Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Il Punto d'incontro dei Fans NBA di Play.it USA
Jack
Rookie
Rookie
Messaggi: 277
Iscritto il: 30/04/2007, 15:15

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Jack » 22/06/2017, 17:57

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 17:09
Jack ha scritto:
22/06/2017, 17:00
Dubito fortemente di aver quotato giusto ma non sarà un problema.

Tutto il discorso sui vari metodi di valutazioni, cercando di anticipare in che direzione va la lega, sulla flessibilità è giusto però se andiamo a vedere gli ultimi trenta anni si vince, a parte rari eccezioni, con uno dei migliori giocatori della lega, un altro di altissimo livello (lasciamo stare primi 3 o top 10, il senso è quello) e altri giocatori funzionali al tuo sistema di gioco. Prima o poi un serio candidato all'Mvp devi averlo in rosa e per anni tutti si sono mossi cercando di accaparrarsi appunto un paio di star con gregari da mettere attorno.

Adesso è cambiato e semplificando negli ultimi dieci anni sembra che conti più provare a convincere due, tre giocatori alla volta in una free agency o se sei una squadra forte e non si sa come hai ancora spazio per Durant (è una battuta) è più facile che arrivi da te un big in un contesto già forte e consolidato. Ecco con la strategia di Hinkie questa risulta più difficile secondo me perché se sbagli un paio di scelte sei molto indietro ed è finita, convincere i free agent è molto difficile vedi San Antonio, ne hanno convinto uno in 15 anni e probabilmente hanno anche sbagliato ma è un altro discorso, puoi avere la miglior organizzazione dello sport professionistico americano come vengono sempre chiamati gli Spurs, con uno dei migliori coach della storia e vincere un titolo in dieci anni lo stesso.

Con questo voglio solo dire che per come vedo la Nba adesso, in cui coach esordienti neanche tanto bravi riescono a vincere da subito contano più di una volta i giocatori e quindi se il sistema fa sì che ti trovi con due, tre fenomeni in casa forse funzionerà ma statisticamente, se vai a prendere qualsiasi arco di quattro draft consecutivi secondo me fai fatica ad avere il nucleo giusto e soprattutto prima o poi i soldi devi spenderli e se nella free agency in cui è venuto il momento di non c'è nessuno giusto per te? Lo so che nessuna strategia è sempre vincente ma questa implica per forza che quelli che riesci a prendere in quei due tre anni devono diventare forti e trovarsi bene tra loro e di anni ne avranno tutti attorno ai 23 alla fine del primo contratto da rookie. La storia è fatta per essere riscritta ma di solito un nucleo così giovane non vince e se gli anni passano tenerli assieme è complicato.



Avatar utente
hispanico82
Pro
Pro
Messaggi: 5268
Iscritto il: 11/05/2004, 21:09
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: Between 45th Street and 2nd&3rd Avenue

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda hispanico82 » 22/06/2017, 18:21

Ma come si fa a non vedere la lungimiranza di Hinkie?

Siamo partiti dalla trade Bynum ed i giocatori più forti scambiati sono stati Holiday e Carter-Williams. Non mi sembra abbiamo preso dei bust al draft, che sappiamo tutti non essere una scienza esatta.

E se oggi possiamo scambiare per prendere la 1 e costruire una squadra su un nucleo che dice Fultz-Simmons-Saric-Embiid più altri giocatori interessanti, a mio avviso è sempre merito suo.

Io mi sono incazzato per la scelta di Saric perchè avevamo bisogno di gente in gamba, ma alla fine non credo che uno qualsiasi di quelli dopo poteva essere migliore di lui; per lo scambio Carter-Williams, e non c'è neanche bisogno di dire chi aveva ragione. La scelta di Okafor? Beh, col senno di poi chi sarebbe stato meglio? Porzingis certo, ma non ha voluto darci le cartelle cliniche, Booker probabile, ma non valeva assolutamente una 3.

Abbiamo costruito tutto questo senza che mai una volta ci fosse andata di culo, partendo dal roster 2012/2013 che solo a leggerlo viene da piangere.



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8184
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 22/06/2017, 18:45

Brian_di_Nazareth ha scritto:
22/06/2017, 16:26
John Doe ha scritto:
22/06/2017, 16:18

Ti è già stato spiegato da diverse persone, più volte, capisco che sia soggettivo però.
Non è un problema di fare una o dieci stagioni con meno di 20 W. Quello che io, ma sarà sicuramente colpa mia, non accetto è partire ogni anno con l'intenzione di farne 0. Il tanking è un male necessario qualche volta, e accetto che si possa pure perdere di proposito da un certo punto in poi della stagione se serve; arrivare un giorno e pensare: il nostro obbiettivo è fare 0 W nelle prossime 3 stagioni, in totale, non mi va bene.

Poi hai gli stessi risultati, magari è solo una questione di forma, ma non mi va bene. Sarò strano io eh, ma non credo di essere il solo a pensarla così, visto che ora hinkie è a godersi la buonuscita con un mojito in mano.

Ma siccome non controllo io le cose se dovessi sopportare una cosa del genere, che non si è mai vista fino ad ora nella lega, non mi va bene qualche annata a livelli anche molto buoni. Se i sixers fossero stati i raptors vorrei avere almeno un anello nei prossimi, diciamo, 5 anni, altrimenti è un fallimento totale. Non transigerei nemmeno per sfighe, infortuni o roba varia; hai volutamente portato tutto all'estremo, e allora voglio risultati "estremi".

Con un tanking chiamiamolo classico se il ciclo già tornasse alle finali di conference mi andrebbe più che bene. Qualsiasi cosa in più ovviamente tanto meglio.

Sono un perdente io, ma preferisco farmi una vita a 40 W con gli alti e bassi classici che 3 anni come avete fatto voi.
Tanking mai visto è una invenzione dei media: fatti un giro per la storia della lega e ci sono team (Bulls e Maverick) che hanno tankato perggio e più a lungo.
Se invece per tanking classico intenti tanking mascherato da incompetenza (quello che ti fa tenere una top-3 protetta per 3 anni di fila, giusto per fare un esempio) allora sì è mai visto.

Non sei un perdente, solo che è inutile confrontarsi su questo punto: tu non accetti questo tanking se in cambio non avrai una dynasty futura o giù di lì.
A me basta molto meno tanto che nemmeno me li ricordo gli anni passati: io preferisco guardare avanti non dietro.

Ma sono certo che per te nessun risultato sarà mai abbastanza perchè lo hai già battezzato come un fallimento in partenza.....proprio per quello che scrivi.
ti ripeto, non sono i numeri che mi schifano. non sono le L ad essere estreme, ma come ci sono voluti arrivare.
è tutto quello che ci sta dietro e quello che volevano fare quando hanno iniziato a farlo.

io non battezzo il processo come un fallimento in sè. spero che fallisca, questo si. così come penso che si possa vincere anche in maniera diversa da quella che ti ha proposto il vate, e che non per forza era più inattuabile di questa. ma sul fatto che sia già fallito non ho detto nulla, perchè non ho nulla in mano per dirlo.

però ti dico che come metodologia di lavoro, in quanto voluta in maniera così forte e non derivante da incompetenza, mi fa cacare. molto più del perdere perchè sono scarso, fosse per un anno o per 100 anni.
è il modo estremo in cui è stato messo in atto, per come lo intendo (e non solo io) che me lo fa restare sul gozzo. e che mi fa dire che se fossi stato un tifoso sixers qualsiasi cosa meno dell'anello non mi compenserebbe di quello che ho visto.

io capisco che tu la veda in maniera diversa. non capisco perchè tu non possa concepire il fatto che a qualcuno possa fare schifo



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17779
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 18:46

Jack ha scritto:
22/06/2017, 17:57
Dubito fortemente di aver quotato giusto ma non sarà un problema.

Tutto il discorso sui vari metodi di valutazioni, cercando di anticipare in che direzione va la lega, sulla flessibilità è giusto però se andiamo a vedere gli ultimi trenta anni si vince, a parte rari eccezioni, con uno dei migliori giocatori della lega, un altro di altissimo livello (lasciamo stare primi 3 o top 10, il senso è quello) e altri giocatori funzionali al tuo sistema di gioco. Prima o poi un serio candidato all'Mvp devi averlo in rosa e per anni tutti si sono mossi cercando di accaparrarsi appunto un paio di star con gregari da mettere attorno.

Adesso è cambiato e semplificando negli ultimi dieci anni sembra che conti più provare a convincere due, tre giocatori alla volta in una free agency o se sei una squadra forte e non si sa come hai ancora spazio per Durant (è una battuta) è più facile che arrivi da te un big in un contesto già forte e consolidato. Ecco con la strategia di Hinkie questa risulta più difficile secondo me perché se sbagli un paio di scelte sei molto indietro ed è finita, convincere i free agent è molto difficile vedi San Antonio, ne hanno convinto uno in 15 anni e probabilmente hanno anche sbagliato ma è un altro discorso, puoi avere la miglior organizzazione dello sport professionistico americano come vengono sempre chiamati gli Spurs, con uno dei migliori coach della storia e vincere un titolo in dieci anni lo stesso.

Con questo voglio solo dire che per come vedo la Nba adesso, in cui coach esordienti neanche tanto bravi riescono a vincere da subito contano più di una volta i giocatori e quindi se il sistema fa sì che ti trovi con due, tre fenomeni in casa forse funzionerà ma statisticamente, se vai a prendere qualsiasi arco di quattro draft consecutivi secondo me fai fatica ad avere il nucleo giusto e soprattutto prima o poi i soldi devi spenderli e se nella free agency in cui è venuto il momento di non c'è nessuno giusto per te? Lo so che nessuna strategia è sempre vincente ma questa implica per forza che quelli che riesci a prendere in quei due tre anni devono diventare forti e trovarsi bene tra loro e di anni ne avranno tutti attorno ai 23 alla fine del primo contratto da rookie. La storia è fatta per essere riscritta ma di solito un nucleo così giovane non vince e se gli anni passano tenerli assieme è complicato.
Però in questo momento la storia la sta facendo proprio un nucleo giovane partito dal draft che sono riusciti a tenere assieme per 6-7 anni.
A cui hanno aggiunto un FA :forza:
Ultima modifica di Brian_di_Nazareth il 22/06/2017, 18:52, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17779
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 18:50

John Doe ha scritto:
22/06/2017, 18:45

ti ripeto, non sono i numeri che mi schifano. non sono le L ad essere estreme, ma come ci sono voluti arrivare.
è tutto quello che ci sta dietro e quello che volevano fare quando hanno iniziato a farlo.

io non battezzo il processo come un fallimento in sè. spero che fallisca, questo si. così come penso che si possa vincere anche in maniera diversa da quella che ti ha proposto il vate, e che non per forza era più inattuabile di questa. ma sul fatto che sia già fallito non ho detto nulla, perchè non ho nulla in mano per dirlo.

però ti dico che come metodologia di lavoro, in quanto voluta in maniera così forte e non derivante da incompetenza, mi fa cacare. molto più del perdere perchè sono scarso, fosse per un anno o per 100 anni.
è il modo estremo in cui è stato messo in atto, per come lo intendo (e non solo io) che me lo fa restare sul gozzo. e che mi fa dire che se fossi stato un tifoso sixers qualsiasi cosa meno dell'anello non mi compenserebbe di quello che ho visto.

io capisco che tu la veda in maniera diversa. non capisco perchè tu non possa concepire il fatto che a qualcuno possa fare schifo
Certo che lo capisco!
E la tua frase di apertura di questo post mi dice che essendo un qualcosa che deriva da un aspetto....chiamiamolo etico (perdere apposta) io so che qualsiasi risultato raggiungeranno per te non sarà mai abbastanza....proprio perchè si parte da un peccato originale.
Perchè semplicemente il fine non giustifica i mezzi a differenza di quello che predicava un tuo antenato :forza:

Va bene, ma io la penso in modo opposto se si sta nelle regole e per questo non la vedremo mai nello stesso modo su questa cosa.

Non è che non lo capisca è che proprio la penso in modo opposto.
Per questo dico che non c'è molto su cui discutere....ma non è mica un male eh.



DROGBA86
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 12135
Iscritto il: 13/12/2006, 22:15

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda DROGBA86 » 22/06/2017, 18:52

Già venduti 14.000 abbonamenti. Sarà impresa ardua vedere dal vivo i big 3 la prossima stagione. :icon_paper:



Avatar utente
John Doe
Pro
Pro
Messaggi: 8184
Iscritto il: 09/12/2011, 17:18
NFL Team: Indianapolis Colts
NBA Team: Toronto Raptors

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda John Doe » 22/06/2017, 19:34

Brian_di_Nazareth ha scritto:
John Doe ha scritto:
22/06/2017, 18:45

ti ripeto, non sono i numeri che mi schifano. non sono le L ad essere estreme, ma come ci sono voluti arrivare.
è tutto quello che ci sta dietro e quello che volevano fare quando hanno iniziato a farlo.

io non battezzo il processo come un fallimento in sè. spero che fallisca, questo si. così come penso che si possa vincere anche in maniera diversa da quella che ti ha proposto il vate, e che non per forza era più inattuabile di questa. ma sul fatto che sia già fallito non ho detto nulla, perchè non ho nulla in mano per dirlo.

però ti dico che come metodologia di lavoro, in quanto voluta in maniera così forte e non derivante da incompetenza, mi fa cacare. molto più del perdere perchè sono scarso, fosse per un anno o per 100 anni.
è il modo estremo in cui è stato messo in atto, per come lo intendo (e non solo io) che me lo fa restare sul gozzo. e che mi fa dire che se fossi stato un tifoso sixers qualsiasi cosa meno dell'anello non mi compenserebbe di quello che ho visto.

io capisco che tu la veda in maniera diversa. non capisco perchè tu non possa concepire il fatto che a qualcuno possa fare schifo
Certo che lo capisco!
E la tua frase di apertura di questo post mi dice che essendo un qualcosa che deriva da un aspetto....chiamiamolo etico (perdere apposta) io so che qualsiasi risultato raggiungeranno per te non sarà mai abbastanza....proprio perchè si parte da un peccato originale.
Perchè semplicemente il fine non giustifica i mezzi a differenza di quello che predicava un tuo antenato :forza:

Va bene, ma io la penso in modo opposto se si sta nelle regole e per questo non la vedremo mai nello stesso modo su questa cosa.

Non è che non lo capisca è che proprio la penso in modo opposto.
Per questo dico che non c'è molto su cui discutere....ma non è mica un male eh.
È proprio perché il fine giustifica i mezzi che ho fatto partire il discorso.
Perché vincere un anello non è così scontato in nba, ma d'altro canto già arrivare alle finali di conference è un ottimo risultato, soprattutto se ci si va vicini per più anni.
Quindi quale o quanto sarebbe per te, voi, sixers, il risultato che giustificherebbe quanto fatto da hinkie?

Io, dall'alto del mio bias che mi fa giudicare come orribili il mezzo, se tifassi sixers non mi accontenterei con questo ciclo di giocare a ottimi livelli. Qualsiasi cosa meno di un anello non basterebbe a giustificare il fine, e lo interpreterei come un fallimento.

Peggiori i mezzi che uso, maggiori sono i risultati che voglio. Io almeno la penso così. Dal ciclo di ujiri ai raps un altro paio di giri ai PO mi lascerebbero comunque soddisfatto. Se tifassi sixers e facessero la stessa cosa, ma anche qualcosa di meglio, assolutamente no



Avatar utente
Brian_di_Nazareth
Hero Member
Hero Member
Messaggi: 17779
Iscritto il: 11/11/2009, 17:42
NFL Team: Philadelphia Eagles
NBA Team: Philadelphia 76ers
Località: giù al nord
Contatta:

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda Brian_di_Nazareth » 22/06/2017, 19:50

John Doe ha scritto:
22/06/2017, 19:34

È proprio perché il fine giustifica i mezzi che ho fatto partire il discorso.
Perché vincere un anello non è così scontato in nba, ma d'altro canto già arrivare alle finali di conference è un ottimo risultato, soprattutto se ci si va vicini per più anni.
Quindi quale o quanto sarebbe per te, voi, sixers, il risultato che giustificherebbe quanto fatto da hinkie?

Io, dall'alto del mio bias che mi fa giudicare come orribili il mezzo, se tifassi sixers non mi accontenterei con questo ciclo di giocare a ottimi livelli. Qualsiasi cosa meno di un anello non basterebbe a giustificare il fine, e lo interpreterei come un fallimento.

Peggiori i mezzi che uso, maggiori sono i risultati che voglio. Io almeno la penso così. Dal ciclo di ujiri ai raps un altro paio di giri ai PO mi lascerebbero comunque soddisfatto. Se tifassi sixers e facessero la stessa cosa, ma anche qualcosa di meglio, assolutamente no
Ok.
Penso che la risposta sia differente da tifoso a tifoso, perciò ti do la mia (che non ti piacerà): mi basta essere protagonisti per un 5-6-7 anni, magari con un viaggio alle Finals.
Perchè io ho visto l'era di Barkley e quella di Iverson, ma ho visto anche i 20 anni in mezzo e francamente, di anni e anni a botta di 40 W e forse un turno di PO, ne faccio volentieri a meno. E' un film che ho già visto e rivisto e mi da il voltastomaco.

A me questi 3-4 non sono pesati: m'è pesato il sarcasmo un po' ingenuo intorno, ma è stato uno spettacolo vedere come BB ha condotto la squadra nonostante tutto o un Covington venire fuori col lavoro.
Più di una partita di Lou Williams quando era da noi 6 anni fa. O delle bestemmie tirate a Hawes.

Te l'ho detto seriamente: me li sono già dimenticati sti 3 anni.

Quando faccio il mio bilancio da tifoso Sixers, non inizia con Hinkie e non finisce con Embiid.
Inizia con Barkley e, se sono fortunato, finirà con i nipotini di Embiid che magari giocheranno nei Sixers. :forza:

E questi 3-4 di tanking che hanno infastidito più chi non tifa Sixers di chi tifa Phila...."andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia" (cit.)
Mentre qualsiasi piccolo successo, anche uno solo, rimarrà scolpito nella memoria, perchè così funziona per fortuna la mente umana.

Quindi per me, ti ripeto, mi bastano solo 5-6 anni di divertimento ai PO con una opportunità almeno di giocarsi per il titolo, manco con la certezza di vincerlo.

Perchè è così difficile capire questa cosa? Perchè dovrei preferire i 3-4 ultimi anni dei Pistons ad esempio? Cosa hanno raggiunto più di noi? Hanno prospettive migliori oggi?

In 50 di storia Sixers (non l'ultima franchigia del mondo) si contano sulle dita della mano i GM che hanno portato la squadra ad odorare le Finals...



Avatar utente
The Destroyer
Rookie
Rookie
Messaggi: 363
Iscritto il: 09/06/2007, 17:38
Località: Mordor

Re: Philadelphia 76ers, una vergogna per la lega?

Messaggioda The Destroyer » 23/06/2017, 11:13

ripper23 ha scritto:
22/06/2017, 17:14
http://hinkie.theringer.com/

:forza: :forza: :forza:
E' una cosa meravigliosa :laughing: :stralol:




Torna a “NBA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron