His Royalness - the King claims his crown

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Rispondi
Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 6701
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da franzis » 22/06/2016, 14:44

Ma che c'entra?
Se il quintetto di cleveland delle ultime 5 gare delle finals fosse stato quello per tutta la stagione capace che manco ci arrivavano alle finals o che venivano sweepat perché Lebron era cotto



Avatar utente
BigSleepy
Senior
Senior
Messaggi: 1487
Iscritto il: 27/06/2014, 12:08
NBA Team: Orlando Magic

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da BigSleepy » 22/06/2016, 14:50

Oh, non mi sembra difficile. Quella squadra in finale era una squadra da titolo? Si o no?

"e... ma... se...". Il punto è quello, non ci devi leggere nient'altro.



DROGBA86
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14144
Iscritto il: 13/12/2006, 22:15

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da DROGBA86 » 22/06/2016, 15:02

franzis ha scritto:Ma che c'entra?
Se il quintetto di cleveland delle ultime 5 gare delle finals fosse stato quello per tutta la stagione capace che manco ci arrivavano alle finals o che venivano sweepat perché Lebron era cotto
Di quale Finals parli? 2015?
Se si sono d'accordo con te. Ma fatto sta che in finale mancavano Irving e Love. Ed è già una finale condizionata. Dammi almeno Irving e chi lo sa se stessimo parlando di un 2 su 2 gli ultimi anni.
Poi tutto nasce dalla storia di Duncan. Che ha avuto tutta altra carriera, squadra e pressione.
Di Duncan si ricordano solo le W. Di LeBron le L.



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 6701
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da franzis » 22/06/2016, 15:04

vabbè se ragioniamo così manco i LAL con magic e byron infortunati che sono stati sweepati dai bad boy di thomas erano da titolo, ma non ho mai detto "eh ma magic poverino meritava un altro anello ma è stato sfortunato!!"

e vi faccio notare che quest'anno nessuno di GSW (sia organizzazione ma anche tifosi/simpatizzanti qua sul forum) ha tirato fuori l'infortunio di bogut, la squalifica di green o igou con la schiena bloccata per sminuire l'impresa di cleveland

poi fate come vi pare



Avatar utente
BigSleepy
Senior
Senior
Messaggi: 1487
Iscritto il: 27/06/2014, 12:08
NBA Team: Orlando Magic

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da BigSleepy » 22/06/2016, 15:06

Infatti non lo erano e sono stati sfortunati, poi non è detto che l'avrebbero vinto fossero stati al completo.
Esattamente come i Cavs di Lebron l'anno scorso.

E con i problemi fisici di GS di quest'anno c'è una differenza enorme, ma sei intelligente e non penso di dovertelo spiegare.

Tutto qua eh, non è che dobbiamo farne una questione di massimi sistemi.



Avatar utente
GecGreek
Pro
Pro
Messaggi: 4400
Iscritto il: 08/06/2010, 17:23
NBA Team: NOLA
Località: dall'Uggia col furgone
Contatta:

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da GecGreek » 22/06/2016, 15:16

Noodles ha scritto:
GecGreek ha scritto:Secondo me il paragone con Shaq non ha molta trazione perché per lui mancano i residenti del Kobistan, anche se in realtà o'neal avrebbe più argomenti di stare davanti a LBJ. Nonostante l'onta di aver dominato un lustro di Inside the NBA sia una macchia indelebile sul curriculum di Shaq. Ma il problema è che lui non ha quelli del bryànt akbar, che non riescono ad accettare che il loro profeta era uno psicopatico e stupratore e si dimenticano convenientemente che senza l'infortunio di KG (ci metto pure quello di yao) chissà cosa sarebbe successo alla legacy del loro leader spirituale :naughty: .
Le due cose più importanti che vorrei sottolineare, aldilà del paragone tecnico e fisico dove a me pare evidente che lbj sia migliore in tutto esclusa una cosa:
1-gli mvp delle finals. LeBron ne ha 3 ma ne dovrebbe avere 3.5 o 4 (vai a zappare Iguodala), il Bistecca ne ha 2 ma ne dovrebbe avere 1-1.5. E faccio questo ragionamento perché LBJ è stato il miglior giocatore delle finals 4 volte mentre Bryant non è chiaro se lo è stato 2 volte. E questo mi permette la transizione al mio secondo punto...
2-se niente dice chi sei, come giocatore e uomo, quanto una gara 7 di finale in quello che sarebbe il momento clue della tua carriera: LBJ è un giocatore totale che domina in ogni aspetto possibile e immaginabile contro gli Spurs e uno che contro i warriors gestisce lo sforzo e le sue energie all'interno della partita, avendo mentalmente sotto controllo l'intera partita, dominando ogni aspetto della gara su cui ha ancora un impatto, si fida e mette in ritmo i compagni e lo fa spiegando basket. Kobe é quello che non sa contenere il proprio ego vedendo come un affare personale la partita e va letteralmente a fare quello che gli chiedevano gli avversari per più di 3/4, scavandosi la fossa da solo tiro dopo tiro attaccando sempre la difesa e il raddoppio allo stesso modo, per poi doversi per forza di cose rivolgere ai suoi compagni per salvarlo. Non c'è paragone.
psicopatico e stupratore, un altro intervento degno di nota eh.

profondo, che considera a tutto tondo le dinamiche delle varie carriere.

infortunio di kg conta, bynum e ariza due anni prima?
malone contro i pistons?
la squalifica di green in questa serie?
rose?

è stupendo poi come metro di paragone prendere le due gare 7, quando uno giocava contro la squadra difensiva più forte degli ultimi anni (dove lo stesso lebron ha chokato alla grande) e questa che invece è una squadra completamente diversa.

bello anche il tuo intervento riassuntivo sulla vita di Wilt.

ma si vede che sei solo un ragazzino e che non sai minimamente di cosa stai parlando.
Certo certo. Ignora pure il fatto che sto parlando di come i due abbiano affrontato quelle gare, uno facendo a pezzi il gameplan degli altri e l'altro invece cascando in pieno nella trappola di thibs e rivers. Poi voler far passare gli spurs del beautiful game e con leonard o i campioni in carica reduci da 73 vittorie per avversari non all'altezza?

Eh ma io non ci capisco, tu invece paragoni l'infortunio del miglior giocatore della miglior squadra con quello di bynum (uno che fa notizia quando non è rotto e dava il meglio a quei lakers in panchina) o ariza e ignori quello di perkins. In una gara7 che vinceste appunto di rimbalzi e di una serie i giocate di gasol in testa ad un KG zoppo. Oppure invocare Malone in una serie che perdeste di implosione nello spogliatoio proprio a causa del bistecca e di shaq.
Lebron ha avuto un po' di culo quest'anno? Vero, ma non in gara 7. Quella l'ha dominata come atteggiamento in campo in un modo in cui Bryant non ha mai fatto per via di come intende il basket: uno contro nove. E rimane il fatto che uno è stato il miglior giocatore in campo in 4 finali e l'altro in 2 a essere buoni.
PS alla miglior squadra difensiva degli ultimi anni lebron ha pure sparato 45 in una gara 7, nel 2008. E vinse da solo 2 gare con Mo Uilliams secondo violino nel 2010.

Tra un pò mi getto nel paragone con magic e bird perché è parecchio affascinante.



DROGBA86
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14144
Iscritto il: 13/12/2006, 22:15

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da DROGBA86 » 22/06/2016, 15:38

franzis ha scritto:vabbè se ragioniamo così manco i LAL con magic e byron infortunati che sono stati sweepati dai bad boy di thomas erano da titolo, ma non ho mai detto "eh ma magic poverino meritava un altro anello ma è stato sfortunato!!"

e vi faccio notare che quest'anno nessuno di GSW (sia organizzazione ma anche tifosi/simpatizzanti qua sul forum) ha tirato fuori l'infortunio di bogut, la squalifica di green o igou con la schiena bloccata per sminuire l'impresa di cleveland

poi fate come vi pare
Nessuno sminuisce l'impresa GSW. Anzi. Nessuno al Mondo vorrebbe trovarsi in una serie finale sotto 2-1 contro LeBron. Anche se gli altri 4 Cavs sono 4 forumisti a caso. :thumbup: :thumbup:



Avatar utente
Ang88
Senior
Senior
Messaggi: 1761
Iscritto il: 23/11/2015, 10:16
NBA Team: LAL

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da Ang88 » 22/06/2016, 17:04

per me state volendo far passare per forza C.Ronaldo per Maradona.
OT: una lancia a favore di Kobe la devo spezzare per forza dopo questo fango: nei suoi 2 titoli meritava i 2 MVP senza se o ma (non è che una gara7 manda a quel paese le 6 gare precedenti)



Avatar utente
R3v0lu5ci0n
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/06/2014, 14:33

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da R3v0lu5ci0n » 22/06/2016, 17:23

DROGBA86 ha scritto:
R3v0lu5ci0n ha scritto: E poi ci sarebbe il discorso conference, ma quello è talmente evidente. Dico solo che Duncan avrebbe perlomeno altri 2 o 3 titoli per me.

pronto per essere scannato
Questa frase è di una pesantezza storica. Che poi anche fosse vero il grande Tim quanti anni in carriera ha giocato in una squadra non da titolo? Mai direi. Anzi il primo da rookie.
LeBron in 12 anni in Nba la squadra da titolo in tutti sensi l'ha avuta 5 anni. Non so voi come definireste questi quintetti.
Eric Snow, Pavlovic, LeBron, Gooden, Ilgauskas.
Delonte West, Mo Williams, LeBron, Varejao, Ilgauskas.
Dellavedova, Jr Smith, Shumpert, LeBron, Thompson.

Un campione e 4 gregari.
è proprio con Duncan che SA è ed è stata da titolo.
Togli lui e diventano una squadra da medio/bassa classifica.
primo titolo A. Johnson, Elliott, MarioElie, e Robinson (a fine carriera), con Kerr e pochi altri dalla panca.
per me è con Duncan che diventano squadra da titolo, non viceversa.



Avatar utente
Birdman
Pro
Pro
Messaggi: 3823
Iscritto il: 01/03/2009, 13:19
NBA Team: Miami Heat
Località: Parcheggio del Millerntor-Stadion

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da Birdman » 22/06/2016, 17:41

R3v0lu5ci0n ha scritto: è proprio con Duncan che SA è ed è stata da titolo.
Togli lui e diventano una squadra da medio/bassa classifica.
primo titolo A. Johnson, Elliott, MarioElie, e Robinson (a fine carriera), con Kerr e pochi altri dalla panca.
per me è con Duncan che diventano squadra da titolo, non viceversa.
Beh, insomma. Diciamo che RC Buford, Popovich e tutta l'organizzazione che ha portato a scuola la lega per anni, sono tutte cose che hanno una loro esistenza e loro meriti indipendentemente da Duncan. Senza per questo voler sminuire il caraibico, sia chiaro, che nella mia classifica all-time arriva sia prima di Shaq che di Kobe.



NationalBusiness
Rookie
Rookie
Messaggi: 208
Iscritto il: 20/06/2016, 3:47
NFL Team: Minnesota Vikings
NBA Team: L.A. Lakers

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da NationalBusiness » 22/06/2016, 18:04

Birdman posso chiederti l'analisi tecnica tra MJ e Lebron similare a quella fatta tra Lebron e Kobe, sono curioso e spaventato assieme da quello che potrebbe uscirne fuori; perchè a me pare di capire che tu lo metta a quel livello, ma magari è solo una mia impressione e non ho capito nulla.



Avatar utente
Birdman
Pro
Pro
Messaggi: 3823
Iscritto il: 01/03/2009, 13:19
NBA Team: Miami Heat
Località: Parcheggio del Millerntor-Stadion

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da Birdman » 22/06/2016, 18:12

NationalBusiness ha scritto:Birdman posso chiederti l'analisi tecnica tra MJ e Lebron similare a quella fatta tra Lebron e Kobe, sono curioso e spaventato assieme da quello che potrebbe uscirne fuori; perchè a me pare di capire che tu lo metta a quel livello, ma magari è solo una mia impressione e non ho capito nulla.
Assolutamente no. Mai messi i due giocatori sullo stesso piano. MJ è avanti a tutti, in un posto che Lebron imho non ha manco speranza di raggiungere, indipendentemente da quello che accadrà nei prossimi anni. Soprattutto, indipendentemente dal numero di anelli che avrà a fine carriera, visto che ne faccio una questione tecnica.
Però, in tutta sincerità, io ho visto MJ live solo nei suoi anni agli Wizards. Per il resto ho visto tante partite, ma un numero manco paragonabile a quelle degli altri giocatori. E oltretutto, ho scelto i match con un certo bias di fondo, perché chiaramente se ti guardi una partita di inizio anni '90, non guardi una partita a caso, bensì una di quelle partite che hanno contribuito a far entrare MJ nella storia. Ergo, un'analisi tecnica su MJ faccio fatico a farla.



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 6701
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da franzis » 22/06/2016, 18:38

a memoria le cose tecnicamente più impressionanti di jordan sono state:
- l'evoluzione del suo gioco, che lo ha portato a livelli buoni/eccellenti in ambiti che a inizio carriera erano per lo più accessori o del tutto assenti (il jumper, il post basso, il 3pt), divenuti poi nel tempo marchi di fabbrica
- il fatto che i risultati e i numeri che ha messo su, li ha messi non sfruttando neanche al 100% alcune sue doti tecniche (es. ball handling e court vision). avrebbe potuto tranquillamente viaggiare a 8 assist di media a stagione se solo avesse voluto
- il rispondere praticamente SEMPRE presente quando la posta in gioco diventava importante (dai playoff alle finals). a memoria non ricordo un singolo episodio dove la prestazione individuale di MJ sia stata al di sotto delle aspettative (ovviamente non considero la mezza stagione in cui rientrava dall'anno sabbatico dopo il primo 3peat e gli anni a WAS)

in queste tre cose, messe insieme, non è paragonabile a nessuno di quelli che ho visto giocare da magic/bird in poi



angiolino
Newbie
Newbie
Messaggi: 23
Iscritto il: 04/06/2016, 10:51

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da angiolino » 22/06/2016, 20:41

Ecco, nelle ultime 3 gare delle finals ho visto un Lebron che ha saputo elevare mentalmente il suo gioco a livello di Jordan. Jordan lo ha però saputo fare in tutti i playoff degli anni in cui ha vinto l' anello. Però credo sia questo il motivo per cui il titolo di quest' anno ha fatto guadagnare a Lebron qualche posizione tra i grandi



guglielmo
Rookie
Rookie
Messaggi: 335
Iscritto il: 06/02/2008, 3:00
MLB Team: New York Yankees
NFL Team: New York Giants
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Napoli/Brescia

Re: His Royalness - the King claims his crown

Messaggio da guglielmo » 22/06/2016, 21:29

Ragazzi, con tutto il bene, ma queste classifiche, queste etichette, questa numerazione obbligata..

Mal e panz

Opinioni personali le mie eh.. solo per citare una credibile casistica faccio una prova generale di Avvocatura Kobe, messo in mezzo in queste pagine,
che è l'esempio più vivido che ho in testa, per provare (modestia eh :forza: ) a fare chiarezza sull'errore di fondo.

Innanzitutto, partendo dai giudizi su Kobe difensore mi chiedo chi abbia veramente visto come difendesse nelle partite serie (gara7 Portland su tutte),
sul Kobe leader come avesse inciso nei playoff in era Shaq e quali fossero i suoi numeri nel corso dei playoff dell'Ovest e non alle Finals (dove il livello delle squadre affrontato è stato sempre più basso.. roba di tipo 32-33 punti a gara, e numeri alti ovunque).
Ovest che all'epoca schierava gli squadroni illustrati prima da Nood..
Sento tanta puzza di ".. sentito dire", o "immagino" e troppa poca obiettività.

In ottica attacco, tanto di rispetto a LeBron, ma per un confronto intellettualmente onesto andrebbe valutato innanzitutto come gli avversari tendono ad organizzargli tecnicamente le marcature contro.. cosi si capisce subito di cosa si parla.
Si guardi a titolo esemplificativo come viene marcato Kobe alle Finals '10 dai Boston Celtics (con 2-3 uomini pronti a saltargli addosso in qualunque lato del campo a chiudergli tutte gli angoli di tiro ed entrata possibili ) e come i Warriors o gli Spurs con James (single coverage, quanto meno sul perimetro, a tratti addirittura gli lasciano volutamente qualche metro di spazio per farlo perdere nei suoi dubbi, sensazione che Kobe credo non abbia mai vissuto neanche in un possesso della sua carriera e che credo pesi qualcosina nel giudizio)..
Ancora, le stats per queste cose non ci sono

Come completezza offensiva, livello di fondamentali (in un mondo ideale, LeBron avrebbe parecchi parecchi turnover a gara se cose come i passi, in partenza e non, venissero fischiate.. voci di corridoio sostengono che Kobe abbia fatto passi in partenza lo stesso numero di volte dei titoli che ha vinto), superiorità tecnica nel crearsi un tiro attraverso una quantità astronomica di armi a disposizione.. sti parametri con quali stat possiamo misurarli??

Le stats che qualche utente ha postato qualche pagina addietro non dicono nulla (semi-cit. Larry Bird :biggrin: )..
non dicono che Kobe riesce a tirare in ogni modo possibile immaginabile, contro ogni tipo di difesa e riesce ad adeguarsi praticamente a tutto ciò che gli viene approntato contro dal coach di turno..
se ha una percentuale dal campo piu bassa,
oltre che perchè pesa 20 kg in meno di leBron (con circa 6-7 cm di scarto in altezza),
è anche perchè si è preso la responsabilità di prendersi tiri allo scadere dei 24 in maniera sistematica per tutta la carriera (moltissime volte perchè altri non si prendevano la responsabilità di farlo).. cosa che a parti invertite è avvenuta molto meno frequentemente (a volte a giusto titolo a volte meno)

Potrei andare avanti per ore su Kobe, e potrei farlo con qualunque altro giocatore di grande caratura..
potrei farlo anche con lo stesso LeBron a parti invertite..troverei altrettante motivazioni valide..
LeBron del quale sono un ex hater, ma del quale oggi non posso che riconoscerne l'oggettiva ed indiscutibile grandezza.

Quando parli di campioni di questa levatura, diventa difficile leggere il peso specifico e l'ordine di grandezza in climax.
Impossibile!!

Ci sono cosi troppi aspetti da considerare (bravura effettiva, fondamentali, atletismo, iq), molti dei quali non quantificabili statisticamente,
troppe variabili (qualità degli avversari e dei compagni, livello delle conference, fortuna nell'incontrare avversari decimati ecc ecc) che qualunque opinione diventa assolutamente opinabile e discutibile, soprattutto se calibrate su carriere lunghe e quindi sature di singoli episodi e variabili..

Secondo me, bisogna procedere per categorie, e bisogna togliersi il diritto di voler dare forzatamente un ordine ed una numerazione alle cose

La categoria dei divini la sappiamo tutti

Jordan, Jabbar, Wilt, James, Johnson, Bird, Kobe, Chamberlain, Russell, Duncan ecc ecc

Jordan è stato la perfetta combinazione di vittorie, completezza tecnica offensivo difensiva e peso specifico e regna sovrano su tutti..

Discutere su tutti gli altri e catalogarli numericamente è folle per me, troppe variabili imparagonabili e assenza di elementi di verità schiaccianti..
qui si va di preferenze soggettive e valutazioni emozionali.. nulla di più
chiunque pretenda di sentirsi nel giusto, è fess :biggrin:
Ultima modifica di guglielmo il 22/06/2016, 22:27, modificato 1 volta in totale.


Immagine

"Maybe I’m the one with the problem, maybe it is right to have multiple alphas, maybe I’m the weaker one, the selfish one. Maybe, just maybe …"

Kobe

Rispondi