Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Rispondi
Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 16/02/2018, 23:06

GecGreek ha scritto:
16/02/2018, 21:17
4) Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante delle legioni del Nord e servo l'unico vero Rookie of the Year Donovan Mitchell
Lo so che detta da me sembra di parte, ma d'altro canto sono anche un grande fan di Mitchell e dico che Simmons è il chiaro RoY senza nemmeno passare per il via.
Mitchell è un grande scorer (anche se oggi ha bisogno di fare 25 tiri per mettere su 24 punti), ma l'altro è un giocatore totale. Uno che non è all'ASG da rookie, solo perchè non si vogliono rookie. Uno che ha già fatto 6 triple doppie e un paio gliele ha tolte BB perchè la gara era già finita.
E le fa in un team da PO.

Inoltre la difesa di Simmons è elitè già oggi: e difende dall'1 al 4 senza problemi.

Poi probabilmente il RoY lo prenderà Mitchell perchè, come l'anno scorso, fa fico la storia di quelli preso indietro nel draft e perchè, secondo me, a molti ruga il fatto che Ben abbia saltato l'intero primo anno proprio per non perdere oneri e $ da ROY....ma davvero: Simmons è giocatore totale a cui manca solo un tiro da fuori decente che, ti garantisco, vedremo presto.
Donovan è un grandissimo scorer con potenzialità da 2-way player.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 16/02/2018, 23:13

Cade a fagiuolo questo articolo di SI:

https://www.si.com/nba/2018/02/14/futur ... kers-bulls

I team sono differenti da quelli di partenza di questo topic, tranne Lakers e Suns che restano nel mucchio



Avatar utente
nonsense
Pro
Pro
Messaggi: 5221
Iscritto il: 21/01/2012, 20:24
NBA Team: 76ers

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da nonsense » 16/02/2018, 23:16

Brian_di_Nazareth ha scritto:
16/02/2018, 22:59
nonsense ha scritto:
16/02/2018, 21:41

Appunto. Più che altro non pasticciamo dando a Colangelo quanto di Hinkie e a Hinkie quanto di Colangelo
Chi conosce la storia degli Sixers negli ultimi 5-6 anni non fa fatica a capire dove finiscono i meriti dell'uno e dove quelli degli altro.
Si, ma alla fine non sono poi così tanti a conoscerla senza pasticciare.



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4364
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da GecGreek » 17/02/2018, 0:01

Brian_di_Nazareth ha scritto:
16/02/2018, 23:06
GecGreek ha scritto:
16/02/2018, 21:17
4) Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante delle legioni del Nord e servo l'unico vero Rookie of the Year Donovan Mitchell
Lo so che detta da me sembra di parte, ma d'altro canto sono anche un grande fan di Mitchell e dico che Simmons è il chiaro RoY senza nemmeno passare per il via.
Mitchell è un grande scorer (anche se oggi ha bisogno di fare 25 tiri per mettere su 24 punti), ma l'altro è un giocatore totale. Uno che non è all'ASG da rookie, solo perchè non si vogliono rookie. Uno che ha già fatto 6 triple doppie e un paio gliele ha tolte BB perchè la gara era già finita.
E le fa in un team da PO.

Inoltre la difesa di Simmons è elitè già oggi: e difende dall'1 al 4 senza problemi.

Poi probabilmente il RoY lo prenderà Mitchell perchè, come l'anno scorso, fa fico la storia di quelli preso indietro nel draft e perchè, secondo me, a molti ruga il fatto che Ben abbia saltato l'intero primo anno proprio per non perdere oneri e $ da ROY....ma davvero: Simmons è giocatore totale a cui manca solo un tiro da fuori decente che, ti garantisco, vedremo presto.
Donovan è un grandissimo scorer con potenzialità da 2-way player.
Simmons non è ancora un giocatore totale, visto che è ancora mediocre a difesa schierata e questo difetto macroscopico è nascosto e mitigato da Embiid. Senza contare la semplicità del sistema offensivo dei 76ers lo aiuta.
Mitchell invece ha un impatto maggiore e in un sistema più complesso, dove è il principale creatore ed il facilitatore più efficace con cui calca il campo è, a mio parere Ingles.
La varietà di soluzioni, la quantità di lavoro, il numero di letture diverse, che spazia dall'arresto e tiro ad un modo Wade-esco ti inventarsi terzi tempi, angoli di attacco, trovare spazi dove non ci sono... Mostrano tutte una maturità tecnica e decisionale, di controllo delle proprie capacità e un'unicità che Simmons al momento non ha nemmeno lontanamente.
Tutto questo pur avendo in arsenale una buona qualità in transizione e da slasher, le migliori qualità di BS.
Poi parliamoci chiaro BS rischia di andare all'ASG perché sta ad est e ci son stati tanti infortuni.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 17/02/2018, 0:22

GecGreek ha scritto:
17/02/2018, 0:01
Brian_di_Nazareth ha scritto:
16/02/2018, 23:06

Lo so che detta da me sembra di parte, ma d'altro canto sono anche un grande fan di Mitchell e dico che Simmons è il chiaro RoY senza nemmeno passare per il via.
Mitchell è un grande scorer (anche se oggi ha bisogno di fare 25 tiri per mettere su 24 punti), ma l'altro è un giocatore totale. Uno che non è all'ASG da rookie, solo perchè non si vogliono rookie. Uno che ha già fatto 6 triple doppie e un paio gliele ha tolte BB perchè la gara era già finita.
E le fa in un team da PO.

Inoltre la difesa di Simmons è elitè già oggi: e difende dall'1 al 4 senza problemi.

Poi probabilmente il RoY lo prenderà Mitchell perchè, come l'anno scorso, fa fico la storia di quelli preso indietro nel draft e perchè, secondo me, a molti ruga il fatto che Ben abbia saltato l'intero primo anno proprio per non perdere oneri e $ da ROY....ma davvero: Simmons è giocatore totale a cui manca solo un tiro da fuori decente che, ti garantisco, vedremo presto.
Donovan è un grandissimo scorer con potenzialità da 2-way player.
Simmons non è ancora un giocatore totale, visto che è ancora mediocre a difesa schierata e questo difetto macroscopico è nascosto e mitigato da Embiid. Senza contare la semplicità del sistema offensivo dei 76ers lo aiuta.
Mitchell invece ha un impatto maggiore e in un sistema più complesso, dove è il principale creatore ed il facilitatore più efficace con cui calca il campo è, a mio parere Ingles.
La varietà di soluzioni, la quantità di lavoro, il numero di letture diverse, che spazia dall'arresto e tiro ad un modo Wade-esco ti inventarsi terzi tempi, angoli di attacco, trovare spazi dove non ci sono... Mostrano tutte una maturità tecnica e decisionale, di controllo delle proprie capacità e un'unicità che Simmons al momento non ha nemmeno lontanamente.
Tutto questo pur avendo in arsenale una buona qualità in transizione e da slasher, le migliori qualità di BS.
Poi parliamoci chiaro BS rischia di andare all'ASG perché sta ad est e ci son stati tanti infortuni.
Ma sulla difesa non concordo nemmeno un po': chiaro che Embiid migliora tutti, persino Redick, ma Simmons riesce a rimanere man to man praticamente con tutti. D'altro canto come si comporta Donovan in difesa?
Simmons giocherà anche in un sistema più semplice, ma è la point-guard di quel sistema: il facilitatone di 6'10''.
e senza un jumper viaggia a 17 di media, unica categoria statistica, classica o avanzata, in cui è dietro a Mitchell.
Forse è ancora troppo TO-prone ma non ha un Rubio con cui spartirsi i minuti da portatore di palla e condividere la responsabilità di costruire gioco.
Poi offensivamente a tutto tondo, come dicevo, Mitchell è miglior scorer di Simmons, no contest qui...oggi ha più soluzioni senza dubbio.

Cmq in queste 10 gare Mitchell è senz'altro salito di livello, ma Simmons è dal day 1 che guida i Sixers a suon di doppie doppie e triple doppie.

Lasciamo perdere l'ASG: s'è capito che a est sono tutti troppo deboli per qualsiasi cosa. :forza:
Ma alla fine sarà così: il ROY a Mitchell perchè...reasons :biggrin:

E in fondo va anche bene: visto che l'unico ROY sixers è stato MCW, va bene lasciarlo ad altri :thumbup:



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4364
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da GecGreek » 17/02/2018, 0:57

No @Brian_di_Nazareth , intendo che Simmons è mediocre IN ATTACCO e contro difese schierate! Ben in transizione è una forza della natura ma contro la difesa che è piazzata e lo aspetta perlopiù diventa uno come un altro, ed è lì che Embiid toglie le castagne dal fuoco. Infatti Mitchell tira peggio dal campo perché quei tiri che nei 76ers prende Joele come un dio greco, ai Jazz è costretto a prenderseli lui. Insomma Simmons passa da essere il facilitatore in transizione a uno che deve deferire e ha bisogno di diverso aiuto a difesa schierata.

Se invece vogliam parlare di statistiche, avanzate o meno, sarebbero interessanti quelle di Simmons di partite senza Joele o in generale quelle con gli altri lunghi, invece di comparare mele e pere solo perché Mitchell al momento è meglio e deve togliere le castagne dal fuoco ai Jazz, mentre Ben si affida a Embiid.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 17/02/2018, 8:25

GecGreek ha scritto:No [mention]Brian_di_Nazareth[/mention] , intendo che Simmons è mediocre IN ATTACCO e contro difese schierate! Ben in transizione è una forza della natura ma contro la difesa che è piazzata e lo aspetta perlopiù diventa uno come un altro, ed è lì che Embiid toglie le castagne dal fuoco. Infatti Mitchell tira peggio dal campo perché quei tiri che nei 76ers prende Joele come un dio greco, ai Jazz è costretto a prenderseli lui. Insomma Simmons passa da essere il facilitatore in transizione a uno che deve deferire e ha bisogno di diverso aiuto a difesa schierata.

Se invece vogliam parlare di statistiche, avanzate o meno, sarebbero interessanti quelle di Simmons di partite senza Joele o in generale quelle con gli altri lunghi, invece di comparare mele e pere solo perché Mitchell al momento è meglio e deve togliere le castagne dal fuoco ai Jazz, mentre Ben si affida a Embiid.
Ok...avevo capito mediocre in difesa (sua) quando questa è schierata.
Ma che Mitchell sia attaccante migliore non ci piove.... è tutto il resto.
Ok vedere le stats Di Ben senza Joel ma anche Mitchell senza Gobert non li "trascinava" i Jazz a 11 w di fila.
Boh sarò io che sono rimasto molto poco impressionato dalle sue gare contro di noi...


Immagine

Avatar utente
BomberDede
Pro
Pro
Messaggi: 3466
Iscritto il: 01/06/2008, 13:27

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da BomberDede » 17/02/2018, 8:38

Ma che ai Lakers manchi ancora qualcosa è ovvio.
Sono ancora nel punto dove tutto potrebbe tornare a pittane mentre twolves è 6ers mal che vada restano buono team da PO.
Mi sembra che i LAL stiano cercando una strada stile Wolves appunto (core giovani e aggiungere qualche pezzo pregiato in FA), quindi è ovvio che chi firma è una discriminante importante. D’altronde se non ti capita Simmons (oKaT o Wiggins ) al draft c’è poco da riflettere. Il materiale umano quello era



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 9233
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da John Doe » 17/02/2018, 11:04


Brian_di_Nazareth ha scritto:
nonsense ha scritto:
16/02/2018, 21:41
Appunto. Più che altro non pasticciamo dando a Colangelo quanto di Hinkie e a Hinkie quanto di Colangelo
Chi conosce la storia degli Sixers negli ultimi 5-6 anni non fa fatica a capire dove finiscono i meriti dell'uno e dove quelli degli altro.
Cioè che se i sixers fanno bene è tutto merito di hinkie, e se fanno male la colpa è solo di colangelo/giocatori che non raggiungono il ceiling/BB o chi eventualmente arriverà al suo posto?



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 17/02/2018, 11:22

John Doe ha scritto:
Brian_di_Nazareth ha scritto: Chi conosce la storia degli Sixers negli ultimi 5-6 anni non fa fatica a capire dove finiscono i meriti dell'uno e dove quelli degli altro.
Cioè che se i sixers fanno bene è tutto merito di hinkie, e se fanno male la colpa è solo di colangelo/giocatori che non raggiungono il ceiling/BB o chi eventualmente arriverà al suo posto?
No.


Immagine

Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 9233
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da John Doe » 17/02/2018, 11:30

Brian_di_Nazareth ha scritto:
17/02/2018, 11:22
John Doe ha scritto: Cioè che se i sixers fanno bene è tutto merito di hinkie, e se fanno male la colpa è solo di colangelo/giocatori che non raggiungono il ceiling/BB o chi eventualmente arriverà al suo posto?
No.
Molto ermetico.
Però dal premio Tranquillo mi aspettavo una risposta seria, anche se so che come io scrivo qualcosa parti purtroppo prevenuto. Dove finiscono i meriti di Hinkie?



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 17/02/2018, 11:41

John Doe ha scritto:
17/02/2018, 11:30
Brian_di_Nazareth ha scritto:
17/02/2018, 11:22
No.
Molto ermetico.
Però dal premio Tranquillo mi aspettavo una risposta seria, anche se so che come io scrivo qualcosa parti purtroppo prevenuto. Dove finiscono i meriti di Hinkie?
Stai scherzando vero? :forza:
Anni post, di topic, link alla lettera di dimissioni di Hinkie, altri link a sue previsioni strategiche (quindi generali) e non tattiche (quindi singole mosse) e dovrei tornarci sopra?
Ma manco morto, premio Tranquillo o no :forza:

Preferisco parlare di basket e godermi un team che è bello da veder giocare e probabilmente lo sarà anche nei prossimi anni. :biggrin:

EDIT: e che piaccia o meno, non è arrivato per caso.



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 9233
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da John Doe » 17/02/2018, 11:52


Brian_di_Nazareth ha scritto:
John Doe ha scritto:
17/02/2018, 11:30
Molto ermetico.
Però dal premio Tranquillo mi aspettavo una risposta seria, anche se so che come io scrivo qualcosa parti purtroppo prevenuto. Dove finiscono i meriti di Hinkie?
Stai scherzando vero? :forza:
Anni post, di topic, link alla lettera di dimissioni di Hinkie, altri link a sue previsioni strategiche (quindi generali) e non tattiche (quindi singole mosse) e dovrei tornarci sopra?
Ma manco morto, premio Tranquillo o no :forza:

Preferisco parlare di basket e godermi un team che è bello da veder giocare e probabilmente lo sarà anche nei prossimi anni. Immagine

EDIT: e che piaccia o meno, non è arrivato per caso.
Però non puoi scrivere una cosa come "Chi conosce la storia degli Sixers negli ultimi 5-6 anni non fa fatica a capire dove finiscono i meriti dell'uno e dove quelli degli altro" e poi non voler rispondere. D'altronde lo hai scritto tu che io, ed altri, non abbiamo visto abbastanza partite dei sixers per giudicare, chiedo.

E te lo chiedo senza spirito polemico, davvero.

Peraltro mai detto che sia arrivato per caso...



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21218
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 17/02/2018, 12:02

John Doe ha scritto:
17/02/2018, 11:52
Brian_di_Nazareth ha scritto: Stai scherzando vero? :forza:
Anni post, di topic, link alla lettera di dimissioni di Hinkie, altri link a sue previsioni strategiche (quindi generali) e non tattiche (quindi singole mosse) e dovrei tornarci sopra?
Ma manco morto, premio Tranquillo o no :forza:

Preferisco parlare di basket e godermi un team che è bello da veder giocare e probabilmente lo sarà anche nei prossimi anni. Immagine

EDIT: e che piaccia o meno, non è arrivato per caso.
Però non puoi scrivere una cosa come "Chi conosce la storia degli Sixers negli ultimi 5-6 anni non fa fatica a capire dove finiscono i meriti dell'uno e dove quelli degli altro" e poi non voler rispondere. D'altronde lo hai scritto tu che io, ed altri, non abbiamo visto abbastanza partite dei sixers per giudicare, chiedo.

E te lo chiedo senza spirito polemico, davvero.

Peraltro mai detto che sia arrivato per caso...
Pazienza dai...resterà in sospeso. O magari ti risponderà qualche altro tifoso Sixers :forza:
Davvero: a coso di sembrar sgarbato, non ci torno sopra.

Cmq puoi rileggerti con calma tutto questo:

viewtopic.php?f=3&t=19707 e fare un bialncio tra cosa ha fatto di giusto Hinbkie, cosa ha fatto di sbagliato , cosa ha fatto di buono Colangelo e cosa di sbagliato, tenendo presente da dove partiva uno e da dove partiva l'altro.



Avatar utente
nonsense
Pro
Pro
Messaggi: 5221
Iscritto il: 21/01/2012, 20:24
NBA Team: 76ers

Re: Chi ha il miglior core per il rebuilding?

Messaggio da nonsense » 17/02/2018, 12:35

La cosa più semplice è controllare cosa ha trovato Hinkie e cosa ha lasciato.
Quindi cosa ha trovato Colangelo e cosa ha in mano oggi.



Rispondi