Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

La gente vuole solo il goal
Bloccato
mtbs86
Senior
Senior
Messaggi: 2592
Iscritto il: 06/11/2015, 11:34
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da mtbs86 » 15/04/2018, 17:13

steve ha scritto:
15/04/2018, 17:12
Il Milan che regala lo scudetto alla Juve curioso...
Il Capitano ha spostato gli equilibri ancora un anno volta :notworthy: :notworthy: :notworthy:



Avatar utente
ghista
Pro
Pro
Messaggi: 8703
Iscritto il: 02/06/2008, 20:59
MLB Team: New York Mets
NBA Team: Orlando Magic

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da ghista » 15/04/2018, 17:14

steve ha scritto:
15/04/2018, 17:12
Il Milan che regala lo scudetto alla Juve curioso...
Il Milan ha rotto il cazzo,sportivamente parlando, anche a Torino. Semplicemente la Juve è più brava del Napoli a vincere partite difficili.



Avatar utente
Kun
Rookie
Rookie
Messaggi: 602
Iscritto il: 29/12/2015, 16:47
NBA Team: New York Knicks
Località: Pisa

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da Kun » 15/04/2018, 19:09

Toni Monroe ha scritto:
15/04/2018, 17:05
Ho visto Suso provare a crossare col destro. L'ho seguito poco e niente io in passato o è una cosa nuova? Non sarebbe male se provasse a rendersi meno marcabile dalle difese avversarie, provando a usare anche l'altro piede.
No no, è da sempre così. Cioè, è una variante rispetto al rientro sul sinistro che ha sempre usato da quando gioca stabilmente titolare.


Once a Knick, always a Knick.

Avatar utente
Toni Monroe
Moderator
Moderator
Messaggi: 6520
Iscritto il: 15/06/2008, 17:58
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Milano
Contatta:

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da Toni Monroe » 15/04/2018, 19:13

Non ci ho mai fatto caso. L'ho sempre visto rientrare sul sinistro. Che insista.



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5324
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da anto » 15/04/2018, 20:20

Non era oggi la partita in cui avere coraggio.
Bisognava tirarlo fuori contro Juve, Inter e Sassuolo.
Vista poi la nuova frenata dell'Inter e quella possibilissima della Roma, la zona Champions sarebbe stata ancora raggiungibile con un paio di punti in più.
Oggi abbiamo fatto quanto potevamo fare.
Il Napoli ti uccide con il possesso palla...
Paradossalmente insiste troppo con i passaggi e la ricerca dell'imbucata, rifuggendo quasi totalmente la giocata individuale, mentre invece bisognerebbe avere il giusto mix.
L'occasione pulita, comunque, l'hanno creata, e lì c'è stata una parata impressionante di Donnarumma.
Una parata che vale due punti(per il Napoli).
Niente di molto nuovo per noi, a parte il fatto che Kalinic, nel primo tempo, non mi sia dispiaciuto.
Benissimo Zapata in fase difensiva, ma poi i nostri centrali difensivi non avevano la tecnica per aiutare a costruire.
Male Kessie, che corre, si sbatte ma non è mai lucido e sbaglia tremila palloni: francamente mi sta proprio stufando.
Il turco sbaglia poco, ma rischia anche poco.
Suso rischia un po' di più, ma sbaglia praticamente tutto.
Bonaventura insufficiente ma non inguardabile come in altre circostanze.



Avatar utente
pgm
Senior
Senior
Messaggi: 2003
Iscritto il: 05/02/2007, 20:49

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da pgm » 16/04/2018, 9:10

Oggi, più che mai, il giudizio sulla rivoluzione partita esattamente 12 mesi fa, passa per la finale di Coppa Italia. Peccato che ce la giochiamo contro chi domina in Italia da 7 anni. Però, da ultras del nuovo corso, giunti al 16 di Aprile posso affermare che mi aspettavo molto di più.
Dietro siamo solidi ma anche l'anno scorso non eravamo male (con Paletta al posto di Bonucci). In fase di costruzione è stato perfetto Anto nel descrivere al disfunzionalità del turco (che ha grandi numeri ma incide poco) e dello spagnolo che sembra una cadavere.
I cambi di modulo già son stati deleteri questa stagione ma insistere con questo 4-3-3 dove la punta è sempre raddoppiata, le mezzali non si inseriscono mai perché partono troppo da lontano (per stare vicino a Biglia, che gioca attaccato alla nostra area di rigore) e i due esterni sono troppo larghi, non so quanto senso abbia. Gattuso è terrorizzato dal prendere un gol, vuole costruire prima una fase difensiva coi controfiocchi (anche RR in cfrescita da questo punto di vista) e poi pensa ad offendere...però non basta. Ok nel girone di ritorno non siamo andati sotto contro le prime 5 e senza la gestione demenziale di mr.sorriso ce la saremo giocata fino all'ultima giornata ma la nuova stagione passerà anche dall'idea di fare un calcio più offensivo.



anto
Pro
Pro
Messaggi: 5324
Iscritto il: 02/07/2007, 8:19

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da anto » 16/04/2018, 11:13

pgm ha scritto:
16/04/2018, 9:10
Oggi, più che mai, il giudizio sulla rivoluzione partita esattamente 12 mesi fa, passa per la finale di Coppa Italia. Peccato che ce la giochiamo contro chi domina in Italia da 7 anni. Però, da ultras del nuovo corso, giunti al 16 di Aprile posso affermare che mi aspettavo molto di più.
Dietro siamo solidi ma anche l'anno scorso non eravamo male (con Paletta al posto di Bonucci). In fase di costruzione è stato perfetto Anto nel descrivere al disfunzionalità del turco (che ha grandi numeri ma incide poco) e dello spagnolo che sembra una cadavere.
I cambi di modulo già son stati deleteri questa stagione ma insistere con questo 4-3-3 dove la punta è sempre raddoppiata, le mezzali non si inseriscono mai perché partono troppo da lontano (per stare vicino a Biglia, che gioca attaccato alla nostra area di rigore) e i due esterni sono troppo larghi, non so quanto senso abbia. Gattuso è terrorizzato dal prendere un gol, vuole costruire prima una fase difensiva coi controfiocchi (anche RR in cfrescita da questo punto di vista) e poi pensa ad offendere...però non basta. Ok nel girone di ritorno non siamo andati sotto contro le prime 5 e senza la gestione demenziale di mr.sorriso ce la saremo giocata fino all'ultima giornata ma la nuova stagione passerà anche dall'idea di fare un calcio più offensivo.
L'errore più grave, che sinceramente avrei fatto anch'io, è stato confermare Montella, che ci ha fatto buttare via quattro mesi.
Adesso, secondo me, si rischia un errore ancora più grave: non capire che va tutto ripensato, con coraggio e mosse che potrebbero risultare spericolate, quando in realtà, secondo me, sono solo obbligate.
Ho scritto cose simili qualche settimana fa, ma nel frattempo, riflettendoci, ho cambiato idea su un dettaglio: potendo, farei cassa anche con Bonucci.
L'obiettivo imprescindibile è arrivare a giocare un calcio moderno e la coppia Bonucci-Romagnoli offre livelli di rendimento elevati a determinate condizioni, ma va in difficoltà se si deve alzare e coprire una vasta zona di campo alzando il baricentro della squadra, cosa che dovrebbe fare spesso e volentieri una squadra che voglia proporre calcio.
Per un discorso di età, quindi, va rinnovato Romagnoli e si deve provare a fare cassa con Bonucci.
Poi deve essere bravo MIrabelli, perchè i margini di errore sono minimi, a trovare i potenziali Skriniar o il Koulibaly della situazione(due mezzi scarponi, ma veloci ed atletici) da affiancare a Romagnoli.
Anche per il resto, come ho già scritto, andrebbe ripensato tutto, ed ovviamente Gattuso ha parlato invece di mantenere intatta la squadra e di completamento della rosa.
Forse è ingiusto bocciare già a questo punto Gattuso, ma la sensazione è che non sarà mai più di quello che ha mostrato quest'anno: un ottimo motivatore con la fobia di scoprirsi.
La realtà, secondo me, è quella che ha spiattellato brutalmente Bonucci: si può anche cambiare poco, ma si dovrebbe spendere tantissimo, con l'arrivo di 3-4 giocatori di prima fascia e la retrocessione ad alternativa di chi adesso è titolare fisso.
Quindi bisognerà vedere quali saranno le reali possibilità, messaggi da quinta elementare del proprietario a parte e quali i reali programmi di Mirabelli.
Devono arrivare tre o quattro giocatori in grado di praticare calcio moderno, più qualche riserva.
Il turco, se non ceduto, deve retrocedere a mezz'ala(io addirittura lo proverei davanti alla difesa).
Suso dovrebbe essere ceduto a chi porta i soldi della sua clausola(non un euro in meno).
Devono arrivare un centravanti da 20-25 gol, un esterno offensivo(due se sposti il turco come dovresti fare), e uno se non due centrocampisti con le contropalle.
Se penso che Zielinski, pagato se non ricordo male circa 17 milioni di euro, fa panchina al Napoli, mentre Kessie, pagato 28 milioni di euro, è titolare senza alternative al Milan, mi viene l'orticaria.
E' tutto ancora da definire, per carità, ma i segnali arrivati finora non mi sembrano per niente buoni.



Avatar utente
jayone
Award Post dell'anno
Award Post dell'anno
Messaggi: 1473
Iscritto il: 22/11/2006, 19:39
NFL Team: Miami Dolphins

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da jayone » 16/04/2018, 11:40

ghista ha scritto:
15/04/2018, 17:14
steve ha scritto:
15/04/2018, 17:12
Il Milan che regala lo scudetto alla Juve curioso...
Il Milan ha rotto il cazzo,sportivamente parlando, anche a Torino. Semplicemente la Juve è più brava del Napoli a vincere partite difficili.
La Juve ha una rosa che il Napoli si sogna la notte. E' difficile ammetterlo? Hanno la coperta corta...

Comunque aldilà di questo sono preoccupato per il nostro futuro. Sia a livello finanziario che sul campo. Gattuso doveva essere un traghettatore e finita lì, adesso se ce lo portiamo dietro anche il prossimo anno siamo destinati alla mediocrità.

Una volta si chiamava catenaccio adesso tutti dietro la linea del pallone... ma i risultati non cambiano.

Per quel che mi riguarda via Suso a fine stagione, troppo accentratore e soprattutto non ha la velocità per giocare in quel ruolo. Inutile dirvi che i Cuadrado e Douglas Costa di sto mondo sono di un altro pianeta.

Il centrocampo poi sarebbe da rifare completamente. Biglia ha i suoi anni anche lui, Montolivo speravo già di non vederlo toccare il campo quest'anno, Kessie un bel pacco regalo (forse era il caso di guardarsi la coppa d'Africa che ha giocato lo scorso anno), Bonaventura l'han capito anche i sassi che non può fare il titolare in una squadra che punta alla zona champions.



Avatar utente
pgm
Senior
Senior
Messaggi: 2003
Iscritto il: 05/02/2007, 20:49

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da pgm » 16/04/2018, 11:55

@anto:
Questa squadra, in un mondo senza la dieta vegana, il piazzamento in CL se lo giocava con Roma, Inter e Lazio.
Il fatto che ieri, una volta uscito Jack, Gattuso abbia detto a Chalanoglu che poteva giocare 'unleashed' la dice lunga su come 'sti 3 (il turco, jack e suso) non possano giocare assieme. Attenzione però a sacrificare i due veterani perché bene o male sono due che la buttano dentro o la fanno buttare dentro...perché a dirla tutta siamo arrivati al paradosso di dire che forse era meglio tenersi Bacca piuttosto che buttare via 25 milioni per Kalinic. Su una cosa sono d'accordo: Mirabelli ha margini ridottissimi di errore, deve essere bravo ma se l'è cercata: aveva 250 milioni in tasca e ci troviamo con un attacco che segna col contagocce.



Avatar utente
steve
Pro
Pro
Messaggi: 6917
Iscritto il: 13/12/2004, 19:09

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da steve » 16/04/2018, 13:43

pgm ha scritto:
16/04/2018, 11:55
@anto:
Questa squadra, in un mondo senza la dieta vegana, il piazzamento in CL se lo giocava con Roma, Inter e Lazio.
Il fatto che ieri, una volta uscito Jack, Gattuso abbia detto a Chalanoglu che poteva giocare 'unleashed' la dice lunga su come 'sti 3 (il turco, jack e suso) non possano giocare assieme. Attenzione però a sacrificare i due veterani perché bene o male sono due che la buttano dentro o la fanno buttare dentro...perché a dirla tutta siamo arrivati al paradosso di dire che forse era meglio tenersi Bacca piuttosto che buttare via 25 milioni per Kalinic. Su una cosa sono d'accordo: Mirabelli ha margini ridottissimi di errore, deve essere bravo ma se l'è cercata: aveva 250 milioni in tasca e ci troviamo con un attacco che segna col contagocce.
Va beh ma Bacca torna. Dovrebbe essere solo in prestito...


