Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Il Punto d'incontro dei Fans NCAA di Play.it USA
Rispondi
Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 17:02

Non so se conoscete la storia di questo ragazzo italiano.
L'articolo parla di Coastal Carolina, ma è abbastanza datato. Che io sappia dovrebbe finire a una tra Pitt e Michigan State :forza:

PS: ha scelto i Panthers di coach Narduzzi...farò un tifo incredibile per lui :metal:



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 17:22

Beh, almeno questo qui ha firmato...in lacrime, come se andasse al patibolo, ma ha firmato :gogogo:



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 18:08

stemene ha scritto:
07/02/2018, 16:44
Curioso ora di vedere chi sceglierà Foster tra FSU, LSU e la soli 'bama.
An the winner is...

Immagine
Ultima modifica di Whatarush il 07/02/2018, 18:09, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
stemene
Senior
Senior
Messaggi: 2429
Iscritto il: 17/11/2009, 18:43
NFL Team: Denver Broncos
NBA Team: Denver Nuggets
Località: Doak Campbell Stadium, Tallahassee, Florida. Home of the Florida State Seminoles.

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da stemene » 07/02/2018, 18:08

James Foster (uomo piccolo piccolo) va da Jimbo Fisher a TAMU :dash2: :nono:


Immagine

Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 18:10

stemene ha scritto:
07/02/2018, 18:08
James Foster (uomo piccolo piccolo) va da Jimbo Fisher a TAMU :dash2: :nono:
Sai meglio di me che lui per i QB è una specie di magnete...



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 18:49

:notworthy: :metal: :notworthy:



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 07/02/2018, 19:27

JaMarr Chase c'è :truzzo:
Magari Ensminger presterà uno dei suoi cristoni ad Aranda per provarlo come cornerback...

Se non ho fatto male i conti LSU è a 23 firmati...vediamo cosa si inventano per arrivare a 25.
Ci sarebbe anche la possibilità di trasferire uno o più slot all'anno prossimo (la classe 2019 in Louisiana si annuncia eccellente...ma ovviamente sarà razziata dal nostro amico Nick :laughing: )

PS: Kirby Smart è un altro che sta veramente esagerando...



Avatar utente
Dollarino
Senior
Senior
Messaggi: 1029
Iscritto il: 29/10/2012, 2:13
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: NBA
Località: Coral Gables (FL)

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Dollarino » 08/02/2018, 13:38

MIAMI:
Dopo un early signing period che ha portato solo buone cose a Mark Richt, Miami arriva al NSD con la classe 2018 praticamente conclusa. Mancherebbe solamente la ciliegina sulla torta che però non arriva, o meglio, arriva in parte. Il grande premio a cui praticamente tutto il paese ambisce sono i due CB di American Heritage (nella contea di Broward a un passo da Miami). Tyson Campbell e Patrick Surtain Jr (il cui padre è stato NFL All Pro ed ha militato nei Dolphins). Ovviamente la spuntano Saban e quello che potrebbe essere il nuovo Saban, perlomeno in termini di recruiting, Kirby Smart. I due migliori prospetti della nazione nel proprio ruolo scelgono le due finaliste per il NC: niente sorprese. E’ un peccato perché Mark Richt ci ha provato, eccome, facendosi forza dell’ultima OV di entrambi e del rapporto con Mike Rumph (oggi CB coach degli Hurricanes, ieri HC ad American Heritage); purtroppo non è bastato. Detto questo Miami può vantare 4 nuovi DB, tutti 4 stelle, che già avevano firmato per gli Hurricanes a Dicembre: Al Blades Jr, Gilbert Frierson, Gurvan Hall, D.J Ivey. Tutto sommato non è male.
Non solo cattive notizie dal signing day event di American Heritage pr Mark Richt: infatti il DT Nesta Silvera (#2 nella nazione) rimane fedele a Miami e sceglie il cappellino degli Hurricanes, nonostante un “late push” di Florida e Dan Mullen notevole che ha fatto presagire un “flip” in favore dei Gators. Silvera è il mio recruit preferito di questa classe e sono sicuro che diventerà un bel giocatorino nelle mani di Kuligowski.
Momento topico: si è presentato alla cerimonia con la bambola Chucky in mano che è una “tradizione” di Florida iniziata da Dom Easley e proseguita con altri DL dei Gators (tra cui Dante Fowler Jr) che ha fatto esplodere i twit dei tifosi convinti che Nesta potesse scegliere di andare a Gainesville.
Not so fast my friend:
Overall la classe di Miami si staglia nella top 10 per tutti i siti di ranking (dal 5 al 7 posto) ed è vero, effettivamente, è un ottima classe soprattutto per il reparto offensivo: consiglio di tenere sottocchio il WR Mark Pope, il RB Lorenzo Lingard, il TE Brevin Jordan e il QB Jarren Williams. Oltre ai due CB succitati, un rammarico può essere aver perso un paio di DL in favore di Florida State (Briggs e Chatman), un reparto che sembra essere più corto dopo le partenze di senior e alcuni junior verso la NFL. Considerando che, come dichiarato da Mark Richt, c’è bisogno ancora di un ciclo di recruiting intero per arrivare a 85 scholarship di livello tale da competere per il NC, questa classe è un discreto successo. Con uno fra Campbell e Surtain sarebbe stata epica.

FLORIDA e FLORIDA STATE:
Le due rivali di Miami in Florida sono arrivate al NSD con in comune un recente cambio di allenatore. Le cose sono andate molto bene per Florida State, e benino per Florida. Taggart è un recruiter di lusso e lo ha sempre dimostrato nella sua giovane carriera, infatti è riuscito a colmare un gap notevole: la classe di FSU era 70esima al momento del suo arrivo, chiude a ridosso della top 10. Non possiamo non definirlo un successo. Quello che manca è probabilmente il QB che era stato individuato in James Foster, il quale se ne va da Jimbo forse incrementando ancora di più il risentimento dei Noles verso l’ex HC. Preferiti in questa classe di FSU: CB Asante Samuel Jr ed il LB Amari Gainer. Per quanto riguarda i Gators non è stato proprio un NSD scoppiettante con alcune grosse sconfitte a inizio giornata: a Silvera si aggiungono l’OL Petite-Frere che sceglie Ohio State, il CB Noah Boykin che invece andrà a Notre Dame. Tuttavia con il passare della giornata arrivano anche buone notizie per Dan Mullen e compagnia, tra le quali il WR Jacob Copeland che, nonostante la disapprovazione della mamma la quale si alza e se ne va, sceglie i Gators su Alabama e Tennessee.
Questa la scena:
Ma poi torna:

Florida conclude con il DE Malik Langham che può essere un colpaccio. La classe dei Gators mi sembra buona, ma un pò corta ed infatti risulta peggiore rispetto sia a quella di FSU che a quella di Miami. Gators preferiti oltre a Langham: WR Justin Watkins, S Trey Dean.
Ovviamente sia nel caso di Florida che nel caso di Florida State bisogna tenere conto del poco tempo a disposizione dei due staff per reclutare, considerato questo poteva andare molto peggio per entrambe e lo stato della Florida sarà sempre un terreno tosto per il recruiting con le big 3 che cercheranno, per quanto possibile, di non far uscire dallo stato la maggior parte dei talenti. Finora Saban, Meyer e Smart hanno preso quello che volevano o quasi dal Sunshine State.

Altri lidi:

- Impressionante Georgia e Kirby Smart che spodestano il predominio di Alabama: da 7 anni consecutivi Saban chiudeva con la classe N 1. I Bulldogs vantano anche qualche flip a discapito dei Crimson Tide (LB Quay Walker, CB Nadab Joseph).

-Texas A&M chiude benissimo dopo un dicembre di stenti. Nonostante i Longhorns abbiano fatto incetta di talento del proprio stato mi aspetto che ,con Jimbo e il super staff che gli Aggies hanno formato, la situazione nel Lone Star State cambi in fretta. Sarà interessante vedere gli sviluppi di questa “rivalità” e quali ripercussioni avrà in uno dei terreni di recruiting più fertili d’America sul quale alle ambizioni di Texas A&M e la stabilità di Texas con Tom Herman si aggiunge la crescita di Oklahoma. I Sooners sono sempre una minaccia per quanto riguarda lo “scippo” di alcuni talenti texani.

-Stessa considerazione è possibile farla per la California. Chi l’ha fatta da padrone in questo stato è stata senza dubbio USC che ha avuto un NSD stellare (tra cui i due TOP CB: Isaac Taylor-Stuart e Olaijah Griffin), ma in futuro questo predominio potrebbe diminuire. UCLA con Chip Kelly e i soldi investiti sul programma di football diventerà un bell’avversario per i Trojans. Un altro programma a cui piace fare delle scorribande in California sono senza dubbio gli Oregon Ducks di Cristobal che, a discapito delle attese, è riuscito a tenere insieme la classe reclutata per la maggior parte da Taggart aggiungendoci un paio di WR veramente di talento. Fatto curioso su USC: il QB JT Daniels inizialmente membro della classe 2019 si è riclassificato per quella 2018, quindi Clay Helton ha già in casa l’erede di Sam Darnold con un anno di anticipo. Una fortuna di non poco conto.

-Nebraska. Scott Frost sembra essere un’assunzione da “home run” per gli Huskers. I successi di questo programma sono sempre stati caratterizzati da un recruiting incentrato su prospetti fuori dallo stato (poichè questo,oggettivamente, offre poco talento). Specialmente in California da cui nasce la famigerata “Calibraska” riferita in passato a quei prospetti che si spostavano dalla costa pacifica a Lincoln per giocare negli Huskers. A questa possibilità si aggiunge la pipeline che Scott Frost ha creato con la Florida grazie ai suoi successi con UCF. Io penso che Nebraska avrà la chance di dire la sua nella B1G entro poco tempo.


University of Miami

"THE U"

Please, bring back our Sonics!


🔌

Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 08/02/2018, 14:05

Grande @Dollarino :notworthy: :notworthy: :notworthy:
Stai diventando meglio di 247sports!!

PS: ma al giochino, di là, non partecipi? :nonsa:



Avatar utente
Dollarino
Senior
Senior
Messaggi: 1029
Iscritto il: 29/10/2012, 2:13
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: NBA
Località: Coral Gables (FL)

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Dollarino » 08/02/2018, 15:28

Whatarush ha scritto:
08/02/2018, 14:05
Grande @Dollarino :notworthy: :notworthy: :notworthy:
Stai diventando meglio di 247sports!!

PS: ma al giochino, di là, non partecipi? :nonsa:
Troppo gentile Whata, sono semplicemente un fissato :gogogo: :forza:


Partecipo :shades:


University of Miami

"THE U"

Please, bring back our Sonics!


🔌

Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 20/02/2018, 12:38

Un aggiornamento sulla situazione CBs in casa Tigers.
Dunque al momento LSU ha 5 CBs con scolarship a roster: Greedy Williams che torna titolare dal 2017 (ed è un fenomeno), poi i due sophomore Kary Vincent e Jontre Kirklin (il primo ha giochicchiato nello slot ad inizio stagione, poi Aranda tornò sui suoi passi e mise a posto le cose con Donte Jackson nello slot e Toliver/Greedy esterni), il freshman Kelvin Joseph che in teoria sarebbe una safety ma a cui è stato detto che inizierà lì e poi Kristian Fulton che è una situazione tutta da verificare (il 2017 è stato redshirtato per problemi off-field).

Siccome con 5 ragazzi non riescono neanche ad allenarsi come si deve, si è deciso di passare Mannie Netherly a cornerback; Netherly è un ricevitore texano con un gran fisico (6-3, 190lb) e molto veloce (è anche nella squadra di atletica leggera). Siccome di ricevitori ne hanno a bizzeffe e ne sono appena arrivati altri 4 con questa classe, di cui due (Marshall e Chase) sulla carta molto promettenti, era anche abbastanza logico tentare una mossa del genere. In bocca al lupo al ragazzo!!



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 12/03/2018, 12:09

Primo giorno di "spring practice" e coach O dice che presto arriverà un graduate transfer a Baton Rouge - un cornerback - che potrebbe essere il nuovo titolare opposto a Greedy Williams...moooolta curiosità da parte del sottoscritto!
Altro flash da un allenamento che era una specie di scampagnata: Damien Lewis - OG, JUCO transfer - il nome che Orgeron ha evidenziato particolarmente...lo ha definito "best player on the field", uno al quale va trovato un posto nei 5 ciccioni titolari.



Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 12/03/2018, 18:56

http://www.theadvocate.com/baton_rouge/ ... 8633e.html

Finalmente un pò di chiarezza su Kristian Fulton: in pratica la NCAA lo ha sospeso per 2 anni perchè ha cercato di sabotare un "drug test" - la punizione è 1 anno per il tentativo di taroccaggio + 1 anno perchè in questi casi il test è considerato fallito. Lui e la sua famiglia si stanno facendo assistere da un avvocato per cercare di ridurre la sanzione. Non so perchè hanno tenuto tutto sotto silenzio, ma tant'è...

Nell'articolo si fa anche il nome del graduate transfer di cui sopra, Terrence Alexander, da Stanford; onestamente non ricordo di averlo mai visto in azione :biggrin:



Avatar utente
Dollarino
Senior
Senior
Messaggi: 1029
Iscritto il: 29/10/2012, 2:13
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: NBA
Località: Coral Gables (FL)

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Dollarino » 13/03/2018, 19:43

Riflessione:

Viste le polemiche per le scelte delle 64 della March Madness, non vedo come aumentare le squadre dei playoffs di college football possa essere la soluzione al problema. Se esiste un problema.


University of Miami

"THE U"

Please, bring back our Sonics!


🔌

Avatar utente
Whatarush
Pro
Pro
Messaggi: 9534
Iscritto il: 09/12/2005, 19:13
MLB Team: Pirates
NFL Team: Steelers
NHL Team: Penguins

Re: Because There is Nothing Like It- College Football 2017

Messaggio da Whatarush » 15/03/2018, 19:24

Dollarino ha scritto:
13/03/2018, 19:43
Riflessione:

Viste le polemiche per le scelte delle 64 della March Madness, non vedo come aumentare le squadre dei playoffs di college football possa essere la soluzione al problema. Se esiste un problema.
Ma infatti ci sarebbero sempre e comunque polemiche su eventuali escluse eccellenti.
Io mi accontenterei del fatto che con questo sistema il team più forte della nazione in linea di massima finisce col vincere il National Championship :nonsa:



Rispondi