciuti i film citati poco più sopra, allora questo è certamente consigliato... se non vi sono piaciuti, allora neanche questo fa per voi :biggrin:
Visionato su consiglio del vate horrorifico RashardLewis

Quoto la tua analisi, niente di clamoroso, ma comunque girato con ottimo mestiere, riusce a tenerti lì fino alla fine, anche se in questi casi di sorprese ce ne sono sempre pochine su come tende a svilupparsi la vicenda.
Anche gli attori non sono malaccio, e risultano tutti credibili nelle interpretazioni.

Il top: il coccodrillo è spettacolare nelle sue fugaci apparizioni, magnifico quando appare per la prima volta dopo aver mangiato il marito, e ancora più terrificante quando appare davanti alle due sorelle in acqua e rimangono per alcuni interminabili secondi a fissarsi. :appl:

Il flop: non sono un esperto di armi, ma far funzionare una pistola piena di fango e acqua mi sembra già abbastanza difficile, sparare da sott'acqua mi pare ancora più assurdo

Il prodotto comunque è consigliato a tutti gli amanti del genere :thumbup:

***



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 14403
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda BruceSmith » 09/11/2015, 21:26

mi è venuta l'ansia solo a leggere la storia di quel film francese su Wikipedia.
io sono psicolabile. ma voi siete messi peggio. :laughing:

(questo topic è uno dei più interessanti di playit: mi piacciono le vostre recensioni. ma piuttosto che guardare un horror, vado dal dentista. :icon_paper: )



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2073
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 09/11/2015, 22:49

@Penny, già te lo sei sparato? Azz :forza: In effetti la tua perplessità è legittima... ci ho pensato anche io... d'altro canto il regista doveva complicare le cose in qualche modo, per non farla troppo facile :forza:

@Bruce: quello però è un caso limite (penso tu stia citando A l'interieur), pellicole su quel tenore sono veramente pochissime. Sono quelle che io e i miei amici chiamiamo "agghiaggiandi" facendo il verso a Conte. Film così ne escono 1 ogni 5 anni, se si è fortunati. La maggior parte degli altri film discussi qui, non li troveresti paurosi, dai ))) Peccato che la maggior parte degli utenti sia "timida" e non scriva neanche una riga... sembra quasi che io e Penny siamo gli unici a guardare horror :nonsa: Mi piacerebbe fare prima o poi una lista degli horror più disturbanti o comunque di quelli che tendono a scuoterti dentro tra quelli che ho visto io... può sembrare una banalità ma non necessariamente i migliori horror ti spaventano (per dire, Nightmare di Craven) o ti disturbano.

Già che ci sono... passiamo al prossimo horror :icon_paper:

Il Bacio Della Pantera (Schrader, 1982) [V.M. 14] Immagine Promosso con riserva da RasharLewis
Immagine
"Giunta a New Orleans per conoscere il fratello, Irena intuisce che quest'ultimo si trasforma in una pantera ogni volta che sta per fare l'amore......."

Dopo un po' di film poco conosciuti, eccone uno decisamente più noto. Per quanto sia un film piuttosto famoso, non lo avevo mai visto perchè veniva spesso spacciato come eccessivamente patinato, ma dopo aver visto l'originale del 1942 (capolavoro) mi è venuta curiosità di vedere il remake... La pellicola di Tourneur uscita 40 anni prima di questa è assolutamente innovativa, il genere horror di quei tempi era confinato a vampiri alla Lugosi, ai vari mostri della Universal come Frankenstein o i vari lupi mannari. Tourneu, che ha diretto altre ottime pellicole, ha tirato su una storia dal sapore noir, piuttosto diversa per l'epoca. Il remake invece è molto, se non troppo, anni'80... seppur la prima parte sia piuttosto buona presentando delle atmosfere inquiete e qualche effetto speciale carino, la seconda parte è più "moscia" e alla fine la durata di quasi 2 ore mi risulta eccessiva. Una sforbciata di una decina di minuti avrebbe giovato secondo me. Una sufficienza comunque gliela do, c'è un ottimo cast anche se la protagonista Kinski, figlia di Klaus, fa giusto il compitino e non sembra avere la faccia giusta. Qualche scena mezza splatter, che non mi aspettavo di trovare e svariati nudi e topless della Kinski e di altre attrici. Molto meglio la versione del 1942, ma l'utente medio probabilmente preferirà questa dal fascino leggermente erotico.


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5375
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 10/11/2015, 10:35

BruceSmith ha scritto:mi è venuta l'ansia solo a leggere la storia di quel film francese su Wikipedia.
io sono psicolabile. ma voi siete messi peggio. :laughing:
Tieni conto che io sono il primo che mentre guarda certe scene pensa "ma chi cacchio me lo fa fare, anzichè rilassarmi sto gui a cagarmi in mano dall'ansia" :laughing:
Ma è come una droga, il giorno dopo ne cerco uno ancora peggiore.

Si poi ha ragione Rashard, hai beccato uno dei peggiori dal punto di vista dell'impatto visivo.
Poi ci sono molti generi, sicuramente qualcuno ti andrebbe a genio, l'ultimo recensito da me per esempio ("Black Water") non ha scene "forti" come "A l'interiour" o che facciano impressione, gioca semplicemente sulla tensione portata ai massimi livelli, e spesso è pure peggio fidati :biggrin:



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 14403
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda BruceSmith » 10/11/2015, 11:19

PENNY ha scritto: Poi ci sono molti generi, sicuramente qualcuno ti andrebbe a genio, l'ultimo recensito da me per esempio ("Black Water") non ha scene "forti" come "A l'interiour" o che facciano impressione, gioca semplicemente sulla tensione portata ai massimi livelli, e spesso è pure peggio fidati :biggrin:
e rispondo anche a rash... non credo proprio. non ce la faccio.
devo avere anche un problema con certe scene di violenza gratuita, che mi disturbano. :biggrin:

il massimo a cui sono arrivato è stato shining. visto (DI POMERIGGIO :laughing: ) con un cacasotto mio pari. avrebbero dovuto filmarci, tanto eravamo imbarazzanti. maledetto triciclo.



The Patient
Pro
Pro
Messaggi: 5618
Iscritto il: 23/10/2011, 17:51
MLB Team: San Francisco Giants
NBA Team: Boston Celtics

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda The Patient » 10/11/2015, 12:22

Sei un fi*a, Brus. :forza:



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2073
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 27/11/2015, 22:19

...e tu vivrai nel terrore. L'Aldilà (Fulci, 1981) Immagine Promosso da RasharLewis
Immagine
"Nel 1927, in un albergo maledetto, perché costruito sopra una delle sette "porte dell'Inferno" in Louisiana, un pittore accusato di stregoneria viene barbaramente ucciso da una folla inferocita. Nel 1981, Liza, una giovane disegnatrice di moda che ha ereditato proprio quell'albergo, parte da New York per prenderne possesso. Malgrado gli avvertimenti di una cieca, che la prega di andarsene prima che sia troppo tardi, Lisa resta, perché vuole restaurare l'edificio e non crede agli orrori di cui esso custodirebbe il segreto. Non tarderà a ricredersi......."

Oltre a Suspiria, per il mio compleanno di quasi due mesi fa, mi sono beccato in regalo anche il bluray di "...e tu vivrai nel terrore" di Fulci :gogogo: Ieri sera ho avuto modo di vederlo... il film, che mi era piaciuto tantissimo, lo avevo visto solo una volta una dozzina di anni fa. Il Bluray non mi ha fatto una grande impressione ad essere onesti... ci sono sequenze, neanche pochissime, che sono restaurante piuttosto male, considerando il supporto. La maggior parte sono okay, ma l'edizione che mi è stata regalata, import USA, non la consiglio.
Il film invece si è confermato come il mio preferito di Fulci :notworthy: Uscì l'anno dopo di Inferno di Dario Argento e secondo me Fulci ha ripreso da lì (e dallo stesso suspiria) l'ispirazione per la storia delle sette porte dell'inferno. Spesso gli americani criticano Fulci e questo film per un plot debole, se non addirittura assente... in effetti la trama è una non-trama, cionondimeno su di me ha una forte presa... il finale metafisico, che è uno dei punti di forza del film almeno per me, è spesso sbeffeggiato come inconcludente.. ha un qualcosa di lovecraftiano, forse anche più di "Paura nella Città dei morti viventi" cui viene accreditato proprio Lovecraft. Probabilmente i film di Fulci non invecchiano benissimo ma per me continua a meritarsi un 8.
Uno degli attori, l'architetto, è Michele Mirabella, oggigiorno più conosciuto per programmi TV come Elisir :forza:


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
Bluto Blutarsky
Pro
Pro
Messaggi: 5662
Iscritto il: 07/12/2011, 15:05
Contatta:

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda Bluto Blutarsky » 27/11/2015, 22:42

Personalmente non l'ho amato moltissimo, proprio per i motivi che dicevi tu: la trama è niente più che un pretesto per le scene ad effetto.
Ed è un difetto che spesso riscontro anche nei film di Dario Argento (es: Quattro mosche di velluto grigio). Voglio dire, ok che un horror non deve necessariamente avere trame solide, ma che almeno stiano vagamente in piedi...
(O forse è solo una questione di gusti miei)


"La verità è come l'acqua: una piccola quantità ti disseta e ti tiene pulito, ma se è troppa può farti affogare"

Immagine

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5375
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 16/12/2015, 22:41

Bluto Blutarsky ha scritto:Personalmente non l'ho amato moltissimo, proprio per i motivi che dicevi tu: la trama è niente più che un pretesto per le scene ad effetto.
Ed è un difetto che spesso riscontro anche nei film di Dario Argento (es: Quattro mosche di velluto grigio). Voglio dire, ok che un horror non deve necessariamente avere trame solide, ma che almeno stiano vagamente in piedi...
(O forse è solo una questione di gusti miei)
Eretico, quoto Rashard, il mio Fulci e forse anche il mio horror italiano preferito all time :notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy:
Immagine



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5375
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 16/12/2015, 22:52

Immagine

Dopo la prima notte d’amore con il fidanzato, la teenager Jay si risveglia legata. Il ragazzo le spiega che con quel rapporto l’ha condannata a un inferno: una misteriosa entità è ora sulle sue tracce e la seguirà ovunque fino a ucciderla. L’unico modo di liberarsi di questa minaccia, è trasmettere la maledizione a qualcun altro. Nello stesso modo.

Lo so, lo so messa così sembra una cazzata, ma vi consiglio di dargli una chance perchè il film merita a mio modo di vedere. Uno degli horror meglio costruiti degli ultimi anni. I momenti di vera e propria paura non sono molti, il sentimento predominante è l'angoscia e l'immedesimazione nelle paure della protagonista per un'entità malefica di cui non ci vengono mai spiegate le origini e per questo forse ancora più terrificante. C'è del mestiere nel regista David Robert Mitchell, qui al suo primo lungometraggio, nel riuscire a costruire una storia su pochi elementi di base e costruire su quelli una trama comunque abbastanza avvincente. Si perde un po' nel finale, ma glielo si perdona volentieri, perchè per il resto funziona tutto!

A latere una simpatica polemica nata con quel simpatico rompicazzo di Tarantino che non ha ancora trovato qualcosa su cui non si senta in dovere di opinare, ma noi lo amiamo anche per questo :gogogo: :biggrin:
Ah io la vedo abbastanza come Quentin, anche se probabilmente è troppo pignolo.
Occhio al rischio SPOLIER però
http://www.cineblog.it/post/647712/quen ... l-risponde



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2073
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 17/12/2015, 22:01

Tris di visioni

Boo - Morire Di Paura (Ferrante,2005) Immagine Bocciato da RashardLewis
Immagine
"Durante i festeggiamenti di Halloween un gruppo di giovani decide di avventurarsi in un ospedale abbandonato. Nello stesso momento un ragazzo sta cercando disperatamente la sorella scomparsa. Ben presto l'ospedale si rivela una trappola micidiale e il gruppo deve cercare di difendersi da uno spettro spietato e vendicativo in grado di possedere i corpi dei ragazzi facendoli marcire lentamente. Per liberarsi da quell'incubo c'è un solo modo ma la soluzione è nascosta nell'inquietante passato dell'edificio. ......."

Uno dei rari casi di film horror che ho visto qualche settimana fa insieme alla mia compagna che non ne vede mai. Sono in queste occasioni che mi rendo conto di come possa apparire diverso un film agli occhi di un altro... a fine visione, se ne esce con un "ok che è halloween, ma film così paurosi non ne voglio più vedere" :dohut0: :dohut0:
Dal mio punto di vista invece è il solito filmettino, senza alcun guizzo, che scorre piatto e prevedibile... e avendone visti centinaia e centinaia, non ho provato nessun brivido... Diciamo che la parte migliore è Trish Coren, la biondina molto carina e che non se la cava neanche male... mi sarei aspettato che la sua carriera proseguisse molto meglio... vedendo la sua filmografia ha recitato in pochi film, 3 dei quali girati dallo stesso Ferrante... e ha poi recitato nell'infame Sharknado in una particina. Da 4.5 su 10 per me...

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Hurt (Stepansky, 2009) Immagine Rimandato da RashardLewis
Immagine
"La famiglia Coltrane vive le spaventose conseguenze della morte del poadre, Robert. Costretti ad abbandonare le comodità della loro vita, Helen Coltrane e i suoi figli adolescenti Conrad e Lenore vengono ospitati dal solitario zio Darryl, che vive nel deserto. Le cose si complicano ulteriormente con l'arrivo di Sarah, una ragazzina in difficoltà che Robert aveva promesso di accogliere...."

Non male, ma neanche niente di speciale... è una via di mezzo tra il thriller e l'horror, senza però essere nessuno dei due generi :gogo: Il problema è che è un po' troppo "telefonato", nel senso che si intuisce troppo presto che tipo di pellicola diventerà. Nel sottogenere, che metto sotto spoiler, che io chiamo bambini scassaca22i horror :rotfl: c' è di meglio. Io ammetto che lo ho visto principalmente per Johanna Braddy per la quale ho un debole :fischia: Se avesse spito di più il pedale horror magari ne riguadagnava... Il voto medio IMDB è 5.2, per me siamo sul 5.5.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Compleanno Di Sangue (Thompson, 1981) Immagine Promosso da RashardLewis
Immagine
"Virginia Wainwright studia alla Crawford Academy, ma non c'è tutta con la testa. Dopo l'incidente in cui rimasta uccisa sua madre, Virginia s'è ripresa dal trauma cerebrale, ma dal momento in cui alcuni dei suoi compagni di scuola vengono trovati uccisi, la situazione s'è fatta pesante. Virginia ricorre allora all'aiuto del dottor David Faraday (Glenn Ford) con risultati ancor più sanguinosi...."

Carino :) Ero partito con basse aspettative ma mi ha intrattenuto molto meglio del previsto. Non è un capolavoro ma è guardabilissimo e il finale è più che discreto. Gli darei un 6.5 :ok:
Ultima modifica di RashardLewis il 17/12/2015, 22:38, modificato 1 volta in totale.


We bleed green & gold
Go Sonics!

The Patient
Pro
Pro
Messaggi: 5618
Iscritto il: 23/10/2011, 17:51
MLB Team: San Francisco Giants
NBA Team: Boston Celtics

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda The Patient » 17/12/2015, 22:25

Uno dei rari casi di film horror che ho visto qualche settimana fa insieme alla mia compagna che non ne vede mai. Sono in queste occasioni che mi rendo conto di come possa apparire diverso un film agli occhi di un altro...
Benvenuto nel club del "Non è mai troppo tardi.". :forza:



Avatar utente
Staralfur
Pro
Pro
Messaggi: 3757
Iscritto il: 18/10/2011, 14:48
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Chicago Bears
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: Chicago Blackhawks
Località: Grosseto

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda Staralfur » 16/01/2016, 12:53

It Follows
Gran bella scoperta grazie alla recensione del buon Penny. Davvero un ottimo film horror.
PENNY ha scritto:Lo so, lo so messa così sembra una cazzata, ma vi consiglio di dargli una chance perchè il film merita a mio modo di vedere. Uno degli horror meglio costruiti degli ultimi anni. I momenti di vera e propria paura non sono molti, il sentimento predominante è l'angoscia e l'immedesimazione nelle paure della protagonista per un'entità malefica di cui non ci vengono mai spiegate le origini e per questo forse ancora più terrificante. C'è del mestiere nel regista David Robert Mitchell, qui al suo primo lungometraggio, nel riuscire a costruire una storia su pochi elementi di base e costruire su quelli una trama comunque abbastanza avvincente. Si perde un po' nel finale, ma glielo si perdona volentieri, perchè per il resto funziona tutto!
Concordo in tutto ma dico anche la mia.

Ci sono spoiler, non ho messo il tag sennò era una macello.
Partiamo dall'inizio. La scena iniziale, il prologo, è molto accattivante e ci già fa capire che ci troviamo di fronte ad un regista che sa costruire le scene e che riesce a trasmettere tensione ed angoscia con poche immagini.
Finito il prologo la storia si sposta su Jay, la protagonista (attrice di un altro buon film visto tempo fa, The Guest), che, quotando Penny,
PENNY ha scritto:Dopo la prima notte d’amore con il fidanzato, Jay si risveglia legata. Il ragazzo le spiega che con quel rapporto l’ha condannata a un inferno: una misteriosa entità è ora sulle sue tracce e la seguirà ovunque fino a ucciderla. L’unico modo di liberarsi di questa minaccia, è trasmettere la maledizione a qualcun altro. Nello stesso modo.
La parte iniziale e centrale sono costruite in maniera eccelsa, i momenti di paura sono pochi ma anche perchè l'intenzione del regista non è quella di farti spaventare ogni 3x2 con musichette a tutto volume ecc, l'intento è creare con immagini e sequenze lente e dilatate angoscia e tensione, portati ad immedesimare con le paure della protagonista. Anche noi dal nostro divano vorremmo aiutarla a fuggire da quella presenza ignota di cui non si sa nulla e che, mia interpretazione, potrebbe essere la metafora di una malattia. Ma potrebbe anche non essere così.
La scena in cui tutti i ragazzi sono in casa e Jay vede le presenze è claustrofobica e resa in maniera egregia, toccando il punto di massimo spavento con l'apparizione improvvisa del "gigante" dietro l'amica Yara. Perfette anche le scene della spiaggia, quella a scuola con l'inseguimento della vecchietta ed il piano sequenza alla high school del ragazzo che ha trasmesso a Jay la presenza con un lento giro a 360° della cinepresa con musica in sottofondo in cui la suspance cresce in attesa di qualcosa che poi non arriverà. Ma oltre a queste scene, in generale l'uso della macchina è ottimo con le inquadrature dei lunghi viali dei sobborghi di Detroit che fanno molto horror anni '80.
Passiamo ora alla parte finale. La scena della piscina per me non ha senso, non capisco proprio cosa vogliono fare i ragazzi. La scena è ben fatta e la radiocronaca dello spostamento della presenza (che poi si scoprirà essere nel caso di specie il babbo) ci fa immedesimare con Jay e rende di per sè buona la scena ma imho è completamente illogica, come lo è il fatto di sparare alla presenza quando in precedenza sulla spiaggia tale espediente non aveva per nulla funzionato. Vabbè.
Il finale è ambiguo e poco chiaro, i due ragazzi camminano mano nella mano lungo il viale dopo aver avuto un rapporto sessuale (che avrebbe dovuto trasmettere la presenza "all'amico" che poi va a prostitute. Ma prima Jay con i ragazzi sulla barca aveva fatto sesso? Penso di sì, ma allora la presenza dovrebbe essere già andata via. No? Mistero) Dietro di loro un ragazzo, sarà sempre la presenza o si sono liberati di lei? Non si sa, si possono solo fare congetture.
Concludo parlando delle musiche a tutta elettronica e sintetizzatori :notworthy: stupende. Sono perfette per il film e creano un clima di angoscia assoluta.
Non un capolavoro, ci sono come detto nella parte finale alcuni passaggi a vuoto ma nel complesso è un ottimo horror, intelligente e ben realizzato.
Consigliatissimo ****
Ultima modifica di Staralfur il 16/01/2016, 14:34, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5375
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 16/01/2016, 13:18

Staralfur ha scritto: Passiamo ora alla parte finale. La scena della piscina per me non ha senso, non capisco proprio cosa vogliono fare i ragazzi. La scena è ben fatta e la radiocronaca dello spostamento della presenza (che poi si scoprirà essere nel caso di specie il babbo) ci fa immedesimare con Jay e rende di per sè buona la scena ma imho è completamente illogica, come lo è il fatto di sparare alla presenza quando in precedenza sulla spiaggia tale espediente non aveva per nulla funzionato. Vabbè.
Il finale è ambiguo e poco chiaro, i due ragazzi camminano mano nella mano lungo il viale dopo aver avuto un rapporto sessuale (che avrebbe dovuto trasmettere la presenza "all'amico" che poi va a prostitute. Ma prima Jay con i ragazzi sulla barca aveva fatto sesso? Penso di sì, ma allora la presenza dovrebbe essere già andata via. No? Mistero) Dietro di loro un ragazzo, sarà sempre la presenza o si sono liberati di lei? Non si sa, si possono solo fare congetture.
Contento ti sia piaciuto, e detto che concordo sostanzialmente su tutto mi fermo solo la parte finale del post (e del film).
La conclusione, come ho scritto anche io, è nettamente la parte più deludente del film, in particolare le scene nella piscina, che anche io ho trovato priva di qualsivoglia spiegazione plausibile e abbastanza forzata. Veder morire in quel modo questa terrificante entità soprannaturale mi ha fatto cadere le braccia in effetti. Che poi se controlliamo è più o meno quello che sostiene Tarantino nell'articolo che ho postato sopra.
Per quanto riguarda i tipi della barca io me lo son spiegato col fatto che ha passato il demone a loro fecndosi sesso, ma evidentemente "la presenza" gli ha raggiunti e uccisi tutti in breve tempo, e quindi è tornato a dedicarsi alla sua vittima precedente. Anche le ultime scene rimangono ambigue, ma imho il non voler spiegare proprio tutto ci sta e mi ha disturbato meno.
In sostanza lo promuovo a pieni voti, rimandando a settembre solo la scena della piscina (che mi rendo conto non è poco)



Avatar utente
Staralfur
Pro
Pro
Messaggi: 3757
Iscritto il: 18/10/2011, 14:48
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Chicago Bears
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: Chicago Blackhawks
Località: Grosseto

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda Staralfur » 16/01/2016, 14:34

Il finale ambiguo non lo reputo un difetto anzi, il problema è come ci arriviamo al finale ambiguo con qualche passaggio a vuoto e con la scena della piscina che lascia molto perplessi. Non ho proprio capito il loro piano per "sconfiggere" l'entità. Infatti, per me, "it" non muore con lo sparo nella piscina, anche perchè sarebbe un controsenso rispetto alla scena sulla spiaggia. Sui tre sulla barca, forse hai ragione, non avevo pensato che la presenza li possa aver uccisi dopo poco, anche perchè dubito che Jay abbia confidato loro la maledizione che li ha trasmesso.

Sì sì anch'io lo promuovo a pieni voti, parte iniziale e centrale nettamente sopra la media. La scena incriminata gliela perdoniamo dai. :biggrin:




Torna a “Cinema”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron