NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
dipper 2.0
Senior
Senior
Messaggi: 1183
Iscritto il: 08/12/2011, 17:49
NBA Team: portland trail blazers

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da dipper 2.0 » 08/11/2018, 21:10

nolian ha scritto:
06/11/2018, 20:33
...

Mah.

Shaq il primo titolo lo ha vinto alla ottava stagione, e in quella prima si era fatto sweepare dai jazz ai playoff.

Stiamo attenti alla nostalgia.

Gli dei sono stati altri.

Tornando in topic (dove si parla di preferenza), io metto il James del 2009.

Una bestia, un cavallo imbizzarrito che correva in continuazione e senza le seghe mentali che negli anni successivi lo hanno influenzato e dico, ahimè, limitato.

Non aveva paura di alcunché, era convinto di essere il miglior giocatore dell'NBA, e lo era cazzo.


Immagine

Avatar utente
nolian
Pro
Pro
Messaggi: 7211
Iscritto il: 27/08/2006, 17:31

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da nolian » 08/11/2018, 21:19

dipper 2.0 ha scritto:
08/11/2018, 21:10
nolian ha scritto:
06/11/2018, 20:33
...

Mah.

Shaq il primo titolo lo ha vinto alla ottava stagione, e in quella prima si era fatto sweepare dai jazz ai playoff.

ma che cavolo c'entra???

poi fammi capire, che vuoi dire con "gli dei sono stati altri"?
io di giocatori dominanti come Shaq, dal 2000 in poi non ne ho visti
neanche Curry, che certo condiziona le difese, ma che non mi ha mai dato l'impressione di onnipotenza che aveva quello Shaq, pur se oggettivamente questi Warriors sembrano più dominanti come team



Jack
Rookie
Rookie
Messaggi: 847
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da Jack » 08/11/2018, 21:48

dipper 2.0 ha scritto:
08/11/2018, 21:10
nolian ha scritto:
06/11/2018, 20:33
...

Mah.

Shaq il primo titolo lo ha vinto alla ottava stagione, e in quella prima si era fatto sweepare dai jazz ai playoff.

Stiamo attenti alla nostalgia.

Gli dei sono stati altri.

Tornando in topic (dove si parla di preferenza), io metto il James del 2009.

Una bestia, un cavallo imbizzarrito che correva in continuazione e senza le seghe mentali che negli anni successivi lo hanno influenzato e dico, ahimè, limitato.

Non aveva paura di alcunché, era convinto di essere il miglior giocatore dell'NBA, e lo era cazzo.

Sì e non era per niente incline a cannare una partita decisiva vedi gara 6, le ultime tre contro Boston, l'intera serie finale. Anche se chiaramente non sarà un commento serio il tuo.



Avatar utente
evil_schuldiner
Rookie
Rookie
Messaggi: 338
Iscritto il: 02/05/2006, 18:27
NBA Team: Brooklyn Nets
Località: Roma

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da evil_schuldiner » 08/11/2018, 22:04

Va bene evitare le operazioni nostalgia ma così entriamo in un banale "Karl Malone non ha inciso nella storia nba perché non ha mai vinto un anello".

E non si vince mai da soli contro il mondo, non ad esempio con un Penny Hardaway sbarbatello contro quell'Olajuwon e compagnia.

Quoto nolian, imho se si parte dal 2000 è stato il più dominante, il mercato nba di molti di quegli anni era basato sul prendere chiunque potesse limitarlo.
Scusate l'ot


"We battled hard" - Avery Johnson
The Fro-Jam! - Ian  Eagle

Avatar utente
ghista
Pro
Pro
Messaggi: 8956
Iscritto il: 02/06/2008, 20:59
MLB Team: New York Mets
NBA Team: Orlando Magic

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da ghista » 09/11/2018, 2:56

Nella Nba attuale Shaq potrebbe tranquillamente viaggiare ai 40 punti di media. 



Avatar utente
nolian
Pro
Pro
Messaggi: 7211
Iscritto il: 27/08/2006, 17:31

Re: NBA "Wine Cellar" team - scannatevi

Messaggio da nolian » 09/11/2018, 10:35

evil_schuldiner ha scritto:
08/11/2018, 22:04
Va bene evitare le operazioni nostalgia ma così entriamo in un banale "Karl Malone non ha inciso nella storia nba perché non ha mai vinto un anello".

E non si vince mai da soli contro il mondo, non ad esempio con un Penny Hardaway sbarbatello contro quell'Olajuwon e compagnia.

Quoto nolian, imho se si parte dal 2000 è stato il più dominante, il mercato nba di molti di quegli anni era basato sul prendere chiunque potesse limitarlo.
Scusate l'ot
ma non solo
un coach NBA dichiarò che Shaq condizionava la preparazione delle partite degli avversari come nessuno altro aveva fatto nel recente passato, non Hakeem, non Magic, non MJ...(a scanso di equivoci: non sto dicendo che abbia dominato più di MJ)
ha pure condizionato il mercato
oggi il mercato lo condizionano i Warriors, i cosiddetti "Super Team", allora condizionava il mercato un giocatore DA SOLO
prima tutti a cercare il C che potesse difendere su di lui, poi tutti a cercare il corpaccione che lo facesse faticare vicino al ferro, infine tutti a cercare di mettere nel roster (che non era di 15, ma di 12 attivi) almeno 3-4 C, pure se impresentabili, ma che potessero spendere 18 falli su di lui

"gli dei erano altri" ???
siamo seri? poteva stare sul caxxo Shaq, magari anche a ragione (fino all'arrivo di Phil Jackson, soprattutto negli anni di LA ha fatto poco per restare sano e per migliorarsi in alcuni aspetti)...ma questo condizionava partite sul campo e sulla lavagnetta, condizionava i GM...
ecco, è un accostamento che non avrei mai fatto, ma se proprio vogliamo trovare qualcuno che ha condizionato gli altri e costretto gli altri ad adattamenti per constrastarlo, ecco questo è quanto di più si accosta agli "dei"...perchè tutti gli altri erano umani, ci giocavi contro, lui no, dovevi trovare il modo di non-giocarci-contro, perchè a giocarci contro massacrava anche il più grande C difensivo della decade, e quindi ecco che per non-giocarci-contro dovevi trovare 3 nullafacenti capaci solo di spendere 18falli...



Rispondi