Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

il fantabasket degli utenti di playitusa
dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 07/07/2017, 14:48

aeroplane_flies_high ha scritto:
07/07/2017, 14:25
La regola dei protetti non l'ha tolta LA con un trucco
c'è stata una votazione in cui la maggioranza ha deciso di abolirla
Tu che ti metti a parlare di regole è come Gargamella che parla del bene dei puffi.
Anche divertente, ma non credibile.

C'è stata una votazione dove uno con assoluta padronanza del gioco (almeno quanto la mia) ha giocato su certe leve con gli altri perchè sapeva che la sua rimozione gli avrebbe consentito di stracciare 1/3 del regolamento agendo rigorosamente in modo scorretto. Cosa puntualmente successa.
"è inutile datemi retta" blabla"
perdonami la tua opionione è semmai un rafforzativo per ripristinare la regola.
Non è la cosa più importante, ma i fatti hanno dimostrato che serviva eccome.
Era fondamentale anche come disincentivo ad accumulare risorse e pick.
Oggi chi è entrato dopo l'abolizione della regola non ha il buon senso che mostra Lelomb ad esempio.
Era formativa tra le altre cose.

Stop. Poi possiamo anche avere opinioni, i fatti sono fatti.
Poi tra i punti sollevati:
Fossi onesto dovresti rispondere a Sampras.
Perchè siete voi ad aver alzato le offerte in FA e RFA a seconda della convenienza e lo avete poi dichiarato.
Oltre a far cambiare parte delle regole anche in quel contesto. (saltuariamente ci sta, la strategia fissa no)

Voglio vedere come ti orienti sugli rfa e che gli racconti.



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 4977
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda aeroplane_flies_high » 07/07/2017, 15:15

Sampras87 ha scritto:
05/07/2017, 23:18
invece un'altra cosa: per vietare che uno faccia rialzi in RFA solo per alzare i cap dei concorrenti, non ci potrebbe essere una compensatory pick se uno perde il suo giocatore protetto come RFA???
i rialzi fatti per disturbare i concorrenti si combattono lasciando gli RFA ai concorrenti

i Nets hanno appena fatto un'offerta "terribile" per Otto Porter, RFA con Washington, strutturando un contratto con pagamento di metà dello stipendio annuale ad ottobre di ogni anno tra le altre cose

se Washington pensa che Otto Porter valga quel sacrificio lo conferma
se pensa che non lo valga lo lascia andare

penso che chiunque alzi RFA per dispetto si assume un rischio di trovarsi un giocatore "indesiderato" a roster.... non credo sia una mossa molto intelligente... se qualcuno la pratica è un rischio che si assume a suo discapito... i rischi a volte si trasformano in zappe sui piedi

lo scorso anno ad esempio ho lasciato Reggie Jackson a Houston perchè aveva otlrepassato di 100k la soglia entro cui avevo deciso di tenerlo

infine

il tuo parere conta come il mio, come quello dell'ultimo arrivato e come quello di tutti gli altri, o pensi di essere più uguale degli altri?



dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 07/07/2017, 15:31

Oh ecco, se ti limiti all'ovvio non ti contesta nessuno.
Il problema è che hai tirato su la tesi complottista contro gente a cui dovresti accendere un cero.
E la strategia di rilanciare tizio e caio per alterare i prezzi l'hai pagata tutta e con gli interessi.
Marks fa un ragionamento diverso, ma ovviamente c'è qualche attinenza.
Io sono uguale a tutti gli altri, e non è per me che ogni anno si rifacevano le regole per condotta scorretta.
Sei tu semmai che benefici di pazienza, compassione e una mano larga di cui altri non hanno bisogno.

Semplicemente da veterano non commish (quindi libero da vincoli di ruolo) uno cerca di difendere le cose che funzionavano.

Vediamo quest'anno che fai con fa e rfa perchè non ne passa una che è una.



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 4977
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda aeroplane_flies_high » 07/07/2017, 16:05

se poi ogni topic diventa lo spazio per dare libero sfogo alle proprie frustrazioni fai pure

io e penso tutti abbiano capito il tuo punto di vista sulle tre proposte che facevi; aggiungo... lo spirito e gli obiettivi che ti prefiggi sono nobili e condivisibili. Non credo che le modifiche regolamentari che proponi vadano nella stessa direzione dei principi che enunci, ma è solo la mia opinione

sul punto 2 che avanzi, credo non ci sia nulla da discutere, la commissione stessa aveva già indicato che il tema sarebbe stato strutturato e formalizzato

sui punti 1-3 sono in disaccordo e ho provato a spiegare i motivi
abbandono la discussione per evitare di gettare inutile benzina su un fuoco ancora più inutile



dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 07/07/2017, 16:15

E questa delle frustrazioni è tua opinione, io espongo i fatti.
Motivi non ne porti, solo rumori di fondo e revisionismo storico. In genere porti cambi delle regole e caos.
Si sta provando a rimettere a posto i cocci.



Vilamar
Rookie
Rookie
Messaggi: 708
Iscritto il: 12/10/2013, 16:01

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda Vilamar » 07/07/2017, 17:01

dreamtim ha scritto:
06/07/2017, 21:30
E sopratutto non sottovalutate gli impatti antifrode.
A me sinceramente sfuggono questi "impatti antifrode", sicuramente è un mio limite, quindi potresti spiegarmi con un esempio di operazione scorretta del passato che sarebbe stata evitata con l'esistenza di questa regola?



dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 07/07/2017, 17:21

Vilamar ha scritto:
07/07/2017, 17:01
dreamtim ha scritto:
06/07/2017, 21:30
E sopratutto non sottovalutate gli impatti antifrode.
A me sinceramente sfuggono questi "impatti antifrode", sicuramente è un mio limite, quindi potresti spiegarmi con un esempio di operazione scorretta del passato che sarebbe stata evitata con l'esistenza di questa regola?
Diventa complicata rendere al meglio, è tutto legato al concetto del core dei nove (prima erano otto se ricordo bene) che in aggiunta agli eventuali rfa e TO possono arrivare senza eccessivi sforzi a 12 giocatori ad esempio.
Se ad esempio non ho questo vincolo posso lavorare per accumulare contratti pluriennali che mi tornano buoni tra un anno, aggirando la regola.
George è un esempio perfetto. Prendi uno fermo un anno per giocare su una regola pensata per altro con la certezza che puoi fare tutte le operazioni che vuoi perchè le regole non ti impongono limiti.
Vale anche deterrente. Lelomb il limite dei 10 pluriennali massimi di riffa o di raffa lo abbraccia già,
gli altri no e spesso ci ritroviamo con roster gonfi, immobili e con pochi giocatori nei ruoli x e y facilmente movibili.
Nota la tendenza. Tante squadra con oltre 20/30 mil e uno o due slot da riempire.
In mezzo una marea di gente che dovrebbero scambiare o tagliare che stagna.
Se tu gli dai un limite facilmente raggiungibile fai scendere le rimanenze. O tradano o non rifirmano, si autoalimenta meglio il sistema.

Pongo a esempio uno che per colpe contigenti vuole tankare.
Senza il limite dei nove (ed è successo) arriva a 13 pluriennali distruggendo il roster in questione alterando il buon senso dello scambio alterando la corsa po per raccattare asset.
Con un limite diventa (di norma) anche più attenta la gestiione in uscita.
Limita anche le potenziali scommesse in parcheggio (una o due oltre sono troppe) che favoriscono un annuale più performante.
La regola garantisce e agevola un minimo sindacale di buon senso in cui operare.
Ti fa unire dei puntini, poi su 16 squadra almeno qualcuna il casino lo fa lo stesso.
Il quid è ridurle il più possibile.
A naso anche per me potrebbe essere apparentemente controproducente ma in passato ha pagato dividendi per tutti.


Già il fatto che se ne parli e aiuti un neofita o un secondo anno verso una gestione più efficace è comunque una win win.



Sampras87
Senior
Senior
Messaggi: 2202
Iscritto il: 28/08/2014, 11:24

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda Sampras87 » 07/07/2017, 18:16

aeroplane_flies_high ha scritto:
07/07/2017, 15:15
Sampras87 ha scritto:
05/07/2017, 23:18
invece un'altra cosa: per vietare che uno faccia rialzi in RFA solo per alzare i cap dei concorrenti, non ci potrebbe essere una compensatory pick se uno perde il suo giocatore protetto come RFA???
i rialzi fatti per disturbare i concorrenti si combattono lasciando gli RFA ai concorrenti

i Nets hanno appena fatto un'offerta "terribile" per Otto Porter, RFA con Washington, strutturando un contratto con pagamento di metà dello stipendio annuale ad ottobre di ogni anno tra le altre cose

se Washington pensa che Otto Porter valga quel sacrificio lo conferma
se pensa che non lo valga lo lascia andare

penso che chiunque alzi RFA per dispetto si assume un rischio di trovarsi un giocatore "indesiderato" a roster.... non credo sia una mossa molto intelligente... se qualcuno la pratica è un rischio che si assume a suo discapito... i rischi a volte si trasformano in zappe sui piedi

lo scorso anno ad esempio ho lasciato Reggie Jackson a Houston perchè aveva otlrepassato di 100k la soglia entro cui avevo deciso di tenerlo

infine

il tuo parere conta come il mio, come quello dell'ultimo arrivato e come quello di tutti gli altri, o pensi di essere più uguale degli altri?
ma stai parlando con me?? :penso:


Winning cures more ills than penicillin (V.Fangio)

Vilamar
Rookie
Rookie
Messaggi: 708
Iscritto il: 12/10/2013, 16:01

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda Vilamar » 07/07/2017, 18:51

No Sampras, 9 su 10 il match è Tim vs AFH :stralol:



Vilamar
Rookie
Rookie
Messaggi: 708
Iscritto il: 12/10/2013, 16:01

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda Vilamar » 08/07/2017, 10:21

Ho letto con attenzione le argomentazioni di Tim, ma rimango dubbioso sull'effettivo impatto di questa regola.
Nove protetti sono molti, ma soprattutto non mi convince il funzionamento del mercato dei protetti.
Se ci finisce un giocatore con poco valore o con un valore depauperato dal rapporto valore/contratto, questo non riceverà offerte.
Se ci finisce un giocatore di valore, riceverà offerte, ma il proprietario poi potrà comunque pareggiarlo.
In entrambe i casi la regola dei protetti non avrebbe nessun impatto se non quello di appesantire il cap del team che riceve offerte per il proprio giocatore, ma di quanto?
Se d'altro canto volessi "liberarmi" di un giocatore valido che ho a roster, lo potrei fare anche ora mettendo un post nella sezione "A.a.a Bidoni Vendesi (cit.)" dicendo che voglio liberarmene. Una trade giocatore + 2nd x 2nd la puoi fare rendendo la cessione gratuita....

Anche sul discorso "evitare casi George" rimango dubbioso.
Se qualcuno investe in FA su un infortunato dichiarato, lo farà sicuramente perchè conta di tenerlo in quelle future e lo proteggerà e se non sbaglio non potrà avere il bonus salariale con il nuovo regolamento.

In sostanza non è che sia contrario alla regola, è che non riesco ad apprezzarne i vantaggi che Tim ha cercato di sottolineare



Avatar utente
goldenboylepre
Pro
Pro
Messaggi: 3353
Iscritto il: 25/07/2010, 20:49
NFL Team: Indianapolis Colts
Località: Provincia di Lecce

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda goldenboylepre » 10/07/2017, 20:23

1° proposta: io ho un'altra proposta per la questione pick che non va contro quella proposta da Tim anzi potrebbero anche coesistere. Inizierei a pensare a mettere le protezioni alle scelte proprio come succede in NBA. Naturalmente tutto andrebbe studiato attentamente ma mi sembra che sia una regola NBA che possa essere traslata anche in Dinasty. Per quanto riguarda lo scambio di spazio salariale per pick non so perché ma non mi piace tanto, anche se sicuramente darebbe movimento, forse perché a me piace vedere gli sheets con lo stesso numero :stralol: :stralol:

2° proposta: il premio punteggi non dovrebbe essere regolamentato perché non è una cosa che dovrebbe andare troppo per le lunghe. Sapete perché lo abbiamo inserito? Per spingere tutti a postare entro i limiti prestabiliti. Una volta raggiunto questo obiettivo, naturalmente siamo lontani dal raggiungerlo considerati gli ultimi anni, sarebbe stato tolto il premio. Anche per questo è di entità ridicola. La questione deroghe, dovrebbe essere accettata solo la prima per poter accedere all'eventuale premio mentre dalla seconda dovrebbe scattare il contatore.

3° proposta: Secondo me abbiamo già fatto molto per avere ogni anno sempre buona merce sul mercato eliminando i RFA in uscita da contratti triennali (escludendo quelli in uscita dal rookie contract). Tutto il resto dei cambiamenti avrebbe impatto quasi nullo quindi non so quanto senso possa avere inserire un'ulteriore regola, anche se lo spirito dell regola è molto onorevole.



Baroneir
Rookie
Rookie
Messaggi: 127
Iscritto il: 08/04/2017, 1:04
NBA Team: New York Knicks

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda Baroneir » 12/07/2017, 17:15

La questione delle protezioni mi piace molto perchè rende tutto molto verosimile all'Nba reale, però credo che non serva una vera e propria regolamentazione: alla fine sta agli accordi tra i proprietari decidere se scambiare integralmente una pick o proteggerla. Per i commish poi si tratterebbe soltanto di aggiungere una breve nota alla sezione "Lista delle Future Scelte ai Draft".



Avatar utente
aeroplane_flies_high
Pro
Pro
Messaggi: 4977
Iscritto il: 12/09/2002, 13:12
NBA Team: Los Angeles Lakers
Località: Venessia

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda aeroplane_flies_high » 14/07/2017, 1:07

Provo a fare alcune riflessioni in merito al regolamento.

A mio parere la dinasty dovrebbe provare a ricalcare quanto più possibile l'evolversi del regolamento NBA, senza discostarsi troppo.

Questo mi porta a condividere con voi due questioni:

1) il cap: un anno fa circa è entrata in vigore una nuova regolamentazione, a seguito del fatto che il cap dinasty fisso per tanti anni a 55 mln stava diventando un “problema” a causa del fatto che i contratti dei giocatori NBA sarebbero/sono saliti con l'aumento considerevole del cap. È stato quindi deciso un aumento del cap in proporzione al previsto aumento di cap NBA... purtroppo stiamo andando in una direzione dove il cap dinasty è stato aumentato sulle stime del cap NBA di un anno fa che però sono state riviste verso un significativo ribasso. Si parlava di cap a 110 mln per il 2017-18, mentre come sapete da una decina di giorni è stato fissato a 99 mln. Idem per il 2018-19, era in previsione un aumento molto cospicuo, ma le ultime proiezioni danno il cap a 102 mln.
All'epoca avevo avviato la discussione proponendo di lasciare intatto il cap a 55 mln, andando a modificare di anno in anno le basi d'asta in modo da rendere accessibile il mercato FA. Nessuna recriminazione in merito, si è andati in direzione diversa e tornare indietro mi pare inutile.
Resta il problema indicato... già per questa stagione il nostro cap è pensato su un cap NBA di 110 mln, mentre invece è di 99 (non vorrei aver detto fregnacce, ma il calcolo dell'aumento percentuale del cap dinasty credo sia stato calcolato sui 110 mln appunto).
Forse si potrebbe tenere una percentuale fissa tra cap NBA e cap dinasty ed una volta formalizzato quello NBA, ufficializzare anche il nostro cap, quindi avere la cifra esatta ogni inizio luglio. O forse pensare ad un'altra formula ancora.

2) l'NBA da quest'anno ha ampliato il roster delle squadre a 17, con 2 giocatori che possono essere messi sotto contratto con la formula 2way-contract, ovvero possono giocare in NBA o in G-League (la lega di sviluppo). Questo permette ad ogni franchigia di “controllare” la crescita di alcuni prospetti facendoli giocare in maniera ampia nella lega di sviluppo, ma all'occorrenza chiamandoli in NBA.
Avanzo l'ipotesi che si possa pensare ad una formula analoga anche in dinasty, ovviamente non per la stagione 2017-18; l'idea che mi sono fatto è che si potrebbe tenere il roster a 15 com'è ora, ma permettendo la firma di 1 o 2 giocatori con la formula che già esiste per gli stash players, ovvero mantenendo i diritti sul giocatore. Attualmente si può usare questo tipo di strategia solo per i draftati che giocano in un campionato esterno all'NBA, ma si potrebbe pensare che per 1 o 2 giocatori possa valere anche per chi è sotto contratto NBA. Il giocatore su cui si mantengono i diritti (stesse percentuali degli stash? 60% sul salario del primo anno, 40% secondo, etc.) verrebbe acquisito via free agency e può poi venir attivato sempre rimanendo nei 15 a roster, quindi se una squadra fosse già a 15 dovrebbe tagliare un giocatore per creare uno slot a roster.

Spero che le mie riflessioni possano essere un punto di inizio per il confronto tra i giocatori, nessuna delle due questioni è urgente, entrambe mi sembrano inapplicabili alla stagione 2017-18, ma credo che siano tematiche su cui si possa implementare e migliorare il regolamento.

Buona estate a tutti



dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 14/07/2017, 2:19

rispetto a quanto proposto da Aereoplano:

1) abbiamo bisogno di programmare ed è necessaria una cifra su cui costruire una offerta pluriennale importante (che so decido di dare 3 anni a KD e pianifico quanto mi pesa sul cap per 3 anni), calcolo il cap di conseguenza e quello deve essere.
Al limite possiamo tenere i limiti pensati l'annata scorsa senza incrementare.
La lega si sta ammazzando contro il muro della luxury tax (e nel 2018 esploderà a riguardo) per cui mi sembra davvero controproducente scendere o cercare una forchetta fissa su un cap che allo stato attuale vincola pochissimo la lega di Silver.
Una squadra NBA puo uccidersi di Luxury, noi abbiamo il cap hard e non possiamo sforare.
Per cui avere un margine appena superiore mi pare una cosa che cade a fagiolo.
Basta poi guardare che è successo quest'anno.
Una marea di buoni giocatori non sono stati firmati in free agency perchè erano troppo cari per le nostre tasche. Certamente non è facile approdare al mercato della fascia media NBA perchè per le nostre tasche è carissimo.
Ribadisco quindi che la situazione attuale non è perfetta ma assolutamente realistica e funzionale al gioco.
Se scendi di cap o attualizzi una forbice in una lega come la NBA che il cap ce l'ha "soft" (e noi no) mi pare una clamorosa svista.
Quindi assolutamente contrario a cambiare o andare nella direzione suggerita.
Sono favorevole a restare cosi. Con un limite fisso e ben chiaro anno dopo anno
E disposto a scendere con l'elmetto per difenderlo.
Figurati poi sprecare il lavoro che ci è costata la regola.


2) Un idea carina ma sono contrario anche qua.
Torniamo sempre al discorso del Cap Hard e di una lega che deve essere pensata per la circolazione e il ricambio.
Abbiamo già il problema di roster elefantiaci, aumentare questo range credo sia dannoso come la peste per quanto di base sia un concetto cool.
Premetto che fare una simulazione NBA non vuol dire prendere a carta carbone le regole e copiarle.
Siamo già in un contesto clamorosamente irrealistico dove le squadre NBA si scambiano anche le poltrone o progettano trade a 4/5 squadre mentre noi abbiamo il 60% della lega immobile. Cosa che è clamorosamente lontano dalla realtà.
qualsiasi regola che aumenta giocatori da firmare e li toglie dai fa per me è dannosa come la peste.
Senza contare il lato potenzialmente doloso della faccenda se una regola del genere non la scrivi con 12mila clausolette difficili da aggirare.
Credo sia dannosa per tutti, e potrebbe ammazzare il già loffio ed esiguo numero di scambi.
Ripeto andare più vicino possibile alla NBA significa ricreare un microclima simile, non fare la lista del "sta regola c'è ok, questa no allora non è realistica" Oggi a afuria di fare cosi, lo siamo molto relativamente.
Regola che mi pare pericolosa in tutto e per tutto.
Ultima modifica di dreamtim il 14/07/2017, 2:26, modificato 2 volte in totale.



dreamtim
Messaggi: 10688
Iscritto il: 11/09/2002, 0:18
Località: Mike alias Nessuno scrive:"Alle elezioni per i rappresentanti d'istituto il bibitaro raccolse l'88%

Re: Nuove proposte Regolamentari (2018/2019)

Messaggioda dreamtim » 14/07/2017, 2:24

Baroneir ha scritto:
12/07/2017, 17:15
La questione delle protezioni mi piace molto perchè rende tutto molto verosimile all'Nba reale, però credo che non serva una vera e propria regolamentazione: alla fine sta agli accordi tra i proprietari decidere se scambiare integralmente una pick o proteggerla. Per i commish poi si tratterebbe soltanto di aggiungere una breve nota alla sezione "Lista delle Future Scelte ai Draft".
sono d'accordo, scrivendola per bene puo' essere una buona idea.




Torna a “Dinasty NBA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron