Tu Morirai Lassù...

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 05/08/2016, 11:02

darioambro ha scritto:I gusti sono gusti, se The Witch è il imglior film horror dell'anno, non oso pensare come siano gli altri, film che non mi ha emozionato per nulla a parte rare scene e quell'attesa spasmodica che accada qualcosa alla svelta, l'argomento non dice nulla di nuovo e anzi e trito e ritrito.

come il bacio della strega cattiva al bambino ingenuo, il coniglio che è come la gramigna, ossia ovunque, la scena finale poi ha dell'assurdo, con sabba delle ragazzette ignude al focolare.
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue (cit.) :biggrin:

Io l'ho trovato un film horror ai limiti della perfezione, non dice nulla di nuovo ma lo dice benissimo e ho trovato valide tutte le cose che a te mi pare non abbiano convinto, ritmo, personaggi, scena finale etc. :forza:



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 05/08/2016, 22:35

Tra l'altro nel frattempo è uscito in italiano... magari con il doppiaggio potrebbe perderci un po'.. Beninteso che non lo ho visto e che non conto di vederlo per i prossimi 3 anni :icon_paper:


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 22/08/2016, 9:40

Uppo il topic con un po' di review:

Holidays
Film composto da corti dedicati alle nostre principali festività, con nomi di tutto rispetto dietro la macchina da presa: Kevin Smith (Tusk), Gary Shore (Dracula Untold), Scott Stewart (Dark Skies), Kevin Kolsch e Dennis Widmyer (Starri Eyes), Sarah Adina Smith (The Midnight Swim), Nicholas McCarthy (The Pact) Adam Egypt Mortimer (Some Kind Of Hate) e Anthony Scott Burns (Darknet).
Come sempre in questi casi non ci può essere linearità di giudizio, alcune storie sono molto carine altre meno, in linea di massima però la loro durata limitata fa sì che il film non risulti pesante e valga una visione.
Segnalo i miei preferiti: Valentine's Day, Halloween, New Year's Eve, St. Patrick's Day, Easter
**,5

La corta notte delle bambole di vetro
Consigliato dal buon Rashard, da buon allievo l'ho subito recuperato, pensando solo dopo che lui lo consigliava insieme a "Il profumo della signore in nero", e se l'opera di Barilli mi aveva convinto fino a un certo punto anche questa non si discosta molto come genere di storia e il risultato è stato abbastanza simile infatti, non è il mio genere :biggrin:
**,5

Zombi
Ho finalmente recuperato in una buona versione il capolavoro di Romero, si è già detto e scritto di tutto su questo film, mi limito a consigliarlo a chi ha ancora non l'ha visto e ama le storie di zombie.
****

Paranormal activity
Anche qui arrivo lungo, ma debbo dire che mi è proprio piaciuto, un horror che a suo modo ha fatto la storia dando vita ad un nuovo filone che sembra ancora lontano dall'esaurirsi. Questo primo capitolo l'ho trovato eccellente nella sua semplicità, va a scavare nelle nostre paure più semplici: il buio, una porta che cigola da sola, un rumore improvviso in soggiorno, una presenza impalpabile... la tensione cresce per tutto il film, assistiamo impotenti alla paura e l'angoscia dei due protagonisti e non possiamo non chiederci come avremmo reagito noi in quella situazione, apparentemente normale e che sentiamo familiare (che non ha mai avuto paura sentendo un rumore improvviso la notte?). Non c'è sangue, non ci sono mostri, c'è solo il terrore nella sua forma più pura e atavica, quella che si materializza quando spegniamo la luce rimaniamo da soli nell'oscurità.
Ammetto poi di avere un debole per i POV movie alla "The Blair Witch Project", mi mettono molta più ansia :laughing: :notworthy:
****
Sarei curioso di sentire anche i vostri pareri, visto che ricordo se ne discusse molto all'epoca della sua uscita e i puristi in primis si divisero a metà nella sua valutazione.

Cosa avete fatto a Solange?
Qui siamo più nel capo del thriller che dell'horror, ma ormai ci sono e lo metto qui. Avevo grandi aspettative per questo film italiano degli anni '70, ma sono rimaste deluse. Storia prevedibile, con un sottotesto morale banalotto e interpretazioni fiacche da parte di un po' tutti gli attori.
**

RashardLewis ha scritto:Tra l'altro nel frattempo è uscito in italiano... magari con il doppiaggio potrebbe perderci un po'.. Beninteso che non lo ho visto e che non conto di vederlo per i prossimi 3 anni :icon_paper:
Secondo me ti perdi un gran film, guardatelo in lingua originale e poi ne riparliamo :stressato:



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 22/08/2016, 18:54

Eh, io sono molto schematico, se non seguo un certo ordine, mi salta tutto :forza: Devo ancora vedere 814 film (che non è un numero casuale), tutti legalmente procurati :icon_paper:

In merito alla corta notte delle bambole di vetro, è proprio come dici... se il genere non piace troppo allora meglio che non scavi oltre, questi sono i capisaldi... in ambito italiano giallo-horror non credo ci sia di meglio. In merito a Cosa avete fatto a Solange? è verissimo che ora risulti banalissimo però bisogna anche contestualizzarlo al periodo in cui uscì... io a suo tempo su IMDB gli diedi un 7 ma ammetto di ricordarlo solo nei tratti generali, credo di averlo visto una dozzina di anni fa.
Escludendo i vari Argento, Fulci, Avati non è che resti granchè da consigliare... Ci sarebbe Lenzi, ma io non sono un suo gran fan... Se hai voglia di fare un tentativo, potresti provare "Il Nido Del Ragno" che è un tardo Giallo-Horror, del 1988 diretto ta tale Gianfranco Giagni... non è molto conosciuto ma ricordo una buonissima atmosfera ed il taglio è più spostato sull'horror. Poi ci sarebbe la coproduzione italo-spagnola "Non Si Deve Profanare Il Sonno Dei Morti" (regista spagnolo, ma scritto da italiani e con cast misto) che è una storia di Zombi dinamica e con spunti originali, del 1974... è considerato un gran classico.


P.S. Anche io adoro gli horror con la telecamera traballante :forza: Recentemente ho visto Area 407 che è sullo stesso filone, che su IMDB ha un ricco 3.7 di media e mi ha divertito un sacco nonostante la CGI sia un po' deboluccia :forza: :forza: :forza:


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 03/01/2017, 10:27

Immagine

The Descent
Finalmente ho recuperato questo film che cercavo da tempo in lingua originale e in alta qualità, grazie Netflix :notworthy:
Avevo grandi aspettative viste le ottime parole spese dall'esimio Rashard e debbo dire che non sono state per niente disattese. Uno dei migliori horror post 2000 indubbiamente, funziona praticamente tutto.
L'ambientazione claustrofobica mette ansia anche senza mostri, che tra l'altro si prendono tutto il tempo per arrivare sulla scena lasciando tutta la prima parte del film allo sviluppo dei personaggi e alle loro storie, senza per questo risultare assolutamente noiosa. Quando comincia il gran ballo poi ci si diverte sul serio, con colpi di scena e una evoluzione dei rapporti tra le protagoniste come raramente si vede in questi film. Il finale poi, uno dei migliori che abbia visto in questo genere per quanto mi riguarda, veramente di alto livello.
I sottotesti sull'elaborazione del lutto, i rapporti di amicizia e i tradimenti sono un di più che ho apprezzato e sono trattati in maniera non banale per il genere, comperso il fil rouge dei pianti della figlia che tormentano la mamma per tutto il film e che siamo portati a credere siano un effetto della caverna mentre alla fine diviene chiaro che è tutto nella sua testa
****


Immagine

31
Con Rob Zombie ho sempre avuto un rapporto particolare, è l'amico fracassone che sai già non farà il capolavoro, ci va dannatamente vicino in alcuni momenti, ma poi torna nei suoi binari che più di tanto sai non ti offriranno. Anche questo "31" non fa eccezione, divertente e con una messa in scena della madonna come ci ha abituati il buon Rob, ma alla fine della giostra hai la sensazione che lo dimenticherai abbastanza in fretta, così come successo con "La casa dei 1000 corpi" e "Le streghe di Salem", tutte variazioni di un medesimo spartito.
Il film comunque il suo dovere lo fa e intrattiene per tutta la sua durata grazie ad un buon ritmo e dei cattivoni matti al punto giusto che si alternano spesso dando sempre nuova linfa al racconto.
I protagonisti sono il minimo sindacale della scrittura per questo genere di film, mentre si va sotto con quelli che potevano essere i più interessanti, anche se non molto originali, i ricconi annoiati che giocano a uccidere poveri disgraziati, il cui tocco di classe è stato addobbarli come in epoca vittoriana. Gigioneggia tra questi un mal sfruttato Malcolm McDowell.
Peccato perchè spendendo 10 minuti in più ad approfondire alcuni passaggi imho si poteva andare dalle parti del cult movie.
***



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 03/01/2017, 11:17

Grande Penny, The Descent è davvero un cult movie, ho trovato a dir poco bizzarro che non fu neanche incluso nel super listone del cinesondaggione. A me è sempre piaciuto anche come viene narrata la degenerazione umana che ha creato i mostri e che tende sempre a disturbarmi.
Il regista non si è mantenuto a questi altissimi livelli, anche se il su esordio, Dog Soldiers, è considerato un minicult moderno sui lupi mannari... io lo ho visto un paio di volte e non mi ha fatto impazzire (di cui ora sta curando un seguito). Marshall ha diretto anche Doomsday, famtascienza discreta.

Il film di Rob Zombie non lo ho ancora visto, però La Casa Dei 1000 corpi io lo giudico bene. Per me è il corrispettivo di un film di tarantino in salsa horror, nel senso che omaggia un certo cinema portando però anche ad un livello superiore la cinematografia. Lo ricordo sempre con piacere

Ieri invece ieri ho visto un filmetto del 2008.

Amusement (Simpson, 2008) Immagine Promosso (con riserva) da RashardLewis
Immagine
"Le vicende di tre donne perseguitate da un killer. Una di esse è interrogata dalla polizia e da una psichiatra in merito ad alcune storie che riguardano un clown, un hotel, le altre due donne ed un grosso camion."

Poche aspettative e tutto sommato mi è piaciucchiato. Ha una struttura particolare che lo fa sembrare più una antologia horror che un film vero e proprio. Ci sono praticamente tre segmenti con storie autonome ed un finale che in un certo senso le mette tutte insieme. Il secondo segmento con il clown ammetto che mi ha dato un paio di brividi :forza: la sufficienza al film deriva praticamente solo da quello, gli altri sono mediocramente nella norma. Da buttarci un occhio giusto se si guarda un po' di tutto nell'ambito horror.


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
Staralfur
Pro
Pro
Messaggi: 3651
Iscritto il: 18/10/2011, 14:48
MLB Team: Chicago Cubs
NFL Team: Chicago Bears
NBA Team: Chicago Bulls
NHL Team: Chicago Blackhawks
Località: Grosseto

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda Staralfur » 21/02/2017, 15:44

Ultimamente mi sono concentrato sul genere horror.

The Descent: confermo il parere di Rashard e di Penny, ottimo horror, uno dei migliori degli anni 2000. La claustrofobica discesa nella grotta lascia il passo via via all'arrivo delle creature con il trionfo dello splatter senza però tralasciare i rapporti fra le ragazze con alcuni notevoli colpi ad effetto. Il finale è fantastico.

La casa dalla finestre che ridono: Horror/noir di Pupi Avati ambientato sulle rive del Po' veramente ben fatto recuperato rispulciando i topic del cinesondaggione (sempre sia lodato). La tensione ed il mistero si respirano sia dai titoli di testa, la voce di Buono Legnani nel nastro è terrificante. Buono lo sviluppo della trama con anche qui un gran finale.

Rosemary's Baby: Un caposaldo del genere horror che non avevo mai visto recuperato, anche questo, grazie al cinesondaggione. Veramente inquietante ed angosciante con una parte finale da brividi.



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 02/03/2017, 12:49

Carrie, Lo Sguardo Di Satana (De Palma, 1976) Immagine Promosso (e vorrei vedere!) da RashardLewis
Immagine
"Carrie Withe è una ragazza che ha ricevuto dalla madre un'educazione ossessivamente religiosa. Le sue prime mestruazioni provocano la derisione delle compagne. Solo Sue si pente e convince il suo ragazzo, Tommy, ad accompagnare Carrie alla festa di fine corso..."

Ieri lo ho rivisto in bluray (bluray full straniero con audio italiano montato artigianalmente, credo che in Italia esista solo in DVD). Terza visione e che dire? Semplicemente un capolavoro. Raramente un film horror è stato così abile a trasmettere il senso di rabbia del(la) protagonista come in Carrie. Il finale è da questo punto di vista eccezionale e per quanto mi riguarda uno dei finali che maggiormente è rimasto impresso nella mia mente. Sissy Spacek fenomenale, i suoi occhi nelle scene horror sono indimenticabili. Il sottotitolo italiano, "Lo Sguardo di Satana" è però fuorviante... tende ad inquadrarlo in un genere demoniaco che nulla ha a che vedere con Carrie. Un horror molto al femminile, lo rivedo sempre con piacere. Da 8.5 anche se per i canoni attuali non è un film da "brividi".
Uno dei primi ruoli importanti per John Travolta che esploderà poi l'anno dopo. Il personaggio maschile più rilevante è però William Katt (probabilmente in Italia più noto per Ralph supermaxi eroe, si,c ma che ha anche fatto un Mercoledì da Leoni).De Palma probabilmente attraversava un periodo di interesse su facoltà paranormali visto che anche il film che diresse dopo, The Fury, ha il protagonista con capacità esp.


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 13/03/2017, 9:20

Staralfur ha scritto:Ultimamente mi sono concentrato sul genere horror.

The Descent: confermo il parere di Rashard e di Penny, ottimo horror, uno dei migliori degli anni 2000. La claustrofobica discesa nella grotta lascia il passo via via all'arrivo delle creature con il trionfo dello splatter senza però tralasciare i rapporti fra le ragazze con alcuni notevoli colpi ad effetto. Il finale è fantastico.

La casa dalla finestre che ridono: Horror/noir di Pupi Avati ambientato sulle rive del Po' veramente ben fatto recuperato rispulciando i topic del cinesondaggione (sempre sia lodato). La tensione ed il mistero si respirano sia dai titoli di testa, la voce di Buono Legnani nel nastro è terrificante. Buono lo sviluppo della trama con anche qui un gran finale.

Rosemary's Baby: Un caposaldo del genere horror che non avevo mai visto recuperato, anche questo, grazie al cinesondaggione. Veramente inquietante ed angosciante con una parte finale da brividi.
2 capolavori e un ottimo film :notworthy:

Vado anche io con qualche review oggi



Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 13/03/2017, 9:46

The Forest

Una ragazza si reca in Giappone per ricercare la sorella gemella, scomparsa in circostanze misteriose. Non ascoltando gli avvertimenti che le vengono dati, si inoltra nella foresta Aokigahara, dove un gruppo di anime tormentate attacca chiunque gli venga vicino.

Horror del 2016 abbastanza classico, ma realizzato con mestiere e riesce a tenerti con lui fino alla fine. Mi è piaciuta soprattutto una certa ambiguità in uno dei personaggi principali, del quale fino alla fine non riusciamo a capire se sia un cattivo o solo caduto in un vortice di eventi più grande di lui. Le apparizioni dei mostri sono fugaci ma realizzate alla grande, non cadono in boiate esagerate e sono centellinate per far si che l'ansia e la sensazione di smarrimento interno della protagonista, una ottima Natalie Dormer, siano un crescendo rossiniano fino al gran finale. L'elemento soprannaturale horrorifico si fonde poi con il disagio interiore della protagonista, facendo sì risulti solo un mezzo per far esplodere una crisi personale latente, che da anni aspettava di venir fuori.
Niente di indimenticabile, ma un prodotto comunque di buon livello.
***


Pet

Dopo tanto tempo Seth incontra Holly, una sua vecchia fiamma, e in breve matura un'ossessione per lei che lo condurrà a tenerla prigioniera nel rifugio per animali dove lavora.

Dalla trama che leggete qui sopra mi aspettavo la classica storia trita e ritrita dello schizzato che per amore rapisce la sua bella perchè le voci glielo ordinano, e all'inizio siamo indubbiamente su quel territorio. La differenza la fà la scrittura dei personaggi e l'abilità del giovane regista spagnolo Carles Torrens nel scivolare, attraverso una fitta rete di dialoghi tra i due, in qualcosa di diverso che metterà i 2 personaggi sullo stesso piano financo a invertire i ruoli in un finale da ricordare.
Di momenti horror in realtà quasi non se ne ha traccia, si gioca più su un livello psicologico, anche se il sangue non manca di certo.
Anche qua non un capolavoro, ma un film che grazie alla buona scrittura riesce a tirar fuori un prodotto originale e in un ambito abbastanza scontato. Applausi anche per le prove dei due protagonisti Dominic Monaghan e in particolare Ksenia Solo :appl:
Consigliato.
***

The Eyes of My Mother
Immagine
La madre di Francisca, un ex-chirurgo in pensione, insegna alla figlia l'anatomia umana. Nell'isolata casa colonica in cui vivono, un giorno si presenta un visitatore misterioso che spezza l'idillio della vita familiare di Francisca, gettando la ragazza in un incubo. Il mondo intorno a lei prende una forma inquietante, fatta di solitudini e cicatrici indelebili.

Ecco se i primi due erano considerabili solo 2 buoni film qui siamo nel campo dell'eccellenza invece, alla voce "esordi folgoranti" credo si dovrebbe parlare di Nicolas Pesce (27 anni) e di questo suo bellissimo lavoro che ha già fatto incetta di premi al Sundence Festival 2016.
Un film classico e minimalista, con una regia particolarissima che ci tiene fuori dall'azione e ci trascina in un vortice di disagio e ansia nel seguire la vita di Francisca. Assistiamo impotenti al degenerare della pazzia della ragazza attraverso diverse scene cult dove ti viene voglia di alzarti in piedi e battere le mani per la cura che è stata messa nel realizzarle, come per esempio uno splendido "inseguimento" ripreso in campo lunghissimo e di una lentezza e inesorabilità lancinante.
Le scene forti quasi non ci sono, ma è più quello che il regista ti lascia immaginare a lasciarti inquieto e basito, e se un regista al suo primo film riesce a farti sentire così ci possiamo solo inchinare davanti al suo talento.
Dal punto di vista formale siamo veramente a livelli sublimi, la fotografia in bianco e nero è clamorosa, considerando che anche qui si parla di un direttore esordiente, così come il compositore delle musiche originali, anche qui perfette.
Un film che ti riconcilia con l'Horror, con una performance artistica dell'attrice Kika Magalhães che è già storia di questo genere.
****



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 02/05/2017, 21:55

Beninteso che ultimamente ho visto parecchi horror, ma che sono pigro per commentarli (anche perchè non mi pare di aver visto nulla di trascendentale), volevo dedicare qualche minuto per la visione della scorsa notte

Kill List (Whatley, 2011) Immagine Promosso da RashardLewis
Immagine
"A un anno di distanza dall'ultimo lavoro andato male, spinto dalle necessità economiche e della moglie, un ex militare britannico decide di accettare un nuovo contratto assieme a un vecchio amico......."

Ultimamente ho letto molto bene del regista Wheatley, questo è il primo che vedo ed inizio a capire il motivo delle lodi. Film molto intrigante, è un thriller con un forte climax horror, una situazione che non è troppo frequente quando in genere si è troppo sbilanciati sul lato horror sin dall'inizio.
Per me è da 7.5, qualcosa ammetto che non l'ho compresa ma immagino mi sia sfuggito qualche particolare durante la visione. Per quanto mi riguarda, è uno di quei rari film che al termine mi lascia un po' di inquietudine... forse proprio perchè non è propriamente un film horror, nel modo classico come lo si intende genericamente. Se non lo conoscete, se le pellicole non troppo frenetiche e leggermente misteriose vi stuzzicano, io lo consiglio senza dubbio.
Sono curioso di vedere altri film del regista come "Killer in viaggio" , e soprattutto il parecchio celebrato "I disertori" che mi è stato descritto come un mezzo delirante dramma horror storico... ma con i miei ritmi, questi li vedrò tra un pezzo...


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 09/05/2017, 11:39

Immagine

Pumpkinhead
Che bellezza, grida "viva gli anni 80" ad ogni fotogramma questo cult, una gioia per gli occhi. Realizzato con mezzi modesti e si vede tutto, ma quando c'è talento e inventiva il budget può passare in secondo piano. Un mostro tra i più belli mai apparsi sullo schermo, curato nei dettagli e che non teme anche inquadrature ravvicinate anzichè farlo apparire sempre in lontananza come capita spesso in questi casi. Assomiglia allo xenomorfo di Alien, ma il suo posticino esclusivo nella storia dell'horror se lo è comunque conquistato.
Fotografia superba, un paio di scene da applausi a scena aperta e una colonna sonora perfetta.
Un piccolo gioiellino
***

Immagine

The Wicker Man
Ecco qui torniamo indietro di un decennio, e come spesso capita gli anni '70 la spiegano agli '80 in più o meno qualunque ambito. Si costeggia il capolavoro, un horror indimenticabile per la sua originalità. Lo scontro tra la (più matura?) religione cristiana e l'ingenuità di quella pagana "I ragazzi trovano la reincarnazione molto più facile da comprendere che la resurrezione", l'ambientazione inglese, le musiche e le canzoni e le filastrocche degli abitanti (dio mio le canzoni!), il simbolismo animale e le maschere...la danza macabra di Britt Ekland poi, con tutta probabilità la scena più erotica di un intero genere cinematografico.
Il tema del sacrificio, l'impossibilità di accettare o voler comprendere qualcosa che va al di là del nostro credo, la manipolazione delle masse attraverso precisi rituali, il disagio che ti assale dall'inizio alla fine, quell'atmosfera malsana che riesce a coinvolgerti come solo i grandi horror sanno fare. Un film enorme
*****



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 09/05/2017, 21:11

Proprio nelle ultime due settimane ho visto il terzo ed il quarto capitolo della saga di Pumpkinhead che sono anche gli unici due ad essere stati doppiati in italiano. Il primo è davvero molto carino, è una delle pochissime (forse ha diretto appena un paio di lungometraggi) escurisioni come regista di Stan Winston che è stato uno dei più importanti artisti degli effetti speciali di tutti i tempi, a lui si devono una marea di creature/mostri famosissimi, da terminator ai dinosauri di Jurassic park più una infinità di altri. Resto dell'idea che il personaggio di Pumpkinhead si poteva comunque sfruttare meglio, i tre seguiti sono piuttosto stanchi e ripetitivi nonostante la creatura sia comunque curata decentemente.

The wicker man lo ho visto troppo presto e a suo tempo, una ventina di anni fa, non capii perchè fosse così speciale, credo che sia il caso di rivederlo con più maturità... Tra l'altro il remake con Nicholas Cage è considerato uno dei i peggiori film della storia :icon_paper:


We bleed green & gold
Go Sonics!

Avatar utente
PENNY
Pro
Pro
Messaggi: 5258
Iscritto il: 06/04/2004, 13:30
NBA Team: New York Knicks
Località: Cagliari

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda PENNY » 15/05/2017, 13:36

Immagine

Get Out

L'horror del momento, e non è un caso sia prodotto dalla Blumhouse, che se parliamo di horror a basso costo basati su idee originali ha dato le piste a tutti negli ultimi anni con tutta una serie di ottimi film di genere fuori dalle logiche delle major. Questo "Get Out" si inserisce nel filone, un paranoia movie girato con 2 soldi ma scritto molto bene e con attori tutti in palla. La storia è la seguente "Ora che Chris e la sua ragazza, Rose, sono arrivati al fatidico incontro con i suoceri, lei lo invita a trascorrere un fine settimana al nord con Missy e Dean. In un primo momento, Chris legge il comportamento eccessivamente accomodante della famiglia, come un tentativo di gestire il loro imbarazzo verso il rapporto interrazziale della figlia; ma con il passare del tempo, fa una serie di scoperte sempre più inquietanti, che lo portano ad una verità che non avrebbe mai potuto immaginare."
La tensione e il disagio, anche grazie a personaggi inquietanti, sono palpabili per un buon 70% del film, dove a poco a poco vengono svelate le carte, niente che non fosse abbastanza intuibile , ma comunque mantenendo vivo l'interesse e non annoiando. Nel finale si accellera, vengono fuori i limiti di budget e la si rivolve senza perdersi in troppi finti colpi di scena, si va al sodo insomma, e non è necessariamente un difetto, perchè allungare il brodo sarebbe andato a discapito di un film compatto che fa del ritmo una delle sue qualità migliori.
Come spesso accade in questo genere di film non c'è splatter, non ci sono momenti di terrore puro o di violenza efferata, ma solo angoscia e turbamento per lo spettatore, coinvolto nel disagio del protagonista, a parer mio cose molto più complesse da ottenere rispetto a scorciatoie più truci.
Un buon film di genere, consigliato insomma.
***



Avatar utente
RashardLewis
Senior
Senior
Messaggi: 2063
Iscritto il: 08/07/2004, 19:13
NBA Team: Seattle Sonics
Località: Roma

Re: Tu Morirai Lassù...

Messaggioda RashardLewis » 18/05/2017, 11:32

Tra l'altro vedo che il protagonista è Daniel Kaluuya, indimenticabile in uno dei primi episodi di Black Mirror... prendo nota :)


We bleed green & gold
Go Sonics!


Torna a “Cinema”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron