Roma: di sindaci, equini e sospetti

E' il luogo in cui potete parlare di tutto quello che volete, in particolare di tutti gli argomenti non strettamente attinenti allo sport americano...
frog
Pro
Pro
Messaggi: 5929
Iscritto il: 08/09/2002, 20:28
NBA Team: l.a. Lakers
Località: Trento

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda frog » 14/08/2017, 13:26

Paperone ha scritto:
13/08/2017, 19:40
frog ha scritto:
13/08/2017, 10:09
Vi sfugge il punto per il quale viene indetto il referendum. Ora come ora chi governa può bypassare le gare in base a quanto prescrive la legge, se passasse il referendum sarebbe obbligato a farlo.
Dai non è cosi difficile da capire, poi fateci pure tutta la dietologia di questo mondo se volete.
Lo sai vero che è un referendum consultivo, e che quindi nessuno è vincolato fare nulla? :biggrin:
È vero non è obbligatorio, diciamo che metterebbe pressione



Avatar utente
rowiz
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 9254
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda rowiz » 14/08/2017, 13:32

frog ha scritto:
14/08/2017, 13:26
Paperone ha scritto:
13/08/2017, 19:40


Lo sai vero che è un referendum consultivo, e che quindi nessuno è vincolato fare nulla? :biggrin:
È vero non è obbligatorio, diciamo che metterebbe pressione
Basterebbe che i dirigenti prendessero la metro ogni tanto, altro che mettere pressione


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

dreamtim
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda dreamtim » 14/08/2017, 14:53

Siamo in città che dirotta i bus se in ritardo e con la gente che aggredisce gli autisti per esasperazione.
Siamo tecnicamente falliti.

La pressione serviva cinque anni fa, servono soluzioni. Tutto qui, davvero nessuna dietrologia.



Dietto
Pro
Pro
Messaggi: 6281
Iscritto il: 10/10/2011, 14:17
NFL Team: Minnesota Vikings
NBA Team: New York Knickerbockers

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda Dietto » 15/08/2017, 17:05

Servirebbe un sindaco con una maggioranza decente e un programma con un minimo di senso logico, che non pensi più a fare selfie davanti alle pinete che a stare in consiglio.
Tra parentesi, la delibera sulle associazioni che aiutano a pulire il verde di Roma è una delle cose più stupide che siano mai state concepite



Avatar utente
rowiz
Tecnico del forum
Tecnico del forum
Messaggi: 9254
Iscritto il: 12/02/2006, 14:12
NFL Team: Pittsburgh Steelers
Località: Megaron

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda rowiz » 15/08/2017, 22:03

ma n'è questione di selfie, dai. sulla maggioranza son daccordo con te, ma è quello che diceva drimme prima alludendo a rutelli e al suo plebiscito.
Ma tanto qua non è più aria di plebisciti, a Roma come su scala nazionale, per cui serve una cazzo di coscienza da parte di chi è scelto per prendere decisioni, in modo da trovare un compromesso che possa mettere daccordo quanta più gente possibile; e che poi nessuno sia talmente tanto merda da prendere e far saltare il banco o anche solo minacciare di farlo. ma la coscienza politica in italia è merce rara, rarissima, tanto negli elettori quanto negli eletti, quindi...


darioambro ha scritto:ahahah ro, tu sei davvero l'altra palla che vorrei avere :notworthy: :notworthy: :notworthy:
darioambro ha scritto:rowiz direbbe che sono un coglione :biggrin:
30.11.2016

Jakala
Pro
Pro
Messaggi: 4498
Iscritto il: 08/10/2004, 16:18
NBA Team: Phoenix Suns
Località: Udine
Contatta:

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda Jakala » 16/08/2017, 19:59

dreamtim ha scritto:
13/08/2017, 18:39
Jakala ha scritto:
12/08/2017, 20:43

Boom.

Il problema di queste discussioni è che tu guardi il tutto con occhio comunista e frog con un occhio ultra liberista.
Se il fatto di voler una azienda fondamentale come quella del trasporto pubblico che resti locale, allora mi sta bene che la mia visione sia comunista.
A Parigi è Francese e cosi via, non mi risulta che siano paesi della ex cortina sovietica.
Certe liberalizzazioni sono state una clamorosa cazzata. Hanno trasformato le poste in una banca, quando nei paesi normali ed evoluti (facciamo l'esempio del Canada) serve solo a fornire prodotti postali, garantendo il massimo del servizio e un bilancio che basta a fare un profitto ma che non punta solo ed esclusivamente a quello.
Da noi ha fatto fiorire il business dei trasporti privati come in nessun paese al mondo.
Seguendo sto ragionamento possiamo anche eliminare del tutto scuole e ospedali pubblici perchè comunisti. :biggrin:

Poi io non ho mai sentito di un comunista che tifi per piani o risanamenti aziendali da lacrime e sangue.
Non voglio un carrozzone statale, voglio un azienda che si regga in piedi da sola e sia romana.
Porta pazienza, non stiamo parlando di un servizio che comporta tecnologie spaziali, ma solo di gestire degli autobus che fanno una tratta definita e ogni tanto ripararli/fare manutenzione.
L'interesse pubblico è che gli orari siano rispettati, gli autobus in condizione decorosa.
Visto che l'attività è intensiva, la proprietà può essere americana, inglese o cinese, ma il 90% del personale sarà locale.
Ora perché questa attività deve essere necessariamente svolta da una ditta di proprietà Italiana, anzi meglio pubblica?
Hai paura che prendendo il 34 barrato invece di andare al Colosseo ti ritrovi sotto l'arco di trionfo?

La verità è che in Italia cediamo il controllo di aziende tecnologiche importanti per tenerci quelle con tanto personale =voti.
Quindi se rimane "romana" sarà sempre interesse dei manager installati controllare prima i voti e poi dare un servizio civile.



dreamtim
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda dreamtim » 17/08/2017, 18:31

Posso portare tutta la pazienza che volete, per me è una questione di pura miopia.
Come per tutti i servizi basici (scuola, sanità, trasporti di base) uno stato evoluto nel ventunesimo secolo deve garantire un minimo di servizio.
Altrimenti è uan barzelletta.
Se il concetto pare assurdo, qualcosa in questo paese ce lo siamo persi per strada.
Non sto dicendo che l'azienda di stato deve produrre panettoni, e allora capirei il clichè del "comunista"
Sono servizi di base.
Se ha vinto la visione Trump, mi arrendo.
Sarò anche provinciale, ma la battuta del 34 barrato è da anglossassone.
Voglio vedere se si fanno gestire la metro da un italiano. Ma pure da un tedesco, è uguale.

Un Parigino la sua rete di trasporti la vede come un fiore all'occhiello. Che vuole dire "attività intensiva"?
Le liberalizzazioni sono delle colossali pappate in Italia, sopratutto perchè fino a una decina di anni fa per quanto perfettibile, il sistema stava in piedi.
Voglio un azienda che stia in piedi da sola, italiana e romana, dato che siamo a Roma.
Lavoro in settore a forte ingresso indiano e cinese: non abbiamo nulla da invidiargli se non qualche dirigente.



Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 8403
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda doc G » 19/08/2017, 19:10

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/ ... 173388403/
Tranquilli, pagheremo noi.
PS Qualsiasi cosa abbiano fatto le gestioni precedenti, qui si parla di assoluta inadeguatezza dell'atto emesso da QUESTA giunta, Marino, Alemanno, Nerone e Caligola nell'atto inadeguato non hanno messo mano.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk




frog
Pro
Pro
Messaggi: 5929
Iscritto il: 08/09/2002, 20:28
NBA Team: l.a. Lakers
Località: Trento

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda frog » 20/08/2017, 11:57

doc G ha scritto:
19/08/2017, 19:10
http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/ ... 173388403/
Tranquilli, pagheremo noi.
PS Qualsiasi cosa abbiano fatto le gestioni precedenti, qui si parla di assoluta inadeguatezza dell'atto emesso da QUESTA giunta, Marino, Alemanno, Nerone e Caligola nell'atto inadeguato non hanno messo mano.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
Tranquillo, chissenefrega se a Roma c'è una voragine che fa concorrenza con il buco dell'italico stato, l'importante è che a gestire pure i chioschi davanti alla stadio siano romani de roma.

:dohut0:



dreamtim
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda dreamtim » 22/08/2017, 15:39

Frog mi pare una lettura abbastanza gratuita.
Ora la malagestione dipende dalla locazione geografica? Mi parte razzistella come osservazione.
mah.
Tornando alla formula referendaria proposta dai radicali, praticamente reale come Game of Thrones.

Questa al momento è la situazione di Roma TPL. Avanti con le liberalizzazioni.

Immagine

tutto a posto.



frog
Pro
Pro
Messaggi: 5929
Iscritto il: 08/09/2002, 20:28
NBA Team: l.a. Lakers
Località: Trento

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda frog » 22/08/2017, 15:59

Non ho scritto io questa frase:
dreamtim ha scritto:
17/08/2017, 18:31

Voglio un azienda che stia in piedi da sola, italiana e romana, dato che siamo a Roma.
Io personalmente se il sistema trasporto a Trento fosse un buco senza fine pieno d'infiltrati fancazzisti dopolavoristi, m'interesserebbe un filino di più che si rimediasse al macello rispetto al fatto se sia o no guidata da trentini.
Poi, voi siete gli specialisti nel tenere in piedi sacchi pieni di debiti, mentre altrove c'è chi fallisce per molto meno. (qualcuno ha detto Roma - Lazio - Fiorentina)?



Gio
Senior
Senior
Messaggi: 1522
Iscritto il: 01/11/2004, 21:20
Località: Utah

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda Gio » 22/08/2017, 17:16

frog ha scritto:
22/08/2017, 15:59
......
Poi, voi siete gli specialisti nel tenere in piedi sacchi pieni di debiti, mentre altrove c'è chi fallisce per molto meno. (qualcuno ha detto Roma - Lazio - Fiorentina)?
No, in questo topic lo hai detto tu adesso, e dalle 13:59 hai perso ogni barlume di onesta` .......



frog
Pro
Pro
Messaggi: 5929
Iscritto il: 08/09/2002, 20:28
NBA Team: l.a. Lakers
Località: Trento

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda frog » 22/08/2017, 17:54

Gio ha scritto:
22/08/2017, 17:16
frog ha scritto:
22/08/2017, 15:59
......
Poi, voi siete gli specialisti nel tenere in piedi sacchi pieni di debiti, mentre altrove c'è chi fallisce per molto meno. (qualcuno ha detto Roma - Lazio - Fiorentina)?
No, in questo topic lo hai detto tu adesso, e dalle 13:59 hai perso ogni barlume di onesta` .......
La sai la storia del fallimento della Fiorentina e del non fallimento di Lazio e Roma ?

Documentati e poi chetati.

A quello mi riferivo.



Gio
Senior
Senior
Messaggi: 1522
Iscritto il: 01/11/2004, 21:20
Località: Utah

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda Gio » 22/08/2017, 18:05

So benissimo a cosa ti riferivi, e cosa intendevi, appunto per quello ogni veilleta di discorso onesto sulla realta/intenzione del referendum o sulle possibili soluzioni alla crisi economico/politica del atac e` andata a donnine di facili costumi .....


PS la storia la so, mi pare di capire che, invece, tu non la sappia molto bene per quello che riguarda lazio e roma.



Avatar utente
doc G
Moderator
Moderator
Messaggi: 8403
Iscritto il: 14/01/2007, 12:03
Località: Terni

Re: Roma: di sindaci, equini e sospetti

Messaggioda doc G » 22/08/2017, 18:14

dreamtim ha scritto:Frog mi pare una lettura abbastanza gratuita.
Ora la malagestione dipende dalla locazione geografica? Mi parte razzistella come osservazione.
mah.
Tornando alla formula referendaria proposta dai radicali, praticamente reale come Game of Thrones.

Questa al momento è la situazione di Roma TPL. Avanti con le liberalizzazioni.

Immagine

tutto a posto.
Però scusami, far passare Roma tpl come privato giusto qualche pasdaran Cgil può provarci...
Società cooperativa, proprietaria è Umbria mobilità, a sua volta di proprietà di Trenitalia e vari enti pubblici territoriali umbri.
Roba che Gordon Gekko scansate.. .
Poi ribadisco che la soluzione difficilmente può essere sostituire un monopolio privato ad uno pubblico, semmai dove le cose non vanno, come a Roma, lasciare la titolarità al pubblico ma assegnare tutto con gare d'appalto di durata non lunghissima (4 o 5 anni al massimo), cosa non necessaria dove le cose funzionano.
Però a Roma una scelta del genere per un sindaco è praticamente impossibile

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk





Torna a “Off Topic - La Piazza di Play.it”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron