Black Monday 2018

Il Punto d'incontro dei Fans NFL di Play.it USA
Rispondi
Avatar utente
Il Guru
Rookie
Rookie
Messaggi: 139
Iscritto il: 08/01/2016, 17:49
NFL Team: una qualsiasi cazzo
NBA Team: sport minore

Re: Black Monday 2018

Messaggio da Il Guru » 11/01/2019, 14:38

Angyair ha scritto:
11/01/2019, 14:34
La pura e semplice verità: "Who knows how to hire head coaches? The only teams that have experience doing that are bad teams, who have proven they can't hire a good head coach."

Parole sante. :icon_paper:


Immagine

Avatar utente
slevin17
Senior
Senior
Messaggi: 2803
Iscritto il: 21/11/2009, 23:46
MLB Team: Minnesota Twins (St. Louis)
NFL Team: Tampa Bay Buccaneers (Miami)
NBA Team: Seattle SuperSonics (New York)
NHL Team: Anaheim Ducks (Pittsburgh)
Squadra di calcio: Juventus
Località: better to reign in Hell, than serve in Heaven

Re: Black Monday 2018

Messaggio da slevin17 » 11/01/2019, 14:57

darioambro ha scritto:
11/01/2019, 11:45
slevin17 ha scritto:
10/01/2019, 16:58


io spero per voi che non faccia i danni che ha fatto a miami. dopotutto dagli errori si può solo imparare quindi vediamo se ha imparato la lezione.
soprattutto spero che gli vengano dati pochi poteri decisionali... da noi pochi mesi fa ha fatto fuori i 3 migliori giocatori in un batter d'occhio (suh, landry e pouncey). e miami al momento è una delle squadre più povere di talento sulla mappa nfl  

Negli ultimi anni gli HC da noi non prendono decisioni su FA e draft, abbiamo Maccagnan che sa lavorare bene con lo scouting.
Personalmente non sopporto gli allenatori che durante le partite stanno a guardare in panca facendo fare tutto agli altri (Rivera-Bowles), a me piace l'allenatore con il book in mano che chiama i giochi offensivi, Gase lo fa?

Se ha fatto fuori 3 giocatori importanti c'è un motivo o più di uno, tali decisioni vengono prese dalla dirigenza, magari su indicazione del coach, con le cessioni dei tre da te citati quanto avete risparmiato in salari?
 

in nfl una delle cose più importanti per come la vedo io, è il contesto, l'ambiente quindi può darsi che ai jets gase si riveli un super HC. io parlo per i suoi 3 anni a miami e sebbene sia partito col piede giusto, nei due anni successivi ha provocato molti danni.
gase purtroppo ha avuto fin troppa carta bianca da parte di ross, scavalcando tutto il front office. gli acquisti di cutler e poi ora di osweiler sono lì a testimoniarlo. e non hanno prodotto nulla di nulla.
sull'epurazione di pouncey, landry e suh, non c'è molto da dire. chi è tifoso dolphins sa benissimo cos'è successo... lui li riteneva teste calde e se ne voleva disfare... al loro posto ha preso a suo dire giocatori con la testa a posto e dalla cultura vincente (e alla fine la stagione dei dolphins è stata perdente e deludente).
che poi una squadra di football, composta da ben 53 giocatori, qualche testa calda a roster se la ritrova sempre, sta alla bravura dell'allenatore saper gestire queste tipologie di atleti. una squadra composta da 53 "chirichetti" io personalmente non l'ho mai vista da quando seguo il football... come detto prima, qualche testa calda ci scappa necessariamente.
i giocatori citati (suh, landry e pouncey) gravavano si sul Cap, ma per risparmiare qualcosa potevano essere tagliati altri sicuramente meno talentuosi e per di più molto molto incostanti per non dire altre cose più offensive (e non ci sarebbe stata neanche dead money, cosa che suh e pouncey invece hanno lasciato in dote).
altra cosa importante, si circonda di persone sbagliate nel coaching staff, perché non guarda al curriculum ma all'amicizia personale.
quello che voglio cercare di dire è che essendo cmq una persona intelligente, credo che ragionando un attimo soprattutto sugli ultimi 2 anni a miami, riesca a capire dove ha sbagliato e a non ripetere questi errori. se lo farà, sono convinto che potrà fare molto bene a new york. se si intestardisce su questo modo di fare, allora potrebbe avere vita breve pure da voi. sta tutto alla sua intelligenza e non al suo orgoglio. vedremo come si comporterà


Immagine
1°classificato del torneo "Brasile 2014: il gioco dei pronostici"

Rispondi