Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Solo qui trovate i topic "contenitore" in cui parlare delle specifiche squadre NBA!
Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 6613
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da aeroplane_flies_high » 29/09/2018, 20:34

Detto che gli infortuni sono sempre delle zappe sui piedi, non vedo questo stop così in cattiva luce

Chicago deve costruire un mattone alla volta e l'obiettivo di quest'anno è ancora quello di far crescere e maturare i giovanotti, sperando di pescare bene nella prossima lottery



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 01/10/2018, 14:22

Per quanto valga la pre-season (cioè nulla), vittoria all'esordio contro i Pelicans segnando e subendo tanti punti.

La difesa quasi certamente non sarà un punto forte della squadra anche in prospettiva, si punterà a segnare un punto più dell'avversario ed almeno l'attacco ha fatto registrare buoni numeri da parte un po' di tutti
Lavine con ritmo ed efficienza per cui non si potrebbe chiedere altro quest'anno, sicuramente il migliore e, in mezzo ai soliti errori, qualche buon segnale anche in difesa on ed off the ball.
Parker meno preciso al tiro, sicuramente meglio da PF, ha corso comunque bene negli spazi facendo girare anche bene il pallone.
Nella media Dunn. Esordio difficile per WCJ contro Davis e Randle ma anche lui in doppia cifra e tanti buoni dettagli da tenere in considerazione sia in attacco che in difesa, per quanto nella metà campo offensiva sarà difficile ritagliarsi i suoi tiri.
Grandi momenti di second/third unit con Portis e Blakeney che ovviamente tirano la qualunque, il primo a momenti aveva più tiri che minuti in campo, però comunque che facilità di segnare sta sviluppando. Bobby quest'anno punta dritto al SMOY. :forza:



Kratòs
Senior
Senior
Messaggi: 1267
Iscritto il: 06/02/2008, 18:53
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Kratòs » 03/10/2018, 11:13

Hoiberg ha detto che contro i Bucks Parker giocherà qualche minuto da 3, e per me pure in questi due mesi sarebbe molto meglio farlo giocare comunque in quel ruolo. Alla fine la scommessa è stata fatta su quello, per me con poche possibilità di vincerla, ma almeno bisogna provarci. Metterlo in pianta stabile da 4 può servire solo a farci vincere magari qualche partita in più, per ritrovarsi poi a cominciare da zero quando ritornerà Markkanen.



Mul4
Rookie
Rookie
Messaggi: 493
Iscritto il: 03/12/2011, 12:51
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mul4 » 03/10/2018, 14:15

Kratòs ha scritto:
03/10/2018, 11:13
Hoiberg ha detto che contro i Bucks Parker giocherà qualche minuto da 3, e per me pure in questi due mesi sarebbe molto meglio farlo giocare comunque in quel ruolo. Alla fine la scommessa è stata fatta su quello, per me con poche possibilità di vincerla, ma almeno bisogna provarci. Metterlo in pianta stabile da 4 può servire solo a farci vincere magari qualche partita in più, per ritrovarsi poi a cominciare da zero quando ritornerà Markkanen.
Esattamente.
Anche perchè se c'è un ruolo in cui siamo profondi è il 4-5
Non c'è Markkanen e si vuole far partire Portis dalla panca?
Piazzi WCS 4 e Lopez 5
Cosi dai anche spazio a Felicio e vedi se ha una utilità

Parker solo 3 grazie



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 03/10/2018, 18:46

Hoiberg pare che per ora non stia considerando WCJ da 4, probabilmente verrebbe troppo esposto e si sta cercando di metterlo a proprio agio il più possibile almeno per iniziare.
Ci sono comunque altre soluzioni, tra cui Porter che pure dalla panchina dovrà giocare i suoi minuti perché è un giocatore in ascesa per il quale si sta pure considerando il rinnovo.
D'accordo che Parker debba giocare tanti minuti da 3 in attesa di Markkanen ma nello starting 5 forse sarebbe appropriato al momento lasciare tutto com'è. Poi nel corso della partita giocare diversi minuti con Parker 3, Portis 4, Lopez/WCJ 5.



Avatar utente
bullor
Rookie
Rookie
Messaggi: 384
Iscritto il: 27/06/2017, 17:16
NBA Team: Chicago Bulls
Località: Milano

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da bullor » 03/10/2018, 19:00

Ecco io mi trovo più d'accordo con Mich.
Giusto come dice Kratos dare minuti a Parker da 3 perché è stato preso per fare quello. Così quando torna Lauri, non partiamo da 0. Però mettere Jabari da 3 non deve essere diciamo il nostro unico pensiero. JB WCJ Lopez insieme anche no. Lo si fa partire da AG in quintetto vicino a RoLo e poi gli si da minuti da 3 nella 2nd unit con Portis e WCJ.



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 04/10/2018, 12:31

Sempre considerando che in pre-season non stanno difendendo particolarmente bene nemmeno le migliori difese, quindi figuriamoci quelle che potrebbero essere tra le peggiori, stanotte lunghi momenti difensivi in cui sembrava non si avesse nemmeno idea sul da fare. Se poi non si fa canestro e si tira da 3 in quel modo, il blowout sarà automatico nel corso della stagione.
Contro i Bucks un po' meglio solo Portis a portare punti dalla panca e WCJ che mostra giocate le quali, se sviluppate nel tempo, lasciano davvero ben sperare.



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 09/10/2018, 18:19

I movimenti difensivi sono da horror, preseason o meno. Parker per ora non ingrana: se in difesa va male (ed inizia pure ad essere ripetutamente coinvolto nei pick and roll dagli avversari) e questo si sapeva, si poteva immaginare meno invece che facesse così tanta fatica in attacco. Magari non è al top e sicuramente farà di più almeno in attacco ma da capire di quanto.
Comunque, se non ci sono buoni difensori, non c'è una buona difesa. Piuttosto semplice.
I migliori difensivamente restano Dunn (che però dall'altra parte non migliora nei turnovers e continua ad andare avanti troppo di mid-range) e di già il rookie WCJ (bene anche nel passare il pallone, 5 assist contro gli Hornets, non per caso lo si paragona a Horford in prospettiva).

Le note migliori sono: LaVine che sembra aver ritrovato forma atletica ed efficienza al tiro. Attacca il ferro con decisione e prende buone triple off screen. Sicuramente convincente in queste tre partite.
E Portis che continua a segnare con facilità uscendo dalla panchina.
 



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 13/10/2018, 16:32

Per l'inizio della regular season il quintetto titolare potrebbe essere abbastanza diverso da come si poteva immaginare qualche settimana fa.

Nelle ultime due partite di pre-season dentro Portis al posto di Parker, messo a guidare la second unit. E, pre-season o meno, maggiore equilibrio ed in teoria pure difesa migliore (avversario tenuto entrambe le volte sotto i 100 punti).
Portis anche in quintetto non ha perso efficacia e sembra migliorare le spaziature che avrebbe garantito Markkanen, riducendo inoltre i portatori di palla nei 5.
Parker dalla panchina a guidare la second unit (ormai stabilmente da PF), compensando almeno in piccola parte anche il non avere un'alternativa sicura a Dunn in quanto a playmaking e, seppur queste prime partite non possano ritenersi convincenti per lui, stanotte migliore partita (non per caso più triple e meno long two contestati).

Certo è che in questo modo ci saranno ancora nuove valutazioni al rientro di Markkanen.

Terminata la pre-season, le costanti (buone): LaVine convincente e in ottima condizione atletica; la capacità di portare punti di Portis e l'apparente crescita anche in quanto a leadership; i flash di WCJ (che al momento avrebbe già preso il posto in quintetto) sia in attacco che in difesa, nonostante il numero di falli che però per un rookie possono starci.
Le altre costanti (meno buone), oltre alla difesa che sarà comunque un limite, il rapporto assist/turnovers (pochi i primi, un po' troppi i secondi). Qui devono migliorare ovviamente LaVine e, soprattutto Dunn, per quanto sia fondamentale tra difesa e per quelle che sono le alternative nel suo ruolo. Forse anche un play più esperto tra Dunn e Payne poteva aiutare in certi momenti.



Avatar utente
bullor
Rookie
Rookie
Messaggi: 384
Iscritto il: 27/06/2017, 17:16
NBA Team: Chicago Bulls
Località: Milano

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da bullor » 15/10/2018, 10:05

Confermo ciò che dice @Mich
Almeno inizialmente si partirà con Dunn-Lavine-Holiday-Portis-WCJ e dalla panchina Payne-Blakeney-Hutchison-Parker-Lopez. Poi magari con i rientri di Markkanen e Valentine si valuterà se fare qualche cambio nei quintetti.

Intanto preso Ulis con un two-way. Firma che mi piace. Fra Payne e Arcidiacono non ne esce uno buono, e a Phoenix ricordo fosse non male. Recentemente tagliato da GSW. Vediamo se Hoiberg se riesce a fargli uscire quel buono che sembrava avere.
 



Kratòs
Senior
Senior
Messaggi: 1267
Iscritto il: 06/02/2008, 18:53
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Kratòs » 15/10/2018, 11:15

Finalmente un altro nano in squadra, l’anno scorso mi era mancato :biggrin:

Ma quindi nel giro di una preseason Parker è passato da SF titolare a PF titolare a “forse SF è meglio se lasciamo stare e non lo proviamo più” a panchinaro del vecchio panchinaro pure con Markkanen infortunato...?



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 15/10/2018, 12:27

Kratòs ha scritto:
15/10/2018, 11:15
Finalmente un altro nano in squadra, l’anno scorso mi era mancato :biggrin:

Ma quindi nel giro di una preseason Parker è passato da SF titolare a PF titolare a “forse SF è meglio se lasciamo stare e non lo proviamo più” a panchinaro del vecchio panchinaro pure con Markkanen infortunato...?
A quanto pare. :thumbup:

Comunque è presto, almeno in attacco sarà un giocatore migliore di quello di questa pre-season, ma al momento sembra effettivamente la scelta migliore. 
 



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 16/10/2018, 0:27

Per ora Portis non rinnoverà. E alla fine, se non per cifre del tutto team friendly, meglio rinviare a fine stagione e mantenere flessibilità.

Intanto...


Patch sulla maglia in arrivo? 



Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 16/10/2018, 20:25

Ed infatti è la patch sulla maglia...




Avatar utente
Mich
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
NBA Team: Bulls

Re: Chicago Bulls - dalla parte dei Tori

Messaggio da Mich » 19/10/2018, 9:02

Con Phila arriva una prevedibile sconfitta. Con la difesa che già è quella che è, si può immaginare se poi manca anche il difensore più forte, Dunn. Strategia difensiva dunque è stata: lasciare i Sixers liberi di tirare triple e, se sbagliano, concedere anche rimbalzi offensivi. Strategia particolare invece per Fultz, cioè non marcarlo mai. Che funziona pure per buona parte del match.
Così si regge solo il primo quarto, quando si tira con percentuali chiaramente insostenibili per tutta la partita. A quel punto bisognerebbe avere almeno una decina di punti di vantaggio, invece in difesa si concede tutto anche all'avversario e quindi...

Confermato più o meno quanto notato in pre-season. Molto bene LaVine e Portis, al momento è la loro squadra. Parker ancora poco convincente, non riesce a trovare ritmo nemmeno in attacco ed aggiusta le stats solo quando la partita scivola via. In assenza di Dunn...ecco, non ci sono alternative. Se già è impossibile compensare la sua difesa e la riserva, Payne, chiude con ben 0 punti, c'è poco da aggiungere. 

Ci sono comunque tre assenze importanti (due titolari, Dunn e Markkanen, e uno dei primi che uscirà dalla panchina e che può allargare il campo, Valentine) ma la squadra più o meno è questa: troppi limiti difensivi per pensare ad una post-season, abbastanza talento per vincere un numero di partite tale da non chiudere troppo in basso.



Rispondi