Libri

I Topic che hanno fatto la storia di questo Forum !
margheritoni10
Rookie
Rookie
Messaggi: 910
Iscritto il: 22/09/2004, 18:58
Località: Gran Ducato di Sarzana

Re: Libri

Messaggio da margheritoni10 » 05/12/2008, 14:15

Mahor ha scritto: Temo dovrò lasciar perdere.
Però boh, la curiosità è tanta... più che altro perché spero di leggere qualche retroscena calcistico... la donna scambiata coi cornetti può anche far sorridere, ma sinceramente se devo leggere un libro tutto così evito volentieri... :lol2:
  Ma ci sono sicuramente... il libro parte con la descrizione del goal all'Inter, parla del rapporto con fascetti... poi sicuramente andrà a parlare di Capello, degli anni romani, di Madrid, etc... il calcio è sicuramente la base.

Sul discordo contesto... i suoi ragionamenti, le sue storie, etc... vanno però contestualizzate nel personaggio perchè altrimenti salta tutto e finiamo fuori strada. Dal contesto sociale in cui è cresciuto lui (a dieci 10 si faceva pagare per fare 1000 palleggi o per rompere "su punizione" le vetrate della scuola....), da un ragazzino per cui la scuola era solo un posto dove passare qualche mattina (non so neppure se abbia raggiunto la licenza media), che a 16 anni si trova improvvisamente e schifosamente ricco e famoso perchè sa calciare il pallone come pochi altri al mondo non è che si possa pretendere l'ironia superiore di Stefano Benni.
Ma è lo stesso concetto che si può applicare ad Iverson, a Maradona, ad Adriano... Non si può valutare questa gente con i nostri (miei, tuoi, etc...) parametri, scale di valori, etc... perchè vengono da un percorso formativo, culturale e sociale completamente diverso. O ci limitiamo al facile esercizio dell'etichetta moralista (è una subspecie umana e come tale va trattato) oppure, quando ci approciamo a loro, proviamo a valutarli cercando di entrare nella loro ottica. Che non vuol dire giustificare tutto quel che fanno... semplicemente si prova a capire.
Ultima modifica di margheritoni10 il 05/12/2008, 14:18, modificato 1 volta in totale.


Immagine
E' lo stesso medesimo principio, mismo, siam sempre lì qualità o quantità??

Avatar utente
ze_ginius
Rookie
Rookie
Messaggi: 894
Iscritto il: 04/05/2005, 16:45
MLB Team: Boston Red Sox
NFL Team: New England Patriots
NBA Team: Boston Celtics
NHL Team: Boston Bruins
Località: Half awake in a fake empire

Re: Libri

Messaggio da ze_ginius » 05/12/2008, 14:22

Finito “Il falò delle vanità” di Tom Wolfe: la storia di un giovane finanziere di Wall Street che vede la propria vita sconvolta da un incidente e passa da essere un “Padrone dell’universo” a imputato in un processo per omicidio colposo.

Il romanzo è dell’87 e descrive molto bene lo spirito del tempo e l’inizio di alcune pericolose derive, esplose agli occhi di tutto il mondo con l’ultima crisi dei mercati.
Non mi ha convinto molto il finale, per me troppo affrettato, ma la lettura è stata davvero piacevole e l’autore è indubbiamente in grado di cogliere sfumature molto interessanti  e offrire spunti significativi.


Time to nut up or shut up...

Mahor
Senior
Senior
Messaggi: 1802
Iscritto il: 24/05/2007, 21:52
Località: Venereagonis (Varese)
Contatta:

Re: Libri

Messaggio da Mahor » 05/12/2008, 17:07

margheritoni10 ha scritto:   Ma ci sono sicuramente... il libro parte con la descrizione del goal all'Inter, parla del rapporto con fascetti... poi sicuramente andrà a parlare di Capello, degli anni romani, di Madrid, etc... il calcio è sicuramente la base.

Sul discordo contesto... i suoi ragionamenti, le sue storie, etc... vanno però contestualizzate nel personaggio perchè altrimenti salta tutto e finiamo fuori strada. Dal contesto sociale in cui è cresciuto lui (a dieci 10 si faceva pagare per fare 1000 palleggi o per rompere "su punizione" le vetrate della scuola....), da un ragazzino per cui la scuola era solo un posto dove passare qualche mattina (non so neppure se abbia raggiunto la licenza media), che a 16 anni si trova improvvisamente e schifosamente ricco e famoso perchè sa calciare il pallone come pochi altri al mondo non è che si possa pretendere l'ironia superiore di Stefano Benni.
Ma è lo stesso concetto che si può applicare ad Iverson, a Maradona, ad Adriano... Non si può valutare questa gente con i nostri (miei, tuoi, etc...) parametri, scale di valori, etc... perchè vengono da un percorso formativo, culturale e sociale completamente diverso. O ci limitiamo al facile esercizio dell'etichetta moralista (è una subspecie umana e come tale va trattato) oppure, quando ci approciamo a loro, proviamo a valutarli cercando di entrare nella loro ottica. Che non vuol dire giustificare tutto quel che fanno... semplicemente si prova a capire.
Il mio discorso non andava tanto in là, marghe.
Semplicemente ragiono in base al tempo, e se dovessi leggere un libro di "gossip" su Cassano lo reputerei tempo perso... ma così come se fosse su Coco, Belen o Berlusconi.

Insomma, sono d'accordo con te quando parli di contestualizzare i suoi riferimenti alla vita privata, ci mancherebbe.
Ma se devo leggere la biografia di un calciatore VOGLIO sia ricca di riferimenti alla sua vita sportiva, oltre che ad infanzia, mignotte e quant'altro... altrimenti, appunto, evito di leggerlo, perché lo riterrei un perdere tempo.

Però se mi dici che ci sono parti calcisticamente interessanti vedrò di procurarmelo. :thumbup:



Avatar utente
Spree
Pro
Pro
Messaggi: 3050
Iscritto il: 20/01/2005, 18:32
Località: Padova

Re: Libri

Messaggio da Spree » 06/12/2008, 3:05

margheritoni10 ha scritto: è una subspecie umana e come tale va trattato
Ah, quindi non si può?


La scienza può solo aggiungere; davvero non vedo come e che cosa possa togliere.

Avatar utente
The goat
Moderator
Moderator
Messaggi: 6103
Iscritto il: 03/11/2002, 21:58

Re: Libri

Messaggio da The goat » 09/12/2008, 10:32

margheritoni10 ha scritto: Immagine

Ce l'ho.
anche io.


:figo:


Prendete Maradona.
Potenziatelo fisicamente, rendetelo un atleta.
Dategli il destro.
E otterrete... Pelè.


https://luigisorrenti.blogspot.it

Avatar utente
The goat
Moderator
Moderator
Messaggi: 6103
Iscritto il: 03/11/2002, 21:58

Re: Libri

Messaggio da The goat » 09/12/2008, 10:33

comunque come ha detto da fazio, la licenza media l'ha presa alle scuole serali, ma solo perchè frattanto era diventato famoso e gliel'hanno regalata.  :D
Ultima modifica di The goat il 09/12/2008, 10:35, modificato 1 volta in totale.


Prendete Maradona.
Potenziatelo fisicamente, rendetelo un atleta.
Dategli il destro.
E otterrete... Pelè.


https://luigisorrenti.blogspot.it

Dino N
Senior
Senior
Messaggi: 1901
Iscritto il: 09/07/2004, 15:54
Località: fiesco - il paesello

Re: Libri

Messaggio da Dino N » 09/12/2008, 11:02

Spree ha scritto: Ah, quindi non si può?
stavo per fare la stessa domanda...  :D

Come dicevo a Goat, sarei anche curioso di leggerla, piu per uno sfizio feticista che altro.

Il problema è che ultimamente ho talmente poco tempo da dedicare alla lettura che preferisco sfruttarlo in maniera diversa, sebbene leggere il libro di uno che inizia dicendo "innanzitutto voglio mettere in chiaro una cosa: io non ho mai lavorato" ha un suo bel perchè.


"Perchè tutte le parole scritte dagli uomini, sono forsennato amore non corrisposto, sono un diario frettoloso ed incerto che riempiamo di corsa perchè tempo ce n'è poco. Un diario che teniamo per Dio. Per non recarci a mani vuote all'appuntamento."

margheritoni10
Rookie
Rookie
Messaggi: 910
Iscritto il: 22/09/2004, 18:58
Località: Gran Ducato di Sarzana

Re: Libri

Messaggio da margheritoni10 » 10/12/2008, 16:11

Dino N ha scritto: stavo per fare la stessa domanda...  :D

Come dicevo a Goat, sarei anche curioso di leggerla, piu per uno sfizio feticista che altro.

Il problema è che ultimamente ho talmente poco tempo da dedicare alla lettura che preferisco sfruttarlo in maniera diversa, sebbene leggere il libro di uno che inizia dicendo "innanzitutto voglio mettere in chiaro una cosa: io non ho mai lavorato" ha un suo bel perchè.
  A oggi mi sono fatto diciassette anni da disgraziato e nove da miliardario. Me ne mancano ancora otto, prima di pareggiare. Questi sono colpi che o ce l'hai o non ce l'hai. Non li vendono certo allesselunga sotto natale.


Immagine
E' lo stesso medesimo principio, mismo, siam sempre lì qualità o quantità??

acnumber7

Re: Libri

Messaggio da acnumber7 » 10/12/2008, 16:58

A Termini sti infami hanno piazzato il libro di Cassano vicino alle casse, manco posso stare a scroccare 15 minuti di lettura al giorno altrimenti da quel dì che avrei iniziato a farmi una cultura...



Avatar utente
The goat
Moderator
Moderator
Messaggi: 6103
Iscritto il: 03/11/2002, 21:58

Re: Libri

Messaggio da The goat » 11/12/2008, 11:09

acnumber7 ha scritto: A Termini sti infami hanno piazzato il libro di Cassano vicino alle casse...
quello per evitare che qualcuno sfregiasse la copertina.  :gazza:


Prendete Maradona.
Potenziatelo fisicamente, rendetelo un atleta.
Dategli il destro.
E otterrete... Pelè.


https://luigisorrenti.blogspot.it

la capressa

Re: Libri

Messaggio da la capressa » 16/12/2008, 1:05

The goat ha scritto: quello per evitare che qualcuno sfregiasse la copertina.  :gazza:
da Feltrinelli il suo bel faccione ex acneico è sotto la voce "Feltrinelli consiglia", pensa un po'...



sentenza

Re: Libri

Messaggio da sentenza » 16/12/2008, 21:16

IL RITORNO DI MARCO TRAVAGLIO!Per chi suona la banana racconta con graffiante puntiglio e feroce amore per la verità i dodici mesi finali dell’Unione Brancaleone e i primi sei del Berlusconi III. Con cadenza pressoché quotidiana, Travaglio registra fatti e dichiarazioni del teatrino politico-mediatico, richiama i suoi protagonisti alle loro dichiarazioni (dove troppo spesso latitano coerenza e logica), denuncia storture e stupidaggini. È la pratica di un giornalismo che ha come linee guida la libertà e l’indipendenza – e infatti gli strali colpiscono imparzialmente a destra e a sinistra. Si tratta in primo luogo di informare, dando spazio anche alle notizie che un’informazione addomesticata cerca di far sparire, riportando alla memoria il passato e creando nessi illuminanti tra fatti e frasi in apparenza distanti. Un giornalismo di questo genere assume così un compito di controllo e verifica nei confronti dei Palazzi, un ruolo fondamentale per il buon funzionamento di ogni democrazia. Per chi suona la banana, come gli altri libri di Marco Travaglio, finisce dunque per portare alla luce alcune delle dinamiche profonde – e a volte desolanti – della recente storia patria. Solo da qui, tuttavia, solo acquisendo consapevolezza di difetti e storture, è possibile iniziare a cambiare, immaginare un paese e una politica diversi. Chi preferisce il pessimismo all’utopia può invece provare a ipotizzare, partendo da queste pagine, la prossima tappa del degrado. Ma intanto questo paese e questa politica, così come li racconta Travaglio, sono spesso (purtroppo!) più divertenti delle gag di molti cabarettisti



sentenza

Re: Libri

Messaggio da sentenza » 02/01/2009, 20:06

Sarà per chiudere definitivamente, ma definitivamente proprio.. visto che molti hanno ancora la passione Harry Potter dentro di loro. ma poi basta. ce ne saranno di novità.



sentenza

Re: Libri

Messaggio da sentenza » 04/01/2009, 19:40

La jolanda furiosa di Luciana Littizzetto
"Il punto G (ve lo spiego un po' col linguaggio della navigazione) si situa a circa sette, otto centimetri sulla rotta della jolanda. A l'intérieur. Questo rassicura anche chi ha un walter mignon, piccolo come il tappo del moscato".
Nessuno come Luciana Littizzetto riesce a farci ridere prendendo in giro i nostri costumi. E quello che c'è sotto.
Insomma, per capirsi, quelle cose lì che ognuno chiama un po' come vuole, ma quando lei le chiama il walter e la jolanda la risata è irresistibile, imperiosa, incontinente.
Nessuno come la mitica Littizzetto riesce a rendere sublimi anche gli argomenti più triviali, e a trascinare a terra, a portata di mano e di sbeffeggio, quelli più alti. O forse semplicemente sopravvalutati.
Finiscono così sotto una gragnola di geniali guizzi comici la pubblicità, fatta di scoiattoli che spengono gli incendi con una puzzetta o di campioni del calcio (tanto per non fare nomi, Beckham) con un walter che riempie l'intero cartellone: "avete presente una baguette, un arrosto per dodici persone, un bob a due, l'uovo di Pasqua del bar, quello della lotteria pasquale?".
Le banche, con i loro comodissimi codici IBAN: "è il numero più lungo del mondo. Un numero lungo come le balle dei cani da caccia. Sicuramente più di parecchi piselli. Che spesso somigliano invece al CIN".
Gli uomini, che girano per casa coi bragoni da ginnastica ascellari o peggio ancora nudi, "con una pancetta a meloncino rosa dove l'ombelico pare il buco che si fa per metterci dentro il porto".
E qualche altro sano e divertentissimo sobbalzo di coscienza, giusto "per non vivere nella beata ignoranza come le oche da pâté".

Luciana Littizzetto, ex professoressa di Lettere e Educazione musicale, è una delle più apprezzate protagoniste della comicità italiana. 
Ultima modifica di sentenza il 04/01/2009, 19:42, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
davidvanterpool
Senior
Senior
Messaggi: 2448
Iscritto il: 03/09/2005, 14:00
Località: Siena

Re: Libri

Messaggio da davidvanterpool » 04/01/2009, 23:16

Per favore, puoi evitare di copiare recensioni trovate su internet? Qui i commenti sui libri sono personali e si commenta solo quello che si è effettivamente letto. Se vogliamo trovare recensioni, c'è google.


C'è bisogno che si giochi con un po' di dignità! Con un po' di anima cazzo! Nessuno fa un salto, un fallo con la palla lì! Facciamo a cazzotti almeno!! Ma che cazzo avete dentro?

Immagine

Bloccato