Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Il Punto d'incontro dei Fans NCAA di Play.it USA
Rispondi
lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 20305
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da lebronpepps » 04/04/2019, 15:34

ma infatti rimanere quando fai una stagione da one and done deludente raramente è una buona scelta, alla fine dopo una singola stagione ancora hai appeal presso gli scout NBA che vedono ancora tanto potenziale, dopo due stagioni al college è diverso e vieni scavalcato dai nuovi prospetti freschi freschi

in un draft di basso livello come quello che si preannuncia fossi in Reddish mi dichiarerei eccome



Mul4
Rookie
Rookie
Messaggi: 727
Iscritto il: 03/12/2011, 12:51
NBA Team: Chicago Bulls, Philadelphia 76

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da Mul4 » 04/04/2019, 16:58

lebronpepps ha scritto:
04/04/2019, 15:34
ma infatti rimanere quando fai una stagione da one and done deludente raramente è una buona scelta, alla fine dopo una singola stagione ancora hai appeal presso gli scout NBA che vedono ancora tanto potenziale, dopo due stagioni al college è diverso e vieni scavalcato dai nuovi prospetti freschi freschi

in un draft di basso livello come quello che si preannuncia fossi in Reddish mi dichiarerei eccome

Se si dichiara prende subito i soldi.
Se floppa o si infortuna non li prende

Con coach k migliora di sicuro ma se viene pescato nella squadra sbagliata è come se non fosse successo quindi fa bene a prendere i soldi e dalla top 10 non esce



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 9991
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da John Doe » 04/04/2019, 17:58

Mul4 ha scritto:
04/04/2019, 16:58
lebronpepps ha scritto:
04/04/2019, 15:34
ma infatti rimanere quando fai una stagione da one and done deludente raramente è una buona scelta, alla fine dopo una singola stagione ancora hai appeal presso gli scout NBA che vedono ancora tanto potenziale, dopo due stagioni al college è diverso e vieni scavalcato dai nuovi prospetti freschi freschi

in un draft di basso livello come quello che si preannuncia fossi in Reddish mi dichiarerei eccome

Se si dichiara prende subito i soldi.
Se floppa o si infortuna non li prende

Con coach k migliora di sicuro ma se viene pescato nella squadra sbagliata è come se non fosse successo quindi fa bene a prendere i soldi e dalla top 10 non esce 
sì, ma infatti non penso che ci sia nessun dubbio che resti; è il primo a sapere che non potrà mai andare più in alto di così.

Invece Tre Jones, riprendendo quello che si diceva nel topic del draft, è un caso un pò diverso secondo me. Al momento direi che non è assolutamente un primo giro, però con un altro anno, senza due accentratori come RJ e Zion (pare, non so come sia la prossima recruiting class) e migliorando decisamente da 3 può fare la strada del fratello e strappare un fine primo giro, che comunque son pur sempre 4 anni garantiti
 



Avatar utente
casper-21
Senior
Senior
Messaggi: 1014
Iscritto il: 02/02/2009, 14:36
Località: San Giovanni In Persiceto (BO)

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da casper-21 » 05/04/2019, 9:13

Texas vince il NIT.

E gran colpo di Calipari che recluta Nate Sestina, grad transfer da Bucknell. Dopo Reid Travis l'anno scorso sembra che ormai stia ampliando il suo raggio d'azione non più solo ai liceali.



Avatar utente
joesox
Moderator
Moderator
Messaggi: 11030
Iscritto il: 04/11/2008, 9:10
MLB Team: Boston Red Sox
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Boston Celtics
NHL Team: Boston Bruins
Località: Friuli

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da joesox » 05/04/2019, 10:16

lebronpepps ha scritto:
04/04/2019, 14:42
bè l'anno prossimo entrerà una nuova infornata di freshman magari, fossi in lui scapperei a gambe levate prima di perdere altre posizioni :forza:

Fossi in lui resterei a Duke a migliorare!

Questo, secondo me, è l'errore che fanno molti. Una volta in NBA è molto complicato migliorare. Hai solo l'offseason, dopo 100 partite di brutale stagione in cui viaggi, giochi e fai gli shoot-around. Al college hai tutto il tempo di dedicarti a migliorare.

Perdi posizioni al draft? Probabile.
Prenderai meno soldi? Certo.
Li prendi con uno o due anni di ritardo? Certo.
Diventi però un giocatore migliore che al momento della FA nella NBA sorpasserà tanti freshman incompleti che lo hanno superato al draft (e di esempi ne abbiamo a decine, oltre ai liceali virtualmente scomparsi). Non sono tutti LeBron, anzi.

Ovviamente molti ragazzi vengono da situazioni economiche familiari al limite della povertà, se non proprio disperate, quindi la scelta non è quasi mai cestistica, ma puramente economica, quasi di sopravvivenza. Una borsa di studio a Duke vale circa un quarto di milione di dollari. Non è poco (e ti garantirebbe una laurea di altissima qualità se studi), ma impallidisce di fronte ad un contratto NBA multimilionario, seppur da rookie.
 


Our liberty depends on the freedom of the press, and that cannot be limited without being lost (Thomas Jefferson)

"Gli dimostrammo la differenza tra noi e loro..."

Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 9991
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da John Doe » 05/04/2019, 10:21

joesox ha scritto:
lebronpepps ha scritto:
04/04/2019, 14:42
bè l'anno prossimo entrerà una nuova infornata di freshman magari, fossi in lui scapperei a gambe levate prima di perdere altre posizioni :forza:

Fossi in lui resterei a Duke a migliorare!

Questo, secondo me, è l'errore che fanno molti. Una volta in NBA è molto complicato migliorare. Hai solo l'offseason, dopo 100 partite di brutale stagione in cui viaggi, giochi e fai gli shoot-around. Al college hai tutto il tempo di dedicarti a migliorare.

Perdi posizioni al draft? Probabile.
Prenderai meno soldi? Certo.
Li prendi con uno o due anni di ritardo? Certo.
Diventi però un giocatore migliore che al momento della FA nella NBA sorpasserà tanti freshman incompleti che lo hanno superato al draft (e di esempi ne abbiamo a decine, oltre ai liceali virtualmente scomparsi). Non sono tutti LeBron, anzi.

Ovviamente molti ragazzi vengono da situazioni economiche familiari al limite della povertà, se non proprio disperate, quindi la scelta non è quasi mai cestistica, ma puramente economica, quasi di sopravvivenza. Una borsa di studio a Duke vale circa un quarto di milione di dollari. Non è poco (e ti garantirebbe una laurea di altissima qualità se studi), ma impallidisce di fronte ad un contratto NBA multimilionario, seppur da rookie.
 
Però mettiamo che l'anno prossimo si rompa il ginocchio: se te lo rompi in NBA hai i tuoi 4 anni garantiti con qualche milione in tasca; se te lo rompi a Duke c'è una buona possibilità di uscire dal giro.



Avatar utente
joesox
Moderator
Moderator
Messaggi: 11030
Iscritto il: 04/11/2008, 9:10
MLB Team: Boston Red Sox
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Boston Celtics
NHL Team: Boston Bruins
Località: Friuli

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da joesox » 05/04/2019, 14:13

John Doe ha scritto:
05/04/2019, 10:21
joesox ha scritto: Fossi in lui resterei a Duke a migliorare!

Questo, secondo me, è l'errore che fanno molti. Una volta in NBA è molto complicato migliorare. Hai solo l'offseason, dopo 100 partite di brutale stagione in cui viaggi, giochi e fai gli shoot-around. Al college hai tutto il tempo di dedicarti a migliorare.

Perdi posizioni al draft? Probabile.
Prenderai meno soldi? Certo.
Li prendi con uno o due anni di ritardo? Certo.
Diventi però un giocatore migliore che al momento della FA nella NBA sorpasserà tanti freshman incompleti che lo hanno superato al draft (e di esempi ne abbiamo a decine, oltre ai liceali virtualmente scomparsi). Non sono tutti LeBron, anzi.

Ovviamente molti ragazzi vengono da situazioni economiche familiari al limite della povertà, se non proprio disperate, quindi la scelta non è quasi mai cestistica, ma puramente economica, quasi di sopravvivenza. Una borsa di studio a Duke vale circa un quarto di milione di dollari. Non è poco (e ti garantirebbe una laurea di altissima qualità se studi), ma impallidisce di fronte ad un contratto NBA multimilionario, seppur da rookie.
Però mettiamo che l'anno prossimo si rompa il ginocchio: se te lo rompi in NBA hai i tuoi 4 anni garantiti con qualche milione in tasca; se te lo rompi a Duke c'è una buona possibilità di uscire dal giro. 

Indubbiamente. L'infortunio grave è sempre una possibilità, per tutti. E' anche abbastanza raro, per dire la verità.
Ci sono comunque delle soluzioni. Una di queste è assicurarsi e i college potrebbero fare di più per assistere i giocatori.
Certamente la soluzione non è pagare i collegiali.

College football
According to industry professionals, the general rule is that a top-10 pick will qualify for $10 million of permanent total disability with a $5 million loss-of-value rider. The 10 to 20 picks would be looking at $5 to $7.5 million of PTD and $2 to $3 million in loss of value. Picks in the 20 to 30 pick range would be around $5 million total disability.

D'altra parte un giocatore deve giocare. Un anno di college è spesso troppo poco per valutare completamente un giocatore. 
Tra cinque o dieci anni che carriera avrà avuto Reddish? Non è facile prevederlo. Vale una scelta altissima, una media, un fine primo giro, un secondo giro? Il draft è una previsione inaccurata del futuro. Più dati si hanno, più accurati si riesce ad essere, forse. E resta comunque il fatto che al college si può davvero migliorare il proprio gioco. Nel 99% dei casi senza infortunarsi gravemente.



 


Our liberty depends on the freedom of the press, and that cannot be limited without being lost (Thomas Jefferson)

"Gli dimostrammo la differenza tra noi e loro..."

lelomb
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 11185
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da lelomb » 05/04/2019, 14:58

Tra finire in top8 e uscire dalle 15 ci ballano 10M di garantito.

DIECI MILIONI GARANTITI.

Ci aggiungi il contestuale rischio infortuni, sarà anche minimo ma tanto c'è, ed ecco perché non ha nessun senso tornare a Duke.



Avatar utente
mattew88
Pro
Pro
Messaggi: 4286
Iscritto il: 09/03/2006, 16:30
MLB Team: New York Mets
NFL Team: Oakland Raiders
NBA Team: Philadelphia 76ers
NHL Team: Vegas Golden Knights
Località: 2900 W Sahara Ave, Las Vegas, NV

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da mattew88 » 07/04/2019, 2:13

Fosse stato un film, non avrebbero potuto scriverlo meglio.



Avatar utente
nonsense
Pro
Pro
Messaggi: 7724
Iscritto il: 21/01/2012, 20:24
NBA Team: 76ers

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da nonsense » 07/04/2019, 9:13

Mi sembra una bellissima finale, e devo ancora recuperare le semi ma devono essere state molto belle anche quelle. Un bel torneo.



Avatar utente
Morau
Senior
Senior
Messaggi: 1005
Iscritto il: 02/02/2008, 20:05
MLB Team: portland mavericks
NFL Team: las vegas raiders
NBA Team: seattle supersonics
Località: provincia pesarese

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da Morau » 07/04/2019, 11:11

finalmente è finito lo spam su quella merdaccia di reddish e si è tornati a parlare di una delle madness più intense ed equilibrate che ricordi :biggrin:
anche se la partita tra spartans e red raiders me la sarei aspettata più in bilico fino alla fine.



lebronpepps
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 20305
Iscritto il: 05/09/2008, 16:00

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da lebronpepps » 07/04/2019, 13:51

gli Spartans erano tornati sotto ma poi la difesa di Texas Tech ha ripreso il sopravvento

Mooney on fire a inizio secondo tempo l'ha vinta per i Red Raiders, faccio il tifo per loro in finale con Virginia

mi dispiace per Auburn ad un passo dal tragurardo sono usciti sconfitti, grossa ingenuità, ma fa parte del bello del basket NCAA



Avatar utente
casper-21
Senior
Senior
Messaggi: 1014
Iscritto il: 02/02/2009, 14:36
Località: San Giovanni In Persiceto (BO)

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da casper-21 » 07/04/2019, 14:42

Tutta la fase finale di Virginia-Auburn è l'esemplificazione perfetta di cosa significhi march madness. Ty Jerome deve andare a baciare i piedi a Kyle Guy perché quel quarto fallo idiota è quello che aveva cambiato la partita che in quel momento avevano in controllo.
Ma l'apice assoluto di queste semifinali è Chris Beard che alla fine del primo tempo, sul 23-21, si lamenta degli errori difensivi (!?!?!?!?) dei suoi. :notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy: :biggrin: :biggrin: :biggrin: :biggrin:  Fantastico. Tra l'altro ha appena vinto il coach of the year e continua a dimostrarlo ad ogni partita. Matt Mooney nel momento del bisogno torna ad essere lo scorer che era fino all'anno scorso a South Dakota (io avevo visto le due partite contro South Dakota State la scorsa stagione e si era caricato sulle spalle l'attacco dei suoi). Norense Odiase il più inaspettato dei giocatori decisivi nel finale. 
Io sono contentissimo, tra tutte le squadre che potevano arrivare fin qui sono proprio  le mie due preferite. Ma in finali ci si arriva ai 50? :biggrin:



Avatar utente
nonsense
Pro
Pro
Messaggi: 7724
Iscritto il: 21/01/2012, 20:24
NBA Team: 76ers

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da nonsense » 07/04/2019, 14:50

Comunque si tifa TT dai. Anche se nessuno giustamente lo caca ma nel roster di Virginia c'è il secondo italiano presente al torneo, Badocchi. Due ne avevamo e due stanno in finale! :biggrin:



Avatar utente
casper-21
Senior
Senior
Messaggi: 1014
Iscritto il: 02/02/2009, 14:36
Località: San Giovanni In Persiceto (BO)

Re: Another Miracle in Minnesota? - March Madness 2019

Messaggio da casper-21 » 07/04/2019, 17:55

Intanto St.John's conferma ancora Chris Mullin. Mah. Per me è il peggior allenatore di tutta la division I.
E Kevin Willard non accetta l'offerta di Virginia Tech e rimane a Seton Hall.



Rispondi