Tu Morirai Lassù...

Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 13/07/2017, 12:39

Sarò sacrilego, ma rivedendo ieri "Quella Villa Accanto Al Cimitero" di Fulci, mi sono reso conto di quanto sia sopravvalutato quel film. Di Fulci adoro "... e tu vivrai nel terrore" e mi piacciono molto anche il suo Zombie 2 e Paura Nella Città Dei Morti Viventi, QVAAC invece mi pare dia ragione ha chi contesta Fulci e le sue storie poco sensate. Bello splatter ma scene che sembrano assemblate senza un senso vero e proprio. :nonsa:


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
Bonaz
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 14620
Iscritto il: 22/12/2005, 10:28
NFL Team: Cincinnati Bengals
NBA Team: Portland Trail Blazers
NHL Team: New York Rangers
Località: Mantua - Brixia a/r

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda Bonaz » 17/07/2017, 7:48

Ci lascia a 77 anni il creatore dei morti viventi, George Romero
RIP


rodmanalbe82 ha scritto:Bonaz ridefinisce il concetto di "come lavorare a fine luglio" :truzzo:
ripper23 ha scritto:Bonaz porta la voglia di non fare un cazzo in ufficio a livelli ineguagliabili :notworthy:
Bluto Blutarsky ha scritto:Annuntio vobis gaudium magnum, habemus Bonaz

:appl: :appl: :appl:

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 17/07/2017, 8:33

Immagine

Un gigante :piango:

Ma tanto torna tranquilli :enchante:



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 17/07/2017, 9:49

Immagine

E pure Martin saluta :enchante: :piango:



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 28/08/2017, 11:24

Purtroppo ci lascia anche Tobe Hooper.
Non credo di esagerare nel dire che "Non aprite quella porta" può essere tranquillamente considerato l'horror più iconico di sempre, Hooper non ha più toccato quei picchi, ma ha realizzato un capolavoro che ha influenzato chiunque sia arrivato dopo di lui e che ha segnato per sempre la storia del cinema.
Che la terra ti sia lieve Tobe

Immagine



Avatar utente
ripper23
Pro
Pro
Messaggi: 3722
Iscritto il: 09/05/2004, 22:16
NBA Team: New York Knicks

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda ripper23 » 28/08/2017, 13:35

Oltre a The Texas Chainsaw Massacre, Hopper ha anche diretto un'altra pietra miliare del genere in Poltergeist. RIP.



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 10/10/2017, 9:57

Visto che veniva aggiornato solo per necrologi provo a tirar su il topic ora che mi son capitate due visioni di qualità ([jayone mode ON]che noto solo ora avere 2 numeri consecutivi nei titoli, vogliamo credere sia una coincidenza [jayone mode OFF]), anche se più tendenti al thriller\giallo che all'horror puro, soprattutto la seconda:

Immagine

Sei donne per l'assassino

"Nel parco dell'atelier Christian, Isabelle, una bellissima modella, viene strangolata da un assassino mascherato. L'ispettore Silvestri, incaricato delle indagini, presto si accorge di quanto sia avvelenato il clima nella casa di moda. Scopre che Isabella era amante di un antiquario, e che a aveva scritto un diario compromettente per tutti gli impiegati dell'atelier. Nicole, amica della morta, ha nascosto il diario, ma l'assassino la uccide. Altri delitti raccapriccianti si susseguono."

Siamo nel 1964 e possiamo dire che con questo film Mario Bava inventa il giallo all'italiana, influenzando le decine di film che arriveranno dopo, seguendo una scia di efferati omicidi, scene truculente per il pubblico dell'epoca e ambientazioni codificate che mirano più a creare un atmosfera malsana per lo spettatore rispetto a un grande lavoro sull'intreccio che spesso latita, come in questo caso. La parte investigativa infatti possiamo dire che lascia abbastanza a desiderare e coinvolge fino a un certo punto, ma a Bava questo interessava relativamente, così come anche le caratterizzazioni dei personaggi, tutti tagliati con l'accetta e molto simili tra loro, quasi fossero interscambiabili senza per questo mutare il risultato finale. Il regista si preoccupa di ben altro, a partire dalla scenografia, curata nei minimi particolari e vera e propria protagonista del film, insieme a una fotografia magnifica che rende indimenticabile questo gioiellino da questo punto di vista. Le scene con l'assassino sono poi il vero shock per gli spettatori dell'epoca, crude, girate con dovizia di particolari e con trovate registiche da inchini (vedi scena del sangue che compare da fuori l'inquadratura nell'acqua della vasca). Un caposaldo insomma, che a un pubblico più scafato può apparire invecchiato male, ma che riveste un importanza capitale per tutto il cinema di genere che verrà dopo.

***



Immagine

Sette note in nero

"Virginia, da soli tre mesi sposata al toscano Francesco Ducci, sin da piccola aveva dimostrato doti istintive di chiaroveggenza percependo il suicidio della mamma a Dover mentre lei si trovava in collegio a Firenze. Ora, mentre ritorna in macchina dall'aeroporto ove ha salutato il marito in viaggio di lavoro verso Londra, intravvede con molti particolari un delitto che sarebbe accaduto nella villa di campagna del Ducci. Fatte delle ricerche, Virginia scopre il cadavere di certa Agnese Bignardi, uccisa nel 1972 e murata."

Qui invece siamo in compagnia di un altro Maestro del nostro cinema, Lucio Fulci, in una delle sue prove più particolari, rispetto alla sua produzione, e più apprezzate dalla critica che spesso lo bistrattò.
Al contrario di prima qui ci troviamo all'interno di un meccanismo preciso e oliato alla perfezione, con un intreccio che gioca su più livelli temporali nelle visioni della protagonista e come un grande puzzle di svela passo passo fino a una conclusione che riecheggia di grande cinema e grande letteratura visti i tanti rimandi che si potrebbero trovare. Le scene truculente sono relativamente poche e non sono il cardine di un film che si gioca invece sulla solita ambientazione fuori dal tempo, in un italia che non è più italia, ma quasi un luogo dove vigono regole diverse e irrazionali che non possiamo controllare. L'angoscia della protagonista è la stessa dello spettatore, che può a dire il vero intuire a partire da metà film le possibili evoluzioni della trama, ma non può fare a meno di seguire passo passo il regista nell'evoluzione della storia che disvela poco a poco i suoi aspetti più tragici, come tessere di un domino che sai già destinate a cadere.
Un film diverso dalla produzione a cui ci ha abituato successivamente Fulci, che virò con decisione sull'horror, un giallo di stampo hitchcockiano che rende giustizia al suo enorme talento dietro la macchina da presa.

Ah tra l'alto colonna sonora splendida, non a caso il tema fondamentale del film è stato ripreso anche da Quentin in "Kill Bill" quando si risveglia la Sposa

***



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 19/10/2017, 14:31

Altro grande lutto per il cinema horror e di genere, oltre che per la settima arte in generale.
Ci lascia Umberto Lenzi :piango:

Solo alcuni film della sua vastissima produzione di regista:

Milano odia: la polizia non può sparare
Roma a mano armata
Napoli violenta
Il cinico, l'infame, il violento
Incubo sulla città contaminata



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 31/10/2017, 10:54

Immagine

Lo strano vizio della signora Wardh

"Julie Wardh, una donna dalle tendenze sado-masochiste, dopo avere interrotto una morbosa relazione allacciata con il perverso Jean, cerca di condurre un'esistenza tranquilla accanto al marito Neil. Successivamente, trascurata dal marito e ricattata da Jean, Julie accetta la corte del giovane George, nella speranza di trovare nel nuovo legame sicurezza e tranquillità. Le sue speranze sono però deluse: Jean continua a terrorizzarla, sino a condurla alle soglie della follia."

Un film che ha influenzato tutto ciò che è venuto dopo, da Argento (accusato di aver sostanzialmente copiato un intera sequenza nel suo "4 mosche di velluto grigio), a Tarantino. Un trhiller a tinte erotiche con diversi piani di lettura e sequenze da antologia del nostro cinema di genere, mi riferisco in particolari ai flashback sadomaso della protagonista, girati con un inventiva e un talento assolutamente degni di nota da parte di Sergio Martino, prolifico regista che con questo film lascia forse la traccia più importante della sua carriera. La Fenech è di una bellezza sconvolgente e Martino non lesina le scene in cui appare discinta, per la gioia degli spettatori maschietti, ma offre allo stesso tempo una interpretazione forte e convincente di una donna turbata in preda a un malessere profondo. L'intreccio è finalmente degno di nota, cosa non scontata visto come spesso viene trascurato in film di questi anni, Martino confonde, svia lo spettatore ogni volta che crede di aver capito dove la storia andrà a parare, per una volta è veramente complesso capire chi sia l'assassino. Il finale chiude il cerchio in maniera perfetta, ed è di quelli che si fanno ricordare. Che dire ancora, le musiche di Nora Orlandi sono un sottofondo perfetto, così come le numerose trovate registiche e stilistiche che rendono questo film un cult immancabile per tutti gli appassionati.
****



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 10/11/2017, 11:06

Morto Ray Lovelock, ha recitato in tantissimi film di genere diverso, ma mi piace ricordarlo negli horror "Non si deve profanare il sonno dei morti" e in "Macchie solari"...


We bleed green & gold
Go Sonics!

The Patient
Pro
Pro
Messaggi: 5600
Iscritto il: 23/10/2011, 17:51
MLB Team: San Francisco Giants
NBA Team: Boston Celtics

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda The Patient » 10/11/2017, 11:38

Era quello che partecipava pure alla "partita del cuore" o simili a San Siro con Vianello, Gene Gnocchi, etc, etc...




Torna a “Cinema”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron