Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 5688
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Noodles » 22/06/2017, 10:38

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 10:28
Noodles ha scritto:
22/06/2017, 10:15

Il parallelismo con Hinkie c'entra poco.
Hinkie è stato l'opposto, un temerario che ha provato a curare la malattia dei sixers con un metodo fin troppo invasivo.
E' stata una scelta, ha avuto i suoi risultati (ancora da valutare), ma ha pagato i suoi modi.
Cosa ha dato fastidio dei modi?
Che per 3 anni si è visto basket di merda?
Perchè a LA a Orlando a Phoenix che cosa si è visto? Bel basket?

Maddaiiiii!
un conto è perdere per propri limiti, un conto è perdere studiando al meglio come farlo.

la differenza per te è minima, per me è sostanza.

e nel momento in cui Hinkie viene rimosso dal suo incarico evidentemente questa differenza non la vedevamo solo noi su un forum.

e ti ripeto, se non scegli Embiid ( o Embiid non sta bene) non hai fatto nient'altro che accumulare scelte che al momento valgono X.

a me sembra spesso che tendiate, da tifosi, ad esaltare il lavoro di Hinkie.
ci sta, ma ti ripeto, avrebbe dovuto mediare tra le necessità del presente con quelle del futuro.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17501
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 10:43

Noodles ha scritto:
Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 10:28
Cosa ha dato fastidio dei modi?
Che per 3 anni si è visto basket di merda?
Perchè a LA a Orlando a Phoenix che cosa si è visto? Bel basket?

Maddaiiiii!
un conto è perdere per propri limiti, un conto è perdere studiando al meglio come farlo.

la differenza per te è minima, per me è sostanza.

e nel momento in cui Hinkie viene rimosso dal suo incarico evidentemente questa differenza non la vedevamo solo noi su un forum.

e ti ripeto, se non scegli Embiid ( o Embiid non sta bene) non hai fatto nient'altro che accumulare scelte che al momento valgono X.

a me sembra spesso che tendiate, da tifosi, ad esaltare il lavoro di Hinkie.
ci sta, ma ti ripeto, avrebbe dovuto mediare tra le necessità del presente con quelle del futuro.
Avete tenuto una scelta protetta top-3 per tre anni di fila e davvero pensi sia solo incompetenza?
Non posso crederci.
TrustThePick



Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 5688
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Noodles » 22/06/2017, 10:46

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 10:43
Noodles ha scritto:
un conto è perdere per propri limiti, un conto è perdere studiando al meglio come farlo.

la differenza per te è minima, per me è sostanza.

e nel momento in cui Hinkie viene rimosso dal suo incarico evidentemente questa differenza non la vedevamo solo noi su un forum.

e ti ripeto, se non scegli Embiid ( o Embiid non sta bene) non hai fatto nient'altro che accumulare scelte che al momento valgono X.

a me sembra spesso che tendiate, da tifosi, ad esaltare il lavoro di Hinkie.
ci sta, ma ti ripeto, avrebbe dovuto mediare tra le necessità del presente con quelle del futuro.
Avete tenuto una scelta protetta top-3 per tre anni di fila e davvero pensi sia solo incompetenza?
Non posso crederci.
TrustThePick
senza mai avere il peggior record però. :shades:

ho scritto infatti mediare, è una parola importante Brian. :biggrin:



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17501
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 13:05

Noodles ha scritto:
senza mai avere il peggior record però. :shades:

ho scritto infatti mediare, è una parola importante Brian. :biggrin:
Che è il nocciolo della questione: se medi, una strategia del genere non funziona, se la estremizzi, forse e dico forse, può funzionare.
Tanto più che se domani i giovanotti a roster hanno un infortunio fine carriera (mi tocco), al massimo ci restano tipo 80 milioni di cap senza dover usare asset per scaricare contratti sgraditi, giusto per capire quanto flessibile è ancora oggi questo approccio "estremo".

Cmq basta dai: lo ritiriamo fuori fra qualche anno questo topic, in un modo o nell'altro.
Io da tifoso mi accontenterò che Hinkie abbia fatto i suoi grossi errori con la nostra franchigia e non con altre :laughing:



Avatar utente
hispanico82
Pro
Pro
Messaggi: 5177
Iscritto il: 11/05/2004, 21:09
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: Between 45th Street and 2nd&3rd Avenue

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda hispanico82 » 22/06/2017, 13:08

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 0:51
Maialone ha scritto: Nessuno sano di mente smantella una squadra comunque vincente (come può essere quella dei Clippers) deliberatamente senza cause contingenti più o meno esterne. A meno di voler credere alle renne volanti, agli ufo e a quel somaro, delinquente e cialtrone di Hinkie (A latere, non c'entra niente eh, ma ne approfitto per dire che andrebbe radiato, insieme a chi gli ha permesso di operare in modo tanto osceno).
vanecka ha scritto:Phila meritava meno di nulla, non diciamo fesserie; chiaramente non è "una vergogna per la lega", al massimo è una barzelletta che è molto diverso, ma da lì al meritare beh non ci siamo proprio.
Hinkie è uno speculatore, perchè uno che scambia la star della squadra (Holiday) per un progetto di discreto-buon role player (Noel) più scelta 2014, per poi usare la scelta '14 non per utilizzare quello che è chiaramente uno dei migliori cinque rookies finora usciti da quel draft (Payton) ma per rispecularci sopra, dandolo ai magic per Saric (da rivedere poi fra due anni) e una scelta e poi scambiare il suo successivo miglior giocatore (con tutte le specifiche del caso) MCW per una speculazione sulla scelta protetta dei lakers 2015-2016-2017; sempre in quella trade manda il miglior rookie scelto al secondo giro per Caanan... più che costruire squadre di pallacanetro dovrebbe stare a wall street.
T-Time ha scritto: Hinkie si sta facendo terra bruciata attorno, tra poco Phila sarà a tutti gli effetti un gulag in cui nessuno vorrà più mettere piede:
:naughty: :naughty:
Noodles ha scritto: se ti fai un giro sul nostro topic vedi che i tankisti professionisti li ho redarguiti a dovere pure là, di più non posso fare. :laughing:
cmq, lezioni etiche mai eh...ed i lakers possono davvero essere accusati di qualsiasi cosa ma che ogni anno giochino per perdere più gare possibili...mbè mi sento di escluderlo. :laughing:
ed in fondo è vero, avete preso un ottimo giocatore cmq ma, proprio per quella non difesa, non il giocatore che volevate :karma: :biggrin:
Winnipeg Jets ha scritto:quindi adesso diventa una super bazza tradare la miglior scelta del progetto, perché dati e campo alla mano questo era MCW per i Sixers per puntare su uno che si è appena rotto il crociato.
Io ho l'impressione che se Hinkie vi caga in testa riuscireste a dire che vi ha battezzato Giovanni il Battista.
In vista del draft 2017 riporto in auge questo topic di 3 anni e mezzo fa, dicendo.....

cucù :forza:


The Sixers have sold a franchise-record 14,000 season tickets for the upcoming season. They rank first in the league in new full-season ticket packages, and have done so for the past two seasons.

The Sixers expect they will sell out for all of their home games in the upcoming season.
Brian blasta i forumisti non credenti.



Jack
Rookie
Rookie
Messaggi: 248
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Jack » 22/06/2017, 13:16

Hinkie ha il merito di aver accumulato talmente tante scelte che per come ragionano adesso in Nba, in ottica scambi intendo, sei sempre ad un paio di operazioni da avere finalmente un gruppo di giovani e una squadra sulla rampa di lancio. A me il tanking non convince appieno solo per un motivo: non so se scientemente, forse no, ma alla fine comprende anche allenatori scarsi che migliorano pochi i giovani e anche in uno scenario come Phila che adesso sembra vedere la luce hanno gestito male un paio di situazioni, vedi Noel e Okafor. Un allenatore vincente accetta di fare tre anni a giocare per perdere? E giocare in quella maniera può far migliorare come speri ragazzi di 18,19 e 20 anni?

Se comunque Embiid stava bene andava alla uno e adesso non so quanto bene staremmo parlando dei Sixers e non è un dettaglio da poco.



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8102
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 22/06/2017, 13:18

Brian però si può pure dire che se questo core non vince almeno un titolo la hinkie way è un fallimento?

Perché se estremizzi il processo voglio risultati "estremi", non mi bastano 4/5 anni di playoff e magari anche un giro alle finals perdendo. Non ti dico una dinastia, ma o i risultati sono ottimi o qualsiasi altra cosa non può essere abbastanza.



lelomb
Pro
Pro
Messaggi: 5396
Iscritto il: 14/10/2013, 18:50
MLB Team: dodgers
NFL Team: packers
NBA Team: lakers
NHL Team: devils

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda lelomb » 22/06/2017, 13:28

Questa credo sia la prima osservazione sensata aulla faccenda che vada oltre alle solite due cose sul tener buoni i media e compagnia.
Le squadre da secondo turno le costruiscono tutti, quando ci sarà da passare all'incasso per forza di cose deve essere ciccione. Non dico anelli per forza ma una stabilità a livelli wcf/finals livello spurs.



Avatar utente
Noodles
Pro
Pro
Messaggi: 5688
Iscritto il: 07/09/2002, 0:40
Località: Pescara

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Noodles » 22/06/2017, 14:16

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 13:05
Noodles ha scritto:
senza mai avere il peggior record però. :shades:

ho scritto infatti mediare, è una parola importante Brian. :biggrin:
Che è il nocciolo della questione: se medi, una strategia del genere non funziona, se la estremizzi, forse e dico forse, può funzionare.
Tanto più che se domani i giovanotti a roster hanno un infortunio fine carriera (mi tocco), al massimo ci restano tipo 80 milioni di cap senza dover usare asset per scaricare contratti sgraditi, giusto per capire quanto flessibile è ancora oggi questo approccio "estremo".

Cmq basta dai: lo ritiriamo fuori fra qualche anno questo topic, in un modo o nell'altro.
Io da tifoso mi accontenterò che Hinkie abbia fatto i suoi grossi errori con la nostra franchigia e non con altre :laughing:
io penso possa funzionare lo stesso.

perchè i lakers che non sono sti fenomeni nella ricostruzione (non lo siamo mai stati, Jerry God West a parte), oggi, senza quella dumpata, si ritrovavano cmq con 4 prospetti interessanti tutti in quintetto.
Senza tanking spropositati e mantenendo la faccia con alcune firme che hanno garantito qualche vittoria in più.

Poi magari Ingram non sposterà come Embiid, ma rimane il fatto che ci arrivi a queste cose anche senza fare le estremizzazioni del caso.

poi è la qualità (e il culo) nelle scelte che fa la differenza.
Senza Embiid probabilmente questo process sarebbe stato completamente in alto mare.

Adesso invece si vede la luce in fondo al tunnel, ma se non ci fosse, si parlerebbe di tempistiche mooolto più lunghe.

E in 6-7 anni, non è che ci vuole mandrake per ricostruire una franchigia eh :laughing:



mtbs86
Senior
Senior
Messaggi: 2235
Iscritto il: 06/11/2015, 11:34
NFL Team: Pittsburgh Steelers
NBA Team: Philadelphia 76ers

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda mtbs86 » 22/06/2017, 14:24

Jack ha scritto:
22/06/2017, 13:16
Hinkie ha il merito di aver accumulato talmente tante scelte che per come ragionano adesso in Nba, in ottica scambi intendo, sei sempre ad un paio di operazioni da avere finalmente un gruppo di giovani e una squadra sulla rampa di lancio. A me il tanking non convince appieno solo per un motivo: non so se scientemente, forse no, ma alla fine comprende anche allenatori scarsi che migliorano pochi i giovani e anche in uno scenario come Phila che adesso sembra vedere la luce hanno gestito male un paio di situazioni, vedi Noel e Okafor. Un allenatore vincente accetta di fare tre anni a giocare per perdere? E giocare in quella maniera può far migliorare come speri ragazzi di 18,19 e 20 anni?

Se comunque Embiid stava bene andava alla uno e adesso non so quanto bene staremmo parlando dei Sixers e non è un dettaglio da poco.
Cosa intendi con "giocare per perdere"



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17501
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 15:37

John Doe ha scritto:
22/06/2017, 13:18
Brian però si può pure dire che se questo core non vince almeno un titolo la hinkie way è un fallimento?

Perché se estremizzi il processo voglio risultati "estremi", non mi bastano 4/5 anni di playoff e magari anche un giro alle finals perdendo. Non ti dico una dinastia, ma o i risultati sono ottimi o qualsiasi altra cosa non può essere abbastanza.

Premessa: distinguiamo i fatti dalle percezioni.
Si sono disputate 3 stagioni da meno di 20 W di cui una sola col peggiore record della lega. Il tutto equivale a circa il 4% della storia della franchigia.

Rispondimi tu a questa domanda, sei tifoso dei Raptors, quindi sei persona giusta per farlo.

Quante stagioni consecutive da meno di 20 W sei disposto a sopportare per andare una sola volta alle Finals? Non parlo di vincere e nemmeno di dinastia. Parlo di avere l'occasione di giocare per il titolo.
0,1,2,3,4.....quante?

Se la risposta è 0, allora è ovvio che per te nessun risultato è mai abbastanza.
MA la verità non il processo non è inversamente proporzionale....non è che se faccio schifo 3 anni devo vincere almeno tre anelli, se faccio schifo 1 ano devo vincere almeno un anello, perchè sennò se non faccio schifo mai allora non ho nemmeno diritto provarci a vincere.

A me basta solo tornare una volta in finale per dire che ne valsa la pena: ci siamo stati 1 volta negli ultimi 32 anni a Phila eh....questi 3-4 anni manco me li ricorderò più dal primo ottobre, se non per trollare chi ha riso prima.

Alla peggio torniamo ad essere la squadra da 35-40 W che siamo stati negli ultimi 20 anni.



Jack
Rookie
Rookie
Messaggi: 248
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Jack » 22/06/2017, 15:58

mtbs86 ha scritto:
22/06/2017, 14:24
Jack ha scritto:
22/06/2017, 13:16
Hinkie ha il merito di aver accumulato talmente tante scelte che per come ragionano adesso in Nba, in ottica scambi intendo, sei sempre ad un paio di operazioni da avere finalmente un gruppo di giovani e una squadra sulla rampa di lancio. A me il tanking non convince appieno solo per un motivo: non so se scientemente, forse no, ma alla fine comprende anche allenatori scarsi che migliorano pochi i giovani e anche in uno scenario come Phila che adesso sembra vedere la luce hanno gestito male un paio di situazioni, vedi Noel e Okafor. Un allenatore vincente accetta di fare tre anni a giocare per perdere? E giocare in quella maniera può far migliorare come speri ragazzi di 18,19 e 20 anni?

Se comunque Embiid stava bene andava alla uno e adesso non so quanto bene staremmo parlando dei Sixers e non è un dettaglio da poco.
Cosa intendi con "giocare per perdere"
Intendo che trovo difficile trovare un allenatore, di quelli a cui vuoi affidare la franchigia, che abbracci appieno lo spirito del tanking per parecchi anni e contemporaneamente riesca a lavorare bene sui giovani, facendoli crescere in modo che quando si decida sul serio di mettere in atto la seconda parte del progetto questi siano pronti per fare la differenza in una squadra da playoff. Certo si può sempre cambiare allenatore al limite ma quello che non mi convince nel buttare via tanti anni è che lasciando stare talenti alla Embiid con gli altri, quelli che prendi anche in lottery e su cui c'è qualche normale dubbio, giocare tanti anni in un contesto perdente e con un etá media bassa non aiuti per niente il loro sviluppo e spesso finisca per svalutarli. Il problema è che adesso pochi arrivano pronti nella Nba e dopo tre anni, magari dopo solo uno in cui hanno fatto vedere quello che tanti si aspettavano ti trovi a dover decidere se dargli 20 all'anno o poco via. Senza contare che tante volte con questo approccio estremo ti trovi a prendere sempre il miglior giocatore possibile al draft, una delle poche cose che mi sento di criticare a Hinkie, e alla fine far sì che nella Nba di adesso ci sia spazio per Embiid, Noel ed Okafor in un roster è sbagliato; uno l'hanno perso per niente e con Okafor a occhio e croce finirá uguale.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17501
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 16:07

Jack ha scritto:
22/06/2017, 15:58

Intendo che trovo difficile trovare un allenatore, di quelli a cui vuoi affidare la franchigia, che abbracci appieno lo spirito del tanking per parecchi anni e contemporaneamente riesca a lavorare bene sui giovani, facendoli crescere in modo che quando si decida sul serio di mettere in atto la seconda parte del progetto questi siano pronti per fare la differenza in una squadra da playoff. Certo si può sempre cambiare allenatore al limite ma quello che non mi convince nel buttare via tanti anni è che lasciando stare talenti alla Embiid con gli altri, quelli che prendi anche in lottery e su cui c'è qualche normale dubbio, giocare tanti anni in un contesto perdente e con un etá media bassa non aiuti per niente il loro sviluppo e spesso finisca per svalutarli. Il problema è che adesso pochi arrivano pronti nella Nba e dopo tre anni, magari dopo solo uno in cui hanno fatto vedere quello che tanti si aspettavano ti trovi a dover decidere se dargli 20 all'anno o poco via. Senza contare che tante volte con questo approccio estremo ti trovi a prendere sempre il miglior giocatore possibile al draft, una delle poche cose che mi sento di criticare a Hinkie, e alla fine far sì che nella Nba di adesso ci sia spazio per Embiid, Noel ed Okafor in un roster è sbagliato; uno l'hanno perso per niente e con Okafor a occhio e croce finirá uguale.
Uau.
Okafor è ancora a Phila per ora, ma D'angelo Russell è stato usato per scaricare un contratto sgradito e Porz lo stanno cacciando da NY, da franchigie che non avevano strategie alla Hinkie.
Quindi che ne deduciamo sulla capacità di far crescita dei giovani?

E ancora: il Covington undrafted che è diventato uno dei migliori 3&D della lega, il TJ McConnell che è uno dei 2-3 giocatori con più assist nella storia dei Sixers, l'Holmes che è lì, pronto ad esplodere, tanto che una parte dei tifosi eccellenti celtici (Bill Simmons) si è incazzata perchè non è entrato nella trade per la #1, o lo Stauskas salvato dal gulag di Sacramento....questi non fanno testo come crescita dei giovani????

E' tutto ridotto a Noel (che sta per essere pagato 25 milioni l'anno, pensa te come si è rovinato a giocare per Hinkie) e Okafor?

Ragazzi, finchè non amplierete il punto di vista sui Sixers di questi anni ma sarà solo "tanking e troppi centri", non capirete mai perchè la tifoseria dei sixers fa il sold out dopo 4 anni a perdere senza che ancora la maggior parte dei nuovi abbia messo un piede su un parquet nba....



Manuel80
Senior
Senior
Messaggi: 2220
Iscritto il: 21/02/2015, 16:27
MLB Team: Giants
NFL Team: Jaguars
NBA Team: Sixers
NHL Team: Flyers

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Manuel80 » 22/06/2017, 16:13

Se non si prende in considerazione cosa é stata per i Sixers la trade Bynum e cosa era costata tutta la discussione é abbastanza viziata secondo me.

Quante volte una squadra cede il proprio miglior giocatore, e scelte future per uno che non ha mai giocato un minuto?
E in epoca dove non attiri le superstar se non ne hai altre, se aspiri a qualcosa di più della mediocrità ( tipo Charlotte et simili) , quello che i Sixers hanno fatto ( perché fa ridere identificato solo in Hinkie) era l'unico modo per avere la speranza ( non la certezza) di beccare uno o due franchise players.

Poi qualche cosa poteva essere fatto meglio? Sicuramente si, Okafor era plausibile che avesse grossi limiti, sicuramente poteva avere e qui parlo di Hinkie un rapporto migliore con i media , e qualche volta poteva mollare un annuale ricco a veterano ...

Ma da un punto di vista strategico, siamo partiti in debito di una scelta ( quella che doveva essere di Orlando) e siamo arrivati con 3 scelte in più, il tutto vendendo il nulla praticamente ( perché per quanto ci sia affezionato pure Jrue in questi 4 anni é stato rotto come fosse ancora ai Sixers) , abbiamo sviluppato qualche giocatore da nulla a titolare vedi Cov, o a livello panchina TJ, abbiamo mantenuto lo stesso HC, dando continuità tecnica ( e anche nei momenti peggiori raramente hai visto una squadra allo sbando, con poco talento si, sicuramente) .
In quanto alle scelte il punto di acquisire altre scelte é quello che ti permette di sviluppare un Saric preso alla 12 come potenziale di un top 5 di quel draft, che ti pareggia l'aver fallito su Okafor.
Aver pescato TLC e magari sviluppare in lui un titolare affidabile, e magari Noel non hai sfruttato al 100%, ma questo ci sta.
Chi pensa che tankando 4 anni prende 4 superstar é fuori di testa, se sei fortunato ne becchi 1, molto fortunato 2, ma la strategia non é solo perdiamo x anni , é non intasiamo il cap e usiamolo a nostro favore ( vedi dump Sacramento) , é possiamo permetterci di prendere europeo che magari arriva tra 2 anni, piuttosto uno più scarso che arriva subito e magari ci “ costa 3 w" .
Tra l'altro il pubblico si era rotto i coglioni di giocare per le solite 35-42 w, quindi ha abbracciato l'idea di fare un piano a lungo termine, ci sono realtà ben peggiori anche in quei termini


Io non ci vedo l'obbligo di vincere , anche perché tu non puoi sapere che fanno gli avversari, ma piano piano di stabilirsi per un decennio come squadra di vertice, poi forse vinci forse no, ma se sei sempre top 4-5 prima o poi forse la tua occasione arriva.



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8102
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 22/06/2017, 16:18


Brian_di_Nazareth ha scritto:
John Doe ha scritto:
22/06/2017, 13:18
Brian però si può pure dire che se questo core non vince almeno un titolo la hinkie way è un fallimento?

Perché se estremizzi il processo voglio risultati "estremi", non mi bastano 4/5 anni di playoff e magari anche un giro alle finals perdendo. Non ti dico una dinastia, ma o i risultati sono ottimi o qualsiasi altra cosa non può essere abbastanza.

Premessa: distinguiamo i fatti dalle percezioni.
Si sono disputate 3 stagioni da meno di 20 W di cui una sola col peggiore record della lega. Il tutto equivale a circa il 4% della storia della franchigia.

Rispondimi tu a questa domanda, sei tifoso dei Raptors, quindi sei persona giusta per farlo.

Quante stagioni consecutive da meno di 20 W sei disposto a sopportare per andare una sola volta alle Finals? Non parlo di vincere e nemmeno di dinastia. Parlo di avere l'occasione di giocare per il titolo.
0,1,2,3,4.....quante?

Se la risposta è 0, allora è ovvio che per te nessun risultato è mai abbastanza.
MA la verità non il processo non è inversamente proporzionale....non è che se faccio schifo 3 anni devo vincere almeno tre anelli, se faccio schifo 1 ano devo vincere almeno un anello, perchè sennò se non faccio schifo mai allora non ho nemmeno diritto provarci a vincere.

A me basta solo tornare una volta in finale per dire che ne valsa la pena: ci siamo stati 1 volta negli ultimi 32 anni a Phila eh....questi 3-4 anni manco me li ricorderò più dal primo ottobre, se non per trollare chi ha riso prima.

Alla peggio torniamo ad essere la squadra da 35-40 W che siamo stati negli ultimi 20 anni.
Ti è già stato spiegato da diverse persone, più volte, capisco che sia soggettivo però.
Non è un problema di fare una o dieci stagioni con meno di 20 W. Quello che io, ma sarà sicuramente colpa mia, non accetto è partire ogni anno con l'intenzione di farne 0. Il tanking è un male necessario qualche volta, e accetto che si possa pure perdere di proposito da un certo punto in poi della stagione se serve; arrivare un giorno e pensare: il nostro obbiettivo è fare 0 W nelle prossime 3 stagioni, in totale, non mi va bene.

Poi hai gli stessi risultati, magari è solo una questione di forma, ma non mi va bene. Sarò strano io eh, ma non credo di essere il solo a pensarla così, visto che ora hinkie è a godersi la buonuscita con un mojito in mano.

Ma siccome non controllo io le cose se dovessi sopportare una cosa del genere, che non si è mai vista fino ad ora nella lega, non mi va bene qualche annata a livelli anche molto buoni. Se i sixers fossero stati i raptors vorrei avere almeno un anello nei prossimi, diciamo, 5 anni, altrimenti è un fallimento totale. Non transigerei nemmeno per sfighe, infortuni o roba varia; hai volutamente portato tutto all'estremo, e allora voglio risultati "estremi".

Con un tanking chiamiamolo classico se il ciclo già tornasse alle finali di conference mi andrebbe più che bene. Qualsiasi cosa in più ovviamente tanto meglio.

Sono un perdente io, ma preferisco farmi una vita a 40 W con gli alti e bassi classici che 3 anni come avete fatto voi.




Torna a “NBA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron