Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 7562
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Noodles » 13/04/2018, 11:33

ogni volta che riaprite sto topic vi si infortuna qualcuno...siete proprio masochisti. :laughing:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 11:42

ilmago ha scritto:
13/04/2018, 11:31
Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:22
1. non vedo dove sta l'accanimento. Io rileggo il topic, leggo le critiche passate, rileggo come io rispondevo e mi sento sereno perchè alla fine non ho riposto male la mia fiducia. Dai contratti alla Hinkie, agli spettatori etc.

2. chi pensa che il modello Hinkie sia solo tankare e fortuna, scusate il francesismo, ma non ci ha davvero capito un cazzo di quello che è successo a Phila negli ultimi 5 anni.
Non so nemmeno se sia un modello ripetibile, non per il tanking (quello lo si fa e lo si farà comunque con buona pace di Silver) ma per tutto quello attorno. E non vedo nessuna squadra che lo sta seguendo, tanto meno i Suns per dire.

Io per dire non ho manco più voglia di ri-commentarlo: non ne volevo fare una fede, ma ormai lo è diventa :forza:

Trust The Process!
Ma infatti il piano di Hinkie è (stato) sicuramente "geniale" nella visione e PREPARAZIONE. Ottimizzare il tutto, al meglio possibile. Ovvero avere in mano più assets possibili (high draft picks e scelte future, spazio salariale con contratti scomodi da assorbire..) e successivamente spendibili nel giro di 3-4-5 anni a seconda della "fortuna" che sarebbe arrivata dal draft e dalle susseguenti mosse.
Essì, ad oggi nessuno hai questo "plan à la Hinkie". I Suns con le 3 (forse) first picks non ci son neanche vicini...A meno che non tramutino un paio di picks per un'altra + una futura che male non fa, e sperando che il loro Ayton(?) si riveli in nuovo Embiid e così via..
I Kings men che meno (nonostante qualche buona?? mossa di Vlade, ma poi non "sfruttata/sviluppata"). Questa era la stagione in cui massimizzare il tutto e arrivare in fondo (visto che next year pick bye bye) e invece che cazzo fanno? 200 veterani dai quali neanche tiran fuori una trade utile (Hill "regalato" e hai pure dovuto fare "sacrifici" alla fine...anche se PapaG era una sega, sempre che una tua first pick hai dovuto bruciare :dash2: )
...eh ma non era solo quello.

Questo è un estratto della lettera di dimissioni:

“We determined to play a faster style that recognizes the importance of speed in tomorrow’s NBA and one that quickly integrates young players. We set out to improve our shot selection toward high efficiency basketball. We also wanted to build a defensive identity that—in time—could thwart tomorrow’s high-efficiency offenses. Lastly, we needed to build a world-class training center, develop an ever-evolving player development program, and change the organization’s culture to one of innovation and a constant search for competitive edge. These goals were not to fit some preferred style of play, but instead were aiming for where future champions would be crowned. That original document I gave to Josh and David in 2012 said: History’s lessons are clear, but tomorrow’s championship caliber teams may break from historical trends:”

Brett Brown è stato scelto non solo perchè si pensaa fosse bravo a sviluppare i giovani, ma anche perchè voleva giovcare in un certo modo.
Oggi i Sixers hanno uno dei PACE più alti della lega, assist come se piovesse, identità difensiva glielo ho sentito dire mille volte a BB.

Hanno costruito davvero il world-class training center (prima si allenavano nella palestra dell'università) e su espn c'è ancora un articolo sulla cucina personalizzata per giocatore che un cuoco apposito prepara in casa Sixers.
Spirito di gruppo/cultura: una volta alla settimana a BB fa fare una presentazione in powerpoint a uno dei giocatori verso i suoi compagni e gli allenatori. Simmons ha parlato degli animali dell'Australia, Holmes se non erro della Storia dell'Hip Hop.

Voleva crearsi una farm europea sullo stile Spurs, magari con le mille seconde scelte e lo ha fatto. E in questo Colangelo fortunatamente la vede allo stesso modo.
La scelta di BB non è mai stata casuale.

Insomma...io non seguo nel dettaglio le altre organizzazioni, ma anche tra quelle che tankano, tutta sta roba non la vedo.
Forse i LAkers hanno un po' seguito questo percorso, ma poi hanno deviato.
Il tanking è la cosa più apparente ma di tutto questo Process è solo il fumo negli occhi per i distratti.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 11:44

Noodles ha scritto:
13/04/2018, 11:33
ogni volta che riaprite sto topic vi si infortuna qualcuno...siete proprio masochisti. :laughing:
...e nonostante gli infortuni vedi un po' dove è arrivata la squadra... :biggrin:
Ma te lo ricordi quando si facevano i conti su chi tra noi e voi aveva vpiù W negli ultimi X mesi/anni?

Ah bei tempi.... :forza:



Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 7562
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Noodles » 13/04/2018, 11:47

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:44
Noodles ha scritto:
13/04/2018, 11:33
ogni volta che riaprite sto topic vi si infortuna qualcuno...siete proprio masochisti. :laughing:
...e nonostante gli infortuni vedi un po' dove è arrivata la squadra... :biggrin:
Ma te lo ricordi quando si facevano i conti su chi tra noi e voi aveva vpiù W negli ultimi X mesi/anni?

Ah bei tempi.... :forza:
sappi caro che siamo solo un anno dietro a voi, e mai fidarsi troppo di chi sta dietro :shades:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 11:49

Noodles ha scritto:
13/04/2018, 11:47
Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:44

...e nonostante gli infortuni vedi un po' dove è arrivata la squadra... :biggrin:
Ma te lo ricordi quando si facevano i conti su chi tra noi e voi aveva vpiù W negli ultimi X mesi/anni?

Ah bei tempi.... :forza:
sappi caro che siamo solo un anno dietro a voi, e mai fidarsi troppo di chi sta dietro :shades:
...eh ma due anni fa eravate uno avanti! :lingua:



Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 7562
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Noodles » 13/04/2018, 11:51

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:49
Noodles ha scritto:
13/04/2018, 11:47

sappi caro che siamo solo un anno dietro a voi, e mai fidarsi troppo di chi sta dietro :shades:
...eh ma due anni fa eravate uno avanti! :lingua:
due anni giocavamo per salutare quello che si è ritirato come tra i migliori 10 della storia di questo gioco.

Non puoi capire cosa significa, che orgoglio e prestigio averne visti 4-5 di quello spessore.


lo possono capire solo i celtics del passato, e ora con Smart.



Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4496
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da ilmago » 13/04/2018, 12:43

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:42
ilmago ha scritto:
13/04/2018, 11:31

Ma infatti il piano di Hinkie è (stato) sicuramente "geniale" nella visione e PREPARAZIONE. Ottimizzare il tutto, al meglio possibile. Ovvero avere in mano più assets possibili (high draft picks e scelte future, spazio salariale con contratti scomodi da assorbire..) e successivamente spendibili nel giro di 3-4-5 anni a seconda della "fortuna" che sarebbe arrivata dal draft e dalle susseguenti mosse.
Essì, ad oggi nessuno hai questo "plan à la Hinkie". I Suns con le 3 (forse) first picks non ci son neanche vicini...A meno che non tramutino un paio di picks per un'altra + una futura che male non fa, e sperando che il loro Ayton(?) si riveli in nuovo Embiid e così via..
I Kings men che meno (nonostante qualche buona?? mossa di Vlade, ma poi non "sfruttata/sviluppata"). Questa era la stagione in cui massimizzare il tutto e arrivare in fondo (visto che next year pick bye bye) e invece che cazzo fanno? 200 veterani dai quali neanche tiran fuori una trade utile (Hill "regalato" e hai pure dovuto fare "sacrifici" alla fine...anche se PapaG era una sega, sempre che una tua first pick hai dovuto bruciare :dash2: )
...eh ma non era solo quello.

Questo è un estratto della lettera di dimissioni:

“We determined to play a faster style that recognizes the importance of speed in tomorrow’s NBA and one that quickly integrates young players. We set out to improve our shot selection toward high efficiency basketball. We also wanted to build a defensive identity that—in time—could thwart tomorrow’s high-efficiency offenses. Lastly, we needed to build a world-class training center, develop an ever-evolving player development program, and change the organization’s culture to one of innovation and a constant search for competitive edge. These goals were not to fit some preferred style of play, but instead were aiming for where future champions would be crowned. That original document I gave to Josh and David in 2012 said: History’s lessons are clear, but tomorrow’s championship caliber teams may break from historical trends:”
Ovviamente ed hai ragione. Staff, diregenza, proprietà solida e il "dietro le quinte" (facilities, persoanl coach ecc) fan la differenza. Specie nel mondo super-tech in cui stiam vivendo (e di esempi ce ne sono anche in altri sport).
Però sempre che se non peschi Embiid e Simmons ci fai la colla col "pace"&high-efficiency offenses.

Quindi si, TUTTO il plan-Hinkie è stato ottimo (anche il "dietro le quinte"), ma se poi ti manca la materia prima (PRESA VIA TANK, svuotamento cap e accumulo di contratti spazzatura) non è che vai molto lontanto eh (e Noel e Okfaro son state "picks" sbagliate, quindi questo ci dice che, OVVIAMENTE, anche uno "scienziato" come Hinkie può sbagliare...e ci mancherebbe :forza: :forza: :forza: :forza: )


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 17:12

ilmago ha scritto:
13/04/2018, 12:43
Ovviamente ed hai ragione. Staff, diregenza, proprietà solida e il "dietro le quinte" (facilities, persoanl coach ecc) fan la differenza. Specie nel mondo super-tech in cui stiam vivendo (e di esempi ce ne sono anche in altri sport).
Però sempre che se non peschi Embiid e Simmons ci fai la colla col "pace"&high-efficiency offenses.

Quindi si, TUTTO il plan-Hinkie è stato ottimo (anche il "dietro le quinte"), ma se poi ti manca la materia prima (PRESA VIA TANK, svuotamento cap e accumulo di contratti spazzatura) non è che vai molto lontanto eh (e Noel e Okfaro son state "picks" sbagliate, quindi questo ci dice che, OVVIAMENTE, anche uno "scienziato" come Hinkie può sbagliare...e ci mancherebbe :forza: :forza: :forza: :forza: )
No, parte grossa del piano era propria questa: minimizzare la (s)fortuna per trovare parte della materia prima via draft.

“Specifically, we set out to maximize the odds of acquiring star players using all three available methods of acquiring players (draft, free agency, and trade).”

Il cap libero con cui oggi paghi JJ 23 piotte/anno (e che domani ti può servire per una star) era parte del Process.

Ma per quanto riguardalo specifico del draft, altro passaggio della lettera:

“Looking at a player with an estimated 10% or 20% chance of being a star over the next three or four years can’t be written to zero.Once you accept that, it becomes clear that shrinking the confidence interval around that estimate becomes pretty darn important.”

Nel 2015 i Sixers vinsero le due gare con Minnie che finì ultima in virtù di quelle L e pescò Towns. Magari c'è un universo in cui Sixers hanno preso Towns e la cosa funziona uguale senza Simmons, ad esempio.

Tu vedi l'output oggi e dici: "eh si ma se non pescano quello". Io invece dico: " si sono dati un sacco di opportunità raddoppiando in modo creativo le pick in lottery" prima o poi il talento lo pescavano.

Al netto che Embiid lo hanno scelto, curato per due anni, mandato in Qatar nel centro iper-specialistico e gli hanno dato una carriera.
Altri, ad esempio con Rose, l'hanno rovinata una carriera.

Secondo me, quando si giudica l'operato di Hinkie, si fa un grosso fraintendimento: Hinkie non è un valutatore di talento sopraffino. Quello è Jerry West. In questo senso è tutt'altro che un santone o uno scienzato.

Hinkie però ha messo giù un piano dove s'è procurato 6 pick in lottery in 4 anni, dalle quali si sono potuti tirare fuori due grossi talenti, un ottimo giocatore e tre bust. Ed uno di quei bust è stato così sveglio da identificarlo come tale converendolo nella pick #10 2018.
Ma se ti do la #6, la #11, la #3, la #10, la #3, la #1 nei prossimi 4 draft, un fenomeno e due starter li tiriamo fuori anche io e te dalla tastiera del PC :forza:
La fortuna nel caso suo è di avere trovato due grandi giocatori in 6 pick, quando era più facile trovarne uno solo e un paio di ottimi starter. La bravura è di essersi procurato le pick non solo con tanking ma anche via trade o via swap.

Ma la fortuna a cui ci si riferisce spesso nel tanking è un'altra: ad esempi è che ti si rompa il tuo FP, tanki un solo anno, quell'anno si dichiari Timoteo Duncan e tu abbia esattamente la pick #1 per sceglierlo.
Quella è fortuna.
Poi gli Spurs sono stati fenomenali nel mantenersi ad alto livello per secoli ed hanno fatto altre mosse eccezionali.
Ma "trovarsi" Duncan è stata fortuna.

Agli Heat, ad esempio è andata male. Si rompe Wade, tankano un solo anno e pescano Beasley.
Poi loro si sono rifatti con una strategia completamente differente, ma questa è un'altra storia.

Infine un ultimo passaggio della lettera, uno di quelli per cui adoro di più questo visionario:

“It’s clear now that I won’t see the harvest of the seeds we planted. That’s OK. Life’s like that. Many of my NBA friends cautioned me against the kind of seed sowing that felt appropriate given the circumstances for exactly this reason. But this particular situation made it all the more necessary, though. Part of the reason to reject fear and plow on was exactly because fear had been the dominant motivator of the actions of too many for too long. I will be repotted professionally. That is often uncomfortable; most growth is. But it’s also often healthier over the longer sweep of history, too. “

"fear had been the dominant motivator of the actions of too many for too long" è esattamente la descrizione dei Sixers dal 2003 al 2013.
Ed è anche la descrizione dei tuoi Kings negli ultimi 17 anni se vuoi la mia opinione. :biggrin:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 17:20

Potremmo farlo un giochino tipo "Tira fuori l'Hinkie che c'è in te" :forza:

Per chi resiste sul Forum altri 4 anni, si danno (certo le iterazioni potrebbero essere differenti):

Pick #6 e #11 2018 (Noel MCW)
Pick #3 e #10 2019 (Biid Saric)
Pick #3 2020 (Okafor)
Pick #1 2021 (Simmons)

E io scommetto che nel 2022 o al massimo 2023, da queste pick tutti quanti hanno trovato almeno un ALL NBA e due ottimi starter. I più bravi 2 ALL NBA, e uno/ due ottimi starter.
Ma nessuno ha trovato 5/6 ALL NBA e nessuno ha trovato 5/6 bust.

Scommettiamo? :forza:

EDIT: anche nel passato....cominciamo con un draft di merda, il 2000

2000: DerMarr Johnson (#6) e Jérome Moïso (#11) -> fai cagare e scegli basso di nuovo
2001: Pau Gasol (#3) Kedrick Brown (#0) -> bella scelta ma se non gli metti i veterani attorno, fai ancora cagare
2002: Mike Dunleavy Jr. (#3) -> lo starter ma ancora non sfondi
2003: LBJ (#1) -> game over.

LBJ, Pau e Dunleavy Jr. è il risultato in questa itearzione.
Naturalmente più pick hai più sei sicuro di prendere la gente buona.

Nel caso non funzioni, fai lo swap con i Kings e prendi pure la #1 -2004 ovvero Dwigth Howard :forza:
Ultima modifica di Brian_di_Nazareth il 13/04/2018, 17:33, modificato 2 volte in totale.



Mul4
Rookie
Rookie
Messaggi: 483
Iscritto il: 03/12/2011, 12:51
NBA Team: Chicago Bulls

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Mul4 » 13/04/2018, 17:25

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:20
Potremmo farlo un giochino tipo "Tira fuori l'Hinkie che c'è in te" :forza:

Per chi resiste sul Forum altri 4 anni, si danno (certo le iterazioni potrebbero essere differenti):

Pick #6 e #11 2018
Pick #3 e #10 2019
Pick #3 2020
Pick #1 2021

E io scommetto che nel 2022 o al massimo 2023, da queste pick tutti quanti hanno trovato almeno un ALL NBA e due ottimi starter. I più bravi 2 ALL NBA, e uno/ due ottimi starter.
Ma nessuno ha trovato 5/6 ALL NBA e nessuno ha trovato 5/6 bust.

Scommettiamo? :forza:
io sono qui dal 99, direi che posso provare ;)



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 17:36

PS: ho scelto il 2000 a a caso eh...quello che conta è che siano draft consecutivi...sennò è più difficile uscirne col talento giusto :biggrin:
PPS: sono sicuro che si troveranno anche filotti di draft dove quelle specifiche combinazioni di scelte non danno frutti...ma sono sicuro che saranno pochi.



Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4496
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da ilmago » 13/04/2018, 19:46

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:12
ilmago ha scritto:
13/04/2018, 12:43
Ovviamente ed hai ragione. Staff, diregenza, proprietà solida e il "dietro le quinte" (facilities, persoanl coach ecc) fan la differenza. Specie nel mondo super-tech in cui stiam vivendo (e di esempi ce ne sono anche in altri sport).
Però sempre che se non peschi Embiid e Simmons ci fai la colla col "pace"&high-efficiency offenses.

Quindi si, TUTTO il plan-Hinkie è stato ottimo (anche il "dietro le quinte"), ma se poi ti manca la materia prima (PRESA VIA TANK, svuotamento cap e accumulo di contratti spazzatura) non è che vai molto lontanto eh (e Noel e Okfaro son state "picks" sbagliate, quindi questo ci dice che, OVVIAMENTE, anche uno "scienziato" come Hinkie può sbagliare...e ci mancherebbe :forza: :forza: :forza: :forza: )
No, parte grossa del piano era propria questa: minimizzare la (s)fortuna per trovare parte della materia prima via draft.

“Specifically, we set out to maximize the odds of acquiring star players using all three available methods of acquiring players (draft, free agency, and trade).”

Il cap libero con cui oggi paghi JJ 23 piotte/anno (e che domani ti può servire per una star) era parte del Process.

Ok, stiam pensando la stessa cosa Brian.
Quando parlavo di OTTIMIZZARE l'intero plan, intendevo proprio questo. Sia MASSIMIZZARE le odds nel pescare meglio al draft (avere più picks, avere più % di pescare in alto ecc), sia di MINIMIZZARE gli "errori" durante tutto il processo (e quindi, non dare contratti a cazzo, tenere cap libero e aumentare i vari assets), oltre a migliorare facilities ed avere una "metodologia" ben precisa su coaching staff & co.

La mia battuta su Embiid è che comunque, nonostante questoa LUNGIMIRANTE progetto/processo, se comunque peschi male (Okafor e Noel ne sono la comprova) gira che ti rigira, per quanto può essere "efficace" il plan, sempre che invece di 3-4-5 anni ce ne mettevi molti di più. That's it.

Poi ovvio, che magari potevan prendere Towns in quel draft se non avessero vinto un par di partite di troppo, come potevan ritrovarsi pure con Wiggins/Jabari + Ingram e stanne certo che la musica sarebbe cambiata ad oggi. (O meglio, la controprova non l'abbiamo, ma difficilmente questa stagione arrivavi alle 50+ W con 'sti due :forza: :forza: :forza: :forza: ).

Non ti sto dando contro eh, sia chiaro. Anzi :thumbup:

edit: il tuo "prima o poi il talento lo pescavano" è una frase molto probabilistica, però d'altro canto probabile anche il VERO talento (Embiid+Simmons) col cavolo che l'avrebbero pescato (Wiggins+Ingram per me NON sono VERI talenti. Eccallà next year esplodono :forza: ).
Cioè, non so se mi son spiegato :forza: :forza: , è giusto "massimizzare" le odds però ti può pure andar di sfiga sempre e pescar 2-3-4 draft di fila gente che non sposta e/o borderline starter...E in questo caso a meno di "cataclismi" o innesti FORTI via FA col cazzo che ti giochi lo shot da protagonista ai playoff..

Ecco:
Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:12
Hinkie però ha messo giù un piano dove s'è procurato 6 pick in lottery in 4 anni, dalle quali si sono potuti tirare fuori due grossi talenti, un ottimo giocatore e tre bust. Ed uno di quei bust è stato così sveglio da identificarlo come tale converendolo nella pick #10 2018.
Ma se ti do la #6, la #11, la #3, la #10, la #3, la #1 nei prossimi 4 draft, un fenomeno e due starter li tiriamo fuori anche io e te dalla tastiera del PC :forza:
Te dici così...io non son sicuri se quelle #3 e la #1 ti escon in draft di merda, e le "middle picks" (6-11) le sbagli non pescando i Klay Thompson o i Giannis.
Poi si, la "statistica" e la storia insegnano che andnado in lottery con mutilple picks in 3-4 draft di fila teoricamente 1-2 buoni prospetti li dovresti pescare, però può anche non capitare (sfiga in primis, sia chiaro)


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4496
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da ilmago » 13/04/2018, 19:59

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:20
EDIT: anche nel passato....cominciamo con un draft di merda, il 2000

2000: DerMarr Johnson (#6) e Jérome Moïso (#11) -> fai cagare e scegli basso di nuovo
2001: Pau Gasol (#3) Kedrick Brown (#0) -> bella scelta ma se non gli metti i veterani attorno, fai ancora cagare
2002: Mike Dunleavy Jr. (#3) -> lo starter ma ancora non sfondi
2003: LBJ (#1) -> game over.
Eh, ma te la fai semplice con le picks che son capitate a Phila in quel preciso "ordine".
Perché, secondo me, con Pau Gasol + Dunleavy ed altri a roster, probabile che nel 2003 col cavolo che ti becchi la #1 (pure con sfiga) e magari prendi la #2 e prendi Darkone (in stile Noel-Embiid-Okafor dei sixers :forza: ).
E da lì sei daccapo a dodici...
Nel 2004 ti becchi la #2/3 e vai su Ben Gordon/Devin Harris, nel 2005 Marvin Williams ecc..

Certo sto "esagerando" e sto facendo il Khan della situazione :forza: però insomma il mio concetto è anche quello..Ti deve capitare(o devi esser bravo a scegliere) la materia prima. Insomma una sorta di "trovarsi nel posto giusto (nel nostro caso "posizione giusta") al momento (draft) giusto" :forza: :forza: :forza:


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4496
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da ilmago » 13/04/2018, 20:05

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:36
PPS: sono sicuro che si troveranno anche filotti di draft dove quelle specifiche combinazioni di scelte non danno frutti...ma sono sicuro che saranno pochi.
This.
Stop, fine della corsa perché non leggo tutti i post, ma mi fermo ogni volta al primo per rispondere :dohut0: non ho ancora la visione d'insieme di Sam :forza: :forza:

Metti caso che i Sixers avessero avuto questa sfiga (?). Ovvero no Embiid e no Simmons...A quest'ora si lottava ad est per un posto al sole, però non avevate ancora fatto il big step (ma probabile che con la pick 2019 avreste, e lo pescherete :shades: , pescato il "gioiello". Ed è qui la bravura nel fotture gli altri/lungimiranza/conseguenza del big-plan di Hinkie :enchante: )


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 21233
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggio da Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 20:07

ilmago ha scritto:
13/04/2018, 19:59
Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 17:20
EDIT: anche nel passato....cominciamo con un draft di merda, il 2000

2000: DerMarr Johnson (#6) e Jérome Moïso (#11) -> fai cagare e scegli basso di nuovo
2001: Pau Gasol (#3) Kedrick Brown (#0) -> bella scelta ma se non gli metti i veterani attorno, fai ancora cagare
2002: Mike Dunleavy Jr. (#3) -> lo starter ma ancora non sfondi
2003: LBJ (#1) -> game over.
Eh, ma te la fai semplice con le picks che son capitate a Phila in quel preciso "ordine".
Perché, secondo me, con Pau Gasol + Dunleavy ed altri a roster, probabile che nel 2003 col cavolo che ti becchi la #1 (pure con sfiga) e magari prendi la #2 e prendi Darkone (in stile Noel-Embiid-Okafor dei sixers :forza: ).
E da lì sei daccapo a dodici...
Nel 2004 ti becchi la #2/3 e vai su Ben Gordon/Devin Harris, nel 2005 Marvin Williams ecc..

Certo sto "esagerando" e sto facendo il Khan della situazione :forza: però insomma il mio concetto è anche quello..Ti deve capitare(o devi esser bravo a scegliere) la materia prima. Insomma una sorta di "trovarsi nel posto giusto (nel nostro caso "posizione giusta") al momento (draft) giusto" :forza: :forza: :forza:
Tu cerchi le combinazioni pessime e io ti posso rispondere con quelle spettacolari.
Il punto è avere più pick possibili....e con tutte quelle che si è guadagnato (di tanking 3, le altre trades) li tirava fuori due all star.
In più tu non conti l'effetto infortunio che doveva far rallentare di un anno noel e di uno embiid (poi diventati due, questo sì era fuori piano.) in modo da proseguire a stare bassi al draft.

Magari nel 2004 con la #2 sei meglio dei Pistons che draftarono Darkone per need (alla #2 una cazzata, :icon_paper: ) e esci lo stesso con un fenomeno.

Non sto dicendo che non ha avuto fortuna, quella c'è in ogni cosa e lui stesso l'ha sempre detto.
Il punto è agire in modo da minimizzare la sfortuna e poi avere un buon piano di crescita una volta presi i prospetti giusti.
Questo è il massimo che si può chiedere ad un ottimo business plan.
GLi unici "business plan" in cui la fortuna non conta e sono un insieme di causa-effetto perfettamente concatenati e senza possibilità d'errore, sono i programmi informatici :forza:

Sempre che non ci infili il baco :thumbup:



Rispondi