NckRm ha scritto:Leviathan ha portato il pianto preventivo ad un'arte giapponese
Immagine

Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 9784
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da doc G » 16/04/2018, 15:40

pgm ha scritto:
16/04/2018, 11:55
@anto:
Questa squadra, in un mondo senza la dieta vegana, il piazzamento in CL se lo giocava con Roma, Inter e Lazio.
Il fatto che ieri, una volta uscito Jack, Gattuso abbia detto a Chalanoglu che poteva giocare 'unleashed' la dice lunga su come 'sti 3 (il turco, jack e suso) non possano giocare assieme. Attenzione però a sacrificare i due veterani perché bene o male sono due che la buttano dentro o la fanno buttare dentro...perché a dirla tutta siamo arrivati al paradosso di dire che forse era meglio tenersi Bacca piuttosto che buttare via 25 milioni per Kalinic. Su una cosa sono d'accordo: Mirabelli ha margini ridottissimi di errore, deve essere bravo ma se l'è cercata: aveva 250 milioni in tasca e ci troviamo con un attacco che segna col contagocce.
Senza la nuova preparazione in inverno, che ci è costata le partite con Benevento e Verona e con l'atteggiamento attuale, con cui qualche punticino fra Juve, Napoli, Roma, Lazio, Inter, Sampdoria, Atalanta l'avremmo fatto anche all'andata, saremmo in piena lotta per la champions, cosa che per il primo anno di ricostruzione può andar bene.
A ben guardare, ci sono stati casi di vittorie subito dopo un rinnovamento, vedi la Juve di Conte ed il Milan di Allegri, come pure squadre subito competitive, come la Roma di Garcia ed, in parte, il Napoli di Benitez (con Sarri non ci fu rivoluzione, ma aggustamenti). Però in tutti questi casi c'era una situazione fluida, con poche squadre che avessero certezze, ora invece ci sono Juve e Napoli che sono solidissime, la Roma e la Lazio che hanno cambiato poco, non è una situazione in cui puoi sperare di rivoluzionare e vincere subito, a meno di non rivoluzionare prendendo Gullit, Van Basten, Ancelotti e Donadoni.
I problemi offensivi ci sono, e se la squadra è questa certo che conveniva risparmiare i soldi spesi per Kalinic, ma nemmeno tenendo Bacca, provando Andrè Silva e Cutrone.
Però avevamo trovato delle buone soluzioni anche offensive. Il problema è che come cala la condizione dietro riusciamo a registrarci, basta arretrare di qualche metro ed il gioco è fatto, ma davanti dipendiamo tantissimo dalla spinta continua dei due terzini, dal fatto che i fantasisti superino almeno il primo uomo in dribbling e le mezzali si inseriscano continuamente, con tempismo e rapidità (e magari con pericolosità, dimostrata però dal solo Bonaventura), un gioco dispendioso, che richiede condizione e brillantezza, che ora non ci sono.
In tre passaggi eravamo nell'area avversaria contro le difese più organizzate, adesso contro la Juve non abbiamo praticamente mai ribaltato l'azione, contro il Napoli ci siamo riusciti all'inizio e nel finale, ma per quasi tutto il secondo tempo non ci siamo mai riusciti, e questo provoca anche maggiori sofferenze alla difesa, che non può mai prendere fiato.
Fra l'altro Calhanoglu e Suso che col cross a rientrare premiavano gli inserimenti di Bonaventura ed il movimento di Cutrone è stato lo schema più pericoloso a mostra disposizione per varie settimane, si può anche pensare di gettar via tutto per cambiare totalmente la corsia di sinistra, ma io francamente prima riempirei i buchi che ci sono.



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15670
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da BruceSmith » 16/04/2018, 15:56

steve ha scritto:
16/04/2018, 13:43
Va beh ma Bacca torna. Dovrebbe essere solo in prestito...


torna
sta' casa sto' topic aspetta a te
torna che smanie 'e te vede'
torna
torna
torna
ca si' ce tuorne tu
nun ce lassamme cchiu'
(Quasi Cit).

:gogogo:



BruceSmith
Premio Simpa della Cumpa
Premio Simpa della Cumpa
Messaggi: 15670
Iscritto il: 06/05/2004, 15:03
Località: Milano
Contatta:

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da BruceSmith » 16/04/2018, 15:59



:enchante:

(la tecnica si può imparare, l'istinto no)



Avatar utente
esba
Senior
Senior
Messaggi: 2530
Iscritto il: 26/01/2012, 14:49
Squadra di calcio: ACMilan

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da esba » 16/04/2018, 16:02

doc G ha scritto:
16/04/2018, 15:40
pgm ha scritto:
16/04/2018, 11:55
@anto:
Questa squadra, in un mondo senza la dieta vegana, il piazzamento in CL se lo giocava con Roma, Inter e Lazio.
Il fatto che ieri, una volta uscito Jack, Gattuso abbia detto a Chalanoglu che poteva giocare 'unleashed' la dice lunga su come 'sti 3 (il turco, jack e suso) non possano giocare assieme. Attenzione però a sacrificare i due veterani perché bene o male sono due che la buttano dentro o la fanno buttare dentro...perché a dirla tutta siamo arrivati al paradosso di dire che forse era meglio tenersi Bacca piuttosto che buttare via 25 milioni per Kalinic. Su una cosa sono d'accordo: Mirabelli ha margini ridottissimi di errore, deve essere bravo ma se l'è cercata: aveva 250 milioni in tasca e ci troviamo con un attacco che segna col contagocce.
Senza la nuova preparazione in inverno, che ci è costata le partite con Benevento e Verona e con l'atteggiamento attuale, con cui qualche punticino fra Juve, Napoli, Roma, Lazio, Inter, Sampdoria, Atalanta l'avremmo fatto anche all'andata, saremmo in piena lotta per la champions, cosa che per il primo anno di ricostruzione può andar bene.
A ben guardare, ci sono stati casi di vittorie subito dopo un rinnovamento, vedi la Juve di Conte ed il Milan di Allegri, come pure squadre subito competitive, come la Roma di Garcia ed, in parte, il Napoli di Benitez (con Sarri non ci fu rivoluzione, ma aggustamenti). Però in tutti questi casi c'era una situazione fluida, con poche squadre che avessero certezze, ora invece ci sono Juve e Napoli che sono solidissime, la Roma e la Lazio che hanno cambiato poco, non è una situazione in cui puoi sperare di rivoluzionare e vincere subito, a meno di non rivoluzionare prendendo Gullit, Van Basten, Ancelotti e Donadoni.
I problemi offensivi ci sono, e se la squadra è questa certo che conveniva risparmiare i soldi spesi per Kalinic, ma nemmeno tenendo Bacca, provando Andrè Silva e Cutrone.
Però avevamo trovato delle buone soluzioni anche offensive. Il problema è che come cala la condizione dietro riusciamo a registrarci, basta arretrare di qualche metro ed il gioco è fatto, ma davanti dipendiamo tantissimo dalla spinta continua dei due terzini, dal fatto che i fantasisti superino almeno il primo uomo in dribbling e le mezzali si inseriscano continuamente, con tempismo e rapidità (e magari con pericolosità, dimostrata però dal solo Bonaventura), un gioco dispendioso, che richiede condizione e brillantezza, che ora non ci sono.
In tre passaggi eravamo nell'area avversaria contro le difese più organizzate, adesso contro la Juve non abbiamo praticamente mai ribaltato l'azione, contro il Napoli ci siamo riusciti all'inizio e nel finale, ma per quasi tutto il secondo tempo non ci siamo mai riusciti, e questo provoca anche maggiori sofferenze alla difesa, che non può mai prendere fiato.
Fra l'altro Calhanoglu e Suso che col cross a rientrare premiavano gli inserimenti di Bonaventura ed il movimento di Cutrone è stato lo schema più pericoloso a mostra disposizione per varie settimane, si può anche pensare di gettar via tutto per cambiare totalmente la corsia di sinistra, ma io francamente prima riempirei i buchi che ci sono.
Straquoto il tutto.
No ma davvero, si vuole resettare quel poco di buono che c'e' e ripartire per l'ennesima volta da zero?
Facciamo una preparazione atletica come i cristiani, nel periodo giusto e con i modi giusti, e poi ne riparliamo.
Urgono acquisti certo, lo sappiamo tutti, ma non 15 come ne servivano l'anno scorso.
Io non sono cosi negativo rispetto ad un nostro prossimo futuro, e sono davvero curioso di vedere come si muovera' il calabrotto senza grandi assegni disponibili.


Io ci sono ancora, Moggi no. Cit. ZZ

Avatar utente
pgm
Senior
Senior
Messaggi: 2003
Iscritto il: 05/02/2007, 20:49

Re: Milan l'è un gran Milan - Passiamo alle cose formali

Messaggio da pgm » 16/04/2018, 16:11

@Doc: La cosa che più mi preoccupa è che, come dici tu, questo è un modo dispendiosissimo di giocare.
Io non posso pensare che si riparta ad Agosto con questo 4-3-3 con un Belotti (nome a caso) al posto di Kalinic e via andare. Anche perchè visti i paletti che probabilmente ci imporrà l'UEFA se vuoi il centravanti da 20-25 gol dovrai sacrificare qualche big. Bonaventura deve essere l'alternativa a Chanaloglu e viceversa ed abbiamo assolutamente bisogno di una mezzala box to box di livello (ma anche lì devi avere soldi per portartela a casa). Leggo invece che Mirabelli ha perso la testa per Depay :dash2: ... quindi temo che il 4-3-3 sarà ancora la base di partenza (che poi perchè Depay che c'è il catalano che non vede l'ora di tornare a Milano e che costa la metà)



Bloccato