Dallas Cowboys - Circolare, non c'è nulla da vedere..

Rispondi
Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 04/12/2017, 12:36

Arrivo lungo. Giovedì abbiamo vinto una partita che Washington non aveva alcuna intenzione di vincere. Hanno iniziato a far regali sin da subito: noi siamo stati un po' restii ad accettarli, con Prescott che ha cominciato nuovamente fuori fase, ma poi anche grazie ad un Morris versione carro armato ci siamo messi in ritmo in attacco e l'abbiamo controllata abbastanza bene. Buona difesa: il test non era dei più significativi (specie a questo punto della stagione loro sono un po' scollati), ma il rimescolamento delle secondarie ha mostrato qualcosa di interessante da parte dei giovani, poi vabbè anche qua drop sanguinosi dei ricevitori dei Redskins ci hanno aiutato. Contento per il ritorno in TD di Switzer, l'abbiamo preso proprio per questo tipo di giocate e per le jet sweep o similari in attacco, oltre che per il labbro tatuato ovviamente.
Una vittoria (benché aiutata dalla fortuna/difficoltà altrui) è sempre una vittoria, specie dopo 3 sconfitte consecutive: un brodino caldo è sempre meglio che un calcio in culo :biggrin:

Metto tutto sotto spoiler quest'altra parte del post che contiene commenti anche sul SNF
La domenica poi stava portando una serie di risultati molto positivi. Per carità ritengo ancora impossibile andare ai playoff, ma avere una minima chance dovrebbe aiutare ai giocatori a restare concentrati e soprattutto avere meno alibi possibili e scendere in campo la domenica con qualcosa da provare a conquistare. Peccato per la vittoria di Seattle: Detroit ed Atlanta avevano perso, chiaramente una dallo scontro diretto tra NO e CAR idem, si stava aprendo un mezzo spiraglio.



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 11/12/2017, 3:32

Altra vittoria che arriva più per "meriti" della schedule che per reali miglioramenti nostri, peraltro partita molto più in bilico di quanto suggerisca il risultato finale.

Cose positive: si son rivisti i big play praticamente assenti quest'anno; Alfred Morris e Rod Smith; non era il test più significativo per loro, ma i tre rookie DB stanno facendo una buona esperienza in generale.

Cose negative: è tornato Lee, abbiamo concesso solo 10 punti, ma a me la difesa non ha convinto un granché; non siamo mai arrivati ad Eli; Bailey alla peggiore partita in carriera, ok il vento, ok che i calci sbagliati erano over 50 yard, ma il primo XP fallito m'ha fatto rosicare (era 274 su 274 prima di quell'errore); i nostri target non si liberano quasi mai; Prescott ancora male, come suo solito è andato migliorando partita facendo, ma nel complesso prestazione per me insufficiente.



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 18/12/2017, 11:28

Abbiamo giocato un ottimo primo quarto ed un più che discreto secondo quarto: presentissimi su ambo i lati del campo (compreso il quarto down chiuso con fake punt molto rischioso), c'è mancato solo un po' di cinismo in più, il risultato di 10-0 ci stava un po' stretto. Nel secondo tempo invece la nostra linea offensiva ha iniziato a mostrare qualche segno di cedimento (holding, pressioni, sack), stando anche all'assenza di Tyron Smith uscito nel secondo quarto e non più entrato. Oakland qua è stata molto brava a salire di ritmo con Carr e Lynch, hanno fatto un gran drive in apertura di terzo quarto (riconquistando in sostanza il TD di Patterson su ritorno che un holding gli aveva tolto) e si sono messi in partita senza più uscirne stando anche alla nostra incapacità (e loro bravura) di non riuscire a portare pressione, cosa che Carr soffre molto.

Ed alla fine è stata una partita davvero di centimetri: il quarto down di Dallas convertito per un foglio di carta :shocking: , l'incapacità di raggiungere l'endzone di Morris&OL, il mancato intercetto di Anthony Brown (non la prima volta che droppa questi interventi), il fumble tramutato in touchback di Carr che perde la palla allungandosi verso il piloncino su gran giocata di Heath (spesso da me criticato, ma non raro ad interventi sui finali di partita).

Alla fine ci è andata bene, pensavo potessimo avere più vita facile dei Raiders in questo periodo dell'anno, ma evidentemente anche noi come loro non stiamo benissimo e la lotta per entrare nei playoff era aperta per loro ed è aperta per noi più per situazioni contingenti che per reale forza della squadra.

Chiudiamo la parentesi senza Elliott con un record di 3-3: perse le prime tre (Falcons, Eagles, Chargers) senza appello (in tutti e tre i casi siamo spariti dal campo nella seconda parte delle partite), vinte le ultime 3 (Redskins, Giants, Raiders) con avversari più abbordabili. Dopo la severa lezione subita da Phila non abbiamo mollato e questo per me è già un bicchiere mezzo pieno. Le ultime due sono Seattle e di nuovo Phila che però potrebbe essere già certa del seed n.1: finire 10-6 non sarebbe condizione sufficiente per andare, serve una discreta concomitanza di risultati perché a naso mi sa che siamo svantaggiati con tutti in caso di arrivo in parità. Ma al di là di questo per quanto visto quest'anno tra:
1) l'assenza di Zeke e tutto il cancan montatogli attorno;
2) l'annata insufficiente di Prescott con troppi alti e bassi;
3) una linea offensiva "nuova" che ha faticato a ritrovare la sua solidità;
4) l'inconsistenza di Dez;
5) una difesa un po' ballerina
Essere comunque rimasti attaccati almeno a livello di record ad una delle NFC più competitive degli ultimi anni dovrebbe far ben sperare nel futuro inteso come 2018. Per il futuro inteso come 2017, come detto dopo la debacle con Phila, la speranza era di vincerle tutte e poi di "contare i noccioli": mancano le due più difficili e le affronteremo con un Elliott spero tirato a lucido e non imbolsito come quello di inizio stagione. Purtroppo io non riuscirò a seguirle a dovere e non so se avrò tempo di commentarle sul forum, quindi mi sono portato un po' avanti con i discorsi di fine anno :biggrin:



Avatar utente
acp
Senior
Senior
Messaggi: 2196
Iscritto il: 04/01/2016, 16:57
NFL Team: PANTHERS

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da acp » 20/12/2017, 0:27

la stagione non è finita.



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 20/12/2017, 10:46

:biggrin:



Avatar utente
detroit89
Senior
Senior
Messaggi: 2376
Iscritto il: 28/09/2009, 10:19
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: Detroit Lions
NBA Team: Detroit Pistons
NHL Team: Detroit Red Wings
Località: Sov City

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da detroit89 » 20/12/2017, 10:58

aza ti posso chiedere come stanno andando i rookies wolverines?
Di Taco ho letto qualcosina, Lewis invece? Grazie :biggrin:


Bad Boys V - 2015/2016 Keeper Separatista Champion

2018 Playit Draft Game:
1st. Harold Landry, EDGE Boston College
2nd. Derrius Guice, RB LSU
3rd. Martinas Rankin, OL Mississippi State
4th. Nathan Shepherd, DT Fort Hays State

Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 20/12/2017, 11:03

detroit89 ha scritto:
20/12/2017, 10:58
aza ti posso chiedere come stanno andando i rookies wolverines?
Di Taco ho letto qualcosina, Lewis invece? Grazie :biggrin:
Taco un po' sottotono, spero possa crescere negli anni come Lawrence, magari senza dover incappare in squalifiche per doping.
Lewis alti e bassi comprensibili per un CB rookie, ma gli alti sono stati davvero interessanti. In questo finale di stagione stando a qualche infortunio (Scandrick, al solito) e qualche taglio (Carroll), abbiamo schierato una secondaria fatta per lo più di rookie con buoni risultati e la cosa può essere molto interessante per gli anni a venire.



Avatar utente
detroit89
Senior
Senior
Messaggi: 2376
Iscritto il: 28/09/2009, 10:19
MLB Team: Detroit Tigers
NFL Team: Detroit Lions
NBA Team: Detroit Pistons
NHL Team: Detroit Red Wings
Località: Sov City

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da detroit89 » 20/12/2017, 11:10

azazel ha scritto:
20/12/2017, 11:03

Taco un po' sottotono, spero possa crescere negli anni come Lawrence, magari senza dover incappare in squalifiche per doping.
Lewis alti e bassi comprensibili per un CB rookie, ma gli alti sono stati davvero interessanti. In questo finale di stagione stando a qualche infortunio (Scandrick, al solito) e qualche taglio (Carroll), abbiamo schierato una secondaria fatta per lo più di rookie con buoni risultati e la cosa può essere molto interessante per gli anni a venire.
grazie aza, lo staff dei Cowboys comunque mi sembra riesca a sviluppare bene i DL.
Lewis son convinto diventerà un solido CB anche in Nfl, a Michigan ha fatto vedere cose ottime.


Bad Boys V - 2015/2016 Keeper Separatista Champion

2018 Playit Draft Game:
1st. Harold Landry, EDGE Boston College
2nd. Derrius Guice, RB LSU
3rd. Martinas Rankin, OL Mississippi State
4th. Nathan Shepherd, DT Fort Hays State

Maverick
Rookie
Rookie
Messaggi: 853
Iscritto il: 02/09/2005, 19:05
Località: Milano

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da Maverick » 31/12/2017, 22:33

Ma che è successo a Bailey?
Da mr perfection a uno coi piedi buoni solo per infilarsi le ciabatte. So di un infortunio, ma se è rientrato dovrebbe essere abile



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 02/01/2018, 11:29

Maverick ha scritto:
31/12/2017, 22:33
Ma che è successo a Bailey?
Da mr perfection a uno coi piedi buoni solo per infilarsi le ciabatte. So di un infortunio, ma se è rientrato dovrebbe essere abile
Sì dall'infortunio non sta calciando bene, pensavo fosse per quello, ma forse c'è qualcosa di più, non saprei.

Per il resto ho visto uno snap in due settimane ed è stato proprio l'ultimo snap della stagione (il tentativo disperato degli eagles). Mi pare di aver capito che contro Seattle, dopo che tutti i risultati si erano messi bene in week 16 (ma non sarebbe bastato, contando anche week 17), abbiamo buttato via la partita con un pessimo Dak, tutto sommato bene il ritorno di Elliott. Ma in caso chiedo meglio a voi che le avete viste.

Ora c'è da capire quali cambiamenti fare, specie a livello di coaching staff, detto che Garrett non è mai in discussione: alla fine mi può anche star bene che resti in sella, ma un minimo di esame del suo operato si potrebbe anche fare mentre i Jones sono molto convinti, mah.



Avatar utente
daking
Rookie
Rookie
Messaggi: 237
Iscritto il: 11/07/2006, 15:43
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Phoenix Suns
Località: Genova

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da daking » 02/01/2018, 11:49

azazel ha scritto:
02/01/2018, 11:29
Maverick ha scritto:
31/12/2017, 22:33
Ma che è successo a Bailey?
Da mr perfection a uno coi piedi buoni solo per infilarsi le ciabatte. So di un infortunio, ma se è rientrato dovrebbe essere abile
Sì dall'infortunio non sta calciando bene, pensavo fosse per quello, ma forse c'è qualcosa di più, non saprei.

Per il resto ho visto uno snap in due settimane ed è stato proprio l'ultimo snap della stagione (il tentativo disperato degli eagles). Mi pare di aver capito che contro Seattle, dopo che tutti i risultati si erano messi bene in week 16 (ma non sarebbe bastato, contando anche week 17), abbiamo buttato via la partita con un pessimo Dak, tutto sommato bene il ritorno di Elliott. Ma in caso chiedo meglio a voi che le avete viste.

Ora c'è da capire quali cambiamenti fare, specie a livello di coaching staff, detto che Garrett non è mai in discussione: alla fine mi può anche star bene che resti in sella, ma un minimo di esame del suo operato si potrebbe anche fare mentre i Jones sono molto convinti, mah.
Dak molto male decisamente, anche se io inizio a mal sopportare soprattutto Bryant e i suoi maledetti atteggiamenti...la palla persa da lui resta l'errore peggiore della partita, secondo me :piango:

peccato perché difensivamente avevamo sbagliato poco o nulla (anche "merito" di Seattle, la OL è davvero oscena), ma quest'anno tutto sommato non meritavamo affatto i playoffs.

Ho letto da qualche parte che nel post partita Earl Thomas è venuto a proporsi...magari, ma quante possibilità di prenderlo avremmo, parlando realisticamente?



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 02/01/2018, 12:29

Intanto benvenuto: olè!!

Su Dez in effetti ci sarebbe da aprire un capitolo, ho visto di sfuggita il drop a cui fai riferimento e commenti vari su twitter. Deve essere più al centro dell'attacco, più costante lui e chi lo coinvolge (ma penso sia più colpa sua), non credo sia in discussione la sua abnegazione, ma il rendimento non è soddisfacente. In endzone resta comunque un fattore importante, ma non basta per quel contratto e per quello che dovrebbe essere.

I playoff non li meritavamo e alla fine penso ci siano andate le 6 squadre migliori della conference (cosa che non si può dire, per me, per la AFC) e sono tutte meritevoli: però alla fine eravamo lì, nonostante tutto, potevamo giocarcela meglio.

Su Thomas letto anche io e già dimenticato: mi pareva di capire che anche a livello economico non si incastrerebbe un granché, è sotto contratto per altri anni a Seattle, ecc ecc....penso sia più una roba buttata lì da lui e strumentalizzata un po' per far rumore al momento dell'uscita di scena dalla lotta playoff di un giocatore che si sa che ama Dallas e il Texas.



Avatar utente
daking
Rookie
Rookie
Messaggi: 237
Iscritto il: 11/07/2006, 15:43
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Phoenix Suns
Località: Genova

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da daking » 02/01/2018, 12:58

azazel ha scritto:
02/01/2018, 12:29
Intanto benvenuto: olè!!

Su Dez in effetti ci sarebbe da aprire un capitolo, ho visto di sfuggita il drop a cui fai riferimento e commenti vari su twitter. Deve essere più al centro dell'attacco, più costante lui e chi lo coinvolge (ma penso sia più colpa sua), non credo sia in discussione la sua abnegazione, ma il rendimento non è soddisfacente. In endzone resta comunque un fattore importante, ma non basta per quel contratto e per quello che dovrebbe essere.

I playoff non li meritavamo e alla fine penso ci siano andate le 6 squadre migliori della conference (cosa che non si può dire, per me, per la AFC) e sono tutte meritevoli: però alla fine eravamo lì, nonostante tutto, potevamo giocarcela meglio.

Su Thomas letto anche io e già dimenticato: mi pareva di capire che anche a livello economico non si incastrerebbe un granché, è sotto contratto per altri anni a Seattle, ecc ecc....penso sia più una roba buttata lì da lui e strumentalizzata un po' per far rumore al momento dell'uscita di scena dalla lotta playoff di un giocatore che si sa che ama Dallas e il Texas.
grazie del benvenuto :)
sono un vecchio (nel vero senso del termine) fan dei Cowboys, nel senso che complice un cappellino regalato all'epoca mi sono trovato a seguire le gesta dei vari Aikman, Smith e Irwin...dopodiché devo ammettere che ho seguito molto poco il football per anni, mi sono riavvicinato solo l'anno scorso con l'entusiasmo dei 2 rookie meraviglia...quest'anno potevamo giocarcela meglio, vero, in alcune partite (Broncos... :piango: ) non siamo proprio scesi in campo...

ma visto che sicuramente hai seguito molto più di me o che comunque sei molto più in grado di me di giudicare...posso chiederti che idea ti sei fatto del nostro QB alla fine di quest'anno? secondo te che margini di miglioramento può avere?

su Bryant sono d'accordo, fisicamente è comunque uno che può fare la differenza, è indubbio che venga cercato forse troppo poco...



Avatar utente
azazel
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14603
Iscritto il: 07/09/2002, 2:57
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Washington Wizards
NHL Team: Florida Panthers
Squadra di calcio: Juventus

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da azazel » 02/01/2018, 13:42

daking ha scritto:
02/01/2018, 12:58
ma visto che sicuramente hai seguito molto più di me o che comunque sei molto più in grado di me di giudicare...posso chiederti che idea ti sei fatto del nostro QB alla fine di quest'anno? secondo te che margini di miglioramento può avere?
Bella domanda :biggrin: benché il forum sia pieno di gente in grado di giudicare l'operato di un QB, io la ritengo una delle cose più difficili da fare: questa stagione ha fatto un passo indietro o meglio non si sono visti passi avanti da qui la tua domanda sui suoi margini di miglioramento che è davvero legittima. Deve migliorare nelle scelte, nel piazzamento della palla e nella fiducia sulle deep ball che per larga parte della stagione sono totalmente sparite (il dato per me più significativo in questo contesto è la media per tentativo passata da 8 a 6.8). L'anno scorso avevamo apprezzato particolarmente il suo decision making nei momenti caldi dei match, quello si è un po' appannato o forse normalizzato.

La stagione nel complesso è stata negativa, ma non da 3, qualcosa di buono anche quando le cose non andavano bene l'ha fatto e se siamo rimasti a galla meriti li ha anche lui. Insomma ombre (molte) e (qualche) luce, un po' come tutta la squadra.

Se cambieremo l'OC sarò molto curioso della nuova nomina proprio in ottica Dak/Zeke. La mia sensazione sul suo futuro (ma vale per quel che è) è che sia un giocatore molto più simile a quello visto al secondo anno che al primo (penso molti rilevamenti statistici del 2016 resteranno i suoi massimi in carriera...): certo, c'è di peggio e ci si può comunque costruire attorno una buona squadra.



Avatar utente
daking
Rookie
Rookie
Messaggi: 237
Iscritto il: 11/07/2006, 15:43
NFL Team: Dallas Cowboys
NBA Team: Phoenix Suns
Località: Genova

Re: Dallas Cowboys - a un centesimo dal dollaro. Ancora..

Messaggio da daking » 02/01/2018, 14:58

azazel ha scritto:
02/01/2018, 13:42
Bella domanda :biggrin: benché il forum sia pieno di gente in grado di giudicare l'operato di un QB, io la ritengo una delle cose più difficili da fare: questa stagione ha fatto un passo indietro o meglio non si sono visti passi avanti da qui la tua domanda sui suoi margini di miglioramento che è davvero legittima. Deve migliorare nelle scelte, nel piazzamento della palla e nella fiducia sulle deep ball che per larga parte della stagione sono totalmente sparite (il dato per me più significativo in questo contesto è la media per tentativo passata da 8 a 6.8). L'anno scorso avevamo apprezzato particolarmente il suo decision making nei momenti caldi dei match, quello si è un po' appannato o forse normalizzato.

La stagione nel complesso è stata negativa, ma non da 3, qualcosa di buono anche quando le cose non andavano bene l'ha fatto e se siamo rimasti a galla meriti li ha anche lui. Insomma ombre (molte) e (qualche) luce, un po' come tutta la squadra.

Se cambieremo l'OC sarò molto curioso della nuova nomina proprio in ottica Dak/Zeke. La mia sensazione sul suo futuro (ma vale per quel che è) è che sia un giocatore molto più simile a quello visto al secondo anno che al primo (penso molti rilevamenti statistici del 2016 resteranno i suoi massimi in carriera...): certo, c'è di peggio e ci si può comunque costruire attorno una buona squadra.
perfetto, grazie della risposta...in effetti già lo scorso anno mi sembrava un po' troppo restio a tentare il passaggio in profondità, fatto che sicuramente ha anche evitato di "sporcare" le sue statistiche personali, ma considerando che l'attacco funzionava come un orologio diciamo che questa pecca è stata ben celata...in più mi aveva fatto molto ben sperare anche la sua gestione della partita playoffs contro GB, dove comunque aveva guidato molto bene la squadra nella rimonta in un momento decisivo...

Questa stagione però il difetto è emerso un po' troppo spesso, soprattutto ho visto troppi terzi down in cui avrebbe dovuto rischiare qualcosina in più invece di accontentarsi di passaggi corti decisamente poco utili...personalmente la vedo come te sul suo ceiling, speriamo di sbagliarci :)

invece mi sembra che comunque la difesa abbia fatto dei discreti passi avanti, siamo sempre un po' troppo Lee-dipendenti, ma qualche giovane interessante lo si intravede, sei d'accordo?



Rispondi