Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 19852
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 27/03/2018, 22:14

A tolerance of uncertainty

This one can be really difficult, especially when the stakes are high. But it’s critical to making
rational decisions over the long term. We are all so tempted to simplify when something is hard to think
about, simply to get it out of our mind by treating it as impossible.
This goes from academic sounding to life altering in basketball team building, though. Looking at a
player with an estimated 10% or 20% chance of being a star over the next three or four years can’t be
written to zero—that’s about as high as those odds ever get. That’s surely a very, very high number for any
player that is ever available to you to be added to your team. Once you accept that, it becomes clear that
shrinking the confidence interval around that estimate (and the estimates of the downside risk at the other
end of the spectrum) becomes pretty darn important.

But our well worn thinking patterns often let us down here. Phil Tetlock, from just down the street
at Penn, addresses this well in his most recent remarkable book Superforecasting where he quotes the great
Amos Tversky saying, “In dealing with probabilities…most people only have three settings: “gonna happen,”
“not gonna happen,” and “maybe”.” Jeff Van Gundy sums it up succinctly on our telecasts, “it’s a make or
miss league.” He’s right.

In some decisions, the uncertainties are savage. You have to find a way to get comfortable with that
range of outcomes. If you can’t, you’re forced to live with many fewer options to choose amongst which
leads over the long term to lesser and lesser outcomes.

The illusion of control is an opiate, though. Nonetheless, it is annoyingly necessary to get
comfortable with many grades of maybe. Sixers fans come up to me to say hello and many of them say the
same thing (almost instinctively) as we part, “Good luck.” My standard reply: “Thanks. We’ll need it.”



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8854
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 27/03/2018, 22:27


lelomb ha scritto:
John Doe ha scritto:
27/03/2018, 21:31
Il restante 75 è quella massa oscura perché tendenzialmente le opzioni per la squadra col peggior record sono: 1st pick o non 1st pick. E le odds sono 25 e 75. Meglio delle altre? Si. Ma se con la 1 prendi la 1 succede l'evento con la probabilità sfavorevole. 1/4 non è così poco da potersi dire culo, e stai massimizzando le tue possibilità, però che sia l'evento meno probabile è innegabile.


Poi se mi dici che con una delle prime 3 non si esce dalla 4 e questo conviene d'accordissimo.
Si in senso assoluto certo
Ma io appunto massimizzando le mie opportunità non posso dire sia culo se si verifica l'evento più probabile di 14 eventi diversi.
Se i bulls prendono la uno con la 9 dei clips è culo. Se la squadra con il 25% tiene la uno fra 14 squadre con prob diverse tutte inferiori ha vinto la squadra attesa anche se l'evento pick tenuta vs pick non tenuta è quello sfavorito.
Se sei Philadelphia, hai il peggior record e vuoi la 1 non ci sono 14 eventi. Ce ne sono 2, 1st pick o no. E le odds sono sfavorevoli. E non è una cosa su cui si può discutere.
Hai più possibilità di ogni singola squadra dietro di te? Si. Hai più possibilità di vincere la lottery, rispetto a non vincerla? No.
Poi ripeto, con il 25% prendere la uno non è "culo", se ci si vuole ridurre a questo. Ma se quella vince la lottery non è successo l'evento più probabile, dal punto di vista della squadra col peggior record.

Ed in ogni caso il nocciolo principale della questione non è avere la 1, ma avere la pick giusta quando c'è il giocatore giusto, tipo embiid alla 3, appunto. Cosa che non puoi prevedere e che non puoi far accadere. bravo hinkie a sceglierlo sicuramente, ma avesse avuto la 1 quell'anno avrebbe scelto Wiggins pure lui.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 19852
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 27/03/2018, 23:04

Cmq, parlando di una "serie di coincidenze", mi è venuto in mente questa intervista a Doc J nel giugno 2015.

The Sixers have blatantly tanked for high draft picks the last two seasons, and don't seem any closer to competing for a playoff spot than they did two year ago when master-tanker Sam Hinkie was hired as GM.

According to former Sixer and NBA player Julius Erving, this is part of a seven-year rebuilding plan.

Erving appeared on Sirius XM radio and said he was told in 2012 that the Sixers planned to compete for a championship in seven years.

"When they acquired the team in 2012 maybe, I think the talk was about seven years," Erving said. "Seven years. So, I think it's still on that same timeline."

When asked if seven years meant making the playoffs, Erving said, "No, to be good. To be good, to be formidable, to be a contender. So that's probably '18-19.


Non so se il prossimo anno saranno contender, ma potrebbero esserlo con la giusta mossa in estate.
Ma probabilmente è una coincidenza :biggrin:



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 6121
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda franzis » 27/03/2018, 23:12

lelomb ha scritto:
27/03/2018, 22:08
John Doe ha scritto:
27/03/2018, 21:31


Il restante 75 è quella massa oscura perché tendenzialmente le opzioni per la squadra col peggior record sono: 1st pick o non 1st pick. E le odds sono 25 e 75. Meglio delle altre? Si. Ma se con la 1 prendi la 1 succede l'evento con la probabilità sfavorevole. 1/4 non è così poco da potersi dire culo, e stai massimizzando le tue possibilità, però che sia l'evento meno probabile è innegabile.


Poi se mi dici che con una delle prime 3 non si esce dalla 4 e questo conviene d'accordissimo.
Si in senso assoluto certo
Ma io appunto massimizzando le mie opportunità non posso dire sia culo se si verifica l'evento più probabile di 14 eventi diversi.
Se i bulls prendono la uno con la 9 dei clips è culo. Se la squadra con il 25% tiene la uno fra 14 squadre con prob diverse tutte inferiori ha vinto la squadra attesa anche se l'evento pick tenuta vs pick non tenuta è quello sfavorito.
Il 25% di riuscita rientra nel campo del gambling non della strategy.
E infatti si chiama lottery.


“Look at my face...Do you see the smile? Do you see it?...I always bet on myself"
Magic Johnson, Giugno 2017

"I wouldn't have made the move if I wasn't confident"
Magic Johnson, Febbraio 2018

Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8854
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 27/03/2018, 23:20

franzis ha scritto:
lelomb ha scritto:
27/03/2018, 22:08


Si in senso assoluto certo
Ma io appunto massimizzando le mie opportunità non posso dire sia culo se si verifica l'evento più probabile di 14 eventi diversi.
Se i bulls prendono la uno con la 9 dei clips è culo. Se la squadra con il 25% tiene la uno fra 14 squadre con prob diverse tutte inferiori ha vinto la squadra attesa anche se l'evento pick tenuta vs pick non tenuta è quello sfavorito.
Il 25% di riuscita rientra nel campo del gambling non della strategy.
E infatti si chiama lottery.
Ma secondo me non è nemmeno gambling. Se vuoi la 1 quello è il modo più probabile per averlo. Però essendo conscio che è ben più facile uscirne con qualcosa che non sia la 1 che il contrario.

Paradossalmente secondo me sarebbe meno rischioso fare come colangelo quest'anno, mossa che a me era piaciuta e continua a piacermi pure dopo la spalla cigolante di fultz. Due pick, una altissima e una alta e se vuoi scegli alla uno senza dubbi. E sei hai la ragionevole certezza, sempre all'interno dei dubbi del draft, che il giocatore valga elimini qualsiasi calcolo delle probabilità. Perlomeno passi dai dubbi della lottery, che non puoi controllare, ai dubbi di uno che non ha mai giocato in nba. Che però puoi scegliere, puoi allenare e puoi far crescere in un sistema in cui gli dai la possibilità di inserirsi. Se lo vuoi fare.

Ultima modifica di John Doe il 27/03/2018, 23:20, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
franzis
Pro
Pro
Messaggi: 6121
Iscritto il: 25/09/2009, 21:26
NBA Team: 2028 World Champions

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda franzis » 27/03/2018, 23:21

Brian_di_Nazareth ha scritto:
27/03/2018, 22:14
A tolerance of uncertainty

This one can be really difficult, especially when the stakes are high. But it’s critical to making
rational decisions over the long term. We are all so tempted to simplify when something is hard to think
about, simply to get it out of our mind by treating it as impossible.
This goes from academic sounding to life altering in basketball team building, though. Looking at a
player with an estimated 10% or 20% chance of being a star over the next three or four years can’t be
written to zero—that’s about as high as those odds ever get. That’s surely a very, very high number for any
player that is ever available to you to be added to your team. Once you accept that, it becomes clear that
shrinking the confidence interval around that estimate (and the estimates of the downside risk at the other
end of the spectrum) becomes pretty darn important.

But our well worn thinking patterns often let us down here. Phil Tetlock, from just down the street
at Penn, addresses this well in his most recent remarkable book Superforecasting where he quotes the great
Amos Tversky saying, “In dealing with probabilities…most people only have three settings: “gonna happen,”
“not gonna happen,” and “maybe”.” Jeff Van Gundy sums it up succinctly on our telecasts, “it’s a make or
miss league.” He’s right.

In some decisions, the uncertainties are savage. You have to find a way to get comfortable with that
range of outcomes. If you can’t, you’re forced to live with many fewer options to choose amongst which
leads over the long term to lesser and lesser outcomes.

The illusion of control is an opiate, though. Nonetheless, it is annoyingly necessary to get
comfortable with many grades of maybe. Sixers fans come up to me to say hello and many of them say the
same thing (almost instinctively) as we part, “Good luck.” My standard reply: “Thanks. We’ll need it.”
Un dinosauro come Mitch, senza spacciarsi come visionario e senza scrivere manifesti in cui citare tverscoso, ha beccato una 7 e tre 2 di fila.


“Look at my face...Do you see the smile? Do you see it?...I always bet on myself"
Magic Johnson, Giugno 2017

"I wouldn't have made the move if I wasn't confident"
Magic Johnson, Febbraio 2018

Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 19852
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 29/03/2018, 13:04

Se continua così, fra un po' al culo di Hinkie bisognerà aggiungere anche l'insieme di fortunate coincidenze che hanno regalato Saric a Phila... :icon_paper: :forza:




Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 19852
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 12/04/2018, 9:31

Adoro rileggere questo topic :forza:



Avatar utente
BomberDede
Pro
Pro
Messaggi: 3058
Iscritto il: 01/06/2008, 13:27

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda BomberDede » 13/04/2018, 10:38

sinceramente non capisco ´sto accanimento.
Philadelphia era un vergogna per la lega? senza dubbio
la tattica di philadelphia ha funzionato e sta pagando dividendi? senza dubbio

non è che le cose si escludo a vicenda eh. poi come tifoso, personalmente, tifo anche un pò "contro" per la paura che si inizi a ripete la tattica hinkie in 4-5 franchigie ogni anno sperando di fare lo stesso percorso di phila e rendendo la regular season una merda



Avatar utente
DrGonz0
Pro
Pro
Messaggi: 3577
Iscritto il: 28/04/2005, 3:10
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: Washington Redskins
NBA Team: Phoenix Suns
NHL Team: St. Louis Blues
Località: Eterno candidato a Nick dell'Anno e Miglior Avatar

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda DrGonz0 » 13/04/2018, 10:48

BomberDede ha scritto:
13/04/2018, 10:38
sinceramente non capisco ´sto accanimento.
Philadelphia era un vergogna per la lega? senza dubbio
la tattica di philadelphia ha funzionato e sta pagando dividendi? senza dubbio

non è che le cose si escludo a vicenda eh. poi come tifoso, personalmente, tifo anche un pò "contro" per la paura che si inizi a ripete la tattica hinkie in 4-5 franchigie ogni anno sperando di fare lo stesso percorso di phila e rendendo la regular season una merda
Da tifoso di una squadra che ha provato a seguire il "modello phila" dico che anche a me fa schifo come modello, pur sperando di poterne godere anche io i risultati. Va anche detto che la regular season era una merda già prima di Hinkie.



Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4233
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda ilmago » 13/04/2018, 11:12

DrGonz0 ha scritto:
13/04/2018, 10:48

Da tifoso di una squadra che ha provato a seguire il "modello phila" dico che anche a me fa schifo come modello, pur sperando di poterne godere anche io i risultati. Va anche detto che la regular season era una merda già prima di Hinkie.
Senza dubbio lo era (più o meno) anche prima.
Però quanto meno prima i giocatori PAGATI con contratti pluri/annuali in roster giocavano. Da Hinkie in poi si sta facendo a gara a metter in "tribuna" giocatori presentabili e titolarissimi (mi viene in mente più Memphis che Phoenix quest'anno, con i vari Tyreke o lo stesso Gasolino specie nelle ultime dove ha collezionato dnp a raffica e/o minutaggio irrisorio. Ma soprattutto si è fatta giocare gente impresentabile in pieno stile "primi sixers by Hinkie" come Marquis Teague, Deyonta, Omari Johnson chicazzoè?, Kobi Simmons e altra spazzatura simile spesso neanche giovane :forza: :forza: :forza: , con la scusa che almeno i primi Sixers avevan realmente fatto tabula rasa e con infortunati VERI in casa, oltre a provar a tirar fuori gente che oggi gioca, citofonare TJ e Bob Covington. Sta gente fatta giocare da Memphis invece non ha proprio senso...forse il solo Rabb..ma non ne son sicurissimo..anzi :fischia: )


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Premio Tranquillo
Premio Tranquillo
Messaggi: 19852
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 13/04/2018, 11:22

1. non vedo dove sta l'accanimento. Io rileggo il topic, leggo le critiche passate, rileggo come io rispondevo e mi sento sereno perchè alla fine non ho riposto male la mia fiducia. Dai contratti alla Hinkie, agli spettatori etc.

2. chi pensa che il modello Hinkie sia solo tankare e fortuna, scusate il francesismo, ma non ci ha davvero capito un cazzo di quello che è successo a Phila negli ultimi 5 anni.
Non so nemmeno se sia un modello ripetibile, non per il tanking (quello lo si fa e lo si farà comunque con buona pace di Silver) ma per tutto quello attorno. E non vedo nessuna squadra che lo sta seguendo, tanto meno i Suns per dire.

Io per dire non ho manco più voglia di ri-commentarlo: non ne volevo fare una fede, ma ormai lo è diventa :forza:

Trust The Process!



lelomb
Pro
Pro
Messaggi: 7783
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda lelomb » 13/04/2018, 11:28

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:22
1. non vedo dove sta l'accanimento. Io rileggo il topic, leggo le critiche passate, rileggo come io rispondevo e mi sento sereno perchè alla fine non ho riposto male la mia fiducia. Dai contratti alla Hinkie, agli spettatori etc.

2. chi pensa che il modello Hinkie sia solo tankare e fortuna, scusate il francesismo, ma non ci ha davvero capito un cazzo di quello che è successo a Phila negli ultimi 5 anni.
Non so nemmeno se sia un modello ripetibile, non per il tanking (quello lo si fa e lo si farà comunque con buona pace di Silver) ma per tutto quello attorno. E non vedo nessuna squadra che lo sta seguendo, tanto meno i Suns per dire.

Io per dire non ho manco più voglia di ri-commentarlo: non ne volevo fare una fede, ma ormai lo è diventa :forza:

Trust The Process!
This. Non lo fanno i grizzlies che giustamente fanno quello che devono come organizzazione per salvare l'annata, non lo sta facendo orlando, non lo stan facendo i kings.
Lakers, Hawks e Bulls stanno in fasi diverse di una ricostruzione più "tradizionale" in cui ci son punti di contatto, ma anche modus operandi consolidati.



Avatar utente
ilmago
Pro
Pro
Messaggi: 4233
Iscritto il: 09/06/2012, 12:27
MLB Team: San Francisco Giants
NFL Team: San Francisco 49ers
NBA Team: Sacramento Kings
NHL Team: Kings/Maple Leafs

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda ilmago » 13/04/2018, 11:31

Brian_di_Nazareth ha scritto:
13/04/2018, 11:22
1. non vedo dove sta l'accanimento. Io rileggo il topic, leggo le critiche passate, rileggo come io rispondevo e mi sento sereno perchè alla fine non ho riposto male la mia fiducia. Dai contratti alla Hinkie, agli spettatori etc.

2. chi pensa che il modello Hinkie sia solo tankare e fortuna, scusate il francesismo, ma non ci ha davvero capito un cazzo di quello che è successo a Phila negli ultimi 5 anni.
Non so nemmeno se sia un modello ripetibile, non per il tanking (quello lo si fa e lo si farà comunque con buona pace di Silver) ma per tutto quello attorno. E non vedo nessuna squadra che lo sta seguendo, tanto meno i Suns per dire.

Io per dire non ho manco più voglia di ri-commentarlo: non ne volevo fare una fede, ma ormai lo è diventa :forza:

Trust The Process!
Ma infatti il piano di Hinkie è (stato) sicuramente "geniale" nella visione e PREPARAZIONE. Ottimizzare il tutto, al meglio possibile. Ovvero avere in mano più assets possibili (high draft picks e scelte future, spazio salariale con contratti scomodi da assorbire..) e successivamente spendibili nel giro di 3-4-5 anni a seconda della "fortuna" che sarebbe arrivata dal draft e dalle susseguenti mosse.
Essì, ad oggi nessuno hai questo "plan à la Hinkie". I Suns con le 3 (forse) first picks non ci son neanche vicini...A meno che non tramutino un paio di picks per un'altra + una futura che male non fa, e sperando che il loro Ayton(?) si riveli in nuovo Embiid e così via..
I Kings men che meno (nonostante qualche buona?? mossa di Vlade, ma poi non "sfruttata/sviluppata"). Questa era la stagione in cui massimizzare il tutto e arrivare in fondo (visto che next year pick bye bye) e invece che cazzo fanno? 200 veterani dai quali neanche tiran fuori una trade utile (Hill "regalato" e hai pure dovuto fare "sacrifici" alla fine...anche se PapaG era una sega, sempre che una tua first pick hai dovuto bruciare :dash2: )


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Torna a “NBA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: aeroplane_flies_high, flash, GecGreek e 8 ospiti