Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30059
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2511
6865
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 15:25

Immagine

Si parte da qui e sviluppando il talento chissà dove si può arrivare....financo alle finals :forza:



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:29

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:25 Immagine

Si parte da qui e sviluppando il talento chissà dove si può arrivare....financo alle finals :forza:

bravo grazie per l'assist:


https://mb.com.ph/2020/09/07/nba-after- ... ee-agency/

 NBA: After stellar season in Utah, Jordan Clarkson ponders future as he enters free agency

stellar season per Jordan.  :shades:



lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 24036
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00
4297
7112

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da lebronpepps » 30/09/2020, 15:32

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:29
Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:25 Immagine

Si parte da qui e sviluppando il talento chissà dove si può arrivare....financo alle finals :forza:

bravo grazie per l'assist:


https://mb.com.ph/2020/09/07/nba-after- ... ee-agency/

 NBA: After stellar season in Utah, Jordan Clarkson ponders future as he enters free agency

stellar season per Jordan.  :shades:


Jordan, quello vero (semicit.)



Avatar utente
Mich
Senior
Senior
Messaggi: 2552
Iscritto il: 11/11/2017, 16:49
MLB Team: Cubs
NFL Team: Bears
NBA Team: Bulls
611
336

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Mich » 30/09/2020, 15:33

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:21
Mich ha scritto: 30/09/2020, 15:08




Hanno preso altre vie che non si possono scegliere.

"Puntare su scelte alte al draft" può funzionare o meno ma è una strategia concreta.

"Trovare Giannis alla #15", "Prendere Butler dalla FA senza essere Miami", "Mettere su un core di livello sulla mediocrità degli altri" non sono vie concrete.

Solo la prima ti mette in condizioni di poter arrivare a giocatori potenzialmente di un certo tipo.

il draft ha tanti dubbi e poche certezze.

se fosse il contrario i clippers, che per anni hanno avute le prime scelte top, avrebbero costruito una corazzata e invece rimasero appunto barzelletta per venti anni almeno.

e non è una strategia concreta, è un tentativo come altri.

e comunque trovare del talento nel draft è un merito, non culo.
se scelgo alla 15 il greco mentre gli altri 14 passano sono bravo io.
così come sono idiota se prendo ball alla 2 o se faccio trade down per prendere fultz.



C'è molto culo e lo sai. Più difficile sbagliare se si sceglie puntualmente tra le prime. Magari quei Bucks, se avessero scelto alla 10 e non alla 15, avrebbero preso altro. Ed in tanti casi è così.

Puntare sul draft ti dà la certezza di poter scegliere tra i migliori prospetti tra quelli che si presentano: non vuol dire che funzionerà, non vuol dire che saranno tutti buoni poi, ma quella certezza c'è.

 



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:37

Mich ha scritto: 30/09/2020, 15:33
Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:21

il draft ha tanti dubbi e poche certezze.

se fosse il contrario i clippers, che per anni hanno avute le prime scelte top, avrebbero costruito una corazzata e invece rimasero appunto barzelletta per venti anni almeno.

e non è una strategia concreta, è un tentativo come altri.

e comunque trovare del talento nel draft è un merito, non culo.
se scelgo alla 15 il greco mentre gli altri 14 passano sono bravo io.
così come sono idiota se prendo ball alla 2 o se faccio trade down per prendere fultz.


C'è molto culo e lo sai. Più difficile sbagliare se si sceglie puntualmente tra le prime. Magari quei Bucks, se avessero scelto alla 10 e non alla 15, avrebbero preso altro. Ed in tanti casi è così.

Puntare sul draft ti dà la certezza di poter scegliere tra i migliori prospetti tra quelli che si presentano: non vuol dire che funzionerà, non vuol dire che saranno tutti buoni poi, ma quella certezza c'è.

non è una certezza quella, ma una probabilità.

l'unica certezza che hai, più che altro, è qualche assets reale che può interessare, più della scelta in sè.
 



WhiteJesus
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: 25/05/2015, 20:18
3
52

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da WhiteJesus » 30/09/2020, 15:38

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:07
lebronpepps ha scritto: 30/09/2020, 15:03


mannò, l'ho anche detto nel topic dei Celtics che i Lakers sono stati bravi a sfruttare le loro caratteristiche per poter raggiungere Lebron ed arrivare alle Finals da favoriti, onore al merito assolutamente, ciò che forse non è chiaro, è che non è un modello esportabile,la maggiorparte delle altre franchigie deve arrangiarsi con altro e con ciò che ha, tra cui, per l'appunto fare annate di merda e scegliere in alto al draft, cosa attraverso la quale i Lakers hanno messo le mani su Davis, per inciso

detto che poi Lebron, probabilmente sarebbe in finale anche se avesse scelto gli Hornets o gli Hawks, perchè è quello che ha fatto in qualsiasi franchigia abbia giocato nella sua carriera, porta il pacchetto completo e ti porta in fondo nei playoff

c'è una bella differenza tra il non essere tutti i lakers e perdere 4 anni di fila senza scendere in campo.

ci sono tante sfumature, in cui si inseriscono appunto gli esempi virtuosi di cui sopra.

si parla di heat, bucks e raptors..e rispondete 'ma non tutti possono essere i lakers'  :laughing: :laughing:


Nei quattro anni della vergogna i Lakers hanno vinto 16 partite in totale più de sixers, fanno 4 all'anno. Un vantaggio che viene mangiato completamente dalla stagione successiva.
Il tanking dei Sixers è stato migliore, proprio perchè più spudorato, perchè se n'è fregato della facciata e ha trasformato ogni cosa inutile a vincere in nuovi asset (vedi il caso di MCW, e non ditemi che è stata una scelta sbagliata, a livello gestionale). Poi la Lega ha, comprensibilmente, agito proprio per questa mancanza di pudore. Perchè nessuno aveva agito, pur rimanendo nei margini, così a lungo in questa maniera. Poi, la lunghezza è anche capitata, per mille motivi che conosci bene.
Esistono altre situazioni di partenza ed esistono altri modelli. L'esistenza di altri modelli di successo non invalida le possibilità di successo di un modello. E non credo che fare 15 vittorie in più, ma anche 20 o 25, in quei 4 anni avrebbe cambiato di molto la percezione di un tifoso sixers. Non credo che quegli anni abbiano lasciato una traccia culturale negativa nell'ambiente o altre menate del genere. 
Ci sono molti modi per arrivare a una stella. I Lakers hanno la fortuna di averne moltissimi (non è mafia, ma è un vantaggio competitivo evidente, che aumenta a dismisura il margine di errore della franchigia: nonostante tutti gli errori sparsi per quasi un decennio, hanno preso il giocatore più forte del pianeta), alcuni, come gli Heat, hanno creato un'ottima cultura, con una figura leggendaria a tirare i fili, hanno fatto buone scelte e hanno goduto di vantaggi competitivi ambientali. Altri hanno pescato un giocatore franchigia alla 15 e bravi loro, il che non gli ha impedito di fare discretamente schifo per parecchi anni. 

A parte che bisogna valutarli sul lungo termine, tutti questi percorsi. Tipo gli Heat: bello fare la finale Nba, ma se i Lakers ti sculacciano e non ci torni più, ma anzi riscivoli nell'anonimato del Post Lebron, pensiamoci. 
Però, il punto su Phila è semplice: c'erano altri modi per prendere due All Star nel pieno della carriera? Secondo me, in quel momento, no. Il Process glieli ha presi, mettendoli nelle condizioni di provare a vincere. Non è il process che dal 2017 in poi ha sbagliato ogni scelta.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30059
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2511
6865
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 15:41

Io cmq capisco @Noodles :

- odia il tanking ed ad LA lo fanno tankare per niente per 6 anni
- detesta il pride e palyoff Rondo gli sta per far vincere un anello
- odia Howard e sta per essere decisivo vs Bam

Persino quel mercenario di LBJ che se ne va in giro per la lega con gli amici suoi a vincere quando invece ai tempioeroiciciscombattevadasoli etcetcetc gli sta per far vincere un titolo sui virtuosi Heat figli di Pat Riley

Ce n'è per destabilizzare chiunque quindi gli sproloqui sul rebuilding te li perdoniamo magnanimamente :@lebronpepps :



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:43

WhiteJesus ha scritto: 30/09/2020, 15:38
Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:07

c'è una bella differenza tra il non essere tutti i lakers e perdere 4 anni di fila senza scendere in campo.

ci sono tante sfumature, in cui si inseriscono appunto gli esempi virtuosi di cui sopra.

si parla di heat, bucks e raptors..e rispondete 'ma non tutti possono essere i lakers'  :laughing: :laughing:

Però, il punto su Phila è semplice: c'erano altri modi per prendere due All Star nel pieno della carriera? Secondo me, in quel momento, no. Il Process glieli ha presi, mettendoli nelle condizioni di provare a vincere. Non è il process che dal 2017 in poi ha sbagliato ogni scelta.

in 7 anni secondo me hai anche altre opportunità per arrivare a giocatori come simmons ed embiid.
magari prendendone uno solo via draft e un altro attraverso scambi/fa.

non ci credo insomma che fosse l'unico modo, anzi secondo me alla lunga ha rallentato questo percorso.
anche perchè riprendersi da quei 4 anni non è stato facile.

e pure i lakers, che hanno tankato (purtroppo), senza James erano ancora lì con una squadra di giovani interessanti ma sempre MOLTO distante dall'anello. E ci sarebbero voluti tanti ulteriori anni.

però i lakers erano quelli del dopo rottura tendine d'achille di Kobe, in attesa del suo ritiro.
era inevitabile per loro quel passaggio.



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:44

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:41 Io cmq capisco @Noodles :

- odia il tanking ed ad LA lo fanno tankare per niente per 6 anni
- detesta il pride e palyoff Rondo gli sta per far vincere un anello
- odia Howard e sta per essere decisivo vs Bam

Persino quel mercenario di LBJ che se ne va in giro per la lega con gli amici suoi a vincere quando invece ai tempioeroiciciscombattevadasoli etcetcetc gli sta per far vincere un titolo sui virtuosi Heat figli di Pat Riley

Ce n'è per destabilizzare chiunque quindi gli sproloqui sul rebuilding te li perdoniamo magnanimamente :@lebronpepps :

io invece credo che tu quando ti trovi a parlare di Hinkie sbarelli completamente  :laughing: :laughing:



lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 24036
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00
4297
7112

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da lebronpepps » 30/09/2020, 15:45

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:25 Immagine

Si parte da qui e sviluppando il talento chissà dove si può arrivare....financo alle finals :forza:

ma quello in mezzo chi è? Pjanic? Almeno i Sixers non hanno mai preso calciatori per perdere :forza:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30059
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2511
6865
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 15:49

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:44
Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:41 Io cmq capisco @Noodles :

- odia il tanking ed ad LA lo fanno tankare per niente per 6 anni
- detesta il pride e palyoff Rondo gli sta per far vincere un anello
- odia Howard e sta per essere decisivo vs Bam

Persino quel mercenario di LBJ che se ne va in giro per la lega con gli amici suoi a vincere quando invece ai tempioeroiciciscombattevadasoli etcetcetc gli sta per far vincere un titolo sui virtuosi Heat figli di Pat Riley

Ce n'è per destabilizzare chiunque quindi gli sproloqui sul rebuilding te li perdoniamo magnanimamente :@lebronpepps :

io invece credo che tu quando ti trovi a parlare di Hinkie sbarelli completamente  :laughing: :laughing:

Te l'ho detto che non hai capito una mazza del Process :biggrin:



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:50

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:49
Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:44

io invece credo che tu quando ti trovi a parlare di Hinkie sbarelli completamente  :laughing: :laughing:

Te l'ho detto che non hai capito una mazza del Process :biggrin:

la setta cit.

nessuno ci può capire cit.

:laughing: :laughing:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30059
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2511
6865
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 15:52

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:43
in 7 anni secondo me hai anche altre opportunità per arrivare a giocatori come simmons ed embiid.
magari prendendone uno solo via draft e un altro attraverso scambi/fa.


certo che a te la relatività di Einstain e il tempo relativo ti fanno un baffo eh :forza:

Hinkie è arrivato a maggio 2013 e a giungo 2016 Embiid e Simmons erano già roster.
Rotti ma a roster.
2013 -2016=3

3 non 7.
Oggettivamente. Il resto è gestione alla cazzo di cane di Colangelo e Brand



Avatar utente
Noodles
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 13434
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara
1713
4759

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Noodles » 30/09/2020, 15:53

Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:52
Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:43
in 7 anni secondo me hai anche altre opportunità per arrivare a giocatori come simmons ed embiid.
magari prendendone uno solo via draft e un altro attraverso scambi/fa.

certo che a te la relatività di Einstain e il tempo relativo ti fanno un baffo eh :forza:

Hinkie è arrivato a maggio 2013 e a giungo 2016 Embiid e Simmons erano già roster.
Rotti ma a roster.
2013 -2016=3

Oggettivamente.
Einstein semmai 

oggettivamente  :laughing: :laughing:
 



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 30059
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
2511
6865
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 30/09/2020, 16:10

Noodles ha scritto: 30/09/2020, 15:53
Brian_di_Nazareth ha scritto: 30/09/2020, 15:52

certo che a te la relatività di Einstain e il tempo relativo ti fanno un baffo eh :forza:

Hinkie è arrivato a maggio 2013 e a giungo 2016 Embiid e Simmons erano già roster.
Rotti ma a roster.
2013 -2016=3

Oggettivamente.
Einstein semmai 

oggettivamente  :laughing: :laughing:
 

Manuale del troller 101: quando non si hanno argomenti, focalizzarsi sulla forma :thumbup:



Rispondi

Torna a “NBA